UniCa UniCa News Notizie Creazione di impresa e occupazione: il Crea con Spirulina riparte dal Sulcis e viene raccontato anche dal Tg1

Creazione di impresa e occupazione: il Crea con Spirulina riparte dal Sulcis e viene raccontato anche dal Tg1

L'idea, e la visione, rimbalza in prima serata sul telegiornale dell'ammiraglia Rai. L'alga è al centro delle principali filiere di sviluppo e investimento negli ambiti alimentari, farmaceutico, cosmesi e altro. Il Centro servizi di UniCa e la miniera di Nuraxi Figus, tra ricerca, idee e sede del progetto. Presentato il bando che prevede la formazione di trenta figure specialistiche. Ai lavori hanno preso parte Maria Chiara Di Guardo, Alberto Angioni e Cristiano Galbiati. Le iscrizioni si chiudono il 31 dicembre
28 novembre 2021
La spirulina viene impiegata in vari settori in forte espansione: dal cibo a cosmesi, aerospazio, farmaceutica

Spirulina Noa per le imprese: scenario e opzioni in forte evoluzione

Mario Frongia

Giovedì 25 novembre 2021, al Crea UniCa (Centro servizi per l’innovazione e l’imprenditorialità - Università di Cagliari) - si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del nuovo progetto di creazione di impresa firmato UniCa. Alla conferenza stampa su "Spirulina Noa" hanno preso parte, con Maria Chiara Di Guardo (direttore e responsabile Crea), Cristiano Galbiati, (Full professor Physics Department-Princeton University) e Alberto Angioni (dipartimento Scienze della vita e dell’ambiente, UniCa).

Cagliari. La professoressa Di Guardo intervistata dall'inviata Giulia Serenelli per il Tg1 Rai
Cagliari. La professoressa Di Guardo intervistata dall'inviata Giulia Serenelli per il Tg1 Rai

Coltivazione, territorio e distretto economico: candidature entro il 31 dicembre

Il progetto “Spirulina Noa per le imprese” è il naturale proseguimento del percorso “Spirulina del Sulcis”. Finanziato dalla Regione Sardegna, il progetto ha consentito la sperimentazione della coltivazione della microalga spirulina con l’implementazione di un sistema innovativo di coltivazione che sfrutta le caratteristiche geomorfologiche dei terreni di proprietà della Carbosulcis. “Il progetto ha l’obiettivo di sostenere l’avvio di nuove attività imprenditoriali nel territorio utilizzando i derivati dei prodotti della ricerca. Nello specifico, a partire da un sistema innovativo di coltivazione dell’alga spirulina, anche grazie all’esperienza maturata con il progetto di eccellenza del Contamination Lab, si intende favorire la creazione di un distretto economico sfruttando i derivati di questa alga dall’alto potenziale economico” spiega la professoressa Di Guardo, direttore del Crea.

Chiara Di Guardo durante la presentazione di "Spirulina noa"
Chiara Di Guardo durante la presentazione di "Spirulina noa"

Didattica e ricerca superspecializzata, tarsferimento tecnologico e opzioni per il territorio

Su caratteristiche, attenzione dei mercati, proficuo impatto socioeconomico sul territorio e, ovviamente, dinamiche di ricerca e studio, si sono espressi i professori Galbiati e Angioni. Il progetto “Spirulina Noa per le imprese” sarà rivolto a trenta partecipanti di alto profilo, con una forte motivazione all’innovazione e all’autoaffermazione, residenti sull’intero territorio regionale. Le candidature potranno pervenire entro il 31 dicembre 2021 con le modalità riportate all’interno dell’avviso di selezione pubblicato sui siti d'ateneo e del Crea UniCa (www.crea.unica.it).

Informazioni: La conferenza stampa si tiene con la sola presenza di cronisti e istituzioni e sarà trasmesso in streaming sui canali social del Crea Unica accessibili anche dal sito ufficiale del Centro www.crea.unica.it.
L'avviso è pubblicato su

www.unica.it/unica/it/ateneo_s14_ss3.page
www.facebook.com/unicacrea   
www.instagram.com/creaunica/?hl=it
www.youtube.com/channel/UCbSuDZ7SylBrsAAV0HKxcLQ.  

Laura Poletti, responsabile comunicazione Terza missione, Crea UniCa - 070.675 8440

Da sinistra, Cristiano Galbiati e Alberto Angioni
Da sinistra, Cristiano Galbiati e Alberto Angioni

Ultime notizie

02 dicembre 2021

Webinar sul progetto ‘‘Acuadori’’

Domani, venerdì 3 dicembre, inizia alle 10,30 il seminario online riguardante la Piattaforma ICT per la gestione sostenibile dell'acqua destinata alla vitivinicoltura di qualità. Il professor Massimo Barbaro, del Dipartimento di Ingegneria elettrica ed elettronica, quale responsabile scientifico del progetto per l’Università di Cagliari, è nel team di cui fanno parte anche Costantino Sirca (Università Sassari), Katiuscia Zedda (Abika), Roberta Pilloni (Cantine Su’Entu) e Federico Razzu (Viticoltori Romangia). DIRETTA WEB sul CANALE YOUTUBE di UNICA

02 dicembre 2021

Idee, arte e cultura a cavallo del Covid

Domani, secondo appuntamento del ciclo di seminari dai temi trasversali e inclusivi. Coordinati da Marco Zurru e Clementina Casula, gli eventi nascono dai dipartimenti di Scienze politiche e sociali e Lettere, lingue e beni culturali, in partnership con l'assessorato alla Cultura del comune di Cagliari e con l'Associazione enti locali, attività culturali e di spettacolo. Le news su iscrizioni e crediti formativi per studentesse e studenti

01 dicembre 2021

«Tecnologia è Biologia», una conferenza alla Fondazione di Sardegna

Venerdì 3 e sabato 4 dicembre dalle 18, nella sala conferenze della Fondazione di Sardegna a Cagliari, si svolgerà l'iniziativa dedicata alla conoscenza nell'era digitale con il coordinamento scientifico di Silvano Tagliagambe, l'organizzazione di Kitzanos e EjaTv, il sostegno della Fondazione e il patrocinio dell'Università degli Studi di Cagliari. Previsti gli interventi del Magnifico Rettore, Francesco Mola, e della viceministra allo Sviluppo economico, Alessandra Todde. RASSEGNA STAMPA

01 dicembre 2021

Sanità e territorio, la sfida della collaborazione

L’intervento del Rettore Francesco Mola ha acceso il dibattito al “Welcome Doctors 2021”, l’iniziativa organizzata dall’associazione “Dipartimento medico” per dare il benvenuto alle specializzande e agli specializzandi. Alla Cittadella universitaria di Monserrato confronto serrato tra buona parte delle istituzioni sarde, medici in formazione, docenti e i vertici dell’Ateneo: il dialogo è aperto per lo sviluppo della nostra società

Questionario e social

Condividi su: