UniCa UniCa News Notizie Il ricordo, la memoria

Il ricordo, la memoria

Ci ha lasciati all’età di 90 anni Luigi Concas. Per quaranta anni è stato semplicemente “il professore”, autorevole, severo, certamente difficile, tuttavia amato sia dagli studenti, sia dai colleghi, sia dal personale amministrativo che per lui in genere aveva una autentica venerazione
25 luglio 2021
Luigi Concas

Con la scomparsa di Concas, per certi versi si chiude il periodo aureo dei grandi giuristi della scuola cagliaritana, iniziato con la rinascita post bellica che ebbe l’apice negli anni sessanta

Luigi Concas ci ha lasciati il 25 luglio scorso, all’età di 90 anni. Era nato a Pola nel 1931. Ingegno assai precoce, divenne giovanissimo - e per esame, sottolineo - avvocato cassazionista (non semplicemente procuratore legale, come accadeva sempre).

La sua carriera forense è nota a chiunque e non è il caso di dilungarsi. Certamente godeva di una fama universale; per quaranta anni dominò il foro cagliaritano, ma la sua autorevolezza lo precedeva praticamente ovunque, e non mancano i testimoni oculari di quanta autorevolezza godesse a Roma davanti alla Suprema Corte di Cassazione.

Qui, tuttavia, va sottolineato il contributo accademico di Luigi Concas. Era un giurista di altri tempi e atipico, scevro da logiche di apparentamento accademico per gruppi o per scuole. Padrone del diritto penale, rifuggiva il dogmatismo, possedeva un pensiero assolutamente originale. Dotato di una cultura rara, i suoi inizi accademici si rinvengono – si pensi – nella storia del diritto, settore ove si rese autore anche di alcune giovanili pubblicazioni collaborando sia con Ennio Cortese sia con Mario Talamanca. Nel diritto penale, fu influenzato da Alessandro Malinverni, che insegnò a Cagliari dal 1956 al 1961, e da Marco Boscarelli, a Cagliari come straordinario nel 1965. Per quaranta anni Concas fu semplicemente “il professore”, autorevole, severo, certamente difficile, tuttavia amato sia dagli studenti, sia dai colleghi, sia dal personale amministrativo che per lui in genere aveva una autentica venerazione.

Concas era un professore di una università molto diversa da quella attuale. Non ha lasciato un numero elevato di pubblicazioni (sebbene sia doveroso ricordare ad es. la voce enciclopedica Scriminanti, in Noviss. Dig. It., Torino 1960, pag. 796), ma ogni sua lezione era realmente un saggio a sé stante. Anche successivamente al pensionamento, il professore era infatti gettonatissimo da tutte le scuole post lauream. Con la scomparsa di Concas, per certi versi si chiude il periodo aureo dei grandi giuristi della scuola cagliaritana, iniziato con la rinascita post bellica che ebbe l’apice negli anni sessanta (basti ricordare i grandi romanisti Antonio Masi, Mario Talamanca e Carlo Augusto Cannata, il privatista Vincenzo Buonocore, la crescita dei docenti locali Angelo Luminoso e Antonio Basciu, quest’ultimo purtroppo prematuramente scomparso negli anni ottanta del secolo scorso). Egli apparteneva a una generazione di studiosi notevoli, che va purtroppo a scomparire, della vecchia Facoltà di giurisprudenza cagliaritana. Era senza dubbio una persona assai particolare e come suol dirsi “non facile”. Sprigionava autorevolezza, non amava i modi sciatti e il facile “darsi del tu”, sebbene in tanti e in più occasioni hanno potuto sperimentare la sua carica umana non comune.

Cristiano Cicero

Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza

Ultime notizie

17 settembre 2021

Transizione energetica, la roadmap della Sardegna

Università di Cagliari, Sotacarbo ed Enea curano la due giorni sul tema chiave per lo sviluppo del sistema Italia. Tecnologie, scenari e politiche di riqualificazione, formazione e neutralità climatica al centro del dibattito con le massime cariche regionali e nazionali del comparto. Apertura dei lavori con i rettori Francesco Mola e Gavino Mariotti. Nel team organizzativo lo staff di Fabrizio Pilo, prorettore per Innovazione e territorio

17 settembre 2021

A Giacomo Cao il Premio Navicella Sardegna 2021

Il docente del Dipartimento di Ingegneria meccanica, chimica e dei materiali premiato nella sua qualità di scienziato con il prestigioso riconoscimento assegnato annualmente a personalità sarde, di nascita, di origine o di adozione, che abbiano dato lustro alla Sardegna a livello nazionale ed internazionale. Sabato 18 settembre alle 21 su Videolina uno speciale sul Premio

16 settembre 2021

Cagliari capitale mondiale delle scienze computazionali

Organizzata con successo dal DICAAR la ventunesima conferenza internazionale ICCSA su “Computational Science and its Applications”. Inaugurate il 13 settembre dal prorettore vicario Gianni Fenu, le quattro giornate di lavori in modalità mista, in presenza e online, ospitate dalla facoltà di Ingegneria di UniCa, contano oltre 400 partecipanti di ben 58 diverse nazioni. Oggi la conclusione e l’appuntamento in Spagna per la prossima edizione

16 settembre 2021

CyberChallenge 2021, i campioni premiati dal rettore

Stamani in aula magna i sei giovani vincitori e il team dell’Università di Cagliari che nell’ultima edizione ha superato la concorrenza di trentuno atenei e due scuole militari conquistando il titolo nazionale nelle sfide di difesa e attacco informatico. Francesco Mola: “Portiamo l’orientamento e la divulgazione nei singoli Comuni e in tutte le scuole”

Questionario e social

Condividi su: