UniCa UniCa News Notizie BESTMEDGRAPE, al via la selezione di 30 potenziali imprenditori e imprenditrici

BESTMEDGRAPE, al via la selezione di 30 potenziali imprenditori e imprenditrici

Il progetto finanziato all’interno del programma ENI CBC MED e coordinato dall’Università di Cagliari, con il coinvolgimento di partner dalla Francia, dal Libano, dalla Tunisia e dalla Giordania, giunge alla fase operativa di interazione con le imprese. L’obiettivo è il trasferimento tecnologico per la lavorazione degli scarti della vite. La scadenza del bando è fissata alle 12 del 24 novembre. RASSEGNA STAMPA
10 ottobre 2020
BESTMEDGRAPE

Al via la selezione delle imprese per la fase di trasferimento tecnologico del progetto BESTMEDGRAPE

Roberto Ibba

Cagliari, 9 ottobre 2020 - UniCa ha indetto la selezione di 30 candidati per l’ammissione al percorso di trasferimento tecnologico e di accompagnamento alla creazione d’impresa all’interno del progetto "New Business opportunities & Environmental suSTainability using MED GRAPE nanotechnological products – BESTMEDGRAPE", finanziato dal programma ENI CBC Bacino del Mediterraneo 2014-2020

La domanda di partecipazione, corredata dalla documentazione richiesta dal bando, deve essere inviata entro le 12 del 24 novembre esclusivamente tramite PEC (Posta Elettronica Certificata) all’indirizzo: protocollo@pec.unica.it con il seguente oggetto: Avviso Pubblico di selezione per l’ammissione al Percorso di accompagnamento alla creazione d’impresa nell’ambito del PROGETTO BESTMEDGRAPE. 

Una parte del gruppo di lavoro di BESTMEDGRAPE
Una parte del gruppo di lavoro di BESTMEDGRAPE

Un percorso di accompagnamento alla creazione di impresa per sfruttare gli scarti della viticoltura

Il percorso di accompagnamento alla creazione di impresa, aperto a tutti coloro che sono pronti a mettersi in gioco per realizzare concretamente un’idea imprenditoriale che punti all’innovazione e alla sostenibilità, si realizzerà dal mese di gennaio 2021 al mese di agosto 2022. La partecipazione è gratuita e i 10 migliori progetti tra i 30 selezionati riceveranno un voucher di 5.000 euro e consulenze personalizzate per realizzare il proprio business. 

Il progetto, coordinato da Gianluigi Bacchetta e Maria Manconi, grazie all’esperienza del Dipartimento di Scienze della Vita e dell’Ambiente, dei partner e del know-how del CREA UNICA - Centro Servizi di Ateneo per l’Innovazione e l’Imprenditorialità, punta a promuovere il trasferimento tecnologico dei risultati della ricerca sulla vite e i possibili utilizzi dei sottoprodotti di vinificazione, con l’obiettivo di sostenere la nascita di nuove startup o il potenziamento di imprese già esistenti. I sottoprodotti di lavorazione del vino sono spesso considerati scarti di difficile smaltimento mentre, se adeguatamente sfruttati, hanno grandi potenzialità commerciali. 

Gianluigi Bacchetta, coordinatore del progetto
Gianluigi Bacchetta, coordinatore del progetto

RASSEGNA STAMPA

L'UNIONE SARDA del 10 ottobre 2020

Cagliari - pagina 17

SELEZIONE PER 30 CANDIDATI

Maria Manconi coordina un progetto di sostegno alla creazione d'impresa per il quale l'Università seleziona 30 candidati.

La notizia su L'Unione Sarda del 10 ottobre 2020 a pagina 17
La notizia su L'Unione Sarda del 10 ottobre 2020 a pagina 17

L'UNIONE SARDA dell'11 ottobre 2020

Economia - pagina 22

Selezione al via

Start-up, corsa per 30

Il progetto finanziato all'interno del programma Eni Cbc Med e coordinato dall'Università di Cagliari, con il coinvolgimento di partner dalla Francia, dal Libano, dalla Tunisia e dalla Giordania, giunge alla fase operativa di interazione con le imprese. L'obiettivo è il trasferimento tecnologico per la lavorazione degli scarti della vite. La scadenza del bando è fissata alle 12 del 24 novembre. Unica ha indetto la selezione di 30 potenziali imprenditori e imprenditrici.

La notizia su L'Unione Sarda dell'11 ottobre 2020
La notizia su L'Unione Sarda dell'11 ottobre 2020

Link

Ultime notizie

25 giugno 2022

Antonio Pigliaru, un pensiero ancora attuale che sfida il presente

Convegno internazionale di ampio respiro sull'opera dello studioso sardo, a 100 anni dalla nascita. In Aula Maria Lai si sono confrontati sui suoi studi docenti e ricercatori di tutto il mondo: in tutti gli interventi è emerso l'estremo rigore della sua ricerca, il metodo e la passione che costringono a confrontarsi senza retorica sui suoi scritti, a partire dalla nuova edizione del volume più noto

24 giugno 2022

International Smart City School 2022: the challenge of climate change

SUMMER SCHOOL EUROPEA A CAGLIARI. Dal 20 giugno sono iniziate le attività della scuola internazionale sulle smart cities e la sfida imposta dal cambiamento climatico. L’iniziativa dell’Università di Cagliari, curata dal docente Luigi Mundula e organizzata insieme agli altri atenei Ue dell’alleanza Educ - Paris Nanterre, Rennes 1, Potsdam, Masaryk, Pécs - impegnerà studenti e professori delle sei università fino al primo luglio. In programma un ricco calendario di lezioni in lingua inglese, eventi, aperiNET, lavori di gruppo, visite di studio e culturali, con ampio spazio all’interazione dei partecipanti internazionali

24 giugno 2022

Un percorso che punta sulle persone: inaugurato oggi il master in gestione delle risorse umane

“L’obiettivo è agire sul territorio per rilanciarlo attraverso la formazione di profili di alta professionalità”: così Gianni Fenu, prorettore vicario dell’Università di Cagliari, ha aperto l’incontro inaugurale del master di II livello in Gestione e sviluppo delle risorse umane, che formerà 36 professioniste e professionisti nel settore della gestione e valorizzazione del personale.

24 giugno 2022

Sinergia, tra visione e prospettive. La proficua intesa tra Università di Cagliari e il ministero della Difesa

Ecocompatibilità, materiali innovativi e sostenibilità per la riqualificazione delle aree militari. Inaugurata la mostra che narra un progetto solido e condiviso. “I partenariati di pregio, come questo con l’Esercito, sono la nostra forza” dice Francesco Mola. “Il mondo universitario è garanzia di buone pratiche” aggiunge Giancarlo Gambardella. “Ottima occasione di confronto sullo sviluppo del paese” spiega Donatella Rita Fiorino. “La Scuola di architettura vara progetti ambiziosi” sottolinea Caterina Giannattasio

Questionario e social

Condividi su: