UniCa UniCa News Notizie Al Senato si parla di QualityRights

Al Senato si parla di QualityRights

La presentazione del progetto coordinato da Mauro Giovanni Carta aprirà il dibattito che si terrà venerdì 28 febbraio nella Sala Atti Parlamentari della Biblioteca: l’iniziativa di un team del nostro Ateneo che ha affiancato l’Organizzazione Mondiale della Sanità viene indicata da esperti e osservatori internazionali come buona pratica da imitare nel campo del rispetto dei diritti umani e dell’inclusione nella società civile delle persone con disabilità psicosociale. Ai lavori è previsto l’intervento di Alessandra Carucci, Prorettore all’Internazionalizzazione di UniCa
20 febbraio 2020
Il team del progetto nel cortile interno del Municipio di Cagliari: al centro Mauro Giovanni Carta

Un'iniziativa di grandissimo rilievo internazionale, che attesta l'autorevolezza scientifica raggiunta dai ricercatori dell'Ateneo di Cagliari anche in un campo delicatissimo come il rispetto dei diritti umani delle persone con disabilità

Sergio Nuvoli

Cagliari, 20 febbraio 2020 – Sarà presentato venerdì 28 febbraio nella Biblioteca del Senato il progetto “QualityRights” sul rispetto dei diritti umani e sull’inclusione nella società civile delle persone con disabilità psicosociale, che ha visto l’Università di Cagliari come partner privilegiato dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.

L’iniziativa - che si svolgerà nella Sala Atti parlamentari a partire dalle 10.30 - intende approfondire lo stato del dibattito internazionale e aprire una discussione su queste problematiche in Italia. Per farlo, il dialogo tra i relatori partirà dal progetto internazionale coordinato da Mauro Giovanni Carta, docente del nostro Ateneo, che modererà l’incontro insieme a Luciano Carrino. Tra i relatori Alessandra Carucci, Prorettore per l’Internazionalizzazione dell’Università di Cagliari, a testimonianza del grande interesse di UniCa per il progetto e dell'autorevolezza scientifica riconosciuta anche a livello nazionale.

Come si ricorderà, un team del nostro Ateneo ha partecipato alle fasi di sviluppo del progetto e alla messa a punto degli strumenti di valutazione della qualità dei servizi di salute mentale concepiti attraverso una nuova prospettiva che vede il rispetto dei diritti umani come misura chiave della qualità nei servizi di cure.

Dopo la firma dell’agreement nel quale l’OMS affidava all’Università di Cagliari l’azione di implementazione del programma nell’area mediterranea allargata, le due Summer School (nel 2016 e nel 2019) per la formazione dei formatori organizzate nella nostra città in collaborazione con la stessa OMS e con l’Alto Commissariato per i Diritti umani delle Nazioni Unite, hanno rappresentato due momenti importanti per il progetto su scala mondiale, grazie all’intervento di esperti di Europa, Americhe, Asia, Africa e Oceania.

Mauro Carta con Maria Del Zompo durante la prima presentazione del progetto a Palazzo Belgrano
Mauro Carta con Maria Del Zompo durante la prima presentazione del progetto a Palazzo Belgrano

Nuova presentazione del progetto già fissata per il 25 marzo al Geneva Health Forum. Recentemente sono stati pubblicati sul sito dell’OMS gli strumenti nella traduzione ufficiale in italiano, con il copyright riconosciuto all’Università di Cagliari

L’Ateneo di Cagliari ha quindi supportato l’OMS nella costruzione del portale e-learning (grazie ad un finanziamento della Fondazione di Sardegna), in due progetti pilota in Tunisia e Sardegna (grazie al supporto della Regione Sardegna), e in tre progetti nazionali in Libano, Armenia e Ghana (con fondi vinti su bandi competitivi dell’Unione Europea).

Il progetto in Ghana – in particolare - ha avuto vasta eco internazionale. L’organizzazione Human Rights Watch - che aveva ripetutamente denunciato abusi e violazioni dei diritti umani negli ospedali psichiatrici del Ghana e nei cosiddetti “campi di preghiera” dove le persone con problemi di salute mentale sono spesso abbandonate, legate, denutrite e disidratate – ha scritto nell’ultimo report del dicembre scorso che grazie al progetto QualityRights la situazione è sostanzialmente cambiata e negli ospedali psichiatrici si respirava un clima di maggior rispetto delle persone.

Dopo la pubblicazione di questo report, QualityRights è stato presentato come modello da replicare durante il Forum mondiale della salute di Davos nel gennaio scorso ed in particolare sono state citate le azioni in Ghana e nel Gujarat in India (quest’ultima non condotta dall’equipe di UniCa).

E’ anche grazie al riscontro internazionale raggiunto che il progetto verrà presentato alla Biblioteca del Senato: successivamente è già calendarizzata anche una breve presentazione da parte dell’Università di Cagliari al “Geneva Health Forum” (in programma il 25 marzo), legato all’evento di Davos.

Recentemente sono stati pubblicati sul sito dell’OMS gli strumenti nella traduzione ufficiale in italiano, con il copyright riconosciuto all’Università di Cagliari (https://qualityrights.org/resources/assessing-improving-quality-human-rights/)

Mauro Carta intervistato per il TG della RAI da Vincenzo Guerrizio in occasione dell'avvio del progetto a Cagliari
Mauro Carta intervistato per il TG della RAI da Vincenzo Guerrizio in occasione dell'avvio del progetto a Cagliari

Allegati

Ultime notizie

03 aprile 2020

Didattica, primi esami on line

Si è svolta questa mattina la prima prova a distanza in tempi di coronavirus secondo le modalità stabilite dai manuali operativi: Martina Piccu, studentessa di Orune, ha sostenuto con profitto l’esame di Reti di calcolatori, interrogata da Gianni Fenu, docente della materia e delegato del Rettore per l’ICT. Tutto si è svolto regolarmente: prova superata brillantemente

03 aprile 2020

Coronavirus, la ricerca a portata di mano: le indicazioni di decine di specialisti dell'ateneo

La risposta alla pandemia, scientifica e accreditata. Tra articoli e pubblicazioni su riviste internazionali, con informazioni corrette e puntuali, dei ricercatori dell'Università di Cagliari. Coordinati dal pro rettore Micaela Morelli hanno già preso parte all'iniziativa Luciano Colombo, Cristina Cabras, Aldo Manzin, Vittorio Pelligra, Donatella Petretto, Marco Pistis, Enzo Tramontano, Miriam Melis, Mauro Carta, Germano Orrù, Paola Fadda, Stefano Angioni, Maurizio Nicola D'Alterio, Eugenia Tognotti, Valentina Paraluppi, Marianna Boi, Sara De Matteis, Marco Guicciardi, Luigi Atzori, Fabrizio Sanna, Roberta Fadda. Focus su farmaci, cure, quarantena, stress, impatto su economia e sociale, risposte mediche e cliniche, valutazioni epidemiologiche, percorsi e prospettive

03 aprile 2020

I pastori sardi donano fondi per la ricerca all'Università di Cagliari

L'iniziativa solidale è stata attivata sui social da un gruppo di allevatori di Bitti. Le risorse andranno ai ricercatori del dipartimento di Scienze chirurgiche e al team di Biologia molecolare impegnati sul fronte Coronavirus. Si registrano oltre mille adesioni. Tra queste, quelle di Aldo Berlinguer, Gigi Sanna e gli Istentales, le sorelle Piredda. "Sono grata e particolarmente compiaciuta per un gesto di alto significato" dice Maria Del Zompo

31 marzo 2020

Anche gli esami di profitto e di laurea si svolgeranno on line

Sono on line i MANUALI OPERATIVI per lo svolgimento delle prove. La comunicazione ufficiale contenuta in un Decreto rettorale e in una lettera che il Magnifico ha inviato a tutti gli iscritti dell’Università di Cagliari: “I presidenti e i Coordinatori dei corsi di studio stanno rivedendo i calendari che verranno resi pubblici quanto prima", scrive la prof.ssa Del Zompo. IL SENATO ACCADEMICO HA CONFERMATO LA SOSPENSIONE DELLE ATTIVITA' DIDATTICHE DAL 9 AL 14 APRILE, COME DA CALENDARIO ACCADEMICO --- La RASSEGNA STAMPA con il SERVIZIO andato in onda nel TG della RAI

Questionario e social

Condividi su: