UniCa UniCa News Notizie Il farmaco, dalla ricerca di base alla terapia

Il farmaco, dalla ricerca di base alla terapia

In Cittadella universitaria i lavori curati dal team di Marco Pistis. Approfondite anche le scoperte nella neuropsicofarmacologia, in psichiatria e oncologia
10 ottobre 2019
Monserrato. Una fase dei lavori tenutasi nell'aula magna della facoltà di medicina

Le sinergie tra accademia e impresa per un proficuo futuro occupazionale dei giovani laureati

Mario Frongia

“Il farmaco dalla ricerca di base alla terapia: sinergie tra accademia e impresa. Realtà e prospettive occupazionali del settore farmaceutico” è stata la cornice dell’evento tenutosi martedì 8 ottobre nella sala convegni della Cittadella universitaria di Monserrato. Aperto dai saluti di Micaela Morelli (prorettore Ricerca), Roberto Crnjar e Anna Maria Fadda (direttori dei dipartimenti di Scienze biomediche e di Scienze della vita e dell’ambiente), i lavori - proposti alle Università da Farmindustria e Società italiana di farmacologia (Sif) - hanno avuto per assoluti protagonisti centinaia di studenti delle facoltà di Farmacia, Chimica e tecnologia farmaceutiche, Medicina e Biotecnologie. Un gran gol per Marco Pistis, farmacologo del dipartimento di Scienze biomediche e componente del direttivo nazionale Sif.

 

Marco Pistis. Medico e professore ordinario, insegna al dipartimento di Scienze biomediche (sezione Neuroscienze e farmacologia clinica)
Marco Pistis. Medico e professore ordinario, insegna al dipartimento di Scienze biomediche (sezione Neuroscienze e farmacologia clinica)

La ricerca traslazionale e i risultati di pregio degli studiosi cagliaritani per le terapie di una forma rara di epilessia

 “Un incontro fondamentale per dare agli studenti uno spaccato della realtà farmaceutica, che è vivace, dinamica e promuove l’innovazione. Sono oltre diciassettemila i medicinali in sviluppo nel mondo, di cui oltre settemila in fase avanzata. La ricerca - ha spiegato il professor Pistis - ha bisogno di continua linfa vitale: ecco perché bisogna coltivare oggi i talenti di domani cercando di trasmettere passione nella ricerca, entusiasmo e fiducia”. Nella prima sessione, i farmacologi dell’ateneo di Cagliari hanno presentato agli studenti alcune delle loro ricerche più significative, dalle scoperte nel campo della europsicofarmacologia, alla ricerca traslazionale che ha portato importanti risultati nella terapia di una forma rara di epilessia, alla ricerca preclinica e clinica in psichiatria e in oncologia. Nell’ambito dell’incontro è stata presentata la piattaforma “Innovation Flow”, ideata per far conoscere alle imprese, ai venture capitalist e alla comunità scientifica le ricerche più avanzate per creare occasioni di investimento. I destinatari della piattaforma, e degli strumenti che racchiude, sono i giovani. “Un percorso – hanno sottolineato organizzatori e relatori - indispensabile per affrontare le sfide che attendono l’industria del farmaco: dall'importanza della collaborazione pubblico-privato per promuovere la ricerca scientifica alla valenza sociale, scientifica ed economica del settore, in particolare del biotech”.


 

Monserrato. Attenzione e partecipazione hanno scandito la giornata dedicata alla ricerca e alla farmacologia di qualità
Monserrato. Attenzione e partecipazione hanno scandito la giornata dedicata alla ricerca e alla farmacologia di qualità

Ricerca e industria del farmaco: in Europa un mercato da 32 miliardi di euro

All’incontro curato da Marco Pistis hanno partecipato anche il presidente Sif, Alessandro Mugelli, che ha illustrato l’iniziativa e l’impegno della Società a sostegno dei giovani ricercatori, e Massimo Scaccabarozzi. Il presidente di Farmindustria e amministratore delegato Janssen Italia, ha presentato la realtà dell’industria del farmaco in Italia, descrivendo l’importanza dei farmaci nel miglioramento della qualità e dell’aspettativa di vita, la vitalità del settore farmaceutico in Italia e gli enormi progressi che la ricerca sul farmaco ha portato e porterà alle nuove generazioni. Nel pomeriggio gli esperti delle aziende hanno illustrato gli sbocchi occupazionali nelle aziende farmaceutiche nell’ambito della ricerca e sviluppo, soprattutto nel campo delle terapie avanzate, market access, regolatorio, con una sessione destinata alla preparazione del curriculum vitae e del colloquio tenuta da un esperto di risorse umane. Sullo sfondo, le prospettive occupazionali che l’industria del farmaco offre, al primo posto in Europa con i suoi 32 miliardi di euro in produzione, di cui l'80 per cento destinato all'export e un dato di crescita degli addetti under 35 dell'11 per cento tra 2014 e 2017.

Monserrato. La collaborazione pubblico-privato utile a promuovere la ricerca scientifica
Monserrato. La collaborazione pubblico-privato utile a promuovere la ricerca scientifica

Ultime notizie

22 ottobre 2019

Borse di studio Fulbright

Opportunità di studio, ricerca e insegnamento negli Stati Uniti per studenti, laureati, dottorandi, ricercatori e docenti universitari. Martedì 29 ottobre la presentazione dei nuovi bandi nell’ex teatro anatomico di via Ospedale 121 a Cagliari

22 ottobre 2019

I numeri più aggiornati sull'immigrazione in Sardegna

Giovedì 24 ottobre a partire dalle 10.30 nell'Aula magna Maria Lai di via Nicolodi il Centro Studi di Relazioni Industriali diretto da Piera Loi ospita la presentazione del Dossier IDOS, il rapporto socio-statistico che vanta la più lunga serie ininterrotta di pubblicazioni annuali sul fenomeno migratorio in Italia. I dati saranno illustrati dalla Consigliera di Parità della Regione Sardegna Maria Tiziana Putzolu, e immediatamente commentati

22 ottobre 2019

DoMoMEA, lo stato dell’arte

Venerdì 25 ottobre nell’Aula magna di via Marengo la presentazione degli avanzamenti del progetto Cluster Top-Down finanziato da Sardegna Ricerche sulla Tele-riabilitazione domiciliare neuromotoria a favore dei soggetti con esiti di ictus cerebrale a disabilità moderata mediante dispositivi elettronici avanzati. Intervengono Danilo Pani, Marco Monticone, Andrea Cereatti e il team dei ricercatori coinvolti delle Università di Cagliari e di Sassari

Questionario e social

Condividi su: