UniCa UniCa News Notizie Mobilità intelligente, con Svolta si guarda avanti

Mobilità intelligente, con Svolta si guarda avanti

Presentato da Paolo Truzzu e Maria Del Zompo il programma nazionale sperimentale su traffico e spostamenti sostenibili curato dal Cirem di Italo Meloni. Previsto un questionario on line, incentivi e l’attenzione sul traffico in sette quartieri del capoluogo
03 ottobre 2019
Cagliari. Da sinistra, Italo Meloni, Maria Del Zompo, Paolo Truzzu, Alessio Mereu, Pierpaolo Piastra e Proto Tilocca

SVILUPPO SOSTENIBILE E IDEE E IN MOVIMENTO. LA CITTA', IL FUTURO, I GIOVANI

Mario Frongia

Oggi, mercoledì 2 ottobre, nella sala Retablo del comune di Cagliari è stato presentato il Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-studio (Università) e casa-lavoro. Il programma nasce con l'obiettivo di promuovere l’utilizzo di modi di trasporto sostenibili in sostituzione all’auto privata negli spostamenti verso la città di Cagliari. Alla presentazione hanno preso parte il sindaco Paolo Truzzu, il rettore Maria Del Zompo e il responsabile del team di ricerca e direttore del Cirem, Italo Meloni. Al progetto - capofila la municipalità - con il Centro ricerche economiche e mobilità (sezione Crimm, Centro ricerca modelli mobilità) collaborano Regione Sardegna, Arst, Ctm e Playcar. Il progetto si è piazzato 17esimo in graduatoria sui 37 finanziati dal ministero dell’Ambiente. Sono stati presentati 114 progetti. "Cagliari si trova in una condizione particolare, la nostra è una delle città italiane col maggior numero di auto. Oltre 170mila veicoli transitano giornalmente dall'hinterland. Numeri che, se vogliamo essere vicini ai cittadini, non possiamo permetterci. Siamo vicini a progetti che indirizzano verso la mobilità sostenibile. E lavoriamo per creare opzioni alternative all'auto propria"  dice Paolo Truzzu. "Sono contenta per questi sforzi che promuovono e lanciano un cambio di mentalità e di approccio culturale e collettivo. Noi ci siamo e sappiamo che occorre del tempo perché queste cose vadano a regime. In ateneo diventeranno prioritari i 17 punti dell'Onu sullo sviluppo sostenibile. Ci piacerebbe creare un mondo diverso e sostenere un'idea più equilibrata di futuro. C'è - rilancia la professoressa Del Zompo - voglia di crescere e di condivisione. Un percorso che porta a ragionare e riflettere con i nostri studenti". Alla presentazione sono intervenuti anche Alessio Mereu (assessore comunale Politiche mobilità), Pierpaolo Piastra (dirigente comunale servizi mobilità) e Proto Tilocca (dirigente pianificazione marketing). Il progetto ha un budget di un milione e ottocentomila euro.   

Italo Meloni, Maria Del Zompo e Paolo Truzzu. Sfida aperta sul fronte della qualità della vita e dell'ambiente
Italo Meloni, Maria Del Zompo e Paolo Truzzu. Sfida aperta sul fronte della qualità della vita e dell'ambiente

INQUINAMENTO, TRA COSTI E SALUTE. MA ANCHE SICUREZZA, ESTETICA, ESCLUSIONE SOCIALE E STRESS

"Il progetto è finanziato dal ministero dell'Ambinte per convincere e rendere più consapevoli i cittadini sugli spostamenti sostenibili. Il che significa un beneficio personale e per la collettività. L'utente deve sapere che esistono a Cagliari alternative all'automobile. Ci saranno - precisa il professor Meloni - una serie di interventi per rendere più attrattivo il trasprtoo pubblico. Più altre attività di comunicazione coinvolgimento. L'indagine Svoltimao punta a intercettare le persone, per gran parte dipendenti pubblici, con incentivi pari a circa 100mila euro". La mobilità e il traffico rappresentano per i cittadini un problema vissuto giornalmente. Sempre più difficile da affrontare (perdita di tempo, elevati costi, stress, inquinamento locale e globale, salute pubblica, sicurezza, esclusione sociale, estetica delle città, etc.), la questione nasce in gran parte dall’uso indiscriminato che viene fatto dell’automobile privata, che risulta in molte città ancora il mezzo preferito dagli individui per svolgere gli spostamenti. I trasporti su strada contribuiscono per circa un quinto del totale della CO2 emessa in Europa. In particolare, il 40 per cento di avvengono in ambito urbano. Cagliari, insieme ad altre città italiane, partecipa al programma denominato “Svolta” e intende sottolineare come l’utilizzo di trasporto pubblico, bicicletta, mobilità condivisa e camminare consenta ai cittadini di realizzare spostamenti più intelligenti e meno costosi, cambiando in meglio lo stile di mobilità e di vita, portando grandi vantaggi sociali, economici e ambientali al singolo cittadino, che si sposta, e alla collettività. "Promuoveremo il programma e cercheremo di convincere con una incisiva campagna di comunicazione. Ci sarà anche un Manuale per i cittadini. Chi compila il questionare partecipa alle estrazioni che si tengono ogni dieci giorni. Il traguardo? Ci aspettiamo che il 20 per cento degli utenti intecettati cambino il modo di viaggiare: i quattordicimila in auto che nelle ore di punta affollano Cagliari saranno circa undicimila, con oltre trecento mila euro di risparmi, e centinaia di tonnellate di metri cubi di anidride carbonica in meno" rimarca Italo Meloni.  

 

Ingegneri, trasportisti, architetti, esperti di economia sociale. Il team del Crimm guidato da Italo Meloni. Da sinistra, Andrea Zara, Veronica Zucca, Francesco Piras e Nicola Mura
Ingegneri, trasportisti, architetti, esperti di economia sociale. Il team del Crimm guidato da Italo Meloni. Da sinistra, Andrea Zara, Veronica Zucca, Francesco Piras e Nicola Mura

I QUARTIERI DI CAGLIARI. PREVISTE PISTE CICLABILI, CAR E BIKE SHARING, PARCHEGGI COPERTI

L'area di piano interessata comprende sette quartieri di Cagliari (Castello, Villanova, Marina, Stampace, La Vega, Sant’Alenixedda e San Benedetto) per 35.948 residenti, la metà dei quali risiede nei quartieri di San Benedetto e Sant’Alenixedda. L’area scelta ha un’estensione di circa cinque km2 e coincide con una zona a forte caratterizzazione direzionale, commerciale e di istruzione universitaria (35mila addetti), in cui si concentrano il maggior numero di uffici degli enti pubblici partner di progetto (per circa seimila dipendenti). Quest’area rappresenta un forte polo di attrazione giornaliera del traffico veicolare ed è interessata da un flusso veicolare giornaliero in ingresso pari a circa 110mila vei/giorno (14mila vei/h nell'ora di punta). Le azioni di infrastrutturazione di Svolta riguardano nuove corsie preferenziali per il trasporto pubblico, nuove postazioni di car sharing e di bike sharing, realizzazione di piste ciclabili e velostazioni, realizzazione di parcheggi coperti per le biciclette e segnaletica specializzata e di indirizzamento per la ciclabilità e pedonalità, nuove zone 30.

 

I ricercatori del Cirem si sono aggiudicati nel 2018 e nel 2019 il Premio mobilità per il progetto della rete ciclabile della Sardegna
I ricercatori del Cirem si sono aggiudicati nel 2018 e nel 2019 il Premio mobilità per il progetto della rete ciclabile della Sardegna

QUESTIONARIO ON LINE, INCENTIVI E PREMI, PIANO DI VIAGGIO PERSONALIZZATO: UNA CORSA CONTRO ABITUDINI E CULTURE DATATE

 Le misure saranno affiancate da un’indagine diretta atta a conoscere gli stili di mobilità dei cittadini al fine di suggerire loro alternative sostenibili per i propri spostamenti giornalieri. L’indagine è stata denominata “Svoltiamo” ed è rivolta alle persone che si muovono nel dell’area vasta cagliaritana e, in particolare, ai dipendenti degli enti/aziende partner: dopo la compilazione del questionario on line in cui viene chiesto in dettaglio lo spostamento abitudinario, i partecipanti saranno invitati a partecipare alla fase sperimentale. Per la fase di compilazione del questionario sono previsti numerosi premi a estrazione tra cui bici elettrice, bici pieghevoli, monopattini, smartwatch e gadget utili agli spostamenti in bici. I cittadini che parteciperanno alla fase sperimentale riceveranno un Piano di viaggio personalizzato sostenibile e alternativo all’utilizzo dell’auto privata per soddisfare i propri bisogni di spostamento. Il Piano di viaggio verrà fornito tramite applicazione mobile, scaricabile sul proprio smartphone, la quale monitorerà tramite geolocalizzazione gli spostamenti casa-Università e casa-lavoro, consentendo così sia il monitoraggio e l’analisi degli spostamenti del singolo partecipante, inviando una serie di feedback quantitativi basati sul comportamento di viaggio osservato e un Piano personalizzato di viaggio (Ppv), col quale verrà consigliata un’alternativa sostenibile. Tutte le informazioni che verranno inviate all’utente saranno altamente personalizzate e basate sulle particolari esigenze e caratteristiche del singolo. È prevista l’introduzione dei “buoni mobilità”, sotto forma di agevolazioni tariffarie o incentivi per lavoratori e studenti che utilizzeranno mezzi di trasporto alternativi per il tragitto casa-lavoro e casa-Università. Saranno attivate anche misure informative e di promozione della mobilità sostenibile con l’obiettivo di responsabilizzare e consapevolizzare i cittadini di essere parte attiva, con le loro azioni quotidiane, della tutela dell’ambiente e, in questo dello sviluppo di una nuova cultura di mobilità sostenibile. Il Cirem vanta una vasta esperienza in tema di ricerca e promozione della mobilità sostenibile. Tra gli ultimi progetti che hanno interessato l’area metropolitana di Cagliari. Tra queste, Bicimipiaci, Casteddu Mobility Styles e Cittadella Mobility Styles.
 

Informazioni: wwwsvoltacagliari.it

Ricerca, intuito e abnegazione. Il mix degli studiosi che si occupano di Svolta
Ricerca, intuito e abnegazione. Il mix degli studiosi che si occupano di Svolta

Ultime notizie

21 febbraio 2020

Patrick George Zaky, l’Università di Cagliari al fianco del ricercatore detenuto in Egitto

Domani, così come proposto da Amnesty International, in occasione dell’udienza che si apre a Il Cairo, nella facoltà di Studi umanistici e nella biblioteca del Distretto di Scienze umane si tiene un presidio e vengono raccolte le firme per chiedere il rilascio del giovane iscritto all’ateneo di Bologna. “È incredibile che situazioni simili possano ancora trovare asilo. Siamo fiduciosi nell’azione dell’Unione Europea e del Governo” dice Maria Del Zompo   

20 febbraio 2020

Al Senato si parla di QualityRights

La presentazione del progetto coordinato da Mauro Giovanni Carta aprirà il dibattito che si terrà venerdì 28 febbraio nella Sala Atti Parlamentari della Biblioteca: l’iniziativa di un team del nostro Ateneo che ha affiancato l’Organizzazione Mondiale della Sanità viene indicata da esperti e osservatori internazionali come buona pratica da imitare nel campo del rispetto dei diritti umani e dell’inclusione nella società civile delle persone con disabilità psicosociale. Ai lavori è previsto l’intervento di Alessandra Carucci, Prorettore all’Internazionalizzazione di UniCa

20 febbraio 2020

Tatiana Cossu al TourismA

La docente di Antropologia culturale dell’Università di Cagliari presenterà al Salone di Archeologia e Turismo Culturale la Collana dell'Ilisso Edizioni "Cultura, storia e archeologia della Sardegna", della quale ha la direzione scientifica. Dialogheranno con lei Mauro Perra, Fulvia Lo Schiavo e Alfonso Stiglitz, che hanno collaborato alla realizzazione dei primi due volumi della collana

Questionario e social

Condividi su: