UniCa UniCa News Notizie Il Presidente del Consiglio al convegno dell’Università di Cagliari

Il Presidente del Consiglio al convegno dell’Università di Cagliari

Nelle sue vesti di docente di Diritto civile all’Ateneo di Firenze, Giuseppe Conte interverrà mercoledì 2 ottobre alla seconda sessione dell’iniziativa organizzata dal professor Carlo Pilia (Dipartimento di Giurisprudenza) con una relazione sulla responsabilità sociale dell’impresa. L’iniziativa organizzata nell’ambito del circuito internazionale dedicato ai “Percorsi Mediterranei di Mediazione per la Pace” ha già fatto tappa in diversi Paesi dislocati sulle sponde del Mediterraneo (Italia, Spagna, Marocco, Libano). Apertura martedì 1 ottobre al Tribunale di Cagliari con i saluti del Rettore Maria Del Zompo. RASSEGNA STAMPA (in aggiornamento)
28 settembre 2019
Immagine simbolo

Il professor Conte interverrà ai lavori della mattinata di mercoledì 2 ottobre a Palazzo Viceregio con una relazione su “La responsabilità sociale dell’impresa”

Sergio Nuvoli

Cagliari, 27 settembre 2019 - Raduna intorno a un tavolo numerosissimi docenti, magistrati, professionisti ed esperti provenienti da una quindicina di Stati il convegno internazionale organizzato da Carlo Pilia, docente di Diritto privato al Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Cagliari, che si terrà in città dal primo al 3 ottobre, e che vedrà tra i relatori il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte, nelle sue vesti di docente di Diritto civile all’Università di Firenze. Tema dell’iniziativa – che comincerà con i saluti del Rettore Maria Del Zompo il primo ottobre alle 9.15 nell’Aula magna della Corte d’Appello (Palazzo del Tribunale di Cagliari) - è “Autonomia e responsabilità nella gestione delle crisi: quali modelli nazionali, europei e internazionali?”.

Il professor Conte interverrà ai lavori della mattinata di mercoledì 2 settembre a Palazzo Viceregio con una relazione su “La responsabilità sociale dell’impresa” - nell’ambito del terzo modulo del convegno, dedicato alle crisi in ambito privato nel diritto dei contratti e dei consumatori, tema sul quale il premier ha scritto di recente un lavoro scientifico. La sessione in cui interviene il Presidente del Consiglio dei Ministri sarà coordinata da Gullermo Cerdeira Bravo de Mansilla (docente all’Universidad de Sevilla).

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte tra Anna Maria Siniscalchi e Carlo Pilia nel corso di un recente incontro a Roma
Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte tra Anna Maria Siniscalchi e Carlo Pilia nel corso di un recente incontro a Roma

L’iniziativa si inserisce nell’ambito del circuito internazionale dedicato ai “Percorsi Mediterranei di Mediazione per la Pace” che ha già fatto tappa in diversi Paesi dislocati sulle sponde del Mediterraneo (Italia, Spagna, Marocco, Libano)

L’iniziativa si inserisce nell’ambito del circuito internazionale dedicato ai “Percorsi Mediterranei di Mediazione per la Pace” che ha già fatto tappa in diversi Paesi dislocati sulle sponde del Mediterraneo (Italia, Spagna, Marocco, Libano). La finalità è quella di permettere agli studenti italiani e stranieri (a Cagliari con il programma Erasmus) di confrontarsi sulle tematiche del convegno con più di 50 relatori sia interni sia esterni all’Unione europea (Italia, Spagna, Francia, Portogallo, Polonia, Grecia, Libano, Russia, Bielorussia, Georgia, Ucraina, Messico, Perù, Colombia, Argentina), con i quali negli ultimi anni l’Università di Cagliari – attraverso il professor Pilia - ha stretto sull’argomento intense collaborazioni internazionali. Il convegno intende mostrare che la via per la soluzione dei conflitti passa per il Mediterraneo.

L’Ateneo di Cagliari infatti, tramite il Dipartimento di Giurisprudenza, da anni collabora con reti internazionali di atenei, uffici giudiziari, enti, centri di risoluzione dei conflitti, ordini professionali, associazioni di categoria e di consumatori, docenti, studenti ed esperti italiani e stranieri impegnati a sviluppare attività di ricerca, formazione e divulgazione della cultura giuridica, comprensiva di tutti gli strumenti di gestione della crisi, inclusa la mediazione e le tutele stragiudiziali e giudiziali.

L’iniziativa convegnistica costituisce anche l’occasione per festeggiare il decennale della collana tematica “Quaderni di conciliazione", a cura di Carlo Pilia, Edizioni Valveri”. Nel corso dei lavori, l’associazione ELSA presenterà una nuova ricerca condotta da 28 studenti, che pubblicheranno un volume dal titolo “Manuale europeo della mediazione”, una sorta di guida ERASMUS per i percorsi di mobilità studenteschi in questa materia.

Un precedente incontro dei Percorsi Mediterranei di Mediazione per la Pace
Un precedente incontro dei Percorsi Mediterranei di Mediazione per la Pace

L’UNIONE SARDA di sabato 28 settembre 2019
Primo Piano (Pagina 5 - Edizione CA)
LA VISITA. Previsti incontri istituzionali in prefettura: ancora incerto quello con Solinas
Conte arriva mercoledì a Cagliari
Il premier parteciperà a un convegno sull'autonomia a Palazzo Viceregio
L'inquilino di Palazzo Chigi atterrerà a Cagliari verso le 11,30 e alle 12 sarà a Palazzo Viceregio dove è prevista la sua relazione su “La responsabilità sociale dell'impresa”. Dopo un pranzo in prefettura incontrerà le istituzioni.

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte sarà a Cagliari mercoledì prossimo, due ottobre. La conferma della notizia, già trapelata all'inizio del mese, è stata data ieri dall'università di Cagliari che ha invitato il capo del governo a un convegno internazionale su “Autonomia e responsabilità nella gestione delle crisi: quali modelli nazionali, europei e internazionali?” organizzato da Carlo Pilia, docente di Diritto privato al Dipartimento di Giurisprudenza.
Conte sarà a Cagliari in veste di docente di Diritto civile all'Università di Firenze ma nel corso della sua breve visita dovrebbe incontrare una serie di rappresentanti istituzionali.
Agenda da definire
L'agenda della seconda visita del premier nell'Isola dopo quella dell'11 febbraio scorso è in fase di definizione e al momento non prevede un incontro con il presidente della Regione Christian Solinas. Il governatore potrebbe cogliere l'occasione per ricordare a Conte gli impegni del governo sulle vertenze più calde, da quella sugli accantonamenti a quella dell'energia sino all'ex Alcoa ma, secondo indiscrezioni, vorrebbe che fosse Conte a recarsi a Villa Devoto per una questione di rispetto dell'autonomia e di garbo istituzionale. Sull'argomento l'entourage della Giunta non conferma ma nemmeno smentisce.
Anche per il sindaco del capoluogo Paolo Truzzu un faccia a faccia col premier sarebbe un'opportunità per ribadire la necessità di un impegno del governo sulla vicenda del vincolo paesaggistico che blocca lo sviluppo del Porto canale.
Il programma
L'inquilino di Palazzo Chigi atterrerà a Cagliari verso le 11,30 e alle 12 sarà a Palazzo Viceregio dove è prevista la sua relazione su “La responsabilità sociale dell'impresa”, nell'ambito del terzo modulo del convegno, dedicato alle crisi in ambito privato nel diritto dei contratti e dei consumatori, tema sul quale il premier ha scritto di recente un lavoro scientifico. Dopo il suo discorso, Conte pranzerà in prefettura e, nel primo pomeriggio avrà una serie di incontri. Non si sa se resterà in piazza Palazzo o se si sposterà a Villa Devoto, sede istituzionale della presidenza della Giunta regionale.
Il convegno
Il convegno al quale parteciperà Conte, in programma dal primo al 3 ottobre, radunerà intorno a un tavolo numerosi docenti, magistrati, professionisti ed esperti provenienti da una quindicina di Stati.
L'iniziativa si inserisce nell'ambito del circuito internazionale dedicato ai “Percorsi Mediterranei di Mediazione per la Pace” che ha già fatto tappa in diversi Paesi dislocati sulle sponde del Mediterraneo (Italia, Spagna, Marocco, Libano).
La finalità è quella di permettere agli studenti italiani e stranieri (a Cagliari con il programma Erasmus) di confrontarsi sulle tematiche del convegno con più di 50 relatori sia interni sia esterni all'Unione europea (Italia, Spagna, Francia, Portogallo, Polonia, Grecia, Libano, Russia, Bielorussia, Georgia, Ucraina, Messico, Perù, Colombia, Argentina), con i quali negli ultimi anni l'Università di Cagliari ha stretto intense collaborazioni internazionali. Il convegno - si legge in una nota dell'università di Cagliari - intende mostrare che la via per la soluzione dei conflitti passa per il Mediterraneo.
Le reti internazionali
L'Ateneo di Cagliari infatti, tramite il Dipartimento di Giurisprudenza, da anni collabora con reti internazionali di atenei, uffici giudiziari, enti, centri di risoluzione dei conflitti, ordini professionali, associazioni di categoria e di consumatori, docenti, studenti ed esperti italiani e stranieri impegnati a sviluppare attività di ricerca, formazione e divulgazione della cultura giuridica, comprensiva di tutti gli strumenti di gestione della crisi, inclusa la mediazione e le tutele stragiudiziali e giudiziali.
Lo studio Erasmus
Nel corso dei lavori, Elsa - un'associazione internazionale, indipendente, senza scopo di lucro gestita da studenti di diritto e giovani laureati allo scopo di aumentare la cultura internazionale, la cooperazione e le competenze professionali degli studenti - presenterà una nuova ricerca condotta da 28 studenti, che pubblicheranno un volume dal titolo “Manuale europeo della mediazione”, una sorta di guida Erasmus per i percorsi di mobilità studenteschi in questa materia. (f. ma)


Prima (Pagina 1 - Edizione CA)
POLITICA. Mercoledì a Cagliari il premier Conte: incontri all'Università e in Prefettura
Il Governo dice sì al metano
Via libera ai primi due lotti della Dorsale. I sindacati: «Giornata storica»

Il metano è sempre più vicino alla Sardegna. Il ministero dell'Ambiente ha espresso parere positivo sulla compatibilità della parte sud della Dorsale dell'Isola. I lavori sul tratto Cagliari-Oristano partiranno nel 2020 e il gas sarà disponibile a fine 2021. Poi toccherà al Sulcis ed è in arrivo anche il via libera per la Dorsale nord. Intanto mercoledì Giuseppe Conte atterrerà a Cagliari per un convegno sull'autonomia organizzato dall'Università.
MANCA, MURGIA ALLE PAGINE 5, 17

L'UNIONE SARDA
L'UNIONE SARDA

Allegati

Link

Ultime notizie

30 giugno 2022

STOREM. Giornate di studio internazionale sul tema della sostenibilità legata alle attività turistiche

Giovedì 30 giugno e venerdì 1 luglio il nostro ateneo ospita docenti e ricercatori delle università UNA e UCI del Costa Rica, Eafit della Colombia e, in collegamento, esperti dell'università UWI (Barbados) e Paul Valery (Francia) per due giornate di confronto sul progetto Erasmus+ Cbhe “Storem”. L’incontro del primo luglio è aperto al pubblico, dalle 9,30, nell’Aula 11 del polo universitario di via San Giorgio 12 (Campus Aresu) per gli interventi del professor Mario Socatelli, dell’Universidad para la Coperaticion Internacional (Costa Rica) e, a seguire, del professor Corrado Zoppi, dell’Università di Cagliari, e di Francesca Uleri (Associazione Culturale Terras)

30 giugno 2022

Malattie genetiche, l'Università di Cagliari nel nuovo Centro nazionale di ricerca

L'ateneo è tra i fondatori della struttura sorta per lo “Sviluppo di terapia genica e farmaci con tecnologia a Rna” finanziata dal Pnrr con 320 milioni di euro. Le specialiste Raffaella Origa, referente scientifica, e Patrizia Zavattari, sono le coordinatrici del progetto. Il rettore Francesco Mola: "Abbiamo conferma delle valide e riconosciute competenze del settore acquisite negli anni"  

28 giugno 2022

Raccontare la ricerca: adesioni entro il 4 luglio per la SHARPER Night 2022

Data e sede sono già confermate: si terrà venerdì 30 settembre 2022 nell’Orto botanico di Cagliari la nuova edizione di SHARPER Night, iniziativa inserita nel contesto europeo delle European Researchers’ night. Fino al prossimo lunedì 4 luglio ricercatrici e ricercatori dell'Ateneo potranno inviare le proprie proposte per organizzare eventi, conversazioni, podcast e laboratori collegati all’iniziativa.

Questionario e social

Condividi su: