UniCa UniCa News Notizie Al centro c'è lo studente

Al centro c'è lo studente

Iscrizioni aperte dal 16 luglio. L’offerta formativa per l’Anno Accademico 2019/2020: sono 81 i corsi di laurea attivati, aumentano i double degree (corsi che rilasciano un doppio titolo), aumentano gli immatricolati (+9.52% sulle lauree triennali e a ciclo unico, +25% sulle magistrali). Il Prorettore vicario Francesco Mola: “Intorno ai corsi di laurea c’è una vera infrastruttura costituita dai servizi agli studenti. No a barriere di ingresso". Il Prorettore alla Didattica Ignazio Putzu: "Non interventi spot, ma una strategia complessiva", il Direttore Generale Aldo Urru: "Supportiamo il diritto allo studio con oltre 27 milioni di euro e tasse tra le più basse d’Italia". Il resoconto e le immagini dell'incontro con la stampa, con la RASSEGNA STAMPA e i servizi dei TG
17 luglio 2019
Aldo Urru (DG dell'Ateneo), Francesco Mola (Prorettore vicario), Ignazio Putzu (Prorettore alla Didattica), Pina Locci (Dirigente Direzione per la Didattica)

Tra gli obiettivi valorizzare al massimo i nostri giovani e ad evitare la dispersione delle intelligenze, risorsa primaria per lo sviluppo dell’isola, contribuendo a scongiurare l’emigrazione intellettuale

Sergio Nuvoli - foto di Carlo Passino

Cagliari, 11 luglio 2019 - Anche per l’A.A. 2019/2020 l’Ateneo cagliaritano mantiene un’offerta didattica diversificata e multidisciplinare, risponde alle esigenze del territorio con una programmazione didattica aggiornata e più attenta alle esigenze di occupabilità, attivando percorsi flessibili per le diverse tipologie di studenti: lavoratori, con famiglia, con disabilità, ecc.

L’Università di Cagliari continua a dare risposta alla richiesta di formazione di figure professionali quali quelle necessarie al Sistema Sanitario Nazionale sulla base della programmazione regionale e al Sistema scolastico regionale attraverso i corsi di formazione per gli insegnanti della Scuola. Tutto ciò è finalizzato a valorizzare al massimo i nostri giovani e ad evitare la dispersione delle intelligenze, risorsa primaria per lo sviluppo dell’isola, contribuendo a scongiurare l’emigrazione intellettuale.

La nuova offerta formativa è stata presentata questa mattina durante una conferenza stampa dal Prorettore vicario Francesco Mola (il Rettore Maria Del Zompo era assente per motivi di salute), dal Direttore Generale Aldo Urru, dal Prorettore alla Didattica Ignazio Putzu e dalla Dirigente della Direzione Didattica Pina Locci. All’incontro con i giornalisti ha partecipato anche Gaetano Melis, Dirigente della Direzione per la Ricerca.

Dal 16 luglio è possibile iscriversi
Dal 16 luglio è possibile iscriversi
IL SERVIZIO DI FRANCESCO RICCARDI IN ONDA NELL'EDIZIONE DELLE 14 DEL TG DELLA RAI DELL'11 LUGLIO 2019

“Intorno ai corsi di laurea c’è una vera infrastruttura costituita dai servizi agli studenti – spiega il Prorettore vicario, Francesco Mola – Non parliamo di una cattedrale nel deserto, ma di un sistema integrato che mette al centro lo studente"

“Intorno ai corsi di laurea c’è una vera infrastruttura costituita dai servizi agli studenti – spiega il Prorettore vicario, Francesco Mola – Non parliamo di una cattedrale nel deserto, ma di un sistema integrato che mette al centro lo studente. E’ ormai attivo anche un sistema di tutela di chi si iscrive, che prevede agevolazioni sul reddito e riconoscimenti del merito. Contestualmente l’Ateneo prosegue nella politica della internazionalizzazione, che proietta gli studenti in una dimensione internazionale”.

"No alle barriere in entrata - ha ripetuto il professore - Abbiamo attivato politiche di facilitazione per gli studenti in difficoltà economica e per quelli meritevoli. Incentiviamo l’investimento in diritto allo studio, e puntiamo sul non abbandono dei nostri iscritti”. Quindi la sottolineatura del grande successo del servizio di counseling psicologico (vedi oltre).

L'intervento del Prorettore vicario Francesco Mola
L'intervento del Prorettore vicario Francesco Mola
IL SERVIZIO DI MARCO LA PICCA IN ONDA NELL'EDIZIONE DELLE 14 DEL TG DI SARDEGNA 1 DELL'11 LUGLIO 2019

Aldo Urru, DG di UniCa: "Supportiamo il diritto allo studio con oltre 27 milioni di euro, tasse tra le più basse d’Italia e una percentuale di esoneri pari al 47%". Il Prorettore alla Didattica: "Non interventi spot, ma una strategia complessiva"

“Quello sulla didattica è un vero piano strategico – aggiunge il Prorettore per la Didattica, Ignazio Putzu – Ogni azione è costruita secondo una logica unitaria, non attraverso interventi a spot”.

“La nostra strategia è incrementare anche i corsi di laurea magistrale, stiamo proseguendo su questa linea. Anche quest’anno ne attiviamo uno nuovo, in Attività motorie preventive e adattate, anche per rispondere alla richiesta degli studenti e del territorio e completare l’offerta formativa. Si tratta di una risposta subito spendibile in termini di occupazione. L'orientamento non è più solo informazione, ma anche attività di sostegno e di rinforzo sulla aree di difficoltà che vengono rilevate”.

“Per supportare efficacemente l’attività didattica – è il commento del Direttore Generale, Aldo Urru - l’Ateneo sta proseguendo le proprie politiche di qualità nell’organizzazione, nell’utilizzo delle risorse e negli investimenti nel supporto al diritto allo studio. L’Ateneo si è dotato da anni di un’organizzazione in qualità applicando il sistema AVA orientato alla soddisfazione degli utenti, principalmente degli studenti oltre che delle imprese e del territorio, relativamente al quale ha ottenuto anche un’ottima valutazione nella procedura di accreditamento quinquennale da parte dell’ANVUR e del Ministero con un giudizio “B” più che soddisfacente, alla pari dei migliori atenei italiani. In questo quadro verrà nei prossimi mesi migliorata anche l’organizzazione delle direzioni, con la creazione di direzioni focalizzate sui servizi agli studenti e sulle attività di investimento propedeutiche al loro miglioramento. L’Università di Cagliari supporta il diritto allo studio con oltre 27 milioni di euro, a fronte di tasse tra le più basse d’Italia e un’estensione degli esoneri pari al 47% degli iscritti”.

Aldo Urru, DG dell'Ateneo, con Francesco Mola
Aldo Urru, DG dell'Ateneo, con Francesco Mola
IL SERVIZIO DI MAURIZIO MELIS IN ONDA NELL'EDIZIONE DELLE 14 DEL TG DI TCS TELECOSTASMERALDA DELL'11 LUGLIO 2019

L’OFFERTA FORMATIVA 2019/20 IN SINTESI: UN NUOVO CORSO DI LAUREA MAGISTRALE, “ATTIVITÀ MOTORIE PREVENTIVE E ADATTATE”

L’offerta didattica dell’Ateneo si articola in:
38 corsi di laurea triennali,
38 magistrali (di cui 1 di nuova istituzione),
5 magistrali a ciclo unico.
In coerenza con le proprie linee strategiche e i propri obiettivi, l’Ateneo ha attivato un nuovo Corso di Laurea Magistrale in Attività Motorie Preventive e Adattate e la ri-attivazione del corso di Igiene Dentale.

Il nuovo corso di laurea magistrale in Attività Motorie Preventive e Adattate nasce dall’esigenza di completare la formazione accademica negli ambiti delle Scienze Motorie. Il nuovo corso di laurea conferisce competenze altamente qualificate nel campo delle attività motorie e sportive, preventive e adattate, in relazione al genere, alle varie fasce di età e alle differenti espressioni di disabilità cronica e stabilizzata, contestualmente ad una adeguata preparazione nell’applicazione delle metodologie e delle tecniche proprie di tale ambito, con capacità autonome di formazione, aggiornamento e comunicazione. Essendo il prosieguo di studi triennali, il corso risalta la parte clinica e di teoria dell’esercizio applicabile alle diverse patologie croniche sistemiche. Il corso tende, inoltre, a migliorare la cultura e la didattica delle Scienze Motorie applicabile in contesti sportivi e scolastici.

Le potenzialità di sviluppo dei diversi settori riguardano il loro inquadramento generale all’interno della rete ospedaliera territoriale, all’interno di contesti sportivi incluso le abilità di gestione manageriale degli stessi, all’interno di istituti scolastici primari e secondari. Inoltre, ancora, il corso dà enfasi alla formazione scientifica, di base ed applicata, fornendo strumenti per la ricerca scientifica e tecnologica, che permettano l’iscrizione anche a corsi di studi superiori, come il dottorato di ricerca.
L’interesse che questo percorso formativo esercita nei laureati triennali, occupati e non, è notevole, sia per quanto riguarda l’ambizione a poter completare il proprio percorso formativo, sia per poter accedere agli sbocchi professionali di ambito clinico, sportivo e didattico per i quali è richiesto il titolo accademico magistrale. A tal proposito si evidenzia la forte esigenza di docenti specializzati da parte della Scuola in ragione di una massiccia uscita di dette figure professionali dal mercato del lavoro.

Alcuni dei giornalisti presenti alla conferenza stampa
Alcuni dei giornalisti presenti alla conferenza stampa
LA NOTIZIA LETTA DA MAURO SCANU DURANTE L'EDIZIONE DELLE 19.35 DEL TGR DELLA RAI DELL'11 LUGLIO 2019

L’OFFERTA INTERNAZIONALE: IN AUMENTO I DOUBLE DEGREE

L’Ateneo procede nella internazionalizzazione della propria offerta sia nei corsi di triennali e magistrali (primo e secondo livello, ciclo unico) sia nei dottorati di ricerca (terzo livello).

RAFFORZAMENTO DELLA DIMENSIONE INTERNAZIONALE DELL’OFFERTA FORMATIVA DI PRIMO E SECONDO LIVELLO: 5 PERCORSI DI DOPPIO TITOLO (VALIDI IN DUE PAESI) E 7 NUOVI DOTTORATI INTERNAZIONALI
Nel prossimo anno accademico saranno attivi nei corsi di studio 5 percorsi di doppio titolo:
-  laurea triennale in Economia e Gestione Aziendale con la University of Applied Sciences, Bielefeld, Germany; 
-  bachelor International Studies in Management (ISM) con la Czech University of Life Sciences, Prague, Czech Republic;
-  laurea magistrale in Ingegneria per l’Ambiente e il Territorio (Curriculum Tecniche e tecnologie di risanamento ambientale) con la Politecnica di Cracovia;
-  Licence mention Langues, Littératures, Civilisations Étrangères et Régionales (LLCER)
con la Université Paris-Nanterre, Francia;
-  laurea magistrale di Relazioni internazionali (Curriculum Diplomatic and Area Studies) con la Moscow State Institute of International Relations (MGIMO, Russia);
-  Curriculum in International Management (IM) all’interno del corso di laurea in Economia Manageriale
-  Corso di laurea Magistrale in Computer Engineering, Cybersecurity and Artificial Intelligence;
L’obiettivo di accrescere la dimensione internazionale dell’Ateneo e la sua attrattività è perseguita attraverso una serie di azioni, quali:
- potenziamento della mobilità studentesca;
- potenziamento dell’offerta formativa in lingua inglese;
- supporto linguistico – attraverso l’organizzazione di corsi tramite il Centro Linguistico di Ateneo;
- corsi di italiano per stranieri, erogati dal Centro per l’insegnamento dell’italiano a stranieri (CIS), volti a potenziare la presenza di studenti stranieri iscritti ai CdS dell’Ateneo, anche ma non solo a livello di scambi Erasmus;
- prosecuzione dei programmi “Visiting Professor”;
- attivazione di accordi che portino al conseguimento di un titolo congiunto/doppio, anche a livello di dottorato;
Inoltre, la politica di internazionalizzazione dell’offerta formativa, in questo caso congiuntamente a quella della ricerca, prosegue con i dottorati internazionali: nel prossimo anno accademico saranno attivi presso l’Ateneo ben 9 dottorati internazionali, di cui 7 del tutto nuovi.

Un gruppo di studenti con il Rettore Maria Del Zompo
Un gruppo di studenti con il Rettore Maria Del Zompo

PROGETTO DI ATENEO PER LA LINGUA INGLESE

Per l’anno accademico 2019/2020, tutti gli studenti che si iscriveranno al primo anno dei corsi di laurea o laurea magistrale a ciclo unico dovranno obbligatoriamente partecipare al test di valutazione del livello di competenza della lingua Inglese (comprensivo di test computerizzato + colloquio orale) organizzato dal Centro Linguistico di Ateneo nell’ambito del Progetto “Lingua Inglese UNICA CLA”.

La circolazione internazionale degli studenti è legata alla conoscenza delle lingue straniere. Molti studi mostrano che una buona conoscenza della lingua inglese (oltre che, più generale, delle lingue straniere) aumenta fortemente le opportunità formative degli studenti a livello internazionale e l’occupabilità dei laureati. Per questo l’Università degli Studi di Cagliari ha messo a punto un progetto di consolidamento e sviluppo delle competenze in lingua inglese degli studenti dell’Ateneo, a tutti i livelli. In particolare, il Nuovo Progetto UniCa prevede il raggiungimento del livello B2 del QCR (Quadro comune di riferimento europeo) in lingua inglese al termine del percorso triennale di tutti gli studenti dell’Ateneo, con lezioni frontali ed esercitazioni in laboratorio, e una Certificazione Internazionale per gli studenti dei Corsi Magistrali.

PROGRAMMI ERASMUS+ E GLOBUS
I partner stranieri dell'Università degli Studi di Cagliari, all’interno del programma di mobilità Erasmus+ studio, sono sempre più numerosi. Per il periodo 2018/2019 sono stati attivati oltre 978 accordi di mobilità che coinvolgono le più diverse aree disciplinari. Il numero degli studenti in uscita per attività di studio/titocinio presso aziende e centri di ricerca, pubblici e privati, situati sul territorio comunitario o extracomunitarie sarà di circa 1259. Si tratta di un dato previsionale in quanto la mobilità è ancora in corso per cui gli studenti stanno svolgendo l’esperienza all’estero e altri devono ancora partire in quanto i bandi di selezione sono nella fase di espletamento.

Per quel che attiene alla mobilità studentesca in entrata, gli studenti stranieri iscritti ai Corsi di Studio dell’Ateneo sono 301, cui si aggiungono 54 dottorandi.

Luisanna Fodde, direttrice del Centro Linguistico di Ateneo
Luisanna Fodde, direttrice del Centro Linguistico di Ateneo

I NUOVI SERVIZI AGLI STUDENTI: ORIENTAMENTO E COUNSELING PSICOLOGICO

TUTORAGGIO DI ORIENTAMENTO
Nel quadro del nuovo progetto di Orientamento Unica_Orienta (attivato a valere sui fondi POR-FSE 2014-2020), in ciascuna Facoltà è stato istituito Servizio tutoriale di orientamento finalizzato a sostenere lo studente a partire dagli ultimi tre anni della scuola superiore di secondo grado e durante il suo primo anno di corso universitario, con modalità di accoglienza strategiche e di assistenza/affiancamento per il recupero dei debiti formativi dopo il test di ingresso all’università, per favorire una rapida e piena integrazione nelle attività del corso di studi prescelto, migliorare la regolarità e ridurre l’abbandono universitario. I tutor di orientamento, oltre a svolgere attività di informazione e contatti nelle scuole, supportano le matricole nel loro percorso di studi al fine di aiutarle a migliorare le loro performance. Il Servizio tutoriale è integrato con studenti collaborati a tempo parziale dedicati e selezionati per lo svolgimento di attività di orientamento. Il progetto è realizzato in stretta collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale e con i Dirigenti Scolastici delle reti di scuole della Sardegna centro-meridionale.

COUNSELING PSICOLOGICO NELLA SCELTA UNIVERSITARIA
Dal 10 gennaio al 10 luglio 2019 si sono rivolti al Servizio di Counseling psicologico 133 studenti. Di questi, 46 hanno terminato il percorso di supporto psicologico (di cui 20 hanno effettuato il colloquio di follow-up a 3 mesi dal termine), 22 stanno attualmente portando avanti il percorso di supporto psicologico e concluderanno entro luglio 2019, 2 hanno interrotto il percorso di supporto psicologico prima del termine e 49 sono in lista di attesa a partire da Settembre 2019. Per 14 studenti non si è riuscito a concordare l’inizio del percorso di supporto psicologico per via della lista d’attesa troppo lunga rispetto alla difficoltà presentata oppure perché già laureati. Per questi si è comunque indicato l’invio presso i servizi di salute mentale territoriale rispetto alla ASL di appartenenza (es.: consultorio; centro di salute mentale).

Il Servizio di Counseling Psicologico di Ateneo (anche questo parte integrante del progetto Unica_Orienta) nasce primariamente per rispondere alla domanda di adattamento ottimale al contesto universitario da parte degli studenti. Inoltre, la presenza e l’operatività del Servizio potenzia la qualità dell’offerta dei servizi di Ateneo, allineandolo agli altri sul territorio nazionale e alle realtà accademiche internazionali. L’utilità del Servizio di Counseling Psicologico di Ateneo si è resa evidente fin dall’inizio dell’attività. Gli studenti, infatti, hanno accolto con grande entusiasmo l’opportunità di usufruire del supporto psicologico offerto in modo gratuito e confidenziale.

L’elevata numerosità degli studenti che si sono rivolti al servizio, così come le richieste di accesso che arrivano con frequenza quotidiana (via e-mail all’indirizzo counselingpsicologico@unica.it o telefonicamente ai numeri 070.6752480 e 070.6752143), sottolineano infatti il bisogno crescente da parte dei nostri studenti di affrontare tutte quelle difficoltà di natura emotiva, personale, familiare o interpersonale che possono interferire anche con il loro rendimento accademico e con l’adattamento al contesto universitario.  È quindi di fondamentale importanza continuare ad accogliere, valorizzare e supportare le richieste dei nostri studenti e offrire loro la possibilità di uno spazio di ascolto attivo, protetto e professionale per rinforzare le risorse cognitive, emotive e relazionali già in possesso degli studenti per stimolare nuove prospettive e strategie di fronteggiamento delle difficoltà più funzionali.

Il counseling psicologico è un nuovo servizio offerto da UniCa ai suoi iscritti
Il counseling psicologico è un nuovo servizio offerto da UniCa ai suoi iscritti

CONTRIBUZIONE STUDENTESCA E PREMI AGLI STUDENTI MERITEVOLI

Anche quest’anno, infine, l’Ateneo prosegue nella sua politica di fattivo sostegno all’implementazione del diritto allo studio con una serie di importanti azioni, quali:
• No tax area fino a 23.000 euro di reddito ISEE: ESONERO TOTALE dal pagamento delle tasse, per gli studenti con un ISEE entro i 23.000,00 Euro.

• Esonero totale, senza valutazione della condizione economica, per:
- Beneficiari e idonei per le borse di studio concesse dall'ERSU di Cagliari;
- Studenti con invalidità riconosciuta pari o superiore al 66% o portatori di handicap;
- Diplomati con 100/100 e lode o 100/100;
- Studenti stranieri assegnatari di borsa di studio del Governo italiano o beneficiari di accordi con Atenei stranieri o richiedenti asilo/rifugiati.

• Premio “miglior laureato” riservato a coloro che concludono il percorso di studi in regola con merito. L’Ateneo ogni anno seleziona 2 studenti per ciascuna delle sei Facoltà (uno per un corso di laurea triennale e uno per un corso di laurea magistrale, specialistica o a ciclo unico), cui attribuire un premio in denaro di 1.000 euro lordi. È previsto, inoltre, per ciascun corso di studi un premio in denaro per il miglior laureato in corso.
• Premio per gli studenti che si iscriveranno ai corsi di laurea magistrali biennali dell’Ateneo: i requisiti per poterne beneficiare saranno resi noti entro il mese di luglio 2019.

I migliori laureati dell'Anno accademico 2016/17
I migliori laureati dell'Anno accademico 2016/17

DOTTORATI DI RICERCA

Per quel che attiene al terzo livello dell’offerta formativa, nell’A.A. 2019/2020 saranno attivati i seguenti Corsi di Dottorato del CICLO XXXV:
DOTTORATI SINGOLI
Fisica
Ingegneria civile e Architettura
Ingegneria industriale
Matematica e Informatica
Scienze giuridiche

DOTTORATI INTERNAZIONALI
Storia, Beni culturali e Studi internazionali
Scienze e tecnologie della Terra e dell’Ambiente
Scienze e tecnologie per l’innovazione
Studi filologico-letterari e storico-culturali
Scienze economiche ed aziendali 
Neuroscienze
Ingegneria elettronica ed informatica
Medicina molecolare e traslazionale
Scienze della Vita dell’Ambiente e del Farmaco

DOTTORATI CONVENZIONATI
Scienze e tecnologie chimiche - SEDE UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI SASSARI    
L’Ateneo ha finanziato per il ciclo XXXV N.88 borse di studio di cui 40, grazie alla collaborazione con la Regione Sardegna, su fondi del POR Sardegna FSE 2014/2020.
Il bando di concorso per l’ammissione ai corsi di dottorato di ricerca a.a. 2019/2020 - per il ciclo XXXV uscirà entro luglio 2109.

Studenti dell'Università di Cagliari in visita al SRT di San Basilio: qui la scienza è di casa
Studenti dell'Università di Cagliari in visita al SRT di San Basilio: qui la scienza è di casa

RASSEGNA STAMPA

L’UNIONE SARDA di venerdì 12 luglio 2019
Cagliari (Pagina 19 - Edizione CA)
Ecco i corsi del nuovo anno accademico
Potenziata l'offerta formativa, cresce la richiesta per le lauree triennali 
UNIVERSITÀ. Iscrizioni dal 16 luglio al 27 agosto, al via quelle per Medicina e Architettura

L'Università potenzia l'offerta formativa. Sono 81 i corsi di laurea attivati per il nuovo anno accademico con un aumento degli immatricolati - nel 2017-2018 - del 9,5 per cento per le lauree triennali e del 25 per cento per le magistrali. E cresce anche i “double degree”, ovvero i corsi che rilasciano un doppio titolo. L'Ateneo ha scelto di mantenere un'offerta diversificata e multidisciplinare per andare incontro alle esigenze del territorio e a quelle degli studenti in particolare dei lavoratori, di chi ha famiglia o di chi ha delle disabilità.
I servizi
«Intorno a corsi di laurea che rappresentano la vera ossatura universitaria - ha spiegato il prorettore vicario, Francesco Mola - abbiamo costruito un'infrastruttura costituita dai servizi. Non una cattedrale nel deserto ma un sistema integrato che mette al centro lo studente. Prevediamo inoltre agevolazioni sul reddito e riconoscimenti del merito. Abbiamo scelto di rafforzare una politica che favorisca l'internazionalizzazione grazie al progetto Erasmus ma anche ai tanti ragazzi stranieri che garantiscono la contaminazione».
L'organizzazione
L'offerta didattica si articola in 38 corsi triennali, 38 magistrali (di cui uno di nuova istituzione) e 5 magistrali a ciclo unico. «Il nuovo corso - ha detto Ignazio Putzu, prorettore per la didattica - è riservato alle Attività motorie preventive». Un corso istituito per rispondere alla richieste. «Questo percorso suscita nei laureati triennali, occupati e non, un notevole interesse, sia per completare il proprio percorso di formazione ma anche per poter accedere agli sbocchi professionali. Tra due anni, tra l'altro - ha spiegato Putzu - con una massiccia uscita di insegnanti dal mercato del lavoro, si apriranno numerosi sbocchi lavorativi».
I tempi
Le iscrizioni potranno essere completate dal 16 luglio al 27 agosto, a eccezione delle facoltà di Medicina e Architettura dove sono già iniziate il 3 luglio e verranno chiuse il 25 luglio. «L'Ateneo - ha ricordato il direttore generale, Aldo Urru - supporta il diritto allo studio con oltre 27 milioni di euro, a fronte di tasse tra le più basse d'Italia e un'estensione degli esoneri pari al 47 per cento degli iscritti. Saranno anche attivi nove dottorati internazionali, sette completamente nuovi. Per il 2019/20 gli studenti dovranno partecipare al test di lingua inglese».
Andrea Piras

L'UNIONE SARDA
L'UNIONE SARDA

Link

Ultime notizie

14 ottobre 2019

La tecnologia di UniCa custodisce i dati ambientali dei parchi dell’Himalaya – Karakorum Range

Dipartimento di Scienze chimiche e geologiche, siglato un accordo di collaborazione scientifica per la realizzazione di un sistema di acquisizione e gestione di dati ambientali a supporto del Piano di gestione del Parco del Deosai nel Pakistan settentrionale. Maria Teresa Melis ha guidato un team che sta implementando una piattaforma di acquisizione e gestione di dati ambientali basata sull’utilizzo di una nuova app che si appoggi su immagini da satellite ESA-Sentinel

14 ottobre 2019

ContaminationLab, al via la settima edizione

Sei mesi di formazione avanzata gratuita per 120 studenti e laureati. Il percorso di eccellenza promosso dall’Università di Cagliari mette in palio dieci borse di studio da quattromila euro ciascuna per gli studenti provenienti d’oltre Tirreno. Le iscrizioni on line si chiudono a mezzanotte dell’8 novembre

14 ottobre 2019

Con l'UNICEF, per approfondire i diritti dei più deboli

Firmato questa mattina un accordo di collaborazione che rinnova l'attivazione del Corso di approfondimento su educazione e sviluppo. Il Rettore Maria Del Zompo: "Soddisfatti di essere stati coinvolti e di proseguire il percorso fatto insieme". Il Presidente di UNICEF Italia, Francesco Samengo: "Grati all'Università di Cagliari: teniamo corsi dal 1987, il primo si è svolto proprio in questo Ateneo".

13 ottobre 2019

Nano-grid intelligente in Cittadella. L’ateneo di Cagliari con ENI CBC MED per avere allo stesso tempo energia sicura, accessibile e rispettosa dell’ambiente

Per la biblioteca del Polo Universitario di Monserrato è imminente il via ad un importante intervento di efficientamento energetico tramite sistemi fotovoltaici e ‘smart microgrids’ grazie alla cordata internazionale del Progetto BERLIN. Lo staff dell’Ateneo - Fabrizio Pilo (responsabile scientifico), Susanna Mocci e Gianni Celli - in squadra con diversi partner di Cipro, Grecia e Israele. Tra i partner associati la Regione Sardegna e il comune di Ussaramanna. Kick-off Meeting e presentazione ufficiale il 24 e 25 ottobre a Limassol e Nicosia (Cipro)

Questionario e social

Condividi su: