UniCa UniCa News Notizie Intraprendiamo, riaperto il bando per i progetti su Ict e Agrifood

Intraprendiamo, riaperto il bando per i progetti su Ict e Agrifood

Il Crea dell’Università di Cagliari propone due percorsi di formazione su progetti d’accompagnamento alla creazione d’impresa. Le iscrizioni scadono il 13 luglio
10 luglio 2019
Il futuro passa anche dal Crea dell'Università del capoluogo regionale

Formazione avanzata per le due edizioni del progetto che si tiene a Cagliari e Nuoro

Mario Frongia

Sabato 13 luglio 2019 a mezzogiorno scadono le iscrizioni al progetto di accompagnamento alla creazione di impresa “Intraprendiamo”. Ideato, lanciato e supportato dal CreaA UniCa (Centro servizi di ateneo per l’innovazione e l’imprenditorialità, Università di Cagliari), in collaborazione con The Net Value, il bando del progetto propone due percorsi di formazione: Ict (Information and communication technologies) e Agrifood. Sono previste due edizioni per ciascun percorso e venti partecipanti per classe di cui almeno undici donne. “Il percorso di formazione, innovativo e capace di innescare messaggi e opzioni virtuose, risponde alle esigenze del territorio” spiega la professoressa Maria Chiara Di Guardo, pro rettore per l‘Innovazione e direttore del Crea.

 

Cagliari. Una recente visita di un gruppo di investitori stranieri al Crea. La seconda da sinistra è la professoressa Di Guardo
Cagliari. Una recente visita di un gruppo di investitori stranieri al Crea. La seconda da sinistra è la professoressa Di Guardo

Centotrenta ore più quaranta di mobilità transnazionale, studio, best practices e lavoro mirato

“Intraprendiamo” si svolgerà nelle sedi di Cagliari e Nuoro, con una edizione su Ict e una su Agrifood in entrambe le location. La durata di ciascun percorso è di 130 ore più 40 ore di mobilità transnazionale. Ciascuna edizione del percorso di formazione è aperta a un numero massimo di venti partecipanti. Almeno il 55 per cento dei posti disponibili saranno riservati alle donne che risulteranno idonee. Per poter partecipare alla selezione è necessario compilare gli allegati e seguire le istruzioni riportate nel bando.

Ulteriori informazioni sul sito: http://www.crea.unica.it/intraprendiamo/

Il Crea - Centro servizi per innovazione e imprenditorialità dell'ateneo di Cagliari - ha sede in via Ospedale, n. 121
Il Crea - Centro servizi per innovazione e imprenditorialità dell'ateneo di Cagliari - ha sede in via Ospedale, n. 121

Ultime notizie

14 ottobre 2019

La tecnologia di UniCa custodisce i dati ambientali dei parchi dell’Himalaya – Karakorum Range

Dipartimento di Scienze chimiche e geologiche, siglato un accordo di collaborazione scientifica per la realizzazione di un sistema di acquisizione e gestione di dati ambientali a supporto del Piano di gestione del Parco del Deosai nel Pakistan settentrionale. Maria Teresa Melis ha guidato un team che sta implementando una piattaforma di acquisizione e gestione di dati ambientali basata sull’utilizzo di una nuova app che si appoggi su immagini da satellite ESA-Sentinel

14 ottobre 2019

ContaminationLab, al via la settima edizione

Sei mesi di formazione avanzata gratuita per 120 studenti e laureati. Il percorso di eccellenza promosso dall’Università di Cagliari mette in palio dieci borse di studio da quattromila euro ciascuna per gli studenti provenienti d’oltre Tirreno. Le iscrizioni on line si chiudono a mezzanotte dell’8 novembre

14 ottobre 2019

Con l'UNICEF, per approfondire i diritti dei più deboli

Firmato questa mattina un accordo di collaborazione che rinnova l'attivazione del Corso di approfondimento su educazione e sviluppo. Il Rettore Maria Del Zompo: "Soddisfatti di essere stati coinvolti e di proseguire il percorso fatto insieme". Il Presidente di UNICEF Italia, Francesco Samengo: "Grati all'Università di Cagliari: teniamo corsi dal 1987, il primo si è svolto proprio in questo Ateneo".

13 ottobre 2019

Nano-grid intelligente in Cittadella. L’ateneo di Cagliari con ENI CBC MED per avere allo stesso tempo energia sicura, accessibile e rispettosa dell’ambiente

Per la biblioteca del Polo Universitario di Monserrato è imminente il via ad un importante intervento di efficientamento energetico tramite sistemi fotovoltaici e ‘smart microgrids’ grazie alla cordata internazionale del Progetto BERLIN. Lo staff dell’Ateneo - Fabrizio Pilo (responsabile scientifico), Susanna Mocci e Gianni Celli - in squadra con diversi partner di Cipro, Grecia e Israele. Tra i partner associati la Regione Sardegna e il comune di Ussaramanna. Kick-off Meeting e presentazione ufficiale il 24 e 25 ottobre a Limassol e Nicosia (Cipro)

Questionario e social

Condividi su: