UniCa UniCa News Notizie INFORMATICA FORENSE. A Cagliari studenti da Giordania e Palestina

INFORMATICA FORENSE. A Cagliari studenti da Giordania e Palestina

Concluse in ateneo due intense settimane di lezioni e laboratori del progetto Erasmus+ FORC (Pathway for Forensic Computing) coordinato dal professor Giorgio Giacinto
25 giugno 2019
Progetto Erasmus+ Forc. Per gli studenti delle università di Gerusalemme e Amman lezioni e laboratori a Cagliari e a Pula

Ivo Cabiddu
 

Dal 10 al 21 giugno, un gruppo di studenti provenienti da due università di Amman, in Giordania (Princess Sumaya University of Technology e University of Jordan), e dall’università palestinese Al-Quds University (Gerusalemme), hanno frequentato a Cagliari lezioni e laboratori su tematiche legate all’informatica forense all’interno del progetto Erasmus+ FORC (Pathway for Forensic Computing) coordinato dal professor Giorgio Giacinto.

Giorgio Giacinto, professore ordinario di Ingegneria industriale e dell'informazione (Dipartimento di ingegneria elettrica ed elettronica dell'Università di Cagliari)
Giorgio Giacinto, professore ordinario di Ingegneria industriale e dell'informazione (Dipartimento di ingegneria elettrica ed elettronica dell'Università di Cagliari)

Gli studenti stranieri hanno seguito lezioni su diversi argomenti, quali informatica forense, cybersecurity, neuro-imaging e machine learning, tecnologie blockchain, biometria, informatica forense per immagini e video

CORSI IN PARALLELO, SCAMBI E VISITE. Durante le due settimane di soggiorno a Cagliari è stata preziosa - e particolarmente apprezzata da parte dei colleghi stranieri che hanno potuto usufruire del supporto - la collaborazione e la disponibilità del gruppo studentesco ESN (Erasmus Student Network) del capoluogo sardo.
Nello stesso periodo di giugno un altro gruppo di studenti delle medesime università di Amman e Gerusalemme ha frequentato in Irlanda per due settimane la Dublin City University, mentre nei mesi scorsi un terzo gruppo di studenti ha effettuato l’analoga esperienza presso il terzo partner europeo del progetto Erasmus+ FORC, la Middlesex University di Londra (Inghilterra).

DOCENTI DI UNICA COINVOLTI. Oltre al professor Giorgio Giacinto, sono diversi i docenti e i ricercatori che hanno collaborato alla riuscita delle due settimane di formazione nella facoltà di Ingegneria e Architettura di Cagliari. Tra loro: Davide Maiorca, Michele Scalas, Fabrizio Cara, Matteo Fraschini, Luca Didaci, Giorgio Fumera, Rita Delussu, Lorenzo Putzu, Gian Luca Marcialis, Giulia Orrù, Luca Ghiani, Pierluigi Tuveri e Massimo Bartoletti. Quest’ultimo ha anche ospitato gli studenti per una giornata di studio nel Parco Scientifico e tecnologico di Pula, nell’ambito della Scientific School di UniCa sulle tecnologie blockchain.

Corso FORC 10/21 giugno 2019 - Foto di gruppo nella facoltà di Ingegneria dell'Università di Cagliari
Corso FORC 10/21 giugno 2019 - Foto di gruppo nella facoltà di Ingegneria dell'Università di Cagliari

Il Progetto FORC permette di assistere i partner nello sviluppo di conoscenze e pratiche appropriate in relazione al crimine digitale

FINALITA' DEI LABORATORI. Le attività di questo progetto di cooperazione internazionale sono mirate a migliorare il livello delle conoscenze e delle competenze delle quattro università partner del consorzio in Palestina e in Giordania, consentendogli di sviluppare programmi di studio integrati e sostenibili nel campo dell'informatica forense, in tutti i campi del diritto e della tecnologia.

I partner del Progetto FORC
I partner del Progetto FORC

L’informatica forense utilizza l'ispezione e l'analisi sistematica di computer e sistemi digitali per indagini su abusi criminali

FORMAZIONE MULTI-DISCIPLINARE. Un professionista di informatica forense deve avere non solo una buona conoscenza delle questioni tecniche ma anche di quelle legali, quindi essere in grado di applicare tali competenze a indagini e analisi pratiche e alla fornitura di prove per uso legale o commerciale. Per questo, in primo luogo, i membri del Progetto studiano le principali giurisdizioni nazionali, compresa la legislazione dell'Unione europea, per ricavarne una guida completa alle varie aree della criminalità digitale, dalle frodi computerizzate alle molestie attraverso i social media.

CALENDARIO PROSSIMI MESI. "L'agenda delle attività del Progetto Erasmus+ FORC" - riferisce in proposito il professor Giacinto - "prevede già gli appuntamenti dei prossimi mesi. A breve sarà infatti la volta dei docenti e dei ricercatori degli atenei europei a visitare le università in Giordania e Palestina per attività di formazione e aggiornamento, aperte anche a studenti e a professionisti che lavorano o intendono operare nell’ambito dell’informatica forense".


 

Link

Ultime notizie

16 luglio 2019

Gestione intelligente dell’energia elettrica

Il Diee ospita l’incontro del progetto Semi. Ai lavori, con gli specialisti dell’ateneo guidati da Sara Sulis, prendono parte i referenti di Sardegna ricerche e i delegati delle nove aziende isolane coinvolte

11 luglio 2019

Trajos: Making Music in Sardinia Today

Etnomusicologia, un progetto multimediale co-prodotto dal Labimus del Dipartimento di Lettere Lingue e Beni Culturali al meeting della più importante società scientifica mondiale del settore che si terrà a Bangkok Chulalongkorn University

11 luglio 2019

Al centro c'è lo studente

Iscrizioni aperte dal 16 luglio. L’offerta formativa per l’Anno Accademico 2019/2020: sono 81 i corsi di laurea attivati, aumentano i double degree (corsi che rilasciano un doppio titolo), aumentano gli immatricolati (+9.52% sulle lauree triennali e a ciclo unico, +25% sulle magistrali). Il Prorettore vicario Francesco Mola: “Intorno ai corsi di laurea c’è una vera infrastruttura costituita dai servizi agli studenti. No a barriere di ingresso". Il Prorettore alla Didattica Ignazio Putzu: "Non interventi spot, ma una strategia complessiva", il Direttore Generale Aldo Urru: "Supportiamo il diritto allo studio con oltre 27 milioni di euro e tasse tra le più basse d’Italia". Il resoconto e le immagini dell'incontro con la stampa, con la RASSEGNA STAMPA e i servizi dei TG

Questionario e social

Condividi su: