UniCa UniCa News Notizie Gli economisti incontrano il territorio

Gli economisti incontrano il territorio

PUBLIC ENGAGEMENT. Quando la ricerca scientifica si coniuga con la terza missione: il CRENoS a Orani ospite della Fondazione Costantino Nivola per una tavola rotonda aperta alla comunità locale per parlare di sviluppo nelle aree interne. Appuntamento venerdì 5 luglio alle 16.30 al Museo Nivola. RASSEGNA STAMPA
04 luglio 2019
L'immagine della locandina dell'iniziativa

Prevista una tavola rotonda dal titolo “Lo sviluppo nelle aree interne: cultura, ambiente, produzioni locali”: con i ricercatori dialogheranno esponenti di rilievo in qualità di rappresentanti del territorio e delle istituzioni locali

Sergio Nuvoli

Cagliari, 20 giugno 2019 - Dal 4 al 6 luglio gli economisti del CRENoS (Centro Ricerche Economiche Nord Sud delle Università di Cagliari e Sassari) parleranno di ricerca a Orani, ospiti della Fondazione Costantino Nivola.

L’iniziativa prevede un workshop scientifico introdotto e coordinato da Raffaele Paci durante il quale i ricercatori discuteranno i risultati delle attività di ricerca in corso e una tavola rotonda aperta al pubblico e alla comunità locale sul ruolo che attrattori di tipo ambientale e culturale – quali il Museo Nivola - possono svolgere per innescare e sostenere nel tempo le attività economiche legate al settore turistico e contribuire in tal modo allo sviluppo del territorio. Il workshop è organizzato da Giovanni Sulis e Fabio Cerina.

Alla tavola rotonda che inizierà alle 16.30 del 5 luglio dal titolo “Lo sviluppo nelle aree interne: cultura, ambiente, produzioni locali”, oltre ai ricercatori, parteciperanno esponenti di rilievo in qualità di rappresentanti del territorio e delle istituzioni locali: da Agostino Cicalò (Presidente Camera di Commercio di Nuoro) ad Anna Pirellas (Parco Donnortei – Fonni), da Mario Paffi (Museo delle Maschere di Mamoiada) a Giuseppe Cuccurese (Direttore Generale Banco di Sardegna), per finire con Emiliano Deiana (ANCI).

Emanuela Marrocu, direttrice del CRENoS
Emanuela Marrocu, direttrice del CRENoS

L'iniziativa si inquadra tra le attività di public engagement, proprie della terza missione degli atenei, con cui viene offerto un contributo decisivo allo scambio di conoscenze con il territorio

La tavola rotonda si inquadra tra le attività chiamate di public engagement, proprie della terza missione delle istituzioni universitarie. Con queste attività le università svolgono la loro funzione di civicness, contribuendo allo scambio di conoscenze con il territorio e agendo da motore irrinunciabile per attivare meccanismi virtuosi non solo di sviluppo economico, ma anche di innovazione e promozione sociale e culturale, grazie alle interazioni con le istituzioni, le imprese e gli attori locali.

Il CRENoS prevede di promuovere nei prossimi anni iniziative analoghe in altre zone interne della Sardegna.

Scarica la locandina completa
Scarica la locandina completa

RASSEGNA STAMPA

L’UNIONE SARDA di giovedì 4 luglio 2019
Provincia di Nuoro (Pagina 33 - Edizione CA)
ORANI. Da oggi a sabato
Ricercatori del Crenos
nel museo Nivola

Gli economisti del Crenos, il Centro ricerche economiche Nord Sud delle università di Cagliari e Sassari diretto da Emanuela Marrocu parleranno di ricerca a Orani, ospiti della Fondazione Costantino Nivola.
L'iniziativa, da oggi a sabato, culminerà con un incontro domani alle 16.30: previsto un workshop scientifico coordinato da Raffaele Paci, docente alla facoltà di Scienze economiche, giuridiche e politiche dell'università di Cagliari, durante il quale i ricercatori discuteranno i risultati delle attività di ricerca in corso. Poi una tavola rotonda sul ruolo che attrattori di tipo ambientale e culturale - quali il museo Nivola - possono svolgere per lo sviluppo del territorio. Il workshop è organizzato da Giovanni Sulis e Fabio Cerina, ricercatori Crenos.
Alla tavola rotonda dal titolo “Lo sviluppo nelle aree interne: cultura, ambiente, produzioni locali”, parteciperanno il presidente della Camera di commercio, Agostino Cicalò, Anna Pirellas del parco Donnortei, Mario Paffi del museo di Mamoiada, Giuseppe Cuccurese, direttore generale Banco di Sardegna, ed Emiliano Deiana, presidente dell'Anci.

L'UNIONE SARDA
L'UNIONE SARDA

Link

Ultime notizie

25 settembre 2021

Notte dei ricercatori: la festa della scienza, appassionante e a disposizione della società civile e delle nuove generazioni 

L’Università di Cagliari in prima fila nell'evento europeo che si è tenuto all'Orto Botanico. Robotica, pandemia, cinema, antimateria, cervello, internet delle cose, vaccini, diritti e storia, criminologia e medicina, chimica e geologia tra i trentaquattro eventi divulgativi su temi attuali e di forte impatto. "L'emozione della ripartenza, con un pensiero per la popolazione universitaria presente e futura" ha detto Francesco Mola. "La passione che anima ricercatrici e ricercatori è al centro degli eventi" ha aggiunto Luciano Colombo

24 settembre 2021

Cristina Bicchieri inaugura il Dottorato in Scienze economiche e aziendali

Martedì 28 settembre alle 16 con la lezione della docente della University of Pennsylvania si aprirà il nuovo anno accademico del corso dottorale in discipline economiche. "Norms and nudges: opening the black box" sarà il tema dell'intervento, che si potrà seguire in diretta streaming nel canale YouTube dell'Ateneo. IL LINK PER SEGUIRE LA DIRETTA

23 settembre 2021

Il ricordo, la memoria

In ricordo di David Carpenter Nilson, lettore (1986-2004) e professore a contratto di Traduzione nel 2004 nella allora Facoltà di Lingue di Cagliari

22 settembre 2021

Notte dei ricercatori, oggi all’Orto botanico eventi attuali e di forte impatto per la comunità

Alle 20 i saluti inaugurali di Francesco Mola, Luciano Colombo, Paolo Truzzu, Tomaso Locci e Christian Solinas. Dalle 16 si dibatte di vaccini, diritti individuali, hacker, scene del crimine, cinema, cervello, intelligenza artificiale arte terapia, scienza della sostenibilità e antimateria. La manifestazione si tiene nel cuore della città e promuove la scienza avvicinante e a portata di mano. All’Orto sarà presente, per la prima volta in Italia durante la Notte, un “Punto giallo” per la raccolta fondi organizzato con il comitato “Verità per Giulio Regeni”

Questionario e social

Condividi su: