UniCa UniCa News Notizie RES MARIS, on line il Manuale di buone pratiche

RES MARIS, on line il Manuale di buone pratiche

Pubblicato in italiano e in inglese, contiene indicazioni per la gestione integrata della fascia marina e costiera, ed è una delle azioni di comunicazione del progetto “Recupero di habitat minacciati nell’area marina Capo Carbonara, Sardegna”, coordinato da Gianluigi Bacchetta e cofinanziato dal programma comunitario LIFE+, con l'obiettivo la conservazione e il recupero degli ecosistemi marini e terrestri che costituiscono la spiaggia sommersa e quella emersa. RASSEGNA STAMPA
26 maggio 2019
La copertina del volume, disponibile anche nella versione inglese

Sergio Nuvoli

Cagliari, 22 maggio 2019 – E’ ufficialmente on line il “Manuale di buone pratiche per la gestione integrata della fascia marina e costiera”. Si tratta di uno dei prodotti delle azioni di comunicazione del progetto RES MARIS – “Recupero di habitat minacciati nell’area marina Capo Carbonara, Sardegna”, cofinanziato dal programma comunitario LIFE+, si è posto come obiettivo la conservazione e il recupero degli ecosistemi marini e terrestri che costituiscono la spiaggia sommersa e quella emersa.

Sotto la lente dei ricercatori sono stati in particolare gli habitat prioritari 2250* “Dune costiere con Juniperus spp.”, 2270* “Dune con foreste di Pinus pinea e/o Pinus pinaster” e 1120* “Praterie a posidonia (Posidonion oceanicae)” della Direttiva 92/43/CEE ricompresi nel SIC ITB040020 “Isola dei Cavoli, Serpentara, Punta Molentis e Campulongu”.

Il logo del progetto
Il logo del progetto

Il progetto – il cui coordinatore scientifico è Gianluigi Bacchetta, docente di Botanica e direttore dell'Orto Botanico dell'Università di Cagliari - ha avuto come capofila la Città Metropolitana di Cagliari (già Provincia di Cagliari) e come partner associati il Comune di Villasimius (Area Marina Protetta di Capo Carbonara), l’Università di Cagliari (Centro Conservazione Biodiversità – Dipartimento di Scienze della Vita e dell’Ambiente) e l’associazione TECLA, ha avuto la durata di 4 anni (da giugno 2014 a maggio 2018), ed è ora nella fase di mantenimento Post-LIFE che durerà altri 3 anni.

Tutte le azioni realizzate hanno prodotto ottimi risultati e hanno contribuito al recupero e ripristino degli ambienti naturali, riducendo al contempo la minaccia costituita dalle specie aliene invasive. Le azioni di comunicazione hanno giocato un ruolo fondamentale, sensibilizzando i portatori di interesse e coinvolgendo le scuole, i privati cittadini e le strutture turistiche.

I contenuti del manuale abbracciano tutte le azioni realizzate nel progetto e hanno l’intento di fornire indicazioni utili per orientarsi sul tema della fascia costiera. Il testo non vuole essere un “manuale tecnico” ma uno spunto di riflessione per amministratori e fruitori, che hanno la possibilità di incidere positivamente o negativamente sul “sistema spiaggia” con i loro comportamenti. È infatti importante ricordarsi che le spiagge costituiscono un bene ambientale di inestimabile valore, patrimonio di tutti e che con tale consapevolezza devono essere considerate e fruite.

Gianluigi Bacchetta
Gianluigi Bacchetta

RASSEGNA STAMPA

L’UNIONE SARDA di lunedì 27 maggio 2019
Cagliari (Pagina 17 - Edizione CA)
Online il Manuale della fascia costiera
UNIVERSITÀ. Fa parte del programma comunitario Life+

È online il “Manuale di buone pratiche per la gestione integrata della fascia marina e costiera”. Inserito nel progetto “Res maris - Recupero di habitat minacciati nell'area marina di Capo Carbonara”, è cofinanziato dal programma comunitario Life+.
Il progetto - il cui coordinatore scientifico è Gianluigi Bacchetta, docente e direttore dell'Orto botanico dell'Università - ha avuto come capofila la Città metropolitana e come partner il Comune di Villasimius (Area marina protetta di Capo Carbonara), l'Università (Centro conservazione biodiversità - dipartimento di Scienze della vita e dell'ambiente) e l'associazione Tecla.
«Il manuale», spiega Bacchetta, «non è tecnico, ma uno spunto di riflessione per amministratori e fruitori, che hanno la possibilità di incidere positivamente o negativamente sul sistema spiaggia con i loro comportamenti».
Tutte le azioni hanno contribuito al recupero e al ripristino degli ambienti naturali, riducendo la minaccia costituita dalle specie aliene invasive. La comunicazione ha giocato un ruolo fondamentale, sensibilizzando la popolazione e coinvolgendo le scuole, i privati cittadini e le strutture turistiche. Il manuale è scaricabile dal sito http://www.resmaris.eu/

L'UNIONE SARDA
L'UNIONE SARDA

Link

Ultime notizie

25 maggio 2022

Dottorato di ricerca, e poi? Le tante prospettive per il post-doc

Francesco Mola: "Stiamo investendo molto per i primi livelli della formazione e per la possibilità di remunerare maggiormente dottorandi e assegnisti. Per le borse daremo certamente fondo a tutte le possibili risorse". Il rettore e i prorettori Carucci, Colombo, Onnis e Putzu hanno partecipato alla conferenza coordinata dal professor Sergioli che ha riunito tutti i responsabili dei corsi dell'Università di Cagliari insieme a tanti post-doc dell'ateneo che ora lavorano con successo in ambiti non accademici, anche a livello internazionale. "Un incontro da ripetere" il parere unanime di tutti i partecipanti

25 maggio 2022

Svoltiamo, l'App del futuro per una mobilità intelligente e sostenibile

Ideata dai ricercatori del Crimm un’applicazione innovativa e gratuita per smartphone che verrà utilizzata per la prima volta a Cagliari. Il progetto Svolta ha coinvolto dal 2019 oltre undicimila cagliaritani. Alla conferenza stampa hanno preso parte, per l’Università di Cagliari, Gianni Fenu e Italo Meloni. Per la municipalità è intervenuto Alessio Mereu. Nutrita presenza di studenti e dottorandi, associazioni del mondo della bici e amici dell'ambiente

24 maggio 2022

RadUni. Unica Radio si aggiudica il premio per il miglior programma 2022

Nel corso del festival nazionale delle radio universitarie, a Catania, la radio degli studenti dell'ateneo cagliaritano vince un nuovo riconoscimento con ''Dietro le quinte'', format dedicato alla musica classica in programma al Teatro lirico di Cagliari. Estremamente positivo il commento di Angelo Di Benedetto, speaker di RTL 102.5

Questionario e social

Condividi su: