UniCa UniCa News Notizie Lezioni universitarie in spiaggia

Lezioni universitarie in spiaggia

RICERCA SCIENTIFICA, DIDATTICA E ORIENTAMENTO: circa 70 studenti del corso di laurea in Scienze ambientali e naturali e del Liceo Einaudi di Senorbì hanno partecipato ad una giornata tra la terra e il mare guidata dal team di Sandro Demuro: l’iniziativa del cdl coordinato da Valeria Nurchi realizzata all’interno del progetto Lauree Scientifiche. La ricerca di altissima qualità e l’ottima didattica supportano in modo vincente l’orientamento per la scelta del percorso universitario. Resoconto, GALLERIA FOTOGRAFICA e il SERVIZIO del TG della RAI
06 maggio 2019
Un momento della lezione in spiaggia: Sandro Demuro mostra dei dati con il supporto di Carla Buosi

Partiti dalla zona della Bussola sul litorale di Quartu con un laboratorio di terreno, hanno poi percorso cinque km per valutare – sulla base delle indicazioni date loro dai ricercatori dell’Ateneo – scenari naturali, impatto antropico e buone pratiche

Sergio Nuvoli

Cagliari, 6 maggio 2019 – Una settantina di studenti – tra quelli che seguono Geografia fisica nel corso di laurea in Scienze ambientali e naturali e quelli iscritti al Liceo Einaudi di Senorbì – ha partecipato attivamente ad una lezione decisamente fuori dal comune venerdì mattina.

Guidati dal docente di UniCa Sandro Demuro, da una parte del suo team (Daniele Trogu, Carla Buosi, Angelo Ibba del CMGG) e dalla prof.ssa Federica Ardau (del Liceo di Senorbì), hanno trascorso una giornata tra la terra e il mare resa possibile dal Progetto Lauree Scientifiche: partiti dalla zona della Bussola sul litorale di Quartu con un laboratorio di terreno, hanno poi percorso cinque km per valutare – sulla base delle indicazioni date loro dai ricercatori dell’Ateneo – gli scenari naturali, l’impatto antropico e le buone pratiche arrivando a Calamosca passando dalle falesie di Capo Sant’Elia e dalla Sella del Diavolo.

Il gruppo di studenti durante il percorso compiuto sulla spiaggia del Poetto
Il gruppo di studenti durante il percorso compiuto sulla spiaggia del Poetto

Gli studenti hanno attraversato la Sella del Diavolo per arrivare a Calamosca per l’osservazione in acqua bassa degli habitat a prateria di Posidonia oceanica e dei sedimenti di spiaggia e proseguire il laboratorio fino alle prime ore del pomeriggio

Uno scenario mozzafiato forse insolito per una lezione, ma assolutamente normale e necessario per chi studia nel corso di laurea coordinato da Valeria Marina Nurchi: dopo aver visto nella sede della Lega Navale Italiana il documentario “Dove inizia il mare. Buone pratiche per lo studio, il  monitoraggio, la gestione delle spiagge” (CLICCA PER VEDERE IL DOCUMENTARIO), gli studenti hanno attraversato la Sella del Diavolo per arrivare a Calamosca per l’osservazione in acqua bassa degli habitat a prateria di Posidonia oceanica e dei sedimenti di spiaggia e proseguire il laboratorio fino alle prime ore del pomeriggio. Lungo tutto il percorso, i partecipanti hanno raccolto le plastiche dalla spiaggia.

L'operatore del TG della RAI riprende un momento della lezione
L'operatore del TG della RAI riprende un momento della lezione

La ricerca di altissima qualità genera ottima didattica e permette esperienze di supporto alla scelta del corso di laurea, come è accaduto con gli studenti del Liceo Einaudi di Senorbì, guidati dalla loro docente Federica Ardau

Un’esperienza indimenticabile, che – ancora una volta – sposa alla perfezione ricerca di altissima qualità, l’unica in grado di generare ottima didattica, con la terza missione dell’Ateneo, che è oramai diventata molto più di una semplice parola d’ordine per i ricercatori dell’Università di Cagliari. Senza dimenticare che un’iniziativa di questo genere, come altre simili, rappresentano un modello indovinatissimo di orientamento universitario e di accompagnamento alla scelta del corso di laurea.

Tanto ben organizzato e riuscito da richiamare l’attenzione del TG regionale della RAI, che – con Alberto Viazzi – ha realizzato un servizio andato in onda nell’edizione del pomeriggio di venerdì.

Un altro momento importante della giornata: il confronto sui dati e sui numeri ottenuti
Un altro momento importante della giornata: il confronto sui dati e sui numeri ottenuti
IL SERVIZIO DI ALBERTO VIAZZI ANDATO IN ONDA NELL'EDIZIONE DEL TG RAI DEL 3 MAGGIO 2019 INTRODOTTO IN STUDIO DA CARLO MANCA

Link

Ultime notizie

31 luglio 2021

UniCa apre le iscrizioni: scegli il tuo percorso

Per il nuovo anno accademico 40 corsi di laurea triennali, 6 corsi di laurea magistrale a ciclo unico e 37 corsi di laurea magistrale. Quest'anno si arricchisce l'offerta, anche in lingua inglese e con validità internazionale, per chi si immatricola per la prima volta e per chi prosegue gli studi a Cagliari. Tutte le novità, le informazioni sui test di selezione, le agevolazioni sulle tasse e i link ai corsi di studio delle nostre facoltà

27 luglio 2021

Stato, regioni e sindacato nella disciplina del lavoro alle dipendenze delle autonomie regionali

Enrico Mastinu, docente di Diritto del lavoro, firma la nuova pubblicazione della collana del Dipartimento di Giurisprudenza: al centro dell’accurato lavoro di ricerca, il tema delle potestà legislative regionali in materia di pubblico impiego e un bilancio critico dei primi vent'anni di applicazione della riforma del titolo V della Costituzione in questo campo

26 luglio 2021

Presentati i nuovi corsi di laurea e i nuovi servizi

Illustrata alla stampa l'offerta formativa dell'Università degli Studi di Cagliari. Tra le novità, il corso di laurea triennale in Informatica applicata e data analytics e la laurea magistrale in Innovazione sociale e comunicazione. Riattivato il corso di Igiene dentale e incrementati i posti a disposizione per Assistenza sanitaria da 30 a 70. In apertura di conferenza stampa, le parole di vicinanza del Rettore Mola alle comunità colpite dai roghi e il ricordo del professor Luigi Concas. RASSEGNA STAMPA con i servizi dei TG

25 luglio 2021

DONA IL TUO 5x1000 ALL'ATENEO DI CAGLIARI

Per sostenere la ricerca in Sardegna e il lavoro dei nostri giovani studenti e ricercatori, nella dichiarazione dei redditi firma nel riquadro “Finanziamento agli enti della ricerca scientifica e dell’università” indicando il numero di codice fiscale 80019600925

Questionario e social

Condividi su: