UniCa UniCa News Notizie Anna Maria Fulghesu presidente nazionale Sigia

Anna Maria Fulghesu presidente nazionale Sigia

La Società italiana di ginecologia dell’infanzia e dell’adolescenza ha conferito per acclamazione l’incarico alla specialista dell’ateneo di Cagliari durante l'assemblea tenutasi a Firenze. Le congratulazioni del rettore, Maria Del Zompo
20 marzo 2019
Esperti e specialisti all'assemblea Sigia tenutasi a Firenze. La professoressa Fulghesu è la seconda da destra al centro

Approccio scientifico e umano. La specialista è stata pioniera nel creare un percorso di integrazione tra le varie discipline mediche

Mario Frongia

Una pioniera, attenta e sensibile alle esigenze di una popolazione giovane, spesso fragile, preoccupata, insicura. Anna Maria Fulghesu ha alle spalle un percorso sviluppatosi tra clinica e ambulatorio che ha avuto tra le priorità anche la sinergia con le altre branche mediche. Docente di Ginecologia e ostetricia dell’ateneo di Cagliari dal 1° novembre 2000, afferente al dipartimento di Scienze chirurgiche diretto da Piergiorgio Calò, attualmente in servizio all’Azienda ospedaliero-universitaria del capoluogo, con sede al Policlinico “Duilio Casula”, la professoressa Fulghesu, quando lo scorso 26 febbraio a Firenze è stata eletta per acclamazione presidente nazionale della Società italiana di ginecologia dell’infanzia e dell’adolescenza, ha ricordato anche quei primi passi. Una scelta professionale che, fin dai primi anni dell’incarico, ha scandito un dna clinico-sanitario concreto e operativo. Infatti, la specialista ha organizzato un servizio, dapprima di Day hospital e in seguito ambulatoriale, per un’assistenza integrata con i pediatri e i neuropsichiatri infantili, dedicata alle problematiche ginecologiche dalla prima infanzia e all’adolescenza.

 

La Società di ginecologia dell'infanzia e dell'adolescenza ha varie sezioni sul territorio
La Società di ginecologia dell'infanzia e dell'adolescenza ha varie sezioni sul territorio

"Nomina nazionale di pregio che ci inorgoglisce" rimarca il rettore, Maria Del Zompo

Anna Maria Fulghesu ha avuto il prestigioso incarico di presidente della Sigia per acclamazione. Durante la tre giorni (24/26 febbraio) del XVII corso di Ginecologia dell’infanzia e dell’adolescenza, presieduto dalle specialiste Vincenzina Bruni (Università di Firenze) e Metella Dei (ginecologa, Firenze) si è svolta anche l’assemblea dei soci della Società italiana di ginecologia dell’infanzia e dell’adolescenza. All’ordine del giorno, tra l’altro, anche l’elezione del presidente e del direttivo per il prossimo mandato (dal 2019 al 2023). La professoressa Fulghesu subentra a Gabriele Tridenti che con il proprio team ha guidato la Società negli ultimi otto anni. “Sono particolarmente orgogliosa per questa nomina. La professoressa Fulghesu coglie un meritato traguardo che illumina l’intera scuola medica del nostro ateneo” ha detto il rettore, Maria Del Zompo. La cornice ideale agli applausi e al riconoscimento avuto nella capitale toscana dall’assemblea dei soci Sigia

 

L'universo della fanciullezza e della gioventù in rosa (foto, sito sigia.it)
L'universo della fanciullezza e della gioventù in rosa (foto, sito sigia.it)

Integrazione e collaborazione medica, clinica e assistenziale

L’integrazione medica e ospedaliera prospettata e messa  in atto dalla professoressa Fulghesu ha permesso la creazione di un servizio che si dedica in particolare alla diagnosi di malformazioni, alterazioni metaboliche ed endocrine, tra cui iperandrogenismi e Pcos (sindrome ovaio policistico), patologie che possono condurre ad alterazioni mestruali in età giovanile, e in seguito a insorgenza di obesità, sindrome metabolica e anovularietà cronica. La specialista - laureatasi nel 1982 a Cagliari, con una tesi sul “Ruolo degli oppioidei nel travaglio di parto”, relatore Andrea Genazzani -, vanta quasi vent’anni di servizio clinico d’eccellenza ed è tra i principali esperti italiani ed europei del settore. Inoltre, è tra i pochi italiani ad aver conseguito la Fellowship internazionale in questa sub-specialità. Anna Maria Fulghesu ha creato le Giornate cagliaritane della ginecologia dell’infanzia e dell’adolescenza, giunte, lo scorso 21 settembre all’ottava edizione. I lavori si sono tenuti nell’aula magna della facoltà di Medicina a Monserrato e hanno avuto per oggetto "Emergenze in ginecologia dell'infanzia e dell'adolescenza: perché tutti siamo chiamati a comprendere e trattare". 

 

Monserrato. L'aula magna della facoltà di Medicina ha ospitato l'ottava edizione delle Giornate cagliaritane curate da Anna Maria Fulghesu (foto, archivio unica.it)
Monserrato. L'aula magna della facoltà di Medicina ha ospitato l'ottava edizione delle Giornate cagliaritane curate da Anna Maria Fulghesu (foto, archivio unica.it)

Ultime notizie

22 ottobre 2019

Borse di studio Fulbright

Opportunità di studio, ricerca e insegnamento negli Stati Uniti per studenti, laureati, dottorandi, ricercatori e docenti universitari. Martedì 29 ottobre la presentazione dei nuovi bandi nell’ex teatro anatomico di via Ospedale 121 a Cagliari

22 ottobre 2019

I numeri più aggiornati sull'immigrazione in Sardegna

Giovedì 24 ottobre a partire dalle 10.30 nell'Aula magna Maria Lai di via Nicolodi il Centro Studi di Relazioni Industriali diretto da Piera Loi ospita la presentazione del Dossier IDOS, il rapporto socio-statistico che vanta la più lunga serie ininterrotta di pubblicazioni annuali sul fenomeno migratorio in Italia. I dati saranno illustrati dalla Consigliera di Parità della Regione Sardegna Maria Tiziana Putzolu, e immediatamente commentati

22 ottobre 2019

DoMoMEA, lo stato dell’arte

Venerdì 25 ottobre nell’Aula magna di via Marengo la presentazione degli avanzamenti del progetto Cluster Top-Down finanziato da Sardegna Ricerche sulla Tele-riabilitazione domiciliare neuromotoria a favore dei soggetti con esiti di ictus cerebrale a disabilità moderata mediante dispositivi elettronici avanzati. Intervengono Danilo Pani, Marco Monticone, Andrea Cereatti e il team dei ricercatori coinvolti delle Università di Cagliari e di Sassari

Questionario e social

Condividi su: