UniCa UniCa News Notizie Tutti pazzi per la matematica

Tutti pazzi per la matematica

Campionati internazionali di Giochi Matematici: sabato 16 marzo alla Cittadella universitaria di Monserrato più di 3900 concorrenti provenienti da tutta la Sardegna si sfideranno su logica, intuizione e fantasia. I migliori classificati accederanno alla finale nazionale, in programma l’11 maggio all’Università Bocconi
16 marzo 2019
Tornano ancora una volta i Giochi Matematici: sabato 16 marzo le semifinali regionali

Sergio Nuvoli

Cagliari, 15 marzo 2019 - In contemporanea nazionale, domani, sabato 16 marzo negli spazi della Cittadella Universitaria di Monserrato, oltre 3900 concorrenti provenienti da tutta la regione, parteciperanno alla ventiduesima edizione della semifinale di zona dei Campionati Internazionali di Giochi Matematici, giunti alla trentatreesima edizione nel mondo e per la ventiseiesima volta organizzati in Italia dal Centro PRISTEM dell'Università Bocconi di Milano.

La semifinale di zona, patrocinata dall’Università degli Studi di Cagliari, è organizzata dal Centro di Ricerca e Sperimentazione dell’Educazione Matematica diretto dalla prof.ssa Maria Polo, che ha sede al Dipartimento di Matematica e Informatica  dell’Ateneo del capoluogo sardo: a partire dalle 13 i concorrenti saranno smistati nelle aule, per la gara vera e propria che comincerà alle 14.30.

Maria Polo, responsabile dell'organizzazione locale dei Campionati internazionali di Giochi Matematici
Maria Polo, responsabile dell'organizzazione locale dei Campionati internazionali di Giochi Matematici

“Logica, intuizione e fantasia sono gli unici requisiti necessari per partecipare: per questo da sempre possono partecipare tutti, giovani e meno giovani, a partire dalla prima media e indipendentemente dal titolo di studio. Le categorie previste sono: C1 (per gli studenti di prima e seconda media); C2 (per gli studenti di terza media e prima superiore); L1 (per gli studenti di seconda, terza e quarta superiore); L2 (per gli studenti di quinta superiore e biennio universitario); GP (“grande pubblico”: ultimi anni dell’Università e concorrenti “adulti”).

I partecipanti sardi, la maggior parte di età compresa tra i dodici ed i quindici anni, arriveranno da scuole di Cagliari e provincia ma anche da altre province della Sardegna. Nella scorsa edizione si è registrata la presenza di 3272 concorrenti, accompagnati in Cittadella da genitori e docenti; 240 candidati hanno rappresentato la Sardegna nella finale nazionale che si è svolta a Milano all’Università Bocconi il 12maggio dello scorso anno.

I migliori classificati di ogni categoria delle semifinali di domani parteciperanno alla finale nazionale che si terrà a Milano, all'Università Bocconi il prossimo 11 maggio.

La manifestazione gode del patrocinio della Regione Autonoma della Sardegna, dei Comuni di Cagliari e Monserrato e si avvale della collaborazione degli studenti universitari, nell’ambito dei progetti attivati dall’Amministrazione dell’Ateneo, degli studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore “De Sanctis - Deledda” di Cagliari e dell’Istituto Professionale di Stato “S. Pertini” di Cagliari, nell’ambito delle attività di alternanza Scuola-Lavoro. L’organizzazione logistica della manifestazione si avvale del fondamentale supporto fornito dal personale amministrativo, tecnico e di portierato della Cittadella di Monserrato insieme alla collaborazione con il Comune di Monserrato, il servizio di ambulanza e le forze dell’ordine.

Un'immagine della scorsa edizione
Un'immagine della scorsa edizione

Ultime notizie

23 gennaio 2020

Master internazionale avanzato in tecnologie Smart Grid

L'Ateneo di Cagliari, l'Università di Cipro e l'Università di scienze applicate della Macedonia occidentale (Grecia) grazie al Progetto MOST di Erasmus+ lanciano un programma di specializzazione, mirato e altamente competitivo, nel campo delle tecnologie rinnovabili, fotovoltaiche e delle reti intelligenti. Tutti i dettagli sul sito www.smartgridsmaster.eu

23 gennaio 2020

Monifive, tecnologia avanzata a favore della collettività

Il brillante progetto dei ricercatori dell’Università di Cagliari risponde con efficacia a esigenze reali e quotidiane. Dalla sicurezza alla gestione di luoghi, eventi pubblici e acqua. “Le tecnologie Internet of things e Blockchain, il segnale 5G con il piazzamento dei dispositivi di sensing offrono informazioni trasversali nel pieno rispetto della privacy” spiega Luigi Atzori  a capo degli studi e responsabile del laboratorio di Multimedia and communications

22 gennaio 2020

Canne e alghe? Utili alla spiaggia

Su “L’Unione Sarda” l’intervento di Sandro Demuro, docente di Morfodinamica e conservazione dei litorali, a proposito della Posidonia oceanica e delle canne depositate sulla spiaggia del Poetto. Uno strumento utilissimo per comprendere le dinamiche e i fenomeni in atto, con l’Ateneo che conferma il suo ruolo guida nella disseminazione e nella divulgazione della ricerca scientifica. In una parola, la Terza missione

21 gennaio 2020

La cucina incontra la scienza

TERZA MISSIONE: Germano Orrù, ordinario di Scienze tecniche mediche applicate al Dipartimento di Scienze chirurgiche, Alessandra Scano e Sara Fais, borsiste di ricerca di UniCa, intervengono mercoledì 22 gennaio a Sant’Antioco ad un seminario sugli alimenti funzionali della tradizione sarda nell’ambito di un progetto attivato dall’Istituto Professionale Enogastronomico IPIA “Emanuela Loi”. Grazie alla ricerca scientifica, crescono la sinergia con le scuole e l'interazione con il territorio

Questionario e social

Condividi su: