UniCa UniCa News Notizie All’Università di Cagliari giovani da tutto il mondo per i corsi multidisciplinari del Dutch Art Institute

All’Università di Cagliari giovani da tutto il mondo per i corsi multidisciplinari del Dutch Art Institute

Per tre giorni nella Cittadella dei Musei i corsi del Master in Fine Arts certificato dal Ministero dell’Educazione Olandese. L’appuntamento è ospitato dal Dipartimento di Storia, Beni culturali e Territorio dell’ateneo grazie alla professoressa Rita Pamela Ladogana. Tra i docenti di UniCa coinvolti anche il professor Carlo Lugliè e il ricercatore Andrea Corsale. Per Alessandra Carucci, prorettore all’internazionalizzazione “In futuro possibile un ulteriore canale di cooperazione didattica e scientifica in nuovi ambiti di studi e specializzazioni”
14 gennaio 2019
banner con immagine simbolo del Master, tratta dal sito del Dutch Art Institute

Da oggi in ateneo oltre sessanta giovani studenti da tutti i continenti

 
Cagliari, 14 gennaio 2019
Ivo Cabiddu

  
  
Questa settimana arriva a Cagliari una tappa della “Roaming Academy”, un corso internazionale itinerante di Belle Arti - tra Paesi Bassi, Francia, Italia e Germania - proposto dal Dutch Art Institute a studenti di tutto il mondo, con uno speciale e stimolante format didattico e pratico finanziato dal ministero olandese della pubblica istruzione.

CORSO EUROPEO. Il programma formativo del Master in Arts (MA) del DAI è organizzato in maniera sperimentale, con allievi e docenti riuniti ogni mese in una diversa sede in Europa. Oltre alle tappe di Epen e Arnhem (Paesi Bassi), Saint Erme (Francia), Dessau e Berlino (Germania), quest'anno, su proposta di Luca Carboni, un ex studente cagliaritano iscritto alla “Roaming Academy”, la scuola certificata ufficialmente dal Ministero dell’Educazione Olandese prevede anche due settimane nel capoluogo sardo, tra cui tre intere giornate all’Università di Cagliari e delle giornate pubbliche di presentazione a fine giugno.
 
ESERCITAZIONI E SEMINARI A CAGLIARI. Dopo l'odierna inaugurazione, le lezioni per gli studenti del DAI si svolgeranno ancora domani e dopodomani, martedì 15 e mercoledì 16 gennaio, in tre aule della Cittadella dei Musei, in piazza Arsenale. Oltre a Pamela Rita Ladogana, tra i docenti di UniCa coinvolti il professor Carlo Lugliè e il ricercatore Andrea Corsale, del Dipartimento di Storia, Beni culturali e Territorio. Nell’occasione, con l’opportunità di interagire direttamente con i ragazzi e i docenti stranieri, potrà assistere alle lezioni anche un gruppo di studenti dell’Università di Cagliari.

Le tappe del corso internazionale itinerante
Le tappe del corso internazionale itinerante

Studio di tecniche espressive e competenze trasversali

 
PREPARAZIONE MULTIDISCIPLINARE
. Elemento portante delle lezioni del Master è la possibilità di un continuo confronto tra mondo accademico e mondo professionale, quale interfaccia produttiva tra arte e teoria, tra critica ed esperienza. I partecipanti a questo programma d’avanguardia del Dutch Art Institute sono infatti guidati, durante il loro percorso formativo, nell’esplorazione di vari ambiti inventivi e professionali, incontrando ricercatori, accademici, artisti, attivisti, intellettuali, giornalisti, comunicatori e rappresentanti istituzionali, per ricavarne un insieme di nuove e complete prospettive e conoscenze, tra loro complementari e ormai indispensabili, per tutti questi diversi ruoli.
 
SCAMBIO DIDATTICO E SCIENTIFICO. “Questa prima esperienza di collaborazione tra l’Università di Cagliari e il DAI” - è l’auspicio della professoressa Alessandra Carucci, prorettore all’internazionalizzazione del nostro ateneo - “risulta assai interessante e pone certamente le basi per una possibile cooperazione permanente tra i nostri corsi di laurea e i programmi della ArtEZ University of the Arts, di cui il Dutch Art Institute fa parte”.

A Cagliari anche dall'Australia per la Roaming Academy aperta a studenti di tutto il mondo
A Cagliari anche dall'Australia per la Roaming Academy aperta a studenti di tutto il mondo

Link

Ultime notizie

27 gennaio 2020

GIORNATA DELLA MEMORIA, il contributo dell’Ateneo

Per ricordare la Shoah lunedì 27 gennaio al mattino all’incontro istituzionale nell’Auditorium del Conservatorio l’intervento del Rettore Maria Del Zompo e di Aldo Accardo, ordinario di Storia contemporanea. Al pomeriggio seminario di approfondimento organizzato dal Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni culturali nell’ex Aula magna di Scienze della Terra. LA NOTIZIA DELLE INIZIATIVE dell'Università degli Studi di Cagliari anche su "LA REPUBBLICA"

27 gennaio 2020

PER NON DIMENTICARE

Prestigiosa iniziativa culturale del Dipartimento di Lettere, lingue e beni culturali dopo la mattinata organizzata dalla Prefettura al Conservatorio di Cagliari con gli alunni delle scuole di Cagliari. Il Rettore Del Zompo, interrotta dagli applausi: “Non ci sono più razze, ne esiste solo una: quella umana. Esiste però certamente il razzismo: per questo serve una forte presa di coscienza collettiva”. Rossana Martorelli, Presidente di Studi umanistici: “E’ importante l’educazione del senso umano, la nostra facoltà vuol dare il suo contributo”. Ignazio Putzu, Direttore del Dipartimento: “Il momento che viviamo richiama tutti a particolari responsabilità etiche e morali: la memoria è un testimone che non possiamo lasciare cadere”. Resoconto, IMMAGINI e VIDEO

26 gennaio 2020

Master in endodonzia clinica e chirurgica, l’ateneo all’avanguardia

La cerimonia di chiusura si è tenuta in rettorato. “Mi compiaccio per la vitalità e la qualità del vostro lavoro” ha detto Maria Del Zompo. “Siamo onorati di aver chiuso l’anno in aula magna” ha aggiunto Elisabetta Cotti. In Cittadella universitaria a Monserrato la concomitante apertura del percorso innovativo 2020/21

24 gennaio 2020

Abusi stupefacenti

Il Corriere della Sera pubblica un dialogo tra il farmacologo Gaetano Di Chiara, professore emerito di Farmacologia all’Università di Cagliari e presidente onorario della Società Italiana tossicodipendenze (Sitd), e il sociologo Luigi Manconi, senatore per tre legislature, all’interno di un focus su droghe, alcol e dipendenze. Manconi: la cannabis va sottoposta alle stesse regole di alcol e tabacco. Di Chiara: no, fa male, molto male

Questionario e social

Condividi su: