UniCa UniCa News Notizie Scienze e tecnologie dell’ambiente, premiato un laureato di UniCa

Scienze e tecnologie dell’ambiente, premiato un laureato di UniCa

Il Parco Nazionale dell’Alta Murgia in Puglia ha assegnato il riconoscimento alla tesi sperimentale sulla cartografia e il monitoraggio di specie ed habitat di interesse comunitario che Deiana ha discusso con la prof.ssa Michela Marignani nell’aprile scorso
26 novembre 2018
La felicità di Luca Deiana dopo la consegna del premio

di Sergio Nuvoli

Cagliari, 26 novembre 2018 - Luca Deiana, laureato in Scienze e Tecnologie dell'Ambiente all’Università di Cagliari, ha vinto uno dei 3 premi per la migliore tesi di laurea assegnati dal Parco Nazionale dell'Alta Murgia in Puglia. Il riconoscimento è stato assegnato per la tesi sperimentale sulla cartografia e il monitoraggio di specie ed habitat di interesse comunitario che Deiana ha discusso con la prof.ssa Michela Marignani nell’aprile scorso.

I premi erano indirizzati a tesi di laurea riguardanti lo studio e l’osservazione delle componenti biotiche caratterizzanti il territorio Italiano e del Parco Nazionale dell’Alta Murgia; il concorso è stato istituito in memoria di Jacopo Di Bari e di Marco Pietralongo, due esemplari studenti dell’Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari. I tre premi, del valore ciascuno di duemila euro, erano  stati destinati a tesi di laurea aventi ad oggetto in particolare il ruolo delle connessioni ecologiche, la conservazione e gestione delle specie floro-faunistiche collegate, la valorizzazione integrata del Capitale Natura e Cultura, i modelli di gestione degli habitat puntiformi nella Regione Mediterranea, la caratterizzazione e studio dei servizi eco-sistemici, biodiversità, resilienza e cambiamenti climatici. Ma anche ipotesi di interventi pilota sperimentali sulle misure di conservazione nell'ambito del Prioritized Action Framework ? PAF- Regioni Italiane.

Luca Deiana con Michela Marignani il giorno della laurea
Luca Deiana con Michela Marignani il giorno della laurea

La Commissione di valutazione, composta da un rappresentante del Parco nazionale dell’Alta Murgia, uno dell'Università di Bari e uno di ISPRA ha – come detto - assegnato uno dei tre premi alla tesi di laurea magistrale in Scienze e Tecnologie per l'Ambiente (Classe L-60) del dott. Luca Deiana da titolo “Cartografia degli habitat e monitoraggio della specie vegetale: Rouya polygama (Desf) Coincy nel sito di interesse comunitario “ Punta S'Aliga” - ITB040028 - (Portoscuso, CI).

Il premio è stato consegnato giovedì scorso in occasione del Festival della ruralità 2018 organizzato dal Parco Nazionale dell'Alta Murgia presso Gravina di Puglia (Bari).

Un momento della cerimonia di consegna del Premio
Un momento della cerimonia di consegna del Premio

Ultime notizie

14 ottobre 2019

La tecnologia di UniCa custodisce i dati ambientali dei parchi dell’Himalaya – Karakorum Range

Dipartimento di Scienze chimiche e geologiche, siglato un accordo di collaborazione scientifica per la realizzazione di un sistema di acquisizione e gestione di dati ambientali a supporto del Piano di gestione del Parco del Deosai nel Pakistan settentrionale. Maria Teresa Melis ha guidato un team che sta implementando una piattaforma di acquisizione e gestione di dati ambientali basata sull’utilizzo di una nuova app che si appoggi su immagini da satellite ESA-Sentinel

14 ottobre 2019

ContaminationLab, al via la settima edizione

Sei mesi di formazione avanzata gratuita per 120 studenti e laureati. Il percorso di eccellenza promosso dall’Università di Cagliari mette in palio dieci borse di studio da quattromila euro ciascuna per gli studenti provenienti d’oltre Tirreno. Le iscrizioni on line si chiudono a mezzanotte dell’8 novembre

14 ottobre 2019

Con l'UNICEF, per approfondire i diritti dei più deboli

Firmato questa mattina un accordo di collaborazione che rinnova l'attivazione del Corso di approfondimento su educazione e sviluppo. Il Rettore Maria Del Zompo: "Soddisfatti di essere stati coinvolti e di proseguire il percorso fatto insieme". Il Presidente di UNICEF Italia, Francesco Samengo: "Grati all'Università di Cagliari: teniamo corsi dal 1987, il primo si è svolto proprio in questo Ateneo".

13 ottobre 2019

Nano-grid intelligente in Cittadella. L’ateneo di Cagliari con ENI CBC MED per avere allo stesso tempo energia sicura, accessibile e rispettosa dell’ambiente

Per la biblioteca del Polo Universitario di Monserrato è imminente il via ad un importante intervento di efficientamento energetico tramite sistemi fotovoltaici e ‘smart microgrids’ grazie alla cordata internazionale del Progetto BERLIN. Lo staff dell’Ateneo - Fabrizio Pilo (responsabile scientifico), Susanna Mocci e Gianni Celli - in squadra con diversi partner di Cipro, Grecia e Israele. Tra i partner associati la Regione Sardegna e il comune di Ussaramanna. Kick-off Meeting e presentazione ufficiale il 24 e 25 ottobre a Limassol e Nicosia (Cipro)

Questionario e social

Condividi su: