UniCa UniCa News Notizie Scienze e tecnologie dell’ambiente, premiato un laureato di UniCa

Scienze e tecnologie dell’ambiente, premiato un laureato di UniCa

Il Parco Nazionale dell’Alta Murgia in Puglia ha assegnato il riconoscimento alla tesi sperimentale sulla cartografia e il monitoraggio di specie ed habitat di interesse comunitario che Deiana ha discusso con la prof.ssa Michela Marignani nell’aprile scorso
26 novembre 2018
La felicità di Luca Deiana dopo la consegna del premio

di Sergio Nuvoli

Cagliari, 26 novembre 2018 - Luca Deiana, laureato in Scienze e Tecnologie dell'Ambiente all’Università di Cagliari, ha vinto uno dei 3 premi per la migliore tesi di laurea assegnati dal Parco Nazionale dell'Alta Murgia in Puglia. Il riconoscimento è stato assegnato per la tesi sperimentale sulla cartografia e il monitoraggio di specie ed habitat di interesse comunitario che Deiana ha discusso con la prof.ssa Michela Marignani nell’aprile scorso.

I premi erano indirizzati a tesi di laurea riguardanti lo studio e l’osservazione delle componenti biotiche caratterizzanti il territorio Italiano e del Parco Nazionale dell’Alta Murgia; il concorso è stato istituito in memoria di Jacopo Di Bari e di Marco Pietralongo, due esemplari studenti dell’Università degli Studi “Aldo Moro” di Bari. I tre premi, del valore ciascuno di duemila euro, erano  stati destinati a tesi di laurea aventi ad oggetto in particolare il ruolo delle connessioni ecologiche, la conservazione e gestione delle specie floro-faunistiche collegate, la valorizzazione integrata del Capitale Natura e Cultura, i modelli di gestione degli habitat puntiformi nella Regione Mediterranea, la caratterizzazione e studio dei servizi eco-sistemici, biodiversità, resilienza e cambiamenti climatici. Ma anche ipotesi di interventi pilota sperimentali sulle misure di conservazione nell'ambito del Prioritized Action Framework ? PAF- Regioni Italiane.

Luca Deiana con Michela Marignani il giorno della laurea
Luca Deiana con Michela Marignani il giorno della laurea

La Commissione di valutazione, composta da un rappresentante del Parco nazionale dell’Alta Murgia, uno dell'Università di Bari e uno di ISPRA ha – come detto - assegnato uno dei tre premi alla tesi di laurea magistrale in Scienze e Tecnologie per l'Ambiente (Classe L-60) del dott. Luca Deiana da titolo “Cartografia degli habitat e monitoraggio della specie vegetale: Rouya polygama (Desf) Coincy nel sito di interesse comunitario “ Punta S'Aliga” - ITB040028 - (Portoscuso, CI).

Il premio è stato consegnato giovedì scorso in occasione del Festival della ruralità 2018 organizzato dal Parco Nazionale dell'Alta Murgia presso Gravina di Puglia (Bari).

Un momento della cerimonia di consegna del Premio
Un momento della cerimonia di consegna del Premio

Ultime notizie

21 febbraio 2019

Lingue minoritarie tra localismi e globalizzazione

Da giovedì 21 febbraio l’Università di Cagliari ospita il XIX Congresso Internazionale dell’Associazione Italiana di Linguistica Applicata. Fitto il calendario dei lavori, che porterà in città esperti e studiosi che si confronteranno sui temi più attuali

21 febbraio 2019

Economia circolare, istruzioni per l’uso

Aldo Muntoni, docente di Ingegneria sanitaria e ambientale al Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Architettura, intervistato dal Tg regionale della RAI: “Con le loro scelte sul mercato, anche gli utenti possono alimentare un circuito virtuoso che parte dai rifiuti”. VIDEO

21 febbraio 2019

ACUADORI, UniCa fa squadra con le aziende

Il progetto, finanziato dalla Regione Sardegna attraverso Sardegna Ricerche, punta a sviluppare una innovativa piattaforma tecnologica concepita per migliorare la gestione delle risorse idriche nella produzione vitivinicola. Nel team, coordinato da Massimo Barbaro (DIEE), anche Paolo Meloni (DIEE) e Gianluigi Bacchetta (DISVA e HBK). Per l’Università di Sassari Costantino Sirca, docente del Dipartimento di Agraria

Questionario e social

Condividi su: