UniCa UniCa News Notizie Intelligenza Artificiale, UniCa ancora in prima fila

Intelligenza Artificiale, UniCa ancora in prima fila

Nuovo riconoscimento internazionale per Battista Biggio, ricercatore del DIEE, nominato “Distinguished Program Committee Member” della conferenza IJCAI-ECAI 2018, uno degli appuntamenti più importanti del settore
08 novembre 2018
Battista Biggio, ricercatore del DIEE: ancora un riconoscimento internazionale

di Sergio Nuvoli

Cagliari, 8 novembre 2018 – Un’altra notizia che conferma l’altissima qualità dei ricercatori dell’Università di Cagliari: nei giorni scorsi, infatti, Battista Biggio – ricercatore di Sistemi di elaborazione delle informazioni al Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica - è stato nominato “Distinguished Program Committee Member” della conferenza IJCAI-ECAI 2018.

Si tratta di una delle conferenze principali sugli sviluppi dell’Intelligenza Artificiale, e si è tenuta a Stoccolma dal 13 al 19 luglio scorso, ma è stata soltanto una delle tappe che hanno visto il ricercatore del DIEE protagonista in diversi consessi internazionali di ricerca di altissimo livello (a maggio, ad esempio, a Shenzen, in Cina, per il prestigioso Huawei Strategy and Technology Workshop 2018, un appuntamento mondiale per il settore).

Alla Conferenza IJCAI-ECAI di Stoccolma, tra oltre 2000 program committee members provenienti dalle università e dagli istituti di ricerca di tutto il mondo, sono stati nominati “distinguished” soltanto l’11% (232 in totale), per aver dato un contributo distintivo al successo della conferenza, tramite un lavoro di revisione degli articoli scientifici ritenuto di gran lunga superiore alla media. Questo ha chiaramente contribuito a migliorare il processo di selezione degli articoli accettati a questo prestigioso convegno internazionale.

Un riconoscimento che premia dunque non soltanto il dottor Biggio, ma la ricerca di tutto il Dipartimento e più in generale dell’Ateneo di Cagliari.

Link

Ultime notizie

15 gennaio 2019

Calendario dei prossimi eventi di SARDINIA YOUNG ARCHITECTS

Mercoledi 16 gennaio, alle 16, nella sala conferenze del Castello di San Michele, interviene il regista e architetto Giovanni Columbu su 'CINEMA E ARCHITETTURA. CRITICA DELLA VALORIZZAZIONE'. L'appuntamento nel ciclo di incontri, presentazioni di libri e seminari organizzati dalla scuola di Architettura dell’Università di Cagliari e da Casa Falconieri per promuovere l'ottima qualità dell’architettura emergente in Sardegna. Eventi SYA2018 ed esposizione dei migliori progetti in programma fino al primo febbraio

15 gennaio 2019

Un ateneo che promuove l’equità e la cittadinanza sostanziale

Entra nella fase operativa il progetto “SUPERA - Supporting the Promotion of Equality in Research and Academia”, finanziato da Horizon2020 e coordinato per il nostro Ateneo da Luigi Raffo: a breve un questionario on line, una rete di monitoraggio permanente in tutto l’Ateneo e una serie di FAB LAB sul tema. Perché la parità di genere si raggiunga anche nella ricerca scientifica. Resoconto, galleria fotografica e RASSEGNA STAMPA con i servizi andati in onda nei TG: la notizia rilanciata anche da ILSOLE24ORE e SKYTG24

14 gennaio 2019

SUPERA, parità di genere nella ricerca

Lunedì 14 gennaio dalle 10.30 nell’Aula magna del Rettorato la presentazione del progetto europeo “Supporting the Promotion of Equality in Research and Academia” che coinvolge tutto l'Ateneo nella predisposizione di un Piano per il superamento delle disuguaglianze. RASSEGNA STAMPA

14 gennaio 2019

All’Università di Cagliari giovani da tutto il mondo per i corsi multidisciplinari del Dutch Art Institute

Per tre giorni nella Cittadella dei Musei i corsi del Master in Fine Arts certificato dal Ministero dell’Educazione Olandese. L’appuntamento è ospitato dal Dipartimento di Storia, Beni culturali e Territorio dell’ateneo grazie alla professoressa Rita Pamela Ladogana. Tra i docenti di UniCa coinvolti anche il professor Carlo Lugliè e il ricercatore Andrea Corsale. Per Alessandra Carucci, prorettore all’internazionalizzazione “In futuro possibile un ulteriore canale di cooperazione didattica e scientifica in nuovi ambiti di studi e specializzazioni”

Questionario e social

Condividi su: