UniCa UniCa News Notizie La professione di assistente sociale in un mondo che cambia

La professione di assistente sociale in un mondo che cambia

Sabato 10 novembre dalle 9 alla Cittadella dei Musei Iniziativa di formazione continua rivolta agli assistenti sociali: organizzata dal Dipartimento di Scienze umanistiche e sociali dell’Università di Sassari e coordinata da Maria Lucia Piga, vedrà la partecipazione di Gianmario Gazzi, presidente del CNOAS
08 novembre 2018
Gianmario Gazzi, presidente del CNOAS

di Sergio Nuvoli

Cagliari, 8 novembre 2018 - Il Dipartimento di Scienze Umanistiche e Sociali dell'Università di Sassari propone per il 2018 l’ultima iniziativa della formazione continua rivolta agli assistenti sociali: si terrà a Cagliari, sabato 10 novembre, nell’aula Verde Coroneo (alla Cittadella dei Musei) e durerà dalle 9 alle 18 (con un’ora di pausa pranzo) una giornata formativa "La professione di assistente sociale in un mondo che cambia: criticità e nuove frontiere" tenuta da Gianmario Gazzi, presidente del CNOAS.

Approfondire il tema della professione oggi, tra nuove sfide e opportunità di azione, a fronte dei rapidi mutamenti socioeconomici e culturali in atto, richiede un percorso di analisi e riflessività da parte di tutti gli assistenti sociali. E’ questo che si propone l’iniziativa coordinata dalla prof.ssa Maria Lucia Piga.

“La giornata di formazione servirà a costruire – scrivono gli organizzatori - attraverso relazioni e lavori di gruppo, possibili percorsi di riflessione e di lavoro per la comunità professionale, per affrontare questioni complesse e difficili come ad esempio: il progressivo diradarsi dei legami sociali, la sempre più ampia diseguaglianza sociale e economica, i nuovi strumenti tecnologici ed il loro impatto nella quotidianità. Partendo dalle sollecitazioni della relazione della mattinata, i molti temi verranno affrontati nei gruppi di lavoro, con l’obiettivo di definire possibili strategie di azione - singola e collettiva - partendo dalla valorizzazione delle esperienze derivanti dall’esercizio professionale degli stessi partecipanti”.

Allegati

Ultime notizie

23 gennaio 2020

Master internazionale avanzato in tecnologie Smart Grid

L'Ateneo di Cagliari, l'Università di Cipro e l'Università di scienze applicate della Macedonia occidentale (Grecia) grazie al Progetto MOST di Erasmus+ lanciano un programma di specializzazione, mirato e altamente competitivo, nel campo delle tecnologie rinnovabili, fotovoltaiche e delle reti intelligenti. Tutti i dettagli sul sito www.smartgridsmaster.eu

23 gennaio 2020

Monifive, tecnologia avanzata a favore della collettività

Il brillante progetto dei ricercatori dell’Università di Cagliari risponde con efficacia a esigenze reali e quotidiane. Dalla sicurezza alla gestione di luoghi, eventi pubblici e acqua. “Le tecnologie Internet of things e Blockchain, il segnale 5G con il piazzamento dei dispositivi di sensing offrono informazioni trasversali nel pieno rispetto della privacy” spiega Luigi Atzori  a capo degli studi e responsabile del laboratorio di Multimedia and communications

22 gennaio 2020

Canne e alghe? Utili alla spiaggia

Su “L’Unione Sarda” l’intervento di Sandro Demuro, docente di Morfodinamica e conservazione dei litorali, a proposito della Posidonia oceanica e delle canne depositate sulla spiaggia del Poetto. Uno strumento utilissimo per comprendere le dinamiche e i fenomeni in atto, con l’Ateneo che conferma il suo ruolo guida nella disseminazione e nella divulgazione della ricerca scientifica. In una parola, la Terza missione

21 gennaio 2020

La cucina incontra la scienza

TERZA MISSIONE: Germano Orrù, ordinario di Scienze tecniche mediche applicate al Dipartimento di Scienze chirurgiche, Alessandra Scano e Sara Fais, borsiste di ricerca di UniCa, intervengono mercoledì 22 gennaio a Sant’Antioco ad un seminario sugli alimenti funzionali della tradizione sarda nell’ambito di un progetto attivato dall’Istituto Professionale Enogastronomico IPIA “Emanuela Loi”. Grazie alla ricerca scientifica, crescono la sinergia con le scuole e l'interazione con il territorio

Questionario e social

Condividi su: