UniCa UniCa News Notizie Un accordo per la pratica del Badminton

Un accordo per la pratica del Badminton

Siglato in Ateneo dall’Università degli Studi di Cagliari con la Direzione generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna, la Federazione Italiana Badminton, il Comune di Maracalagonis, l’Istituto Comprensivo di Maracalagonis, la Cooperativa 3A; l’Istituto Tecnico Economico “Pietro Martini” di Cagliari, il Convitto Nazionale e l’Istituto Salesiano Don Bosco di Cagliari
07 novembre 2018
Il Direttore USR Francesco Feliziani, il Rettore Maria Del Zompo e il sindaco di Maracalagonis Mario Fadda

di Sergio Nuvoli - immagini di Francesco Cogotti

Cagliari, 7 novembre 2018 - Firmato questa mattina un protocollo di intesa che ha lo scopo di diffondere, migliorare e promuovere la cultura sportiva, ed in particolare la pratica del Badminton, in modo particolare nelle zone dove l’offerta di spazi e infrastrutture è minore. L’accordo ha visto seduti allo stesso tavolo l’Università degli Studi di Cagliari, la Direzione generale dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Sardegna, la Federazione Italiana Badminton, il Comune di Maracalagonis, l’Istituto Comprensivo di Maracalagonis, la Cooperativa 3A; l’Istituto Tecnico Economico “Pietro Martini” di Cagliari, il Convitto Nazionale e l’Istituto Salesiano Don Bosco di Cagliari.

Questa mattina in Rettorato la firma del Protocollo di intesa
Questa mattina in Rettorato la firma del Protocollo di intesa

Con la firma del protocollo l’Ateneo si impegna a inserire il Badminton tra gli sport oggetto di insegnamento all’interno del corso di Laurea in Scienze Motorie a partire da quest’Anno accademico, consentire lo svolgimento dei tirocini obbligatori e facoltativi degli studenti che avranno positivamente concluso il percorso formativo per il conseguimento del 1° livello SNAQ, negli spazi del Palazzetto dello Sport di Maracalagonis, all’interno del progetto “MaraBadminton” o in istituzioni scolastiche aderenti al progetto “MaraBadminton”. Inoltre, attraverso proprie strutture specializzate, come il laboratorio di fisiologia dello sport dell’Università degli Studi di Cagliari ed il Centro Obesità della Azienda Ospedaliera Universitaria, verranno realizzati programmi di ricerca congiunti con la FI.Ba.

“Portiamo questo sport all’interno del nostro Ateneo – ha dichiarato il Rettore, Maria Del Zompo – E’ un altro momento in cui l’Università di Cagliari si apre al territorio, attraverso il dialogo e una sinergia davvero forte con gli altri enti, le aziende e i comuni, mettendo in campo un’iniziativa che punta alla crescita dei nostri giovani e della nostra società”.

Francesco Feliziani, Maria Del Zompo e Mario Fadda
Francesco Feliziani, Maria Del Zompo e Mario Fadda

“L’importanza del progetto è soprattutto culturale – ha affermato il Direttore dell’USR Francesco Feliziani -  “Vogliamo  dimostrare che per realizzare qualcosa di importante per gli studenti,  per la scuola, per il territorio possono bastare un’idea,  tanto impegno, la creazione di alleanze tra Istituzioni e cercare di utilizzare al meglio le strutture già esistenti e le grandi potenzialità turistiche del nostro territorio”.

“Abbiamo creduto molto in questo progetto – ha aggiunto Mario Fadda, sindaco di Maracalagonis – importante anche per utilizzare al meglio i nostri impianti su cui abbiamo investito molte risorse”.

Emanuele Balliano (3A) e Maria Vittoria Massidda (Istituto comprensivo Maracalagonis)
Emanuele Balliano (3A) e Maria Vittoria Massidda (Istituto comprensivo Maracalagonis)

Don Michelangelo Dessì, direttore dei Salesiani di Cagliari, ha rimarcato come “lo sport sia da sempre un fattore di crescita umana su cui puntiamo da sempre”, mentre Domenico Ripa, Dirigente Scolastico dell’Istituto Martini, ha spiegato: “La nostra scuola seguirà gli aspetti più legati alla comunicazione, dato che alcuni indirizzi di studio trattano materie affini, creeremo un sito web e ci occuperemo anche della gestione delle attività nella nostra struttura”. Maria Vittoria Massidda, Dirigente Scolastica dell’Istituto comprensivo, ha ricordato che già in passato le attività legate al progetto hanno coinvolto anche gli alunni delle scuole del circondario, che hanno aderito con entusiasmo. Emanuele Balliano, vicepresidente della 3A, ha infine sottolineato che salute e attenzione al sociale rientrano da sempre nella mission dell’azienda.

La firma di questa mattina consente in questo modo di promuovere con maggiore determinazione “Marabadminton”, un progetto pilota che realizza un’azione di innovazione didattica in sinergia con partners istituzionali nel mondo dello sport, dell’imprenditoria e del territorio, nato dalla volontà di realizzare un centro tecnico federale regionale,  al servizio della pratica sportiva degli studenti in orario extrascolastico, a Maracalagonis, nelle immediate vicinanze del capoluogo di regione, Cagliari, del terzo comune più popoloso della Sardegna, Quartu S.Elena, e di altri importanti centri del sud Sardegna, Selargius, Monserrato, Quartucciu, Sinnai.

Emanuele Balliano (3A) e Maria Vittoria Massidda (Istituto comprensivo Maracalagonis), Domenico Ripa (Istituto Pertini) e don Michelangelo Dessì (Salesiani)
Emanuele Balliano (3A) e Maria Vittoria Massidda (Istituto comprensivo Maracalagonis), Domenico Ripa (Istituto Pertini) e don Michelangelo Dessì (Salesiani)

L’azione del modello sperimentale di “spazio scuola aperto e flessibile” che si vuole implementare, pone a fondamento la considerazione che la gran parte degli sport cosiddetti “minori” non è sostenuta dalla presenza diffusa di strutture, tecnici formati, strumenti e materiali adeguati alla pratica e allo svolgimento. Nel territorio di Maracalagonis (a circa 15 km da Cagliari), la presenza di un palazzetto dello sport con grandi potenzialità ma scarsamente utilizzato, ha suggerito l’intervento congiunto dell’Ufficio Scolastico Regionale in partnership con la FI.BA, con il comune di Maracalagonis, proprietario dell’impianto, e con tutti gli altri firmatari dell’accordo. Il fine ultimo è quello di valorizzare la struttura, mettendola a  disposizione delle scuole del territorio e creando le condizioni per  inserirla nel circuito del turismo sportivo nazionale ed internazionale per garantire, a regime, la piena autonoma sostenibilità finanziaria del progetto.

Badminton, frontespizio dell'accordo
Badminton, frontespizio dell'accordo

Ultime notizie

27 gennaio 2020

GIORNATA DELLA MEMORIA, il contributo dell’Ateneo

Per ricordare la Shoah lunedì 27 gennaio al mattino all’incontro istituzionale nell’Auditorium del Conservatorio l’intervento del Rettore Maria Del Zompo e di Aldo Accardo, ordinario di Storia contemporanea. Al pomeriggio seminario di approfondimento organizzato dal Dipartimento di Lettere, Lingue e Beni culturali nell’ex Aula magna di Scienze della Terra. LA NOTIZIA DELLE INIZIATIVE dell'Università degli Studi di Cagliari anche su "LA REPUBBLICA"

27 gennaio 2020

PER NON DIMENTICARE

Prestigiosa iniziativa culturale del Dipartimento di Lettere, lingue e beni culturali dopo la mattinata organizzata dalla Prefettura al Conservatorio di Cagliari con gli alunni delle scuole di Cagliari. Il Rettore Del Zompo, interrotta dagli applausi: “Non ci sono più razze, ne esiste solo una: quella umana. Esiste però certamente il razzismo: per questo serve una forte presa di coscienza collettiva”. Rossana Martorelli, Presidente di Studi umanistici: “E’ importante l’educazione del senso umano, la nostra facoltà vuol dare il suo contributo”. Ignazio Putzu, Direttore del Dipartimento: “Il momento che viviamo richiama tutti a particolari responsabilità etiche e morali: la memoria è un testimone che non possiamo lasciare cadere”. Resoconto, IMMAGINI e VIDEO

26 gennaio 2020

Master in endodonzia clinica e chirurgica, l’ateneo all’avanguardia

La cerimonia di chiusura si è tenuta in rettorato. “Mi compiaccio per la vitalità e la qualità del vostro lavoro” ha detto Maria Del Zompo. “Siamo onorati di aver chiuso l’anno in aula magna” ha aggiunto Elisabetta Cotti. In Cittadella universitaria a Monserrato la concomitante apertura del percorso innovativo 2020/21

24 gennaio 2020

Abusi stupefacenti

Il Corriere della Sera pubblica un dialogo tra il farmacologo Gaetano Di Chiara, professore emerito di Farmacologia all’Università di Cagliari e presidente onorario della Società Italiana tossicodipendenze (Sitd), e il sociologo Luigi Manconi, senatore per tre legislature, all’interno di un focus su droghe, alcol e dipendenze. Manconi: la cannabis va sottoposta alle stesse regole di alcol e tabacco. Di Chiara: no, fa male, molto male

Questionario e social

Condividi su: