UniCa UniCa News Notizie Si rafforza l’intesa con l’Università di Miyazaki

Si rafforza l’intesa con l’Università di Miyazaki

Miriam Melis, docente al Dipartimento di Scienze biomediche, relatrice al Convegno su Scienza e Tecnologia: il frutto delle relazioni avviate dal prof. Alessandro Riva, suggellate in un accordo firmato nel 2010 con l’Ateneo giapponese. Le IMMAGINI
23 ottobre 2018
L'intervento della prof.ssa Melis al Convegno giapponese

Un riconoscimento importante agli studi svolti nel nostro Ateneo, che rinsalda le relazioni internazionali. La prof.ssa Melis invitata per ben due volte, dopo l'incontro, alla prestigiosa Matcha Tea ceremony, riservata agli ospiti di grande importanza

di Sergio Nuvoli

Cagliari, 23 ottobre 2018 Miriam Melis, professore associato al Dipartimento di Scienze biomediche dell’Università di Cagliari, ha partecipato nei giorni scorsi al 18mo Convegno Italo-Giapponese sulla Scienza e Tecnologia di Miyazaki 2018 che si è tenuto nella città giapponese, su esplicito invito dall'Associazione Italo-Giapponese. 

L'evento si è svolto in due giornate, la prima dal titolo “18th Italy-Japan Science and Technology" e la seconda rivolta al grande pubblico e dal taglio decisamente divulgativo. Il titolo del simposio - “The Front Line of Research into Gender-Specific Science~Gender-Specific Science in Life” – fa capire l’argomento dell’incontro, ed era unito all'evento “International Symposium @University of Miyazaki” che è organizzato da docenti e ricercatrici dell’Ateneo giapponese.

Con l'attaché scientifico a Tokyo ai poster dei ragazzi a cui è poi stato assegnato un premio
Con l'attaché scientifico a Tokyo ai poster dei ragazzi a cui è poi stato assegnato un premio

L'incontro con i bambini della Nishi school: l'importanza della ricerca scientifica, l'esperienza scolastica in Italia, quindi spazio alle domande dei piccoli. Poi l'incontro con il Rettore e la visita all'Ateneo

La prof.ssa Melis ha parlato dell'influenza del genere sui fattori di vulnerabilità alle malattie psichiatriche, e ha mostrato dati di evidenza clinica, e non solo. Ha quindi visitato la Nishi elementary school, dove ha parlato ai bambini dell’importanza della ricerca scientifica nella sua vita, rispondendo anche alle domande degli alunni, e ha raccontato anche della sua esperienza scolastica, e di come ha scoperto che la ricerca sarebbe stata determinante nella sua vita. Prima del Convegno italo-giapponese, la prof.ssa ha incontrato il Rettore e ha visitato i laboratori dell’Ateneo.

La prof.ssa Melis parla ai bambini della Scuola Nishi
La prof.ssa Melis parla ai bambini della Scuola Nishi

La strada per le relazioni accademiche con l'Ateneo giapponese è stata aperta dall'intuizione del prof. Alessandro Riva: un percorso che, grazie anche all'accordo del 2010, continua a portare frutti all'Università di Cagliari

“Le relazioni iniziate dal prof. Alessandro Riva – racconta la prof.ssa Melis a UNICANews - hanno posto le condizioni perché per me fossero giorni indimenticabili. L'associazione dell'amicizia Italo-Giapponese di Miyazaki è la più attiva di tutto il Giappone e da 18 anni organizza questi eventi in cui la scienza e la tecnologia sono il fulcro a cui i giovani studenti delle scuole superiori devono guardare con fiducia e senza paura proprio perchè forti di questa amicizia tra i nostri due Paesi”.

Il discorso della prof.ssa Melis alla cena dell'associazione dell'amicizia Italo-Giapponese
Il discorso della prof.ssa Melis alla cena dell'associazione dell'amicizia Italo-Giapponese

Con l'Università di Miyazaki esiste anche uno specifico accordo di mobilità: i ricercatori dei due atenei collaborano da tanti anni fianco a fianco. Scienza e tecnologia volano di sviluppo e di relazioni positive

Da anni esiste tra l’Ateneo di Cagliari e la University of Miyazaki un Memorandum of Understanding - firmato nel 2010, corredato da un accordo di mobilità l’anno successivo, e rinnovato nel 2015 - e la collaborazione tra i docenti delle due realtà accademiche procedono con reciproca soddisfazione. La visita della prof.ssa Melis è stata molto gradita dai colleghi giapponesi, che l’hanno invitata per due volte alla “Matcha Tea ceremony” (una al tempio per la meditazione Za Zen), iniziativa che ha un significato molto importante per le tradizioni del luogo e che viene considerato un privilegio riservato agli ospiti ritenuti particolarmente importanti.

La sosta nei giardini del tempio per la meditazione Za Zen
La sosta nei giardini del tempio per la meditazione Za Zen

Ultime notizie

30 settembre 2022

Sharper 2022, la ricerca tra futuro del cibo e del clima, lauree in carcere, bullismo, fakenews, crisi idrica, farmaci anti cancro, scarti e materiali innovativi

Oggi l’Orto botanico ospita la Notte delle ricercatrici e dei ricercatori. Stili di vita, robotica, astronomia, fascino della fisica e della matematica. Oltre cinquanta tra eventi, talk, esperimenti divulgativi e giochi per i bimbi curati da specialisti e partner dell’ateneo. Prevista anche una caccia al tesoro scientifica. Ieri a Massama il rettore Francesco Mola ha presenziato alla discussione della tesi in Scienze economiche di un detenuto

29 settembre 2022

«Un fiore all’occhiello dell’Ateneo»

Le parole di Fabrizio Pilo, prorettore all’innovazione e ai rapporti con il territorio, all’avvio delle celebrazioni per i 25 anni della Banca del Germoplasma della Sardegna: una realtà di altissimo livello scientifico, custodita nell’Orto Botanico di UniCa, al centro di una fitta rete di collaborazioni internazionali: quasi 7 milioni e 400mila euro di finanziamenti per 65 progetti realizzati con partner di 26 Paesi, 293 articoli scientifici, di cui 258 su importanti riviste internazionali, firmati da oltre 230 autori diversi, 19 volumi pubblicati

28 settembre 2022

Biodiversità a rischio, un workshop all’Orto Botanico di UniCa

Al via gli incontri di SEEDFORCE, un progetto LIFE guidato dal Museo delle Scienze di Trento che coinvolge 15 partner italiani e stranieri con lo scopo di salvaguardare 29 specie autoctone dall’estinzione. Coinvolti i ricercatori dell’Università di Cagliari

28 settembre 2022

Tessuto Digitale Metropolitano: nuove soluzioni per una città più “intelligente”

Presentati alla Manifattura Tabacchi i risultati delle attività di ricerca, formazione e trasferimento tecnologico portate avanti in 5 anni a partire dal 2017 dall’Università di Cagliari e dal CRS4 nell’ambito del progetto TDM finanziato da Sardegna Ricerche. L’intervento del prorettore alla ricerca Luciano Colombo: "Un'iniziativa che rafforza la collaborazione con gli enti presenti sul territorio su temi di grande impatto e attualità"

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie