UniCa UniCa News Notizie La rivoluzione dei dati: a Cagliari è protagonista la ricerca

La rivoluzione dei dati: a Cagliari è protagonista la ricerca

Fino al 5 ottobre "Data (R)evolution", la Conferenza GARR 2018 su open data, intelligenza artificiale, industria 4.0 e innovazione. Domani in Aula Capitini l'apertura dei lavori affidata al Rettore, ai lavori partecipa Andrea Cioffi, sottosegretario allo Sviluppo economico
03 ottobre 2018
GARR si riunisce all'Università di Cagliari: in programma gli interventi di qualificati relatori del settore

Si apre domani a Cagliari alle 9.30 in Aula Capitini la Conferenza GARR, la rete telematica nazionale dell’Università e della Ricerca sul tema “Data (R)evolution”: confermato l’intervento di Andrea Cioffi, sottosegretario allo Sviluppo economico

Sergio Nuvoli

Cagliari, 2 ottobre 2018 - Si apre domani 3 ottobre alle 9.30 nell’Aula magna Capitini del Polo universitario di Sa Duchessa a Cagliari la Conferenza GARR, dal titolo “Data (R)evolution”, per la prima volta in Sardegna e per la prima volta ospitata dall’Università di Cagliari. I lavori proseguiranno fino a venerdì 5 ottobre.

L’apertura dei lavori è affidata al Rettore Maria Del Zompo e al vicepresidente della Regione Raffaele Paci. Si tratta dell’appuntamento che raduna a Cagliari circa 250 tra utenti, operatori e gestori della rete telematica nazionale dell’istruzione e della ricerca, per condividere esperienze e riflessioni sull’uso della rete come strumento di ricerca, formazione e cultura, in discipline e contesti differenti. Gli esperti che arriveranno a Cagliari da tutta Italia discuteranno inoltre su come ripensare una formazione in grado di tenere il passo con l’evoluzione sempre più travolgente delle tecnologie ICT, anche usando la tecnologia stessa.

“Lo svolgimento della Conferenza a Cagliari - sottolinea Gianni Fenu, delegato del Rettore per l’ICT e rappresentante dell’Ateneo nel GARR – è un nuovo riconoscimento a livello nazionale dell’attività scientifica e delle eccellenze del nostro Ateneo. Si tratta di un’occasione per rafforzare il nostro carattere multidisciplinare nell’ottica sempre più attuale, aperta e digitale della Data (R)evolution”.

Temi centrali dell’edizione 2018 sono i dati, l’intelligenza artificiale e il trasferimento tecnologico sia verso il comparto produttivo sia verso le persone. Si parlerà di servizi aperti, cybersecurity, industria 4.0 e del suo rapporto con la ricerca e con l’innovazione.

Il Rettore Maria Del Zompo aprirà i lavori della Conferenza GARR
Il Rettore Maria Del Zompo aprirà i lavori della Conferenza GARR

Circa 30 keynote speaker di rilievo internazionale e tanti altri lavori di ricerca presentati da gruppi di ogni disciplina

Temi centrali dell’edizione 2018 sono i dati, l’intelligenza artificiale e il trasferimento tecnologico sia verso il comparto produttivo sia verso le persone. Si parlerà di servizi aperti, cybersecurity, industria 4.0 e del suo rapporto con la ricerca e con l’innovazione.

I lavori sono articolati in tavole rotonde, panel tematici e contributi scientifici. Interverranno tra gli altri Andrea Cioffi, Sottosegretario allo Sviluppo economico (previsto alle 11.30 di domani 3 ottobre in Aula Magna Capitini), Elio Catania, Presidente di Confindustria Digitale, Francesco Profumo, Presidente della Compagnia di San Paolo e della Fondazione Bruno Kessler, Sauro Longhi, Rettore dell'Università Politecnica delle Marche e Presidente del GARR.

Circa 30 keynote speaker di rilievo internazionale e tanti altri lavori di ricerca presentati da gruppi di ogni disciplina: dalla radioastronomia all’archeologia, dal turismo all’astrofisica, dall’industria all’agricoltura di precisione. Sono numerosi i ricercatori dell’Università di Cagliari chiamati dal GARR a dare un contributo ai lavori. La partecipazione ai lavori è libera e gratuita.

Le attività congressuali sono state precedute da due giorni di seminari e di corsi di formazione gratuiti e aperti all’intera comunità scientifica.

 

--------------------------

Andrea Cioffi, sottosegretario allo Sviluppo economico
Andrea Cioffi, sottosegretario allo Sviluppo economico

Un’edizione ricca di interventi prestigiosi: focus sui temi che stanno cambiando il modo di fare ricerca e le nostre vite: Intelligenza Artificiale, Internet of Things, Open Data, Cybersecurity, Industria 4.0

di Sergio Nuvoli

Cagliari, 28 settembre 2018 - L’eccellenza della ricerca italiana sbarca in Sardegna in occasione della Conferenza GARR, ospitata quest’anno dall’Università di Cagliari dal 3 al 5 ottobre, nei locali del Polo umanistico di Sa Duchessa.
Sarà un’edizione ricca di interventi prestigiosi e già dal titolo “Data (R)evolution” si intuisce la portata dei temi che stanno cambiando il modo di fare ricerca e l’impatto che hanno sulle nostre vite: Intelligenza Artificiale, Internet of Things, Open Data, Cybersecurity, Industria 4.0.

Tra gli ospiti della Conferenza organizzata da GARR, la rete a banda ultralarga dedicata alla ricerca e all’istruzione, che sarà inaugurata da Maria Del Zompo, Rettore Università di Cagliari, ci sono Andrea Cioffi, Sottosegretario allo Sviluppo economico, Raffaele Paci, Vicepresidente della Regione Sardegna, Elio Catania, Presidente di Confindustria Digitale, Francesco Profumo, Presidente della Compagnia di San Paolo e della Fondazione Bruno Kessler, Sauro Longhi, Rettore dell'Università Politecnica delle Marche e Presidente del GARR.

Il Rettore Maria Del Zompo
Il Rettore Maria Del Zompo

Gianni Fenu, delegato d'Ateneo per l'ICT: "E' un nuovo riconoscimento dell’attività scientifica e delle eccellenze del nostro Ateneo riconosciute a livello italiano, un’occasione per rafforzare il carattere multidisciplinare del nostro Ateneo"

Circa 30 keynote speaker di rilievo internazionale e tanti altri lavori di ricerca presentati da gruppi di ogni disciplina: dalla radioastronomia all’archeologia, dal turismo all’astrofisica, dall’industria all’agricoltura di precisione.

“La Conferenza, a cui partecipano centinaia tra ricercatori e studiosi nazionali e internazionali, appartenenti al mondo universitario, degli enti di ricerca e della ricerca privata, oltre che professionisti e studenti universitari - sottolinea Gianni Fenu, delegato del Rettore presso il GARR e per l’ICT – è un nuovo riconoscimento dell’attività scientifica e delle eccellenze del nostro Ateneo riconosciute a livello italiano. Si tratta di un’occasione per rafforzare il carattere multidisciplinare del nostro Ateneo nell’ottica sempre più attuale, aperta e digitale della Data (R)evolution”.

Da oltre dieci anni infatti la Conferenza GARR si propone come un appuntamento in cui utenti, operatori e gestori della rete nazionale dell’istruzione e della ricerca si incontrano per condividere esperienze e riflessioni sull’uso della rete come strumento di ricerca, formazione e cultura, in un contesto multidisciplinare.

Gianni Fenu, delegato del Rettore per l'ICT
Gianni Fenu, delegato del Rettore per l'ICT

IL PROGRAMMA IN PILLOLE

• 3 ottobre (9.30-11): Chiara Di Guardo, Prorettore all’innovazione dell’Università di Cagliari, presenterà alcuni progetti di ricerca di successo made in Sardegna, mentre Raffaele Paci, Vicepresidente della Regione Sardegna, partirà dallo stato della ricerca in Sardegna per illustrare i progetti per le grandi infrastrutture di ricerca di domani;

• 3 ottobre (11.30-13): Tavola rotonda: “AI (R)evolution”, moderata dal giornalista Stefano Birocchi, per affrontare la strabiliante evoluzione di questa disciplina negli ultimi anni e discutere di come questa cambierà non solo la scienza e la tecnologia, ma anche le nostre vite.

Tra i partecipanti il Sottosegretario allo Sviluppo economico Andrea Cioffi ed importanti esperti del settore tra cui il presidente di AI*IA Piero Poccianti, il professor Giuseppe Attardi (Università di Pisa e GARR) e Luca Ruggieri dell’Agenzia per l’Italia Digitale.

• 4 ottobre (9.30-11): “Industria 4.0: the Italian way” una chiacchierata tra Francesco Profumo (Presidente Compagnia di San Paolo e Fondazione Bruno Kessler), Elio Catania (Presidente Confindustria Digitale) e Sauro Longhi (Rettore Università Politecnica delle Marche e presidente GARR) sulle sfide da affrontare e le opportunità da cogliere perché Industria 4.0 non sia solo uno slogan ma un’occasione di crescita per il nostro Paese, e su quale ruolo ricerca e istruzione possono giocare in questo processo.

Le attività congressuali verranno precedute da due giorni di seminari e di corsi di formazione (1 e 2 ottobre, Sa Duchessa Corpo aggiunto) gratuiti e aperti all’intera comunità scientifica

Da non perdere inoltre la sessione su cybersecurity del 3 ottobre, con l’“hacker buono” Stefano Zanero, del Politecnico di Milano che ci racconterà come anticipare le mosse dei malintenzionati digitali mentre Pier Luca Montessoro (Università di Udine) e Giorgio Giacinto (Università di Cagliari) ci parleranno dell’arte della “guerra” della sicurezza e di algoritmi che ingannano e sono ingannati.

Sul tema della formazione, il 4 ottobre, Vittorio Midoro, uno degli iniziatori del settore delle tecnologie didattiche nel nostro paese, ci racconterà di cultura ed educazione ai tempi del digitale, mentre Enrico Nardelli (Università di Tor Vergata) e Allegra Via (Elixir Italia) ci parleranno di cittadinanza digitale e di competenze computazionali per i ricercatori.

La conferenza si concluderà il 5 ottobre sul tema degli Open Data e dell’Open Science, con la presentazione di esperienze di successo in ambiti che spaziano dall’archeologia alle nanoscienze.

Le attività congressuali verranno precedute da due giorni di seminari e di corsi di formazione (1 e 2 ottobre, Sa Duchessa Corpo aggiunto) gratuiti e aperti all’intera comunità scientifica.

Il programma completo è disponibile online

Ricca offerta di corsi di formazione completamente gratuiti per la comunità accademica
Ricca offerta di corsi di formazione completamente gratuiti per la comunità accademica

Link

Ultime notizie

17 dicembre 2018

CyberChallenge 2019, al via la sfida nazionale riservata alle nuove generazioni

Si sono aperte il 4 dicembre scorso e si chiudono il 20 gennaio le iscrizioni per i giovani talenti tra i 16 e i 23 anni pronti a cimentarsi nella sicurezza del mondo informatico. Giorgio Giacinto e il PraLab del dipartimento di Ingegneria elettrica ed elettronica, riferimenti dell’Università di Cagliari

17 dicembre 2018

UniCa protagonista di "Linea Verde" su Rai 1

Dipartimento di Scienze della Vita e dell’Ambiente, Andrea Sabatini intervistato da Marcello Masi all'interno della popolare trasmissione: la conversazione registrata nelle acque del Parco regionale Molentargius-Saline ha aperto una straordinaria puntata del programma dedicata alle bellezze di Cagliari e dintorni

17 dicembre 2018

La Maddalena, ecco la tutela UniCa per spiagge e dune

Durante l’attività didattica svolta sul campo per il corso di Morfodinamica e Conservazione dei litorali tenuto da Sandro Demuro, sono cominciate in via sperimentale le riprese aeree con un drone, che consentiranno di visualizzare lo spazio ed eseguire rilievi più accurati. Un’attività possibile grazie alla recente firma del protocollo di intesa con l’Ente Parco Nazionale dell’Arcipelago e che punta a indicare la fruizione corretta di un habitat dal valore incalcolabile

14 dicembre 2018

Il presepe all’Orto Botanico

Nel polmone verde dell’Ateneo si rinnova il tradizionale appuntamento con la rappresentazione realizzata dai tecnici e dai giardinieri dell'Università di Cagliari: le statue in terracotta sono state posizionate tra le palme. Visitabile dal martedì alla domenica dalle 9 alle 16

Questionario e social

Condividi su: