UniCa UniCa News Notizie Percorso multidisciplinare e concorso "IL BELLO E LA SFIDA DI ESSERE DONNA"

Percorso multidisciplinare e concorso "IL BELLO E LA SFIDA DI ESSERE DONNA"

Attività multidisciplinari e un concorso a premi per la creazione e la diffusione di video ed elaborati giornalistici. Iniziativa dell'’Università di Cagliari finalizzata a promuovere tra gli studenti dell’Ateneo una cultura di rispetto e valorizzazione della figura femminile. IN RETE LE FAQ
08 ottobre 2018
Video ed elaborati dovranno essere inerenti al ruolo della donna nella società odierna, evidenziando le difficoltà che la donna incontra nella realizzazione delle proprie aspirazioni

Termine di scadenza per potersi iscrivere: giovedì 25 ottobre 2018

 
Percorso multidisciplinare e Concorso video/elaborati giornalistici

L’Università degli Studi di Cagliari organizza il percorso multidisciplinare e il concorso “Il bello e la sfida di essere donna”, finalizzato a promuovere tra gli studenti dell’Ateneo una cultura di rispetto e valorizzazione della figura femminile e a premiare la creazione e la diffusione di video ed elaborati giornalistici su tematiche inerenti il ruolo della donna nella società odierna, evidenziando le difficoltà che la donna incontra nella realizzazione delle proprie aspirazioni e nella crescita professionale .

Chi può partecipare?
Il percorso/concorso è riservato agli studenti regolarmente iscritti, alla data del 25 ottobre 2018, ai Corsi di studio (laurea, laurea magistrale, laurea magistrale a ciclo unico, dottorato, specializzazione, master) di UniCa – siano essi in corso o fuori corso – indipendentemente dall’età anagrafica, dall’anno d’iscrizione e dal tipo di Corso di Studio, nonché agli studenti Erasmus attualmente ospiti di UniCa.

Come iscriversi al percorso/concorso?
Modulo online: http://elearning.unica.it/mod/questionnaire/complete.php?id=293

Guida alla compilazione
Dopo aver compilato il modulo stampalo seguendo le indicazioni.

 

Termine per l’invio dei video e della documentazione richiesta: venerdì 25 gennaio 2019, entro e non oltre le ore 13

 

Come partecipare?
• Frequenta i 3 seminari e la tavola rotonda e crea un video o un elaborato scritto in stile giornalistico che sia rappresentativo del tema del concorso;
• Invia il/i video e la documentazione richiesta entro il 25 gennaio 2019 alle ore 13:00.

Seminari e tavola rotonda
alle ore 16:00 (durata 2 h) – presso l’Aula Magna del Rettorato (via università 40):

  • 29 ottobre – Alessandra Argiolas: “Donne nell’economia
  • 6 novembre – Micaela Morelli: “Donne nella scienza
  • 20 novembre – Anna Finocchiaro: “Donne nella politica
  • 27 novembre – Tavola rotonda: “Il bello e la sfida di essere donna.”

La partecipazione ai seminari e alla tavola rotonda è obbligatoria (la verifica in aula tramite firma su apposito registro) ed è condizione necessaria per poter partecipare al concorso (è consentita l’assenza a un solo evento). A seguito della fase in aula obbligatoria (seminari e tavola rotonda) gli studenti, individualmente o organizzati in gruppo, dovranno realizzare e inviare un video o un elaborato scritto redatto in formato giornalistico sul tema ”Il bello e la sfida di essere donna”. La presentazione al concorso del video o dell’elaborato redatto in stile giornalistico è condizione necessaria per la richiesta di attribuzione dei crediti formativi.


Tema del concorso
I video e gli elaborati giornalistici inviati dovranno essere rappresentativi delle tematiche inerenti il ruolo della donna nella società odierna, evidenziando le difficoltà che la donna incontra nella realizzazione delle proprie aspirazioni e nella crescita professionale.

  

In palio i premi della giuria tecnica, il premio "social" e CFU

 

Cosa si vince?
2 tipologie di premi (non cumulabili):

1. premio giuria tecnica

  • categoria “video”: 1000 euro (1°) – 500 euro (2°)
  • categoria “elaborato giornalistico”: 1000 euro (1°) – 500 euro (2°)

2. premio Social (numero di like al video postato nella pagina Facebook “Il bello e la sfida di essere donna”):

  • categoria video: 700 euro (1°) – 300 euro (2°)


Crediti formativi universitari
Al frequentante verrà rilasciato un attestato di partecipazione e saranno attribuibili – previo riconoscimento da parte del proprio corso di studio – fino a 5 CFU per:

  • 3 seminari + tavola rotonda “Il bello e la sfida di essere donna” = 8 ore (assenza massima consentita 1 incontro).
  • Video presentato idoneo al concorso= 75 ore. L’idoneità del video al concorso sarà inoltre considerata come “prova di verifica del profitto” del percorso formativo multidisciplinare, utile ai fini dell’eventuale riconoscimento dell’attività a scelta.
  • Elaborato giornalistico presentato idoneo al concorso= 50 ore. L’idoneità dell’elaborato al concorso sarà inoltre considerata come “prova di verifica del profitto” del percorso formativo multidisciplinare, utile ai fini dell’eventuale riconoscimento dell’attività a scelta.

 

Informazioni:
Alessandra Orrù, Responsabile del procedimento amministrativo
tel. 070.675 2209 - email: unicadonnacontest@unica.it 
 
 
Referente scientifico: Antioco Floris, Docente di Cinema, Fotografia e Televisione / CELCAM
Email: antioco.floris@unica.it

 




27.09.2018 (IC)

Tematiche: Studenti

Allegati

Link

Ultime notizie

10 dicembre 2018

"Con l’Università di Cagliari per far conoscere il territorio"

Assegnato dal Comune di Fonni a Gianluigi Bacchetta il Premio “Puggioneddu de prata”. La sindaca Falconi: “Va a persone che si innamorano del nostro paese. Al professore e all’Ateneo chiediamo di aiutarci a far riscoprire l’immenso patrimonio ambientale e culturale di questa zona”. IMMAGINI e VIDEO con la RASSEGNA STAMPA

10 dicembre 2018

Alessandro Portelli all'Università di Cagliari

LA STORIA ORALE, seminario di studi promosso dal professor Claudio Natoli e dalla ricercatrice Maria Luisa Di Felice. A "Sa Duchessa", mercoledì 12 dicembre dalle 16 alle 19 nell’Aula 15 della Facoltà di Studi umanistici

10 dicembre 2018

Ingegneri chimici, occupazione immediata per tutti i laureati dell’ateneo di Cagliari

Impiego assicurato per gli specialisti formati nella facoltà di piazza D’Armi. “Hanno un domani certo costruito sulla professione per cui, con le proprie famiglie, hanno investito tempo e risorse” le parole dei docenti Corrado Zoppi, Giacomo Cao e Massimiliano Grosso. “Un percorso formativo appagante e proficuo” la considerazione di Francesco Feliziani. “Li aspettiamo a braccia aperte” l’auspicio di Francesco Marini. Sono oltre centoquaranta gli iscritti alla laurea triennale, una cinquantina quelli della magistrale

07 dicembre 2018

Docenti espulsi perché ebrei, il servizio della RAI

Il telegiornale ha realizzato un servizio approfondito sulla cerimonia organizzata dal nostro Ateneo, andato in onda all’interno di “Buongiorno Regione”, intervistando Francesco Atzeni, direttore del Dipartimento di Storia, beni culturali e territorio, e i figli di Alberto Pincherle. VIDEO

Questionario e social

Condividi su: