UniCa UniCa News Notizie Il 9 settembre è la Giornata Mondiale della Sindrome Feto-alcolica. Un concorso per neo e future mamme

Il 9 settembre è la Giornata Mondiale della Sindrome Feto-alcolica. Un concorso per neo e future mamme

Impegnati nel progetto di monitoraggio, informazione e prevenzione della fetopatia alcolica anche i reparti di neonatologia dell'Azienda Ospedaliera Universitaria e della Regione insieme al Centro per il trattamento dei disturbi correlati ad alcol e gioco d'azzardo patologico della ASSL di Cagliari
09 agosto 2018
Anche l'Università di Cagliari promuove la campagna internazionale di sensibilizzazione sulla FASD

Ivo Cabiddu
 
Il 9 settembre si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale della Sindrome Feto-alcolica (Fetal alcohol spectrum disorders, FASD). La manifestazione consiste generalmente in eventi informativi sui gravi danni alla salute dei bambini provocati dall’assunzione di alcolici da parte delle donne in gravidanza o durante l’allattamento. A Cagliari un concorso con premiazioni finali in piazza Garibaldi.

In 35 diverse nazioni l'appuntamento coinvolge ottanta organizzazioni, mediche e sociali, che promuovono la campagna internazionale di sensibilizzazione sulla FASD. Per capire la portata del problema i numeri forniti dal coordinamento risultano molto significativi: si calcola che l'1% della popolazione mondiale, circa 70 milioni di persone, soffra di disturbi che rientrano nello spettro dei disordini feto-alcolici. Ciò come conseguenza dell'esposizione all’alcol durante la vita prenatale: appare perciò chiaro come tale situazione sia del tutto prevenibile se sostenuta da corretta informazione e supportata da divieto assoluto di alcol.
 
In questo ambito è impegnato già da tempo il Centro per il trattamento dei disturbi correlati ad alcol e gioco d'azzardo patologico del Dipartimento Salute Mentale della ASSL di Cagliari, diretto dalla dottoressa Graziella Boi, che dal 2014 porta avanti un progetto regionale di monitoraggio,informazione e prevenzione della fetopatia alcolica. Il progetto coinvolge le divisioni di ginecologia e ostetricia della Sardegna, nonché le neonatologie della Regione e dell'Azienda Ospedaliera Universitaria che per la giornata annunciano l'iniziativa di un concorso dedicato a neomamme e future madri in collaborazione con l'onlus Cui Prodest. L'invito (vedi locandina in basso a destra) è di spedire, entro mezzogiorno del 9 settembre, via email a assoc.cuiprodest@tiscali.it oppure via sms al 342.1307559, una frase "che esprima quanto gli vuoi bene". Nella stessa giornata del 9 settembre è prevista a Cagliari, in piazza Garibaldi, la premiazione delle cinque frasi più significative.


ult. agg.to: venerdì 10 agosto 2018

DA SAPERE

Le raccomandazioni dell’Istituto Superiore della Sanità precisano che: 1) durante la gravidanza non ci sono quantità di alcol che possano essere considerate sicure o prive di rischio per il feto; 2) per il feto è nocivo il consumo di qualsiasi bevanda alcolica senza differenze di tipo o di gradazione; 3) l’alcol è una sostanza tossica che passa attraverso la placenta e raggiunge il feto alle medesime concentrazioni di quelle della madre; 4) il feto non ha la capacità di metabolizzare l’alcol che quindi nuoce direttamente alle cellule cerebrali e ai tessuti degli organi in formazione.

Clicca per ingrandire la locandina del concorso
Clicca per ingrandire la locandina del concorso
Tematiche: Medicina

Ultime notizie

10 dicembre 2018

"Con l’Università di Cagliari per far conoscere il territorio"

Assegnato dal Comune di Fonni a Gianluigi Bacchetta il Premio “Puggioneddu de prata”. La sindaca Falconi: “Va a persone che si innamorano del nostro paese. Al professore e all’Ateneo chiediamo di aiutarci a far riscoprire l’immenso patrimonio ambientale e culturale di questa zona”. IMMAGINI e VIDEO con la RASSEGNA STAMPA

10 dicembre 2018

Alessandro Portelli all'Università di Cagliari

LA STORIA ORALE, seminario di studi promosso dal professor Claudio Natoli e dalla ricercatrice Maria Luisa Di Felice. A "Sa Duchessa", mercoledì 12 dicembre dalle 16 alle 19 nell’Aula 15 della Facoltà di Studi umanistici

10 dicembre 2018

Ingegneri chimici, occupazione immediata per tutti i laureati dell’ateneo di Cagliari

Impiego assicurato per gli specialisti formati nella facoltà di piazza D’Armi. “Hanno un domani certo costruito sulla professione per cui, con le proprie famiglie, hanno investito tempo e risorse” le parole dei docenti Corrado Zoppi, Giacomo Cao e Massimiliano Grosso. “Un percorso formativo appagante e proficuo” la considerazione di Francesco Feliziani. “Li aspettiamo a braccia aperte” l’auspicio di Francesco Marini. Sono oltre centoquaranta gli iscritti alla laurea triennale, una cinquantina quelli della magistrale

07 dicembre 2018

Docenti espulsi perché ebrei, il servizio della RAI

Il telegiornale ha realizzato un servizio approfondito sulla cerimonia organizzata dal nostro Ateneo, andato in onda all’interno di “Buongiorno Regione”, intervistando Francesco Atzeni, direttore del Dipartimento di Storia, beni culturali e territorio, e i figli di Alberto Pincherle. VIDEO

Questionario e social

Condividi su: