UniCa UniCa News Notizie Ricercatori di UniCa al Security Technology SAB Summit 2018

Ricercatori di UniCa al Security Technology SAB Summit 2018

Battista Biggio e Davide Ariu sono intervenuti nei giorni scorsi al workshop sulla cybersecurity, organizzato da Huawei a Monaco
26 luglio 2018
L'intervento di Davide Ariu al Security Technology SAB Summit 2018

di Valeria Aresu

Cagliari, 26 luglio 2018 – I ricercatori del dipartimento di Ingegneria elettrica ed elettronica Battista Biggio e Davide Ariu sono intervenuti al Security Technology SAB Summit 2018, l’evento sulla cybersecurity organizzato dal colosso cinese Huawei nei giorni scorsi a Monaco che riunisce i maggiori esperti europei del settore.

Battista Biggio ha illustrato le problematiche relative alla sicurezza dell’intelligenza artificiale e la facilità con cui è possibile manipolare i dati elaborati dalle tecnologie AI per fuorviarne la capacità di rilevazione. Si tratta di un’attività di ricerca portata avanti dal PRALab con lo scopo di costruire sistemi che utilizzino le intelligenze artificiali in maniera più sicura ed affidabile, in modo che un eventuale malfunzionamento non possa causare danni all’uomo.

L’intervento di Davide Ariu ha invece mostrato le potenzialità del software AISafe DNS  - un progetto di ricerca finanziato da Sardegna Ricerche grazie al bando  “Aiuti per Progetti di Ricerca e Sviluppo” – sviluppato dal nostro ateneo in collaborazione con Pluribus One. Il software permetterà di rilevare le minacce e le truffe perpetrate sul web a discapito degli utenti.  

Insieme ai ricercatori del nostro Ateneo, erano presenti  studiosi provenienti  dalle maggiori università europee (ETH Zurich, Ecole Normale Superiore di Parigi e Royal Holloway University of London) e da alcune aziende a forte innovazione scientifica.

Battista Biggio interviene al Security Technology SAB Summit 2018
Battista Biggio interviene al Security Technology SAB Summit 2018

Ultime notizie

30 giugno 2022

STOREM. Giornate di studio internazionale sul tema della sostenibilità legata alle attività turistiche

Giovedì 30 giugno e venerdì 1 luglio il nostro ateneo ospita docenti e ricercatori delle università UNA e UCI del Costa Rica, Eafit della Colombia e, in collegamento, esperti dell'università UWI (Barbados) e Paul Valery (Francia) per due giornate di confronto sul progetto Erasmus+ Cbhe “Storem”. L’incontro del primo luglio è aperto al pubblico, dalle 9,30, nell’Aula 11 del polo universitario di via San Giorgio 12 (Campus Aresu) per gli interventi del professor Mario Socatelli, dell’Universidad para la Coperaticion Internacional (Costa Rica) e, a seguire, del professor Corrado Zoppi, dell’Università di Cagliari, e di Francesca Uleri (Associazione Culturale Terras)

30 giugno 2022

Malattie genetiche, l'Università di Cagliari nel nuovo Centro nazionale di ricerca

L'ateneo è tra i fondatori della struttura sorta per lo “Sviluppo di terapia genica e farmaci con tecnologia a Rna” finanziata dal Pnrr con 320 milioni di euro. Le specialiste Raffaella Origa, referente scientifica, e Patrizia Zavattari, sono le coordinatrici del progetto. Il rettore Francesco Mola: "Abbiamo conferma delle valide e riconosciute competenze del settore acquisite negli anni"  

28 giugno 2022

Raccontare la ricerca: adesioni entro il 4 luglio per la SHARPER Night 2022

Data e sede sono già confermate: si terrà venerdì 30 settembre 2022 nell’Orto botanico di Cagliari la nuova edizione di SHARPER Night, iniziativa inserita nel contesto europeo delle European Researchers’ night. Fino al prossimo lunedì 4 luglio ricercatrici e ricercatori dell'Ateneo potranno inviare le proprie proposte per organizzare eventi, conversazioni, podcast e laboratori collegati all’iniziativa.

Questionario e social

Condividi su: