Benvenuti al CeSAR

Ospiti della trasmissione di approfondimento giornalistico condotta da Mario Tasca su Sardegna 1 la direttrice Roberta Vanni e i tecnici Marta Costa, Sandrina Lampis, Rita Pillai e Marco Marceddu. VIDEO
20 giugno 2018
Un'immagine della trasmissione

di Sergio Nuvoli

Cagliari, 20 giugno 2018 – E’ andata in onda ieri la puntata di Thesauro, la trasmissione di approfondimento giornalistico curata dalla redazione del TG di Sardegna Uno, dedicata al CeSAR. Si tratta del Centro, all'interno dell'Università di Cagliari, in cui ricercatori di chimica, biologia, fisica e medicina, non soltanto dell'Ateneo cagliaritano, lavorano insieme con le migliori tecnologie attualmente disponibili, a disposizione anche delle imprese – non soltanto sarde – che lavorano nella ricerca e abbiano necessità di attrezzature all’avanguardia e al passo con i tempi. Un’ottima occasione per conoscerlo da vicino, sentendo dalla viva voce dei protagonisti come funziona e chi può accedervi: il futuro è qui.

Si tratta di una nuova puntata - la quinta - della trasmissione dedicata alla ricerca del nostro Ateneo e realizzata d'intesa con l’Ufficio del Portavoce del Rettore, dopo quelle andate in onda nei mesi scorsi (vedi tutti i link in fondo alla pagina).

Condotta in studio da Mario Tasca, la puntata di ieri ha visto la partecipazione della direttrice dell’importante struttura dell’Ateneo, Roberta Vanni, e dei tecnici in servizio: Marta Costa, Sandrina Lampis, Rita Pillai e Marco Marceddu. La prof.ssa Vanni ha illustrato la strategia complessiva del Centro di ricerca avanzata e i principali progetti di ricerca portati avanti: “Unire l’accademia con le imprese è il nostro motto – ha detto durante la trasmissione - per uno sviluppo sostenibile del nostro territorio. Molte imprese iniziano a fare ricerca per conto loro, e poi possono continuare a farla con noi in modo strutturato e certamente in modo innovativo”. I tecnici hanno invece spiegato ciascuno il proprio ambito di competenza e hanno parlato delle attrezzature presenti nel Blocco A della Cittadella universitaria di Monserrato.

Tecnologie, applicazioni, tecnici e ricercatori con una formazione specifica a disposizione del territorio, anche al di là della ricerca di base. “La nostra professione ci stimola a imparare e a migliorare costantemente – ha detto il dottor Marceddu – E’ gratificante utilizzare le proprie competenze per risolvere problemi”.

La prof.ssa Roberta Vanni ospite di Thesauro, la trasmissione di Sardegna 1 condotta in studio da Mario Tasca
La prof.ssa Roberta Vanni ospite di Thesauro, la trasmissione di Sardegna 1 condotta in studio da Mario Tasca
GUARDA LA PUNTATA DI THESAURO DEL 19 GIUGNO 2018

Link

Ultime notizie

28 maggio 2020

IntendiMe, tre milioni di euro per la startup del CLab di UniCa

Il sistema KitMe migliora la vita delle persone con sordità e deficit uditivo. L'investimento arriva dai fondi gestiti da Vertis Sgr e Venture Factory. “Un successo che ci inorgoglisce e dà stimolo e ispirazione ai ragazzi che, come Alessandra, Giorgia e Antonio, hanno il sogno di diventare imprenditori" dice Maria Chiara Di Guardo

27 maggio 2020

Coronavirus, il supporto di UniCa all’indagine epidemiologica

Dagli spazi dell’Università di Cagliari partono le telefonate per individuare le persone disponibili al test sierologico e al successivo prelievo venoso. Il ringraziamento dei vertici della Croce Rossa Italiana per la disponibilità mostrata dall’Ateneo

26 maggio 2020

Dal CLab di UniCa al progetto da un milione di euro - Bacfarm sul podio con il brevetto sui carotenoidi

La start up nata nel ContaminationLab dell'ateneo di Cagliari tra le prime cinque in Italia al "Life Science Innovation 2020" per l'idea innovativa sull'estrazione delle biomolecole antiossidanti con formidabili sviluppi in medicina, farmacia, alimentazione. "Sono stati selezionati anche per un modello di business alternativo, efficiente e sostenibile" dice Maria Chiara Di Guardo

26 maggio 2020

Sviluppo sostenibile, al via il percorso-concorso

Mercoledì 27 maggio alle 16 il primo dei quattro incontri organizzati dall’Ateneo per coinvolgere attivamente gli studenti sulle tematiche contenute nell’Agenda ONU 2030. Si inizia con il seminario tenuto da Alessandra Carucci su “Acqua pulita e servizi igienico-sanitari”, seguiranno gli altri tre appuntamenti. Quindi via al contest con premi in denaro per gli studenti e le studentesse che presenteranno un video o un elaborato giornalistico sui temi trattati. TUTTI I DETTAGLI e la RASSEGNA STAMPA

Questionario e social

Condividi su: