Benvenuti al CeSAR

Ospiti della trasmissione di approfondimento giornalistico condotta da Mario Tasca su Sardegna 1 la direttrice Roberta Vanni e i tecnici Marta Costa, Sandrina Lampis, Rita Pillai e Marco Marceddu. VIDEO
20 giugno 2018
Un'immagine della trasmissione

di Sergio Nuvoli

Cagliari, 20 giugno 2018 – E’ andata in onda ieri la puntata di Thesauro, la trasmissione di approfondimento giornalistico curata dalla redazione del TG di Sardegna Uno, dedicata al CeSAR. Si tratta del Centro, all'interno dell'Università di Cagliari, in cui ricercatori di chimica, biologia, fisica e medicina, non soltanto dell'Ateneo cagliaritano, lavorano insieme con le migliori tecnologie attualmente disponibili, a disposizione anche delle imprese – non soltanto sarde – che lavorano nella ricerca e abbiano necessità di attrezzature all’avanguardia e al passo con i tempi. Un’ottima occasione per conoscerlo da vicino, sentendo dalla viva voce dei protagonisti come funziona e chi può accedervi: il futuro è qui.

Si tratta di una nuova puntata - la quinta - della trasmissione dedicata alla ricerca del nostro Ateneo e realizzata d'intesa con l’Ufficio del Portavoce del Rettore, dopo quelle andate in onda nei mesi scorsi (vedi tutti i link in fondo alla pagina).

Condotta in studio da Mario Tasca, la puntata di ieri ha visto la partecipazione della direttrice dell’importante struttura dell’Ateneo, Roberta Vanni, e dei tecnici in servizio: Marta Costa, Sandrina Lampis, Rita Pillai e Marco Marceddu. La prof.ssa Vanni ha illustrato la strategia complessiva del Centro di ricerca avanzata e i principali progetti di ricerca portati avanti: “Unire l’accademia con le imprese è il nostro motto – ha detto durante la trasmissione - per uno sviluppo sostenibile del nostro territorio. Molte imprese iniziano a fare ricerca per conto loro, e poi possono continuare a farla con noi in modo strutturato e certamente in modo innovativo”. I tecnici hanno invece spiegato ciascuno il proprio ambito di competenza e hanno parlato delle attrezzature presenti nel Blocco A della Cittadella universitaria di Monserrato.

Tecnologie, applicazioni, tecnici e ricercatori con una formazione specifica a disposizione del territorio, anche al di là della ricerca di base. “La nostra professione ci stimola a imparare e a migliorare costantemente – ha detto il dottor Marceddu – E’ gratificante utilizzare le proprie competenze per risolvere problemi”.

La prof.ssa Roberta Vanni ospite di Thesauro, la trasmissione di Sardegna 1 condotta in studio da Mario Tasca
La prof.ssa Roberta Vanni ospite di Thesauro, la trasmissione di Sardegna 1 condotta in studio da Mario Tasca
GUARDA LA PUNTATA DI THESAURO DEL 19 GIUGNO 2018

Link

Ultime notizie

26 gennaio 2022

UniCa per la Giornata della Memoria

Visitabile nell’atrio di Palazzo Belgrano fino a fine mese la mostra "A 80 anni dalle leggi razziali": l’esposizione ricostruisce il clima che determinò l’emanazione delle norme per effetto delle quali vennero espulsi Doro Levi, Camillo Viterbo e Alberto Pincherle. Rimandata di qualche mese a causa della pandemia la posa delle tre pietre di inciampo con i loro nomi

24 gennaio 2022

Un pensiero per cancellare la violenza di genere

La Facoltà di Ingegneria e Architettura lancia un concorso di idee per individuare una citazione che rappresenti in modo significativo la campagna di sensibilizzazione nei confronti del contrasto alla violenza di genere. La frase prescelta sarà incisa su una targa collocata in prossimità della panchina rossa nel giardino della Facoltà, dipinta il 25 novembre scorso in occasione della manifestazione “Una pennellata per cancellare la violenza di genere”. RASSEGNA STAMPA

20 gennaio 2022

Ricerca, tra sostenibilità, pratiche e materiali innovativi in edilizia

Domani pomeriggio, la quarta conferenza curata dai ricercatori del Dicaar inquadra le dinamiche inerenti il settore delle costruzioni. Dalla riduzione dei consumi ad approcci sistemici e multidisciplinari passando per modelli circolari ed emissioni climateranti. All’evento prendono parte specialisti ed esperti di atenei d’oltre Tirreno. I lavori si possono seguire in diretta streaming

Questionario e social

Condividi su: