UniCa UniCa News Notizie AI-Textiles, la ricerca si fa con le imprese

AI-Textiles, la ricerca si fa con le imprese

Intelligenza artificiale applicata all’industria tessile: un nuovo progetto coordinato da Fabio Roli, che coinvolge il PRALab e finanziato da Sardegna Ricerche, apre la porta a importanti innovazioni grazie alla ricerca scientifica. RASSEGNA STAMPA e IL SERVIZIO DEL TG di RAI 3
25 giugno 2018
Il servizio di Buongiorno Regione andato in onda il 21 giugno 2018

La ricerca scientifica e la tecnologia al servizio delle aziende tessili: il futuro è qui, nei laboratori del PRALab del DIEE, dove si studiano soluzioni innovative all'avanguardia per le aziende disposte a puntare dritte verso il futuro

di Sergio Nuvoli

Cagliari, 15 giugno 2018 - Martedì 19 giugno - nell’Aula Q del Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica della Facoltà di Ingegneria e Architettura - si svolgerà il meeting di avvio del progetto AI-Textiles, finanziato da Sardegna Ricerche, durante il quale il PRA Lab (Pattern Recognition and Application Lab), il Laboratorio coordinato da Fabio Roli che da oltre 20 anni lavora sulle applicazioni e sui sistemi innovativi nel campo del Pattern Recognition, coordinerà le attività volte a formare le aziende sarde in tema di intelligenza artificiale applicata all’industria tessile.

L’obiettivo è porre le basi affinché le aziende aderenti possano sviluppare competenze specifiche e avanzate nell’ambito dei tessuti intelligenti e super intelligenti, e nell’ambito delle tecnologie dell’Intelligenza Artificiale, a partire dalle quali possano svilupparsi idee, soluzioni e prodotti innovativi in risposta alle crescenti richieste del mercato.

Fabio Roli, coordinatore del PRALab del Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica
Fabio Roli, coordinatore del PRALab del Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica

Speciali tessuti che “inglobano” al loro interno un sofisticatissimo dispositivo elettronico in grado di rilevare le condizioni ambientali (temperatura, umidità, battito cardiaco, etc.), analizzare i dati ottenuti e “reagire” di conseguenza

Si tratta di tessuti che “inglobano” al loro interno un sofisticatissimo dispositivo elettronico che permette di rilevare le condizioni ambientali (temperatura, umidità, battito cardiaco, etc.), analizzare i dati ottenuti e “reagire” di conseguenza.

AI-Textiles è uno dei 35 progetti collaborativi promossi da Sardegna Ricerche attraverso il Programma "Azioni cluster top-down" ed è finanziato grazie al POR FESR Sardegna 2014-2020. I progetti cluster sono attività di trasferimento tecnologico condotte da organismi di ricerca pubblici con l’attiva collaborazione di gruppi di piccole e medie imprese del settore o di settori affini, per risolvere problemi condivisi e portare sul mercato le innovazioni sviluppate nei laboratori.

Come per tutti i progetti cluster, anche per AI-Textiles vale il principio della porta aperta: tutte le imprese del settore interessate a partecipare possono chiedere di entrare a far parte del progetto in qualsiasi momento, inviando il modulo di adesione, scaricabile dal sito di Sardegna Ricerche (www.sardegnaricerche.it o https://ai-textiles.diee.unica.it) dove è anche disponibile la scheda di progetto con una sintetica descrizione delle attività previste e l’elenco delle imprese a tutt’oggi coinvolte.

Ulteriori informazioni potranno essere fornite dal Responsabile scientifico del progetto, Fabio Roli (tel. 070 675 5779; e-mail: roli@diee.unica.it) e dalla referente di Sardegna Ricerche, Daniela Cossu (tel. 070.9243.2830; email: cossu@sardegnaricerche.it)

Il programma dell’evento sarà il seguente:
09.30 Registrazione partecipanti
09.45 Saluto di Sardegna Ricerche
10.00 Introduzione ai lavori
10.10 Testimonianza: il progetto GAMI
10.40 Intervento sul tema degli E-TEXTILE
11.10 Break
11.30 Presentazione Aziende partecipanti
12.00 Introduzione al progetto AI-TEXTILE
12.30 Tavolo tecnico di discussione con le aziende partecipanti

RASSEGNA STAMPA

L'UNIONE SARDA del 17 giugno 2018
Tessuti e intelligenza artificiale
Sezione "Agenda Cagliari" pag. 32

Martedì alle 9.30, nell'aula Q del dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica si svolgerà il meeting di avvio del progetto AI-Textiles. Il quale il Pra lab (Pattern Recognition and application lab) coordinerà le attività volte a formare le aziende sarde sul tema dell'intelligenza artificiale applicata all'industria tessile.

L'UNIONE SARDA
L'UNIONE SARDA

LA NUOVA SARDEGNA del 17 giugno 2018
L'intelligenza artificiale applicata all'industria tessile

CAGLIARIMartedì a Cagliari si svolgerà il meeting di avvio del progetto AI-Textiles, finanziato da Sardegna Ricerche, durante il quale il Pra Lab (Pattern Recognition and Application Lab) - il laboratorio coordinato da Fabio Roli, docente di Sistemi di elaborazione delle informazioni, che da oltre 20 anni lavora sulle applicazioni e sui sistemi innovativi nel campo del Pattern Recognition - coordinerà le attività volte a formare le aziende sarde sul tema dell'intelligenza artificiale applicata all'industria tessile. L'obiettivo è porre le basi affinché le aziende aderenti possano sviluppare competenze specifiche e avanzate nell'ambito dei tessuti intelligenti e super intelligenti, e nell'ambito delle tecnologie dell'intelligenza artificiale, a partire dalle quali possano svilupparsi idee, soluzioni e prodotti innovativi in risposta alle crescenti richieste del mercato. Si tratta di tessuti che "inglobano" al loro interno un sofisticatissimo dispositivo elettronico che permette di rilevare le condizioni ambientali (temperatura, umidità, battito cardiaco), analizzare i dati ottenuti e "reagire" di conseguenza. AI-Textiles è uno dei 35 progetti collaborativi promossi da Sardegna Ricerche attraverso il Programma "Azioni cluster top-down" ed è finanziato grazie al Por Fesr Sardegna 2014-2020.

LA NUOVA SARDEGNA
LA NUOVA SARDEGNA

ALGUER.IT
Ai-Textiles: la ricerca si fa con le imprese
Intelligenza artificiale applicata all´industria tessile: un progetto dell´Università degli studi di Cagliari coordinato da Fabio Roli, che coinvolge il Pra Lab e finanziato da Sardegna ricerche, apre la porta ad importanti innovazioni, grazie alla ricerca scientifica

CAGLIARI - Martedì 19 giugno, dalle 9.30, nell’Aula Q del Dipartimento di Ingegneria elettrica ed elettronica della Facoltà di Ingegneria e architettura, si svolgerà il meeting di avvio del progetto Ai-Textiles, finanziato da Sardegna ricerche, durante il quale il Pattern recognition and application lab (il laboratorio coordinato da Fabio Roli, docente di Sistemi di elaborazione delle informazioni, che da oltre vent'anni lavora sulle applicazioni e sui sistemi innovativi nel campo del Pattern recognition) coordinerà le attività per formare le aziende sarde sul tema dell’intelligenza artificiale applicata all’industria tessile. L’obiettivo è porre le basi affinché le aziende aderenti possano sviluppare competenze specifiche ed avanzate nell’ambito dei tessuti intelligenti e superintelligenti, e nell’ambito delle tecnologie dell’Intelligenza artificiale, a partire dalle quali possano svilupparsi idee, soluzioni e prodotti innovativi in risposta alle crescenti richieste del mercato.
Si tratta di tessuti che “inglobano” al loro interno un sofisticatissimo dispositivo elettronico, che permette di rilevare le condizioni ambientali (temperatura, umidità, battito cardiaco, ecc.), analizzare i dati ottenuti e “reagire” di conseguenza. Ai-Textiles è uno dei trentacinque progetti collaborativi promossi da Sardegna ricerche attraverso il Programma “Azioni cluster top-down” ed è finanziato grazie al Por Fesr Sardegna 2014-2020.
I progetti cluster sono attività di trasferimento tecnologico condotte da organismi di ricerca pubblici, con l’attiva collaborazione di gruppi di piccole e medie imprese del settore o di settori affini, per risolvere problemi condivisi e portare sul mercato le innovazioni sviluppate nei laboratori. Come per tutti i progetti cluster, anche per Ai-Textiles vale il principio della porta aperta: tutte le imprese del settore interessate a partecipare possono chiedere di entrare a far parte del progetto in qualsiasi momento, inviando il modulo di adesione, scaricabile dal sito internet di Sardegna ricerche, dove è anche disponibile la scheda di progetto, con una sintetica descrizione delle attività previste e l’elenco delle imprese a tutt’oggi coinvolte.

ALGUER.IT
ALGUER.IT

TRASFERIMENTO TECNOLOGICO
Ricerca scientifica. Al via il progetto del progetto AI-Textiles: l’intelligenza artificiale applicata all’industria tessile

AI TextilesMartedì 19 giugno dalle 9.30 – nell’Aula Q del Dipartimento di Ingegneria Elettrica ed Elettronica della Facoltà di Ingegneria e Architettura – si svolgerà il meeting di avvio del progetto AI-Textiles, finanziato da Sardegna Ricerche, durante il quale il PRA Lab (Pattern Recognition and Application Lab) – il laboratorio coordinato da Fabio Roli, docente di Sistemi di elaborazione delle informazioni, che da oltre 20 anni lavora sulle applicazioni e sui sistemi innovativi nel campo del Pattern Recognition – coordinerà le attività volte a formare le aziende sarde sul tema dell’intelligenza artificiale applicata all’industria tessile.
L’obiettivo è porre le basi affinché le aziende aderenti possano sviluppare competenze specifiche e avanzate nell’ambito dei tessuti intelligenti e super intelligenti, e nell’ambito delle tecnologie dell’Intelligenza Artificiale, a partire dalle quali possano svilupparsi idee, soluzioni e prodotti innovativi in risposta alle crescenti richieste del mercato. Si tratta di tessuti che “inglobano” al loro interno un sofisticatissimo dispositivo elettronico che permette di rilevare le condizioni ambientali (temperatura, umidità, battito cardiaco, etc.), analizzare i dati ottenuti e “reagire” di conseguenza.
AI-Textiles è uno dei 35 progetti collaborativi promossi da Sardegna Ricerche attraverso il Programma “Azioni cluster top-down” ed è finanziato grazie al POR FESR Sardegna 2014-2020. I progetti cluster sono attività di trasferimento tecnologico condotte da organismi di ricerca pubblici con l’attiva collaborazione di gruppi di piccole e medie imprese del settore o di settori affini, per risolvere problemi condivisi e portare sul mercato le innovazioni sviluppate nei laboratori. Come per tutti i progetti cluster, anche per AI-Textiles vale il principio della porta aperta: tutte le imprese del settore interessate a partecipare possono chiedere di entrare a far parte del progetto in qualsiasi momento, inviando il modulo di adesione, scaricabile dal sito di Sardegna Ricerche (www.sardegnaricerche.it o https://ai-textiles.diee.unica.it) dove è anche disponibile la scheda di progetto con una sintetica descrizione delle attività previste e l’elenco delle imprese a tutt’oggi coinvolte.

TRASFERIMENTO TECNOLOGICO
TRASFERIMENTO TECNOLOGICO

Ultime notizie

20 settembre 2018

Notte europea dei ricercatori a Cagliari. Il progetto Sharper sposa idee e sfide che coinvolgono dodici città italiane

Piazza Garibaldi ospita 25 gazebo-esplicativi sulle scoperte dell’Università del capoluogo e dei Centri di ricerca coinvolti. L’evento, curato dall’ateneo e dalla sezione locale dell’Istituto nazionale di fisica nucleare, vedrà i ricercatori dibattere su asteroidi, intelligenza artificiale, alieni, bioraffinerie, imprese, economia, ambiente e musica. Si parlerà anche di mobilità intelligente, sicurezza, scene del crimine, arte. Domani in rettorato la conferenza stampa di presentazione con Maria Del Zompo, Micaela Morelli, Chiara di Guardo, Alberto Masoni, Paolo Frau e Carlo Mannoni

19 settembre 2018

All'Università di Cagliari "Data (R)evolution"

GARR, la Rete dell'istruzione e della ricerca, ha scelto il nostro Ateneo per la sua conferenza annuale: si inizia il 3 ottobre nel Polo di Sa Duchessa. L'importante appuntamento è preceduto da un ricco programma di corsi di formazione, tutti gratuiti per la comunità dell’istruzione, della ricerca e della cultura: dalla cybersecurity alle risorse open da usare online, dalle piattaforme per l’e-learning alle identità digitali. Necessaria l'iscrizione: bastano pochi clic

19 settembre 2018

L’Università di Cagliari capofila nella Rift Valley

Decontaminazione acque contaminate da fluoro: ricercatori dell’ateneo e specialisti internazionali guidati dal professor Giorgio Ghiglieri in Etiopia, Kenia e Tanzania per il progetto europeo FLOWERED

Questionario e social

Condividi su: