UniCa UniCa News Avvisi LIFE 2014 - 2020 Programma per l'ambiente e l'azione per il clima: Bando 2018

LIFE 2014 - 2020 Programma per l'ambiente e l'azione per il clima: Bando 2018

La Commissione Europea ha pubblicato il Bando LIFE 2018 per le diverse tipologie di progetti dei due sottoprogrammi di LIFE: Sottoprogramma Ambiente e Sottoprogramma Azione per il Clima.
09 maggio 2018

Per il Sottoprogramma Ambiente, l’invito riguarda le sovvenzioni di azioni dei progetti:

  • “Tradizionali”;
  • Preparatori;
  • Integrati;
  • di Assistenza dei progetti integrati.

Per il Sottoprogramma Azione per il Clima, l’invito riguarda le sovvenzioni di azione dei progetti:

  • “Tradizionali”;
  • Integrati:
  • di Assistenza tecnica dei progetti integrati.

PROGETTI TRADIZIONALI
Per “progetti tradizionali” si intendono:
Progetti di buone pratiche: che applicano tecniche, metodi e approcci adeguati, efficaci sotto il profilo economico e all’avanguardia, tenendo conto del contesto specifico del progetto;
Progetti dimostrativi: che mettono in pratica, sperimentano, valutano e diffondono azioni, metodologie o approcci che sono nuovi o sconosciuti nel contesto specifico del progetto, come ad esempio sul piano geografico, ecologico o socioeconomico, e che potrebbero essere applicati altrove in circostanze analoghe;
Progetti pilota: che applicano una tecnica o un metodo che non è stato applicato e testato/sperimentato prima, o altrove, e che offrono potenziali vantaggi ambientali o climatici rispetto alle attuali migliori pratiche e che possono essere applicati successivamente su scala più ampia in situazioni analoghe;
Progetti di informazione, sensibilizzazione e divulgazione: volti a sostenere la comunicazione, la divulgazione di informazioni e la sensibilizzazione nell’ambito dei Sottoprogrammi Ambiente e l’Azione per il clima.

Per i Progetti tradizionali sono a disposizione 265.739.217 Euro. Di cui:

  • 217.000.000 Euro per il Sottoprogramma Ambiente;
  • 48.739.000 Euro per il Sottoprogramma Azione per il Clima.

PROGETTI INTEGRATI
I Progetti Integrati sono progetti finalizzati ad attuare su una vasta scala territorial (in particolare regionale, multi-regionale, nazionale o transnazionale) piani di azione o strategie ambientali o climatiche previsti dalla legislazione dell'Unione in materia di ambiente o clima, elaborati dalle autorità degli Stati membri principalmente nei settori della natura, dell'acqua, dei rifiuti, dell'aria, nonché della mitigazione dei cambiamenti climatici e dell'adattamento ai medesimi, garantendo nel contempo la partecipazione delle parti interessate e promuovendo il coordinamento e la mobilitazione di almeno un’altra fonte di finanziamento (FESR, FEASR, ecc.).

Per i Progetti integrati la dotazione indicativa del bando 2018 è pari a:

  • 94 Milioni di Euro per il Sottoprogramma Ambiente;
  • 30 Milioni di Euro per il Sottoprogramma Azione per il Clima.

PROGETTI ASSISTENZA TECNICA
Per Progetti di assistenza si intendono i progetti che forniscono, mediante sovvenzioni per azioni, un sostegno finanziario per aiutare i richiedenti ad elaborare i progetti integrati e, in particolare per garantire che tali progetti siano conformi alle tempistiche e ai requisiti tecnici e finanziari del programma LIFE in coordinamento con altri fondi (FESR, FEASR, ecc.).

PROGETTI PREPARATORI
I progetti preparatori sono progetti identificati principalmente dalla Commissione europea in cooperazione con gli Stati membri per rispondere alle esigenze specifiche connesse allo sviluppo e all’attuazione delle politiche e della legislazione dell’Unione in materia di ambiente e clima.

TIPOLOGIE DI BENEFICIARI AMMISSIBILI:
Le proposte possono essere presentate da persone giuridiche aventi sede legale nell’Unione europea. I candidati possono rientrare in tre diverse categorie di beneficiari:
1) enti pubblici;
2) aziende private;
3) organizzazioni non a scopo di lucro, comprese le ONG.

IMPORTANTE: La principale novità del Bando LIFE 2018 riguarda la metodologia di presentazione dei progetti per i progetti del Sottoprogramma Ambiente.E’ infatti prevista un approccio in due fasi:
Entro le scadenze previste per il giugno 2018 verrà richiesta la presentazione di un “concept note”. Nel mese di ottobre 2018 i proponent dei progetti di successo saranno quindi invitati a presentare un “full proposal” la cui scadenza è prevista per la metà del gennaio 2019.


SCADENZE PER LA PRESENTAZIONE DELLE CANDIDATURE:

PROGETTI TRADIZIONALI - SOTTOPROGRAMMA AMBIENTE

12 Giugno 2018 ore 16.00 (ora locale di Bruxelles)
Scadenza presentazione della descrizione di massima (Concept note) via eProposal per proposte Ambiente ed uso efficiente delle risorse

12 Giugno 2018 ore 16.00 (ora locale di Bruxelles)
Scadenza presentazione della descrizione di massima (Concept note) via eProposal per proposte Natura e Biodiversità

14 giugno 2018 ore 16.00 (ora locale di Bruxelles)
Scadenza presentazione della descrizione di massima (Concept note) via eProposal per proposte Governance e Informazione

PROGETTI TRADIZIONALI - SOTTOPROGRAMMA AZIONE PER IL CLIMA

12 Settembre 2018 ore 16.00 (ora locale di Bruxelles)
Scadenza presentazione proposta dettagliata (Full proposal) via eProposal

PROGETTI INTEGRATI

5 settembre 2018
Scadenza presentazione della descrizione di massima (Concept note) all’EASME a mezzo posta o corriere

PROGETTI DI ASSISTENZA TECNICA

8 Giugno 2018
Scadenza presentazione proposta dettagliata (Full proposal) all’EASME a mezzo posta o corriere

PROGETTI PREPARATORI

20 Settembre 2018 ore 16.00 (ora locale di Bruxelles)
Scadenza presentazione proposta dettagliata (Full proposal) alla Commissione Europea a mezzo posta o corriere

Per maggiori informazioni rivolgersi a:
Direzione per la ricerca e il territorio - Settore Programmi internazionali di cooperazione e mobilità dei ricercatori
Via San Giorgio n. 12 - ingresso 3 – piano 2° 09124 Cagliari

Tiziana Cubeddu - tel. +39070/6758442

Ester Maria Loi - tel. +39070/6758547

email: bandi.internazionali@unica.it

 

Ultimi avvisi

Questionario e social

Condividi su: