Il Dipartimento di Fisica

Il Dipartimento di Fisica dell’Università di Cagliari rappresenta l’unico presidio di ricerca accademica e di alta formazione nell’area delle Scienze Fisiche presente in Sardegna. Data questa unicità nel panorama regionale, le ricerche svolte sono ad ampio spettro, tali da assicurare presenza e competitività del sistema regionale in tutti i principali settori della Fisica, con particolare attenzione alle possibili ricadute per le realtà territoriali.

Il Dipartimento interpreta questa sua specificità impegnandosi in una missione culturale e di promozione del territorio basata su ricerche di punta (sia di base che applicate) di carattere sperimentale, teorico e computazionale nei settori della fisica delle interazioni fondamentali, della fisica applicata, dell’astrofisica e della fisica della materia.

La rete delle collaborazioni con Enti Pubblici di Ricerca

Presso la struttura del Dipartimento sono ospitate una Sezione dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN) e due Unità Operative del Consiglio Nazionale delle Ricerche, rispettivamente afferenti all’Istituto Officina dei Materiali (CNR-IOM) e all’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima (CNR-ISAC).

Il Dipartimento collabora strettamente allo svolgimento di ricerche di comune interesse con il personale ricercatore e tecnico di questi Enti, così come con quello afferente all’Osservatorio Astromico di Cagliari (OAC) ed al Sardinia Radio Telescope (SRT) dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF). Infine, il Dipartimento partecipa al Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Scienza e Tecnologia dei Materiali (INSTM).

Le risorse strumentali

Le ricerche sperimentali e computazionali si avvalgono di strumentazione disponibile presso i laboratori del Dipartimento, i centri di servizio di Ateneo ed i grandi laboratori internazionali. Il patrimonio strumentale dipartimentale è gestito dai singoli gruppi di ricerca. Nel caso specifico dell’attività sperimentale in fisica delle interazioni fondamentali esiste una stretta collaborazione e interdipendenza tra i laboratori dipartimentali e quelli della locale sezione INFN.

Il Dipartimento dispone di una Officina Meccanica al servizio dell’attività di ricerca e didattica. In aggiunta ai laboratori dipartimentali, i ricercatori del Dipartimento possono beneficiare, in un’ottica di facility ad accesso condiviso, dell’uso della strumentazione disponibile presso il Centro Grandi Strumenti (CGS) e del Centro Servizi di Ateneo per la Ricerca (CeSAR). Il CeSAR, che dispone di proprio personale e proprie attrezzature ha, tra l’altro, il compito di fornire attrezzatura scientifica ad alta tecnologia, servizi e consulenze per lo svolgimento delle attività istituzionali di ricerca del personale universitario. Per quanto riguarda le infrastrutture di calcolo, il Dipartimento, attraverso la gestione di un Centro Elaborazioni Dati (CED) dipartimentale, fornisce accesso ai servizi di rete, di storage, di comunicazione e di calcolo numerico intensivo.

Questionario e social

Condividi su: