Insegnamenti

Seleziona l'Anno Accademico:     2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022 2022/2023
Docente
ALICE SALIMBENI (Tit.)
Periodo
Primo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[80/72]  ARCHITETTURA [72/10 - Ord. 2017]  ARCHITETTURA, PAESAGGIO E SOCIETA' 4 40

Obiettivi

Il corso “Città Multispecie” fornisce all* student* il quadro del dibattito internazionale nell’ambito degli studi urbani e territoriali e propone lo studio critico del fenomeno urbano contemporaneo e delle condizioni multi-specifiche che lo caratterizzano.
Nell’era urbana, quelle che chiamiamo città non possono essere definite o concepite come oggetti spaziali stabili o permanenti, ma come fenomeni in continua e imprevedibile evoluzione. I mutamenti riguardano tutte le scale: quella globale dei rapporti di potere, dei conflitti, dei confini e dei flussi (di umani, natura e merci); e quella micro-politica che attraversa la vita negli spazi della quotidianità.
Approcciare lo spazio (urbano), con prospettive multi-specifiche, femministe, post-coloniali e critiche significa osservare i diversi dispositivi che gli danno corpo e valenza: situazioni sociali contestualizzate, forme di ingiustizia, disuguaglianze, espressioni comunitarie più che umane, pratiche spaziali, simbologie.
Alla fine del corso l* student* dovranno conoscere le principali teorie di pensiero sulla città e sul paesaggio, sulle pratiche sociali e spaziali e dovranno sapere osservare il fenomeno urbano da una prospettiva politica che permette di farne emergere la qualità paesaggistica e socio-naturale.

Prerequisiti

In assenza di propedeuticità formali, si ritiene che l* student* che segue il corso debba possedere adeguate competenze linguistiche, logiche, culturali, politiche.
Le propedeuticità obbligatorie sono indicate nel Regolamento didattico del Corso di Studio.

Contenuti

Geografia sociale e del paesaggio - Concetti e teorie della città - Le forme di crescita urbana - La geografia moderna e la post-modernità - Le città contemporanee - L’urbano come fenomeno complesso - Urban Age - Urbanizzazione globale - Non city-like spaces - Hinterlands del capitolocene - Il verde come “bene’ - Paesaggi mostruosi - Discriminazioni spaziali - Discriminazioni socio-natural - Spazi della violenza intersezionale - Norme di uso e pratiche di territorializzazione dello spazio - Rappresentazioni - La ricerca e il campo urbano: metodi sperimentali e audiovisuali.

In dettaglio le tematiche che saranno affrontate verteranno su:
1. Comprendere la città come parte di un fenomeno urbano complesso
2. Prossimità e flussi globali dentro e fuori dalla città
5. Città come espressione localizzata del potere
6. La città discriminante
7. La città multi-specie

Laboratorio
La parte laboratoriale sarà dedicata all’individuazione, allo studio e alla rappresentazione critica di un tematismo spaziale e paesaggistico che permetta di valutare le competenze dell* frequentanti circa l’interpretazione del fenomeno urbano.
In particolare, il lavoro di gruppo intende sperimentare la produzione di narrazioni creative del paesaggio multi-specie in un determinato contesto spaziale attraverso la rappresentazione visuale.
La rappresentazione darà corpo a un paper/video/presentazione.

Metodi Didattici

Il corso è articolato in 40 ore di lezioni. Dopo una parte più propriamente teorico-concettuale, farà seguito una parte laboratoriale maggiormente applicativa con studi di temi specifici e presentazioni da parte dell* student* frequentanti.
Sarà presente in qualità di visiting professor la geografa Rachele Borghi (La Sorbona, Parigi), online per la prima parte del corso e in presenza durante la seconda settimana di dicembre.

Verifica dell'apprendimento

L’esame consisterà nell’elaborazione di una riflessione teorica e critica sui temi del corso, e nella produzione della narrazione creativa sul fenomeno urbano.
La valutazione dell* student* prevede due prove. La prima è una presentazione teorica sui temi trattati e in particolare su un argomento concordato, e la seconda è la restituzione del lavoro di osservazione del fenomeno urbano sul campo.
Nella valutazione dell’esame la determinazione del voto finale tiene conto, per entrambe le prove:
1. della capacità di aver colto i nessi che intercorrono tra i temi trattati, in una visione di sintesi;
2. della maturazione di una consapevolezza critica sui temi trattati;
3. della capacità di integrare creativamente e criticamente le intepretazioni dei fatti geografici e delle pratiche socio-spaziali.
Il punteggio della prova d’esame è attribuito mediante un voto espresso in trentesimi, costituito per il 40% dalla presentazione teorica e per il 40% dalla restituzione del lavoro sul campo e per il 20% dalla partecipazione attiva alle lezioni.
La frequenza alle lezioni è obbligatoria.

Testi

- Maurizio Memoli, Francesca Governa (2015), Geografie dell’urbano. Spazi, politiche, pratiche della città, Carocci, Roma, (capp. 2, 5, 6).
- Ash Amin e Nigel Thrift (2006), Città: ripensare la dimensione urbana. Bologna: Il mulino.

Letture di approfondimento
- Lancione, Michele e Colin McFarlane (a cura di). 2021. Global Urbanism. Knowledge, Power and the City. London: Routledge. Capitolo 12: Global urbanism inside/outside: Thinking through Jakarta (Elga Leitner e Eric Sheppard).
- Lancione, Michele e Colin McFarlane (a cura di). 2021. Global Urbanism. Knowledge, Power and the City. London: Routledge. Capitolo 14: Constructing the South-East Asian ascent: Global vertical urbanism of brick and sand (William Jamieson, Katherine Brickell, Nithya Natarakan e Laurie Parsons).
- Lancione, Michele e Colin McFarlane (a cura di). 2021. Global Urbanism. Knowledge, Power and the City. London: Routledge. Capitolo 15: Nairobi city, streets and stories: Young lives stay in place while going global through digital stages (Tatiana Thieme).
- Lancione, Michele e Colin McFarlane (a cura di). 2021. Global Urbanism. Knowledge, Power and the City. London: Routledge. Capitolo 17: Rethinking global urbanism from a ‘fripe’ marketplace in Tunis (Katharina Gruneisl)
- Lancione, Michele e Colin McFarlane (a cura di). 2021. Global Urbanism. Knowledge, Power and the City. London: Routledge. Capitolo 18: Liminal spaces and resistance in Mexico City: Towards an everyday global urbanism (Alicia Lindòn)
- Lancione, Michele e Colin McFarlane (a cura di). 2021. Global Urbanism. Knowledge, Power and the City. London: Routledge. Capitolo 19: Death and the city: Necrological notes from Kinshasa (Filip de Boeck)
- Lancione, Michele e Colin McFarlane (a cura di). 2021. Global Urbanism. Knowledge, Power and the City. London: Routledge. Capitolo 21: Global self-urbanism: Self-organisation amidst regulatory crisis and uneven urban citizenship (Francesco Chiodelli and Margherita Grazioli).
- Lancione, Michele e Colin McFarlane (a cura di). 2021. Global Urbanism. Knowledge, Power and the City. London: Routledge. Capitolo 34: Women organising advocacy and Indian cities in between informal dwelling and informal economies: An interview SEWA’s Renana Jhabvala
- Lancione, Michele e Colin McFarlane (a cura di). 2021. Global Urbanism. Knowledge, Power and the City. London: Routledge. Capitolo 37: Planning, community spaces and youth urban futures: From Accra in conversation with Victoria Okoye and Yussif Larry Aminu

- Barchetta, Lucilla. 2021. La rivolta del verde: nature e rovine a Torino. Milano: Agenzia X.
- Cisani, Margherita 2021. A ride on the wild side. Il ruolo della natura nei paesaggi della ciclabilità (https://journals.francoangeli.it/index.php/rgioa/issue/view/914/145).
- Sara Bonati, Marco Tononi, Giacomo Zanolin Social nature geographies. Le geografie e l’approccio sociale alla natura (https://journals.francoangeli.it/index.php/rgioa/issue/view/914/145).
- Middleton J. (2010). Sense and the City: Exploring the Embodied Geographies of Urban Walking. Social & Cultural Geography, 11, 6: 575-596.
- Spinney J. (2009). Cycling the City: Movement, Meaning and Method. Geography Compass , 3, 2: 817-835
- Gandy, Matthew. 2022. Natura Urbana. Ecological constellations in urban space. MIT Press. Capitolo 2: Marginalia.
- Gandy, Matthew. 2022. Natura Urbana. Ecological constellations in urban space. MIT Press. Capitolo 3: Ecologies of difference.

- Borghi (2005) Introduzione a una geografia [de]genere. In Rondinone e Borghi, 2005, Geografie di genere. Milano:Unicopli
- Fenster, Tovi. 2005. “The Right to the Gendered City: Different Formations of Belonging in Everyday Life.” Journal of Gender Studies 14 (3): 217–231. doi:10.1080/09589230500264109.
- Beebeejaun, Yasminah. 2016. “Gender, Urban Space, and the Right to Everyday Life.” Journal of Urban

Altre Informazioni

Per ogni chiarimento o richiesta particolare o fissare un appuntamento scrivere al docente

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie