Insegnamenti

Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
GIULIO VIGNOLI (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[70/84]  INGEGNERIA ENERGETICA [84/00 - Ord. 2018]  PERCORSO COMUNE 6 60

Obiettivi

Il corso ha l’obiettivo di insegnare i fondamenti delle principali tecniche geofisiche utilizzate per l’esplorazione delle risorse energetiche naturali (petrolio, gas e fluidi geotermici), come pure per la soluzione di problemi ingegneristici e ambientali relativi agli impianti per il loro sfruttamento.
In particolare, gli argomenti trattati mirano a fornire:
1) un’adeguata conoscenza dei principi fisici di che stanno alla base delle tecniche d’indagine;
2) una consapevolezza dei fondamenti delle tecniche di misura, della strumentazione comunemente utilizzata per la caratterizzazione fisica delle rocce, e delle strutture geologiche rilevanti per lo studio delle risorse energetiche;
3) le abilità per la ricostruzione indiretta del sottosuolo, sia con l’utilizzo di semplici relazioni fisico-matematiche, sia con l’utilizzo si software appropriati, utilizzando diversi tipi di dati geofisici.
A fine corso, gli studenti sarà in grado di
- Applicare le tecniche geofisiche su dati sintetici/reali;
- Affrontare autonomamente e criticamente lo studio dei fenomeni e dei processi riguardanti la Terra;
- Comprendere l’utilità della geofisica nell'esplorazione delle risorse energetiche sotterranee.
Inoltre, gli studenti acquisiranno la terminologia specifica per una comprensione della letteratura sull’argomento e una capacità d'espressione tale da permettere lo scambio di informazioni con persone esperte del settore e/o la discussione di problemi specifici.

Prerequisiti

Lo studente deve possedere le conoscenze matematiche di base, generalmente fornite dai corsi di Analisi 1 e 2, e le conoscenze di Fisica fornite dai corsi di Fisica 1 e 2.

Contenuti

Il corso affronta sia gli aspetti teorici di base sia alcuni aspetti delle tecniche di indagine proprie della Geofisica: Sismica e Sismologia, Geoelettrica ed Elettromagnetismo, Gravimetria, Geotermia, Radioattività. Saranno messi in luce soprattutto gli aspetti quantitativi e di misura delle grandezze fisiche che caratterizzano i materiali terrestri.
In particolare, gli argomenti contenuti nel corso sono i seguenti:

Introduzione ai metodi geofisici [6 ore di lezione]
Metodi sismici [15 ore di lezione, 8 ore di esercitazione]
Metodi elettrici ed elettromagnetici [10 ore di lezione, 6 ore di esercitazione]
Metodi gravimetrici [6 ore di lezione, 3 ore di esercitazione]
Applicazioni [6 ore di lezione]

Metodi Didattici

Ore di lezione: 43; Ore di esercitazione 17.
La didattica sarà prevalentemente erogata sotto forma di lezioni frontali ed esercitazioni in aula. Gli argomenti relativi alla pratica delle indagini geofisiche saranno trattati con riferimento a casi di studio reali, scientifici e professionali.

Per soddisfare esigenze didattiche specifiche connesse alla situazione epidemiologica, è prevista la possibilità di lezioni in diretta streaming o registrazioni delle stesse disponibili on-line. Inoltre, le parti più pratiche potranno essere svolte mediante forme di interazione a distanza con i supporti informatici disponibili.

Verifica dell'apprendimento

La verifica delle competenze acquisite dallo studente consiste nella presentazione e discussione di un elaborato.
Come conseguenza della situazione epidemiologica, la discussione potrà avvenire attraverso gli strumenti ICT a disposizione.

Lo studente dovrà dimostrare una buona comprensione dei principi su cui si basano le metodologie geofisiche, e delle ragioni e dei contesti in cui applicarle efficacemente.

Il punteggio della prova d'esame è attribuito mediante un voto espresso in trentesimi.
Nella valutazione dell'esame, la determinazione del voto finale tiene conto dei seguenti elementi:
1. livello di comprensione dei principi delle metodologie impiegate nell’elaborato finale
2. capacità critica nella valutazione dell’efficacia e adeguatezza delle soluzioni adottate nell’elaborato finale
3. flessibilità nell’estendere le metodologie adottate nell’elaborato finale ad altri contesti/problemi
4. chiarezza espositiva
5. coerenza logica della presentazione dell’elaborato

Il soddisfacimento del criterio n. 1 è condizione necessaria per il raggiungimento di una
valutazione pari a 20/30. I voti superiori a 27/30 verranno attribuiti agli studenti le cui prove soddisfino
tutti e quattro gli aspetti sopra elencati.

Testi

1) Dispense fornite dal docente
2) Burger H.R., Sheehan A.F., Jones C.H., Introduction to Applied Geophysics. W.W. Norton & Company
3) Michael Dentith, Stephen T. Mudge. Geophysics for the mineral exploration geoscientists. Cambridge University Press, 2014, ISBN 978-0-521-80951-1
4) Telford, W.M., Geldart, L.P., Sheriff, R.E., Applied Geophysics. Cambridge University Press
5) Lev Eppelbaum, Izzy Kutasov, Arkady Pilchin. Applied Geothermics. Lecture notes in Earth System Sciences. Springer, 2014, ISBN 978-3-642-34022-2

Altre Informazioni

A supporto della didattica, all’inizio del corso saranno fornite tutte le presentazioni utilizzate per le lezioni. Saranno, poi, progressivamente forniti alcuni semplici programmi di calcolo per l’interpretazione dei dati sismici a rifrazione, per i dati geoelettrici e pei dati gravimetrici. Saranno infine proposti esercizi con le relative soluzioni e testi d’esame relativi agli anni precedenti.

Questionario e social

Condividi su: