Insegnamenti

Seleziona l'Anno Accademico:     2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022 2022/2023
Docente
CARLA ZUDDAS (Tit.)
IUNIO FABIO BOTTA
Periodo
Primo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[60/61]  INFORMATICA [61/00 - Ord. 2016]  PERCORSO COMUNE 6 48

Obiettivi

Economia: Questo corso si prefigge il fine di introdurre una serie di concetti di Microeconomia, di Macroeconomia e di Finanza aziendale. Agli studenti di EDI Economia verranno spiegati i criteri con cui vengono prese diverse decisioni economiche sia dalle istituzioni, sia dalle imprese, con il precipuo intento di fornire loro utili strumenti per analizzare argomenti economici di attualità.
Diritto: Il corso si prefigge l’obiettivo di introdurre alla conoscenza dei principi generali in tema di proprietà intellettuale (diritto di autore e diritti connessi) e proprietà industriale (in particolare, brevetti per invenzioni e tutela delle topografie di prodotti a semiconduttori) con riguardo alla disciplina speciale della tutela del software. Viene proposto agli studenti un percorso formativo che spazia da una introduzione generale sui diritti di proprietà intellettuale e sulle tecniche di protezione giuridica interessate nella materia della tutela del software, ad una analisi specifica della disciplina del diritto di autore, applicata alla realtà del software, per terminare con un focus sulle questioni giuridiche relative alla brevettabilità del software, e alle computer implemented inventions, nonché alle questioni dibattute in tema di intelligenza artificiale e proprietà intellettuale (con riguardo in particolare alla tutela degli algoritmi in ambito AI).

Prerequisiti

La frequenza del corso non è subordinata alla sussistenza di particolari requisiti al di là dell’interesse verso la materia. Tuttavia, con riferimento al modulo di Economia, si presuppone una conoscenza almeno elementare di matematica generale.

Contenuti

Economia: tale parte del corso verte sulle modalità con cui i mercati riescono ad allocare le risorse scarse. In particolare, nella parte di Microeconomia vengono esaminati i seguenti argomenti: concetti introduttivi di economia; modello di domanda e offerta; elasticità della domanda e dell’offerta; mercato di concorrenza perfetta; mercato di monopolio; Duopolio e Oligopolio. Funzione di produzione e minimizzazione dei costi. Nella parte dedicata alla macroeconomia vengono esaminate le seguenti tematiche: composizione del PIL (GDP); misurazione del PIL (GDP); identità fondamentale della macroeconomia (Y = C + I + G + X); modello AE (Aggregate Expenditure); Moltiplicatore Keynesiano (Multiplier, a Prezzi costanti e Prezzi variabili); Modello Ad (Aggregate Demand) e AS (Aggregate Supply); sistema monetario, moltiplicatore dei depositi, Quantitave Easing, tassi di interesse. Nell’ambito dell’economia e della finanza aziendale vengono affrontate le seguenti tematiche: formule di matematica finanziaria; valore attuale netto (VAN); tasso di rendimento interno (TIR); valutazione di progetti alternativi; analisi dello Stato Patrimoniale e del Conto Economico; analisi degli indici di Bilancio che esprimono l’equilibrio finanziario a breve e lungo termine di una azienda. Infine, viene spiegato il concetto di leva finanziaria (Financial Leverage).
Diritto: il corso verte sulla disciplina del diritto di autore applicata al software, con riguardo al peculiare oggetto della tutela, ai caratteri e ai requisiti di proteggibilità; alla creazione del software e all’acquisto del diritto di autore; al software come risultato degli apporti creativi di più soggetti; ovvero a quello realizzato in esecuzione di contratti di lavoro autonomo o subordinato; al contenuto patrimoniale e morale dei diritti esclusivi in capo all’autore del software; alla distinzione tra le diverse facoltà di utilizzazione economica dell’opera, con particolare riferimento alla riproduzione, alla distribuzione e alla elaborazione creativa del software.
Completa il percorso di apprendimento l’analisi, anche attraverso l’esame in aula di alcuni casi concreti, delle implicazioni giuridiche connesse alla creazione, rielaborazione, e diffusione di contenuti in formato digitale.

Metodi Didattici

Economia: In ogni lezione si affronteranno i temi indicati in dettaglio nel Syllabus e si anticiperanno, in sintesi, gli argomenti della successiva lezione. Il ripasso dei concetti principali verrà fatto in modo sistematico. Presentazione corso. Concetti base di Economia.
Modello di Domanda e Offerta.
Elasticità della Domanda e dell’Offerta. La funzione di produzione. I costi di produzione. Minimizzazione dei Costi. Mercato di concorrenza perfetta. Monopolio. Duopolio (Equilibrio di Nash). Oligopolio e confronto tra le diverse forme di mercato.
Valore Attuale Netto (VAN, NPV).Tasso di Rendimento Interno (TIR, IRR). Valutazione Progetti e Investimenti. Misurazione del PIL (Prodotto Interno lordo), Moltiplicatore Keynesiano. Economia monetaria e moltiplicatore dei Depositi, Quantitative Easing (Q.E.), Bonds, tassi di interesse, Yield curve e tassi di cambio.
Elementi di Economia e Finanza Aziendale: Stato Patrimoniale, Conto Economico, analisi mediante indici di bilancio e leva finanziaria
Test EDI Economia
Diritto: In ogni lezione si anticiperanno, in sintesi, gli argomenti della successiva lezione e il ripasso dei concetti principali verrà fatto in modo sistematico.
La tutela del software tra brevetto e diritto di autore.
Acquisto del diritto di autore, registrazione e adempimenti pubblicitari. Il Registro pubblico speciale per i software. Il contenuto del diritto di autore: diritti morali e diritti patrimoniali.
La struttura «soggettiva» delle creazioni protette dal diritto di autore: il software realizzato da un team di sviluppo.
Il contenuto del diritto di autore sul software: focus sul diritto di elaborazione ed elaborazioni creative del software.
Il contenuto del diritto di autore sul software: il diritto di riproduzione del software. La duplicazione del software. La decompilazione del software.
Copia privata e Digital Rigths Management. Il contenuto del diritto di autore sul software: la distribuzione del software. Principali differenze tra vendita e licenza del software. Contratti di licenza e restrizioni all’uso del software.
Il software free e open source e le licenze Creative Commons.
Il software realizzato in esecuzione di contratti di lavoro autonomo o subordinato.
Il divieto di brevettazione del software. Le computer implemented inventions. Il brevetto per topografie di prodotti a semiconduttori.
Test EDI Diritto (Esame finale)

Verifica dell'apprendimento

In conformità col Manifesto degli Studi per l'A.A. 2021-22, e compatibilmente con le circostanze dovute alla situazione pandemica, gli esami si terranno prevalentemente in presenza (o in alternativa sulla piattaforma Teams).
Economia: l’esame si svolge al termine del corso e consiste in uno scritto con dieci domande a risposta multipla e una domanda a risposta aperta. Ad ogni risposta corretta (multiple choice) corrisponde un punteggio unitario, laddove il punteggio massimo conseguibile nella domanda a risposta aperta è pari a cinque. In pratica, sono disponibili quindici punti a cui corrisponde la valutazione massima del parziale di EDI Economia. Anche nella parte EDI Diritto sono disponibili al massimo quindici punti. Il test di EDI Diritto dovrebbe prevedere dieci domande a risposta multipla e una o due domande a risposta aperta. Per superare la parte di EDI Economia è necessario conseguire almeno nove punti su quindici. Coloro i quali non raggiungeranno un punteggio sufficiente nel test scritto in EDI Economia dovranno sostenere la prova orale. E’ consentito sostenere la prova scritta una volta sola. Inoltre, si precisa che l’esito finale dell’Esame EDI è dato dalla somma dei punteggi conseguiti in Economia e in Diritto.

Testi

Economia: Le lezioni trovano sintesi in presentazioni elaborate mediante l’utilizzo di Powerpoint. Tutte le slide, in formato pdf, saranno rese disponibili agli studenti frequentanti, fin dalla prima lezione. Il materiale didattico è suscettibile di aggiornamenti durante lo svolgimento del corso. In classe verranno svolti diversi esercizi numerici per facilitare l'apprendimento.
Possibili approfondimenti sui seguenti testi:
N. Gregory Mankiw, Mark P. Taylor, 2011, Economics, Second Edition, South-Western, Cengage Learning.
Paul Krugman, Robin Wells, 2009, Economics, Second Edition, WORTH Publishers.
Besanko, D., Braeutigam, D, (2014). Microeconomics. Fourth edition. Wiley and sons: US.
Perloff, J.M., (2012) Microeconomics with calculus. Addison-Wesley, Pearson Education: Boston.
Taylor, J. and Weerapana, A. 2012, Principles of Economics, South-Western, Cengage Learning: Mason, Ohio, USA.
Brealey R.A., S.C., Myers, F. Allen, (2011), Principles of Corporate Finance. Mc Graw-Hill Irwin. Tenth edition.
Diritto: Le lezioni trovano sintesi in presentazioni elaborate mediante l’utilizzo di Powerpoint. Tutte le slide, in formato pdf, saranno rese disponibili, agli studenti frequentanti, fin dalla prima lezione. Il materiale didattico è suscettibile di aggiornamenti durante lo svolgimento del corso.
Per eventuali approfondimenti si consiglia la lettura di:
- AA.VV., Diritto industriale. Proprietà intellettuale e concorrenza, IV edizione, Giappichelli, 2020 limitatamente alla parte VII;
- P. GALLI, sub artt. 64-bis – 64-quater l.a., in L.C. UBERTAZZI, Commentario Breve alle leggi su proprietà intellettuale e concorrenza, Padova, 2019.

Altre Informazioni

In conformità col Manifesto degli Studi per l'A.A. 2021-22, e compatibilmente con le circostanze dovute alla situazione pandemica, la didattica verrà erogata prevalentemente in presenza, integrata e "aumentata" con strategie online, allo scopo di garantirne la fruizione in modo innovativo e inclusivo.
La frequenza al corso è obbligatoria. I docenti rileveranno le presenze degli studenti alle lezioni e le sottoporranno all’esame del responsabile scientifico del Corso, ai fini della compilazione dell’elenco dei candidati che potranno sostenere la prova finale. Data la breve durata del corso, si consiglia di leggere le slide prima di ogni lezione al fine di velocizzare il processo di apprendimento e di conseguire il miglior risultato possibile all’esame.

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie