UniCa Chimica Didattica Insegnamenti

Insegnamenti

Seleziona l'Anno Accademico:     2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022 2022/2023
Docente
CLAUDIA FATTUONI (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[60/58]  CHIMICA [58/10 - Ord. 2017]  CHIMICA 6 72

Obiettivi

Conoscenza e comprensione: Il corso di Laboratorio di Chimica Organica II si propone di far acquisire allo studente le tecniche di sintesi e di analisi più utilizzate in un laboratorio di sintesi organica.
Capacità di applicare conoscenza e comprensione: Lo studente sarà in grado di eseguire reazioni di sintesi organica, separare miscele di vari componenti ed identificarli per mezzo delle tecniche spettroscopiche comunemente utilizzate in un laboratorio di sintesi organica.
Autonomia di giudizio: lo studente imparerà a raccogliere i dati sperimentali ed ad elaborarli nelle relazioni sulle esperienze svolte.
Abilità comunicative: lo studente imparerà a descrivere le esperienze svolte, riportando anche notazioni sperimentali personali.
Capacità di apprendimento: lo studente imparerà ad organizzare il lavoro di laboratorio ed ad affrontare inconvenienti pratici.

Prerequisiti

Lo studente deve aver sostenuto l’esame di Chimica Generale e di Chimica Organica 1.

Contenuti

Identificazione spettroscopica di molecole organiche: UV: spettro elettromagnetico e livelli energetici, cromofori organici (etilenico, aromatico, carbonilico). IR: transizioni vibrazionali, stretching e bending, vibrazioni di gruppo e di scheletro (zona dell'impronta digitale), identificazione di gruppi funzionali. NMR: proprietà magnetiche dei nuclei, chemical shift, molteplicità dei segnali, costanti di accoppiamento, anisotropia diamagnetica, costanti di accoppiamento long-range, equazione di Karplus, interpretazione di spettri 1H e 13C (accoppiati e disaccoppiati). MS: principi di spettrometria di massa (introduzione del campione, ionizzazione, frammentazione, registrazione dello spettro), regole di frammentazione (rottura a- e b-), identificazione strutturale. Cromatografia su strato sottile e colonna. Separazione di una miscela ed identificazione dei componenti (saggi chimici e GC-MS). Estrazione di pigmenti vegetali con Soxhlet e loro cromatografia. Sintesi di un estere (Dean-Stark). Distillazione a pressione ridotta. Sintesi dell’Autan. Sintesi del trans-stilbene. Zuccheri: potere riducente e mutarotazione (polarimetro). Ricerca bibliografica sui principali databases.

Metodi Didattici

Laboratorio (72 ore).

Verifica dell'apprendimento

Al termine del corso lo studente dovrà consegnare le relazioni di laboratorio sulle esperienze svolte. Le relazioni ed il rendimento in laboratorio verranno valutate secondo le Tab 1 e 2.
Tab 1
28-30L: Le relazioni descrivono correttamente l’esperienza svolta con riferimento al lavoro personale. La forma è corretta e non ci sono sezioni copiate da altre fonti. Quando pertinente, viene riportata la resa di reazione.
25-27: Le relazioni descrivono abbastanza correttamente l’esperienza svolta con riferimento al lavoro personale. La forma presenta qualche errore e non ci sono sezioni copiate da altre fonti. Manca qualche resa di reazione.
22-24: Le relazioni non descrivono accuratamente l’esperienza svolta, manca il riferimento al lavoro personale. La forma presenta qualche errore e ci sono sezioni copiate da altre fonti. Manca qualche resa di reazione.
18-21: Le relazioni descrivono in modo superficiale l’esperienza svolta, manca il riferimento al lavoro personale. La forma presenta diversi errori e ci sono sezioni copiate da altre fonti. Mancano le rese di reazione.
Tab 2
28-30L: Lo studente ha svolto le esperienze con attenzione, comprendendo il significato di ogni operazione. Ha mostrato buona capacità di lavorare in gruppo. La postazione di lavoro era ordinata e pulita. Ha mostrato interesse ed iniziativa.
25-27: Lo studente ha svolto le esperienze con attenzione, pur non comprendendo il significato di ogni operazione. Ha mostrato sufficiente capacità di lavorare in gruppo. La postazione di lavoro non era sempre ordinata e pulita. Ha mostrato moderato interesse.
22-24: Lo studente ha svolto le esperienze distrattamente, non comprendendo il significato di ogni operazione. Ha mostrato sufficiente capacità di lavorare in gruppo. La postazione di lavoro era carente per ordine e pulizia. Non ha mostrato interesse.
18-21: Le esperienze svolte dallo studente sono state caratterizzate da errori concettuali, non essendo stata raggiunta una conoscenza sufficiente della materia. Ha mostrato scarsa capacità di lavorare in gruppo. La postazione di lavoro era carente per ordine e pulizia. Non ha mostrato interesse.

Prova scritta consistente nell’identificazione di una sostanza incognita attraverso l’analisi dei suoi spettri IR, NMR e MS. Lo studente dovrà spiegare come è stata identificata la molecola e discutere i dati spettrali. La prova verrà valutata secondo la Tab 3.
Tab 3
28-30L: Lo svolgimento dell’esercizio è corretto ed ampiamente descritto nei passaggi; i ragionamenti sono ben descritti e le conclusioni pienamente giustificate.
25-27: Lo svolgimento dell’esercizio è corretto ma i passaggi non sono descritti in modo chiaro. Il ragionamento e le conclusioni non sono ben giustificati.
22-24: Lo svolgimento dell’esercizio è affetto da errori di distrazione ed i passaggi hanno qualche inesattezza. Le conoscenze sono adeguate pur con qualche incertezza.
18-21: Lo svolgimento dell’esercizio è affetto da significativi errori ed i passaggi sono poco chiari. Le conoscenze sono appena sufficienti.
Insuff: Incapacità di risolvere l’esercizio. Gravi lacune nella preparazione dell’esame.

Dalla media aritmetica dei voti di Tab 1, 2 e 3 si otterrà il voto finale (approssimando per eccesso).

Testi

D. L. Pavia – Il laboratorio di Chimica Organica – Sorbona
M. D’Ischia – La Chimica Organica in Laboratorio – Piccin

Altre Informazioni

La prof. Fattuoni riceve gli studenti da lunedì a venerdì previo appuntamento (email cfattuon@unica.it).

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie