Seleziona l'Anno Accademico:     2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022 2022/2023
Docente
MONICA MARIA FRANCESCA PULIGHEDDU (Tit.)
SALVATORE SARDO
ALBERTO MALECI
Periodo
Secondo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[40/64]  TECNICHE DI NEUROFISIOPATOLOGIA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI TECNICO DI NEUROFISIOPATOLOGIA) [64/00 - Ord. 2020]  PERCORSO COMUNE 6 48

Obiettivi

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE: lo studente dovrà acquisire le nozioni teoriche di base di anatomia, fisiologia e patologia del paziente neurologico acuto e cronico e in ambito di anestesia e rianimazione neurologica. lo studente dovrà mostrare conoscenza relativa alle tecniche di registrazione neurofisiologica in area di terapia intensiva e in morte cerebrale. Inoltre, lo studente dovrà acquisire le nozioni teoriche relative alle modificazioni elettrofisiologiche durante interventi di Neurochirurgia e comprendere i quadri clinici correlati allo stato di coma con relative classificazioni e la diagnostica della morte cerebrale. Lo studente acquisirà infine, le conoscenze e la capacità di comprendere le tecniche di monitoraggio intraoperatorio multimodale sul Sistema Nervoso Centrale e su quello Periferico.

CAPACITÀ APPLICATIVE: lo studente dovrà essere in grado di applicare le conoscenze teoriche acquisite per riconoscere e distinguere le nozioni relative alla patologia e alla clinica del paziente neurochirurgico e neurologico acuto e cronico, le tecniche di registrazione degli esami neurofisiologici applicati ai pazienti in area critica (neurologica-rianimatoria), con particolare riferimento all’accertamento e certificazione della morte encefalica a fini sia clinici che legali. Inoltre, lo studente dovrà essere in grado di applicare le conoscenze teoriche acquisite per riconoscere e distinguere le nozioni fondamentali di anestesiologia, in particolare in situazioni di emergenza medico-chirurgica e riconoscere e distinguere le differenti tipologie alterazione del segnale neurofisiologico con focus sull’interpretazione dei tracciati durante IOM e accertamento di morte encefalica.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO: lo studente sarà in grado di interpretare i dati anamnestici e strumentali per formulare un giudizio diagnostico in relazione alle patologie di interesse neurochirurgico; sarà in grado di conoscere le basi anatomiche e neurofisiologiche dell'EEG/EP dei pazienti con disturbi della coscienza e svilupperà la capacità di riconoscere i principali pattern neurofisiologici dei pazienti in coma. Inoltre, lo studente sarà in grado di esplicare il processo fisiopatologico e l’esito di procedure anestesiologiche in ambito rianimatorio. Infine, lo studente dovrà essere in grado di applicare le conoscenze teoriche acquisite per riconoscere e distinguere le metodiche di mapping e monitoring e i segni di eventuali alterazioni patologiche durante monitoraggio neurofisiologico.

ABILITA’ NELLA COMUNICAZIONE: lo studente sarà in grado di esplicare il processo fisiopatologico e l’esito di procedure diagnostiche ed interventi terapeutici in ambito neurochirurgico e esplicare le nozioni teoriche necessarie per l’interpretazione delle differenti condizioni cliniche e patologiche registrate in area critica sia neurologica che neurochirurgica. Inoltre, lo studente sarà in grado di esplicare le nozioni teoriche necessarie per l’interpretazione del monitoraggio neurofisiologico intraoperatorio e accertamento di morte encefalica.

CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO: lo studente imparerà ad acquisire nuove informazioni e ad implementare il proprio bagaglio culturale in modo critico attraverso la consultazione ed interpretazione critica della recente letteratura scientifica.

Prerequisiti

È richiesta la conoscenza degli argomenti tratti nel modulo di Neuroanatomia, Neurofisiologia, Neurofisiopatologia applicata e Fisiopatologia del Sistema Nervoso e Neurofisiopatologia applicata e Tecniche di esplorazione delle risposte evocate nonché primo soccorso.

Contenuti

Per il modulo di
Neurochirurgia
- Tumori cerebrali maligni e benigni;
- Le malformazioni vascolari cerebrali (aneurismi, angiomi e cavernomi cerebrali);
- I traumi cranio-encefalici;
- Le malattie degenerative della colonna cervicale ed i tumori midollari;
- L'idrocefalo e la sindrome da ipertensione endocranica
- I traumi spinali;
- Patologia degenerativa del rachide (ernie discali, stenosi cervicale e lombare, mielopatia spondilosica);
- Emorragia subaracnoidea;
- Malformazioni artero-venose;
- Metastasi cerebrali e spinali.
- Neurochirurgia stereotassica e funzionale (disturbi del movimento, spasticità, epilessia, dolore).
Neurofisiopatologia 7 (Area critica e coma)
- Il coma: scale di valutazione
- EEG in sala rianimazione
- I potenziali evocati del tronco nel paziente in coma
- Utilità delle metodiche di neurofisiopatologia applicate in sala operatoria: cenni storici, impatto clinico, prospettive future
- Potenziali evocati somatosensoriali, Potenziali evocati motori (stimolazione elettrica transcranica - TES; tecnica a singolo stimolo eMEPs; tecnica a treni di stimoli -mMEPs; utilizzo combinato eMEP/mMEPs; criteri di warning; tecniche di stimolazione corticale diretta)
- Potenziali evocati acustici (generatori, fisiopatologia delle modificazioni intraoperatorie, monitoraggio funzione uditiva)
- Altre metodiche (EMG free run, triggered EMG, potenziale d'azione del nervo, mappaggio del tronco, metodiche di stimolazione midollare non selettiva)
- Ipotesi di protocolli intraoperatori (chirurgia spinale, chirurgia sottotentoriale, chirurgia sovratentoriale)
Rianimazione
- Le generalità sulle tecniche di anestesia: anestesia generale (AG), anestesia loco regionale (ALR), analgo-sedazione.
- Definizione di Anestesia generale e le componenti.
- La valutazione preanamnestetica e la definizione del rischio anestesiologico.
- I farmaci dell' AG: anestetici endovenosi ed anestetici inalatori e loro principali azioni. I meccanismi di azione. I farmaci miorisolutori e gli analgesici oppioidi.
- Le fasi dell' AG: induzione, mantenimento e riemergenza (risveglio).
- Le tecniche anestesiologiche
- La stazione (workstation) per l' anestesia. Le complicanze dell' AG.
- Le tecniche di ALR ed i farmaci anestetici locali (AL). Effetti avversi e tossicità degli AL.
- Le principali tecniche odontostomatologiche di blocco anestetico e loro impiego. Le complicanze neurologiche dell' ALR.
- Cenni di Neuroanestesia (anestesia per gli interventi neurochirurgici). Interazione dei farmaci per la anestesia e delle tecniche anestesiologiche con i monitoraggi neurofisiologici intraoperatori impiegati per finalità chirurgica.
Tecniche elettroneurofisiopatologiche 9 (Area critica)
- Introduzione alla sala operatoria.
- Storia del monitoraggio neurofisiologico intraoperatorio.
- Tipologie di test neurofisiologici utilizzabili in corso di IONM, peculiarità e differenze con la routine di laboratorio.
- Effetti e interazioni degli anestetici.
- Tipologie di interventi:
- Interventi spinali, sovratentoriali e sottotentoriali.
- Mappaggio delle funzioni corticali e sottocorticali.
- Elettrocorticografia.
- Interventi in Awake.
- Interventi per via transfenoidale.
- Deep Brain Stimulation.
- Nervi periferici.
- Artefatti e criteri di allarme.
- Materiale di consumo.
- Analisi di casi.
- Definizione di area critica.
- Accertamento di morte con criterio neurologico.
- D.L 11 aprile 2008 recante le modalita' per l'accertamento e la certificazione di morte.
- Definizione di coma e scala Glasgow.
- EEG digitale.
- Artefatti in terapia intensiva.
- Visione tracciati eeg e potenziali evocati effettuati in terapia intensiva.
- Igiene delle mani e uso dei guanti.
- Simulazione procedura accertamento di morte.

Metodi Didattici

Neurochirurgia
Lezioni frontali con esempi, esperienze guidate con strumentazione reale mirati all’acquisizione con esempi pratici dei concetti spiegati. Esercitazioni pratiche di interpretazione e analisi di casi clinici. Video clip di interventi neurochirurgici.
Neurofisiopatologia 7 (Area critica e coma)
Lezioni frontali con esempi, esperienze guidate con strumentazione reale mirati all’acquisizione con esempi pratici dei concetti spiegati. Esercitazioni pratiche di interpretazione e analisi di casi clinici. Esercitazioni pratiche di interpretazione dei tracciati EEG/PE dei pazienti in coma.
Rianimazione
Lezioni frontali con esempi, esperienze guidate con strumentazione reale mirati all’acquisizione con esempi pratici dei concetti spiegati. Esercitazioni pratiche di interpretazione e analisi di casi clinici.
Tecniche elettroneurofisiopatologiche 9 (Area critica)
Lezioni frontali con esempi, esperienze guidate con strumentazione reale mirati all’acquisizione con esempi pratici dei concetti spiegati. Esercitazioni pratiche di interpretazione e analisi dei tracciati con osservazione e discussione centrate sull'identificazione e analisi di pattern registrati tramite impiego dei potenziali evocati durante IOM e di EEG in accertamento di morte encefalica.

Verifica dell'apprendimento

Il numero di appelli è definito in accordo con il regolamento di Facoltà. Appelli extra per fuori corso possono essere, per motivate ragioni, richiesti al docente. Il corso integrato prevede una prova congiunta, di tipo orale, sui tre moduli del corso. Durante la prova verranno posti quesiti in grado di valutare la capacità del candidato di esprimersi in modo corretto in relazione alla materia, la sua capacità di esporre i concetti presentati e quella di applicare le proprie conoscenze. La valutazione è oggettiva, definita sulla base della percentuale di correttezza di ogni risposta (alla quale è associato un punteggio fisso, non noto al candidato, sulla base del livello di difficoltà). Il voto finale corrisponderà alla media ponderata dei risultati ottenuti nei tre moduli. La valutazione sarà espressa in trentesimi.

Testi

TESTI DI RIFERIMENTO
Neurochirurgia
Dispense del corso e materiale fornito dal docente gratuitamente agli studenti accessibile tramite il sito del corso.
Neurofisiopatologia 7 (Area critica e coma)
Dispense del corso e materiale fornito dal docente gratuitamente agli studenti accessibile tramite il sito del corso. Per approfondire è possibile consultare i seguenti testi:
- Principles of Neurophysiological Assessment, Mapping, and Monitoring 2014 edition published by Springer (2013) Paperback. Alan David Kaye and Scott Francis Davis.
Rianimazione
Dispense del corso e materiale fornito dal docente gratuitamente agli studenti accessibile tramite il sito del corso.
Tecniche elettroneurofisiopatologiche 9 (Area critica)
Dispense del corso e materiale fornito dal docente gratuitamente agli studenti accessibile tramite il sito del corso. Per approfondire è possibile consultare i seguenti testi:
- Intraoperative Neurophysiology: A Comprehensive Guide to Monitoring and Mapping. Mirela V. Simon, Demos Medical Pub; 2° edizione 2018
- Principles of Neurophysiological Assessment, Mapping, and Monitoring. S.Davis, A.Kaye. Springer 2019
- Neurophysiology in Neurosurgery 2nd Edition A Modern Approach. V. Deletis, J. Shils, F. Sala, K. Seidel. Academic Press 2020.

Altre Informazioni

vedi sopra

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie