Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
LUIGI MINERBA (Tit.)
ROBERTO CARDIA
Periodo
Primo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[40/64]  TECNICHE DI NEUROFISIOPATOLOGIA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI TECNICO DI NEUROFISIOPATOLOGIA) [64/00 - Ord. 2020]  PERCORSO COMUNE 5 40

Obiettivi

OBIETTIVI DEL MODULO
CONOSCENZA E CAPACITA’ DI COMPRENSIONE
Lo studente saprà acquisire, elaborare ed interpretare per il tramite di metodi statistici descrittivi, i dati sanitari. Sarà in grado di procedere alla raccolta dei dati e alla elaborazione degli stessi, sia ai fini del miglioramento della propria attività professionale che a scopo di ricerca. Sarà in grado di utilizzare i principali strumenti informatici al fine di sistematizzare, rappresentare e analizzare i dati di suo interesse; dovrà conoscere le leggi di base della meccanica elementare, della fluidostatica/fluidodinamica di base, dell’elettromagnetismo e dei sistemi ondulatori e oscillanti (onde) sia meccanici che elettromagnetici. Lo studente dovrà inoltre dimostrare saper applicare tali leggi a semplici esempi concreti.
CAPACITA’ APPLICATIVE
Dovrà acquisire la capacità di selezionare le più adeguate metodiche di analisi quantitative e/o qualitative per il processo di analisi di dati e le competenze necessarie per poter utilizzare software e strumenti adatti sia per la raccolta dei dati che per la loro analisi, rappresentandoli in modo adeguato e interpretandoli in maniera corretta per il tramite di tecniche statistiche di base e di semplici software di ampia diffusione; dovrà acquisire la capacità di applicare le conoscenze acquisite a semplici situazioni applicative tratte dal mondo reale, in particolare dovrà essere in grado di applicarle a casi di importanza in ambito biomedico mostrando di essere in grado di scegliere in maniera razionale ed efficiente gli strumenti teorici più appropriati tra quelli disponibili e di essere in grado di effettuare le corrette approssimazioni relative alle grandezze fisiche in esame.
AUTONOMIA DI GIUDIZIO
Le basi di calcolo e di elaborazione dei dati presentati nel corso mirano a fornire la capacità di raccogliere e interpretare le informazioni ritenute utili a determinare giudizi autonomi ed autonome linee di “problemsolving”; imparerà ad acquisire e valutare gli ordini di grandezza e le corrette grandezze fisiche relative ai diversi fenomeni naturali e acquisirà la capacità di valutare se eventuali dati ottenuti siano o meno compatibili con il fenomeno in esame.
ABILITÀ NELLA COMUNICAZIONE
Per il tramite della interazione diretta col docente si porterà lo studente ad acquisire linguaggio e conoscenze atti a poter disquisire in modo efficace delle più comuni indagini statistiche; imparerà ad esporre in maniera adeguata le leggi e i dati rilevanti per un determinato fenomeno fisico e a comunicare in modo appropriato la dinamica del fenomeno, le grandezze fisiche coinvolte, gli ordini di grandezza tipici delle stesse e la possibile evoluzione fisica del fenomeno.

CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO
Lo studente svilupperà le sue capacità di apprendimento attraverso la consultazione di banche dati statistiche e l’utilizzo di applicativi elementari affinché le conoscenze impartite durante il corso e correlate criticamente tra loro, possano essere applicate autonomamente sia in ambito professionale che nel proseguimento del proprio percorso di studi.
Le nozioni apprese sul piano teorico saranno poi trasportate su quello pratico grazie all’utilizzo di un software (Excel) ampiamente diffuso nelle realtà sanitarie pubbliche e private
imparerà ad acquisire nuove informazioni e ad implementare il proprio bagaglio culturale in modo critico attraverso la consultazione ed interpretazione critica della recente letteratura scientifica.

Prerequisiti

Elementi di calcolo numerico. Nozioni di algebra elementare. Conoscenze elementari del foglio elettronico
Conoscenze di Fisica e Matematica di base fornite dai precedenti gradi di istruzione (istituti superiori). La conoscenza degli elementi di base di analisi matematica (limiti, derivate, integrali) è utile ma non indispensabile in quanto i rudimenti vengono forniti all’interno del corso stesso.

Contenuti

Lezioni Teoriche e esercitazioni pratiche
STATISTICA (1 CFU)
-Il contesto concettuale ed organizzativo di riferimento: salute e sanità
-Le fonti di variabilità
- Tipologie di dati e disegno degli esperimenti
- Rappresentare la variabilità: tabelle semplici e a doppia entrata, i grafici
- Analisi esplorativa dei dati: distribuzioni di frequenza, misure di centralità, dispersione e posizione, tassi e proporzioni
- Statistica descrittiva: media, moda, mediana, indici di variabilità.
- Popolazione e campione: elementi di inferenza statistica

BASI INFORMATICHE PER LA STATISTICA MEDICA (2 CFU)
- Il foglio di calcolo elettronico: Panoramica generale sull’applicativo e sulle sue potenzialità; cos’è un foglio di calcolo elettronico e quali sono le operazioni principali che possono essere eseguite; le Celle e le Operazioni di Base.
- Formattazione e Stampa dei Fogli Elettronici. Operazioni semplici quali filtri, ordinamento, ecc
- Statistica descrittiva con l’utilizzo del foglio di calcolo: operazioni semplici: tabelle pivot, percentuali, grafici
Biofisica
Lezioni Teoriche (2 CFU, 16 ore)

Metodo Scientifico: Concetto di Teoria Scientifica, Differenza tra Teoria, Ipotesi (e Congettura) scientifica. Osservazione e Schematizzazione. Differenza tra Teoria e Modello. Cosa è una Misura e Cos’è una Verifica Sperimentale.

Introduzione alla Fisica: Grandezze (Osservabili) fisiche e Unità di misura, grandezze scalari, grandezze vettoriali e operazioni tra vettori.

Cinematica e Dinamica del punto: Cinematica, moto uniforme e uniformemente accelerato. Forze. Leggi della dinamica. Forza gravitazionale e forza peso. Forze di attrito e reazioni vincolari. Forza elastica e legge di Hooke. Lavoro, Energia, e conservazione energia meccanica. Potenza.
Statica dei Corpi Rigidi: Baricentro, Momento di una forza e condizioni di equilibrio. Le Leve. Classificazione e leve nel corpo umano.

Fluidi: Densità e pressione, Statica dei fluidi, la Portata. Esempi. Fluidi reali e ideali. Teorema diBernoulli e sue applicazioni in biofisica

Termologia e termodinamica: Scale termometriche, calore e capacità termica, i gas ideali. Principi della termodinamica e i cambiamenti di stato.

Elettromagnetismo classico: Carica elettrica e campo elettrico. Potenziale elettrico. Corrente elettrica. Capacità e Condensatori. Circuiti in corrente continua. Magnetismo. Induzione Elettromagnetica e Legge di Faraday. Autoinduzione e induttori.

Onde e Ottica: Onde Acustiche e meccaniche, Propagazione delle onde, velocità di fase e di gruppo. Effetto Doppler. Onde elettromagnetiche, Natura ondulatoria della Luce. Riflessione, rifrazione e legge di Snell.

Metodi Didattici

Il corso si svolgerà attraverso lezioni frontali con l'utilizzo di strumenti informatici e diversi supporti d'aula (video-proiezioni e lavagna). Su richiesta degli studenti potranno essere organizzate eventuali esercitazioni su argomenti specifici anche on-line in modalità sincrona
In accordo con quanto indicato nel Manifesto degli Studi per l’AA 2020-2021 (pag.12): “La didattica verrà erogata contemporaneamente sia in presenza sia online, delineando dunque una didattica mista che possa essere fruita nelle aule universitarie ma al contempo anche a distanza.
Sarà lo studente all’inizio del semestre ad optare per la didattica in presenza o a distanza, la scelta sarà vincolante per l’intero semestre. Qualora il numero degli studenti superi la capienza delle aule, determinata sulla base disposizioni governative in materia sanitaria ai fini del contrasto alla pandemia da Covid-19, l’accesso alle strutture didattiche sarà regolato attraverso un sistema di turnazione che sarà comunicato a tempo debito agli studenti interessati”.

Verifica dell'apprendimento

L'esame finale del corso è basato sulla valutazione di una prova scritta o orale.
Prova scritta: lo studente dovrà risolvere un test composto di domande a risposta multipla che prevedono anche la realizzazione di semplici calcoli statistici ( 15 domande) e 4 / 6 semplici esercizi relativi al programma di biofisica .
Prova orale: lo studente dovrà rispondere ad alcune domande (al massimo 3, tipicamente 2) relative a tutto il programma svolto.
Il voto finale è espresso in trentesimi. La prova è superata se la votazione è >= a 18/30.
Sono valutate la conoscenza degli argomenti del corso, la capacità di pianificare e realizzare semplici protocolli di analisi dei dati, la dimestichezza con le strumentazioni informatiche utilizzate , la capacità di formulare ipotesi su semplici fenomeni fisici, la capacità di immaginare semplici esperimenti per verificare le ipotesi proposte. Viene in fine valutata la capacità di espressione, l’uso di terminologia appropriata, la capacità di sintesi e di collegamento fra diverse aree della Statistica applicata all’ambito sanitario e della fisica.
Il voto finale tiene conto di:
Qualità delle conoscenze, abilità, competenze possedute e/o manifestate:
a) appropriatezza, correttezza e congruenza delle conoscenze
b) appropriatezza, correttezza e congruenza delle abilità
c) appropriatezza, correttezza e congruenza delle competenze
Modalità espositiva:
a) Capacità espressiva;
b) Utilizzo appropriato del linguaggio specifico della disciplina;
c) Capacità logiche e consequenzialità nel raccordo dei contenuti;
e) Capacità di collegare differenti argomenti trovando i punti comuni e istituire un disegno generale coerente, ossia curando struttura, organizzazione e connessioni logiche del discorso espositivo;
f) Capacità di sintesi.
Il giudizio può essere:
Sufficiente (da 18 a 20). Il candidato dimostra poche nozioni acquisite, livello superficiale, molte lacune, capacità espressive modeste, ma sufficienti a sostenere un dialogo coerente; capacità logiche e consequenzialità nel raccordo degli argomenti di livello elementare; scarsa capacità di sintesi e di espressione grafica; scarsa interazione con il docente durate il colloquio
a) Discreto (da 21 a 23). Il candidato dimostra discreta acquisizione di nozioni, ma scarso approfondimento, alcune lacune; capacità espressive più che sufficienti a sostenere un dialogo coerente ; accettabile padronanza del linguaggio scientifico; capacità logiche e consequenzialità nel raccordo degli argomenti di moderata complessità; più che sufficiente capacità di sintesi e di espressione grafica.
b) Buono (da 24 a 26). Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni piuttosto ampio, moderato approfondimento, piccole lacune; soddisfacenti capacità espressive e significativa padronanza del linguaggio scientifico; capacità dialogica e spirito critico ben rilevabili; buona capacità di sintesi e capacità di espressione grafica più che accettabile.
c) Ottimo (da 27 a 29). Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni molto esteso, ben approfondito, lacune marginali; notevoli capacità espressive ed elevata padronanza del linguaggio scientifico; notevole capacità dialogica, buona competenza e rilevante attitudine alla sintesi logica; elevate capacità di sintesi e di espressione grafica.
d) Eccellente (30). Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni molto esteso e approfondito, lacune irrilevanti; elevate capacità espressive e padronanza del linguaggio scientifico; ottima capacità dialogica, spiccata attitudine a effettuare collegamenti tra argomenti diversi; ottima capacità di sintesi e grande dimestichezza con l’espressione grafica.
La lode si attribuisce a candidati nettamente sopra la media, e i cui eventuali limiti nozionistici, espressivi, concettuali, logici risultino nel complesso del tutto irrilevanti.

Testi

• Marc M. Triola, M. D. Mario F. Triola, Fondamenti di Statistica per le discipline biomediche”, ed. Pearson
• Dispense e altro materiale didattico forniti dal docente

D. Scannicchio, E. Giroletti “Elementi di Fisica Biomedica”, Edises, Napoli

Altre Informazioni

Luigi Minerba (Statistica Medica e Basi informatiche per la statistica Medica) e-mail: minerba@unica.it (tel.: 070-51092617)
Dipartimento Scienze Mediche e Sanità Pubblica, Cittadella Universitaria, Monserrato
Riceve previo appuntamento per e-mail (lminerba@gmail.com ; minerba@unica.it ) presso suo studio al San Giovanni di Dio , o via TEAMS.

Biofisica Propedeutica
Prof. Roberto Cardia
Dipartimento di Fisica - Università di Cagliari
Cittadella Universitaria - 09042 Monserrato (Ca), ITALY
Riceve su appuntamento tramite e-mail
roberto.cardia@dsf.unica.it

Questionario e social

Condividi su: