Insegnamenti

Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
MARTINO DEIDDA (Tit.)
MONICA MARIA FRANCESCA PULIGHEDDU
Periodo
Secondo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[40/42]  INFERMIERISTICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI INFERMIERE) [42/00 - Ord. 2020]  PERCORSO COMUNE 7 56

Obiettivi

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE: lo studente dovrà mostrare di possedere le conoscenze relative alle principali condizioni patologiche che possono interessare l’apparato cardiovascolare e nervoso, nonché le relative procedure assistenziali.
CAPACITÀ APPLICATIVE: lo studente dovrà essere in grado di applicare le conoscenze teoriche acquisite per riconoscere e distinguere le differenti patologie del sistema cardiovascolare e nervoso, oltre che essere in grado di individuare il tipo adatto di approccio infermieristico.
AUTONOMIA DI GIUDIZIO: lo studente sarà in grado di interpretare i dati anamnestici e strumentali per formulare un giudizio in relazione alle patologie del sistema cardiovascolare e nervoso, per quanto di pertinenza infermieristica.
ABILITA’ NELLA COMUNICAZIONE: lo studente sarà in grado di esplicare, per quanto di competenza infermieristica, il processo fisiopatologico e l’esito di procedure diagnostiche ed interventi terapeutici in ambito di patologie dell’apparato cardiovascolare e del sistema nervoso.
CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO: lo studente imparerà ad acquisire nuove informazioni e ad implementare il proprio bagaglio culturale in modo critico attraverso la consultazione ed interpretazione critica della recente letteratura scientifica.
Nel dettaglio:
Neurologia
Apprendimento esecuzione esame neurologico. Gestione del paziente affetto da patologie neurologiche. Apprendimento dei rudimenti delle metodiche diagnostiche neurologiche.

Malattie apparato cardiovascolare
Apprendimento degli elementi fondamentali della fisiopatologia dellaterosclerosi, della cardiopatia ischemica, del paziente valvulopatico e della valutazione multi parametrica del paziente con insufficienza cardiaca. Gestione del paziente affetto da patologie infettive e infiammatorie cardiache. Apprendimento dei rudimenti delle metodiche diagnostiche cardiovascolari.

Infermieristica applicata alla medicina Specialistica
Acquisire CONOSCENZE e COMPETENZE relative ai PROCESSI di ASSISTENZA INFERMIERISTICA alla PERSONA con bisogni correlati a problematiche clinico assistenziali specialistiche di natura : Cardiologica e Neurologica

Prerequisiti

Frequenza alle lezioni e propedeuticità

Contenuti

Cardiologia
Fattori di rischio Cardiovascolare e Aterosclerosi
Cardiopatia ischemica
Ipertensione arteriosa
Valvulopatie
Diagnostica cardiovascolare e rudimenti di elettrocardiografia
Insufficienza Cardiaca
Endocarditi, Pericarditi e Miocarditi

Neurologia
- ESAME NEUROLOGICO

- MALATTIE NEUROLOGICHE SPECIFICHE:
Cefalee
Malattie cerebrovascolari (ischemia cerebrale, emorragia intraparenchimale, emorragia subaracnoidea).
Epilessie.
Malattie infiammatorie (Sclerosi multipla)
Demenze (in particolare malattia di Alzheimer e demenza vascolare).
 Malattie degenerative: malattia di Parkinson, corea di Huntington, atassie ereditarie (generalità), sclerosi  laterale amiotrofica.

- INDICAZIONI, CONTROINDICAZIONI, RISCHI, COSTI DEI PRINCIPALI ESAMI STRUMENTALI IN NEUROLOGIA



Infermieristica applicata alla medicina Specialistica
Lo studente alla fine dellinsegnamento del corso integrato di Infermieristica applicata alla medicina specialistica deve essere in grado di:
Conoscere, saper rilevare e interpretare i principali segni e sintomi correlati alla patologia cardiaca e neurologica , per pianificare correttamente lassistenza personalizzata;

Descrivere le principali procedure diagnostico - terapeutico da attuare nelle persone assistite con alterazioni clinico- specialistico di tipo Cardiologico e Neurologico;

Pianificare e attuare interventi assistenziali infermieristici specifici, alle persone assistite con alterazioni cliniche, correlati ai principali quadri patologici della medicina specialistica di Cardiologia e Neurologia.

Descrivere i punti principali di un programma di dimissione, mirato alla continuità terapeutica e alladozione di corretti comportamenti per la prevenzione di complicanze;

Conoscere e saper rilevare le implicazioni clinico- assistenziali nella somministrazione e gestione dei principali farmaci utilizzati dal paziente cardiologico e neurologico ;

Metodi Didattici

Metodi e tecniche di interazione didattica in presenza del docente
Dialogo in aula sollecitato dal docente
Richiami e riferimenti alle condizioni normali e patologiche.
Combinazione di didattica frontale e interattiva con l'utilizzo di strumenti informatici e diversi supporti (video-proiezioni e lavagna)
Al termine del corso, ma anche della singola lezione, è previsto uno adeguato periodo di tempo per la sedimentazione delle informazioni acquisite, la gestione dei dubbi e delle perplessità.
Metodi e tecniche di interazione didattica a distanza
Interazione docente studente: Comunicazione tramite e-mail
Interazione tra i contenuti: Video e pdf delle lezioni su piattaforma moodle o altri siti indicati dai docenti

Verifica dell'apprendimento

Il numero di appelli è definito in accordo con il regolamento di Facoltà. Appelli extra per fuori corso possono essere, per motivate ragioni, richiesti al docente. Il corso integrato prevede una prova congiunta sui tre moduli del corso. Durante la prova verranno posti quesiti in grado di valutare la capacità del candidato di esprimersi in modo corretto in relazione alla materia, la sua capacità di esporre i concetti presentati e quella di applicare le proprie conoscenze.
Il voto finale tiene conto di:
Qualità delle conoscenze, abilità, competenze possedute e/o manifestate:
a) appropriatezza, correttezza e congruenza delle conoscenze
b) appropriatezza, correttezza e congruenza delle abilità
c) appropriatezza, correttezza e congruenza delle competenze
Modalità espositiva:
a) Capacità espressiva;
b) Utilizzo appropriato del linguaggio specifico della disciplina;
c) Capacità logiche e consequenzialità nel raccordo dei contenuti;
e) Capacità di collegare differenti argomenti trovando i punti comuni e istituire un disegno generale coerente, ossia curando struttura, organizzazione e connessioni logiche del discorso espositivo;
f) Capacità di sintesi.
Il voto finale corrisponderà alla media ponderata dei risultati ottenuti nei tre moduli. La valutazione sarà espressa in trentesimi.
Il giudizio può essere:
a) Sufficiente (da 18 a 20/30)
Il candidato dimostra conoscenza di poche nozioni, acquisite superficialmente, molte lacune, capacità espressive sufficienti a sostenere un dialogo coerente ma di modesta qualità; elementari capacità logiche e consequenzialità nel raccordo degli argomenti, con scarsa capacità di sintesi e di espressione grafica; scarsa interazione con il docente durate il colloquio.
b) Discreto (da 21 a 23)
Il candidato dimostra discreta acquisizione di nozioni con poche lacune ma scarso approfondimento; capacità espressive piú che sufficienti a sostenere un dialogo coerente con una discreta padronanza del linguaggio scientifico; capacità logiche e consequenzialità nel raccordo degli argomenti di moderata complessità; più che sufficiente capacità di sintesi e di espressione grafica.
c) Buono (da 24 a 26)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni piuttosto ampio e con piccole lacune, moderato approfondimento; soddisfacenti capacità espressive e significativa padronanza del linguaggio scientifico; capacità dialogica e spirito critico presenti; buona capacità di sintesi e capacità di espressione grafica piú che accettabile.
d) Ottimo (da 27 a 29)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni molto esteso con lacune marginali, buon approfondimento; notevoli capacità espressive ed elevata padronanza del linguaggio scientifico; notevole capacità dialogica, buona competenza e rilevante attitudine alla sintesi logica; elevate capacità di sintesi e di espressione grafica.
e) Eccellente (30)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni molto esteso e approfondito, eventuali lacune irrilevanti; elevate capacità espressive ed elevata padronanza del linguaggio scientifico; ottima capacità dialogica, ben rilevabile attitudine ad effettuare collegamenti tra argomenti diversi; ottima capacità di sintesi e di espressione grafica.
La lode si attribuisce a candidati nettamente sopra la media, e i cui eventuali limiti nozionistici, espressivi, concettuali, logici risultino nel complesso del tutto irrilevanti.

Testi

Bibliografia essenziale:
Brunner L.S. Suddarth Nursing medico chirurgico 1° e 2° volume CEA 2010 (MI)
Raffaele A. Incalzi Medicina interna per Scienze Infermieristiche Piccin Editore 2012
Carpenito L. J.Piani di assistenza infermieristica CEA

Bibliografia consigliata
AA VV, Manuale Cardionursing, Centro Scientifico Editore2005
AA VV Manuale di elettrofisiologia ed elettrostimolazione cardiaca per infermieri. Centro Scientifico Editore 2006

Cardiologia : Dispense di cardiologia per i corsi di laurea nelle professioni sanitarie di Maria Penco (2005)

Altre Informazioni

Le iscrizioni agli appelli di esame verranno effettuate mediante accesso sul sito d’Ateneo.
Potranno sostenere l’esame gli studenti che avranno frequentato non meno del 70% delle lezioni frontali complessive e non meno del 50% di ciascun modulo e frequenza di tutte le ore previste per l’attività professionalizzante.
Le slides potranno essere richieste a fine corso ad ogni singolo docente

Questionario e social

Condividi su: