Insegnamenti

Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
DAVIDE FIRINU (Tit.)
SIMONA DEIDDA
SALVATORE SARDO
MARIA VALERIA MASSIDDA
Periodo
Annuale 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[40/42]  INFERMIERISTICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI INFERMIERE) [42/00 - Ord. 2016]  PERCORSO COMUNE 7 56

Obiettivi

Obiettivi Generali
elaborare specifici piani di a assistenza conseguenti all'identificazione dei bisogni di assistenza infermieristica per la persona in condizioni di criticità vitale
Analizzare i bisogni di assistenza infermieristica nel paziente critico integrando le conoscenze acquisite
Sviluppare gli interventi di natura educativa, preventiva, curativa e palliativa in risposta ai bisogni identificati
Obiettivi Specifici
Descrivere i concetti di area critica, di persona in condizioni critiche e specificità dell’assistenza infermieristica in area critica
Descrivere il concetto di emergenza, urgenza, catena del soccorso e della sopravvivenza.
Descrivere Il Sistema di Emergenza Sanitaria: l’organizzazione del sistema sanitario extra ed intra ospedaliero.
Descrivere le caratteristiche strutturali ed organizzative di: Pronto soccorso, terapia intensiva generale e specialistica
Descrivere il concetto di triage nei suoi vari ambiti di applicazione
Definire la metodologia di approccio al paziente critico e le misure di stabilizzazione delle funzioni vitali: valutazione e stabilizzazione primaria e secondaria.
Definire la metodologia di approccio al paziente critico pediatrico .
Riconoscere le più comuni situazioni cliniche d’urgenza, sapendone identificare la semeiotica, interpretare la fisiopatologia e i sintomi, conoscerne l’evoluzione e il trattamento diagnostico e terapeutico e pianificare l’assistenza in caso di:
Arresto cardiocircolatorio
Shock (ipovolemico – normovolemico)
Anafilassi sistemica
Insufficienza respiratoria acuta
insufficienza cardiaca congestizia
Coma e accidenti cerebrovascolari acuti
Intossicazioni acute ed avvelenamenti
Politrauma - Trauma -ustioni
donazione e Trapianto
Analizzare i principali problemi clinico-assistenziali e pianificare l’assistenza della persona in caso di:
Anestesia- intubazione e tracheotomia - ventilazione meccanica - drenaggio toracico - accessi vascolari – monitoraggio delle funzioni vitali
osservazione per l’accertamento di morte cerebrale

Prerequisiti

Indispensabile avere acquisito le conoscenze di fisiopatologia e semeiotica dell’apparato respiratorio, cardiocircolatorio e neurologico.

Contenuti

Contenuti del corso
La rete del sistema di emergenza: ruolo dell'infermiere
Accertamento della criticita' vitale (CGS, Trauma score)
concetti di Emergenza, urgenza e paziente critico
I farmaci di urgenza e gestione d’emergenza
Gli accessi vascolari
Le infezioni in area critica e la prevenzione
Il monitoraggio emodinamico e respiratorio
L’anestesia generale e locale
La donazione e I trapianti d’organo
L’ insufficienza respiratoria acuta
Intubazione e tracheotomia
Le modalità di ventilazione meccanica invasive e non invasive
Embolia polmonare BPCO asma e anafilassi
Assistenza infermieristica nelle emergenze respiratorie
L’alimentazione sostitutiva in area critica e assistenza infermieristica
La depurazione extracorporea in terapia intensiva e l’assistenza infermieristica
L’avvelenamento e l’assistenza infermieristica
L’arresto cardiocircolatorio (BLS, ALS)
Le emergenze cardiologiche e l’assistenza infermieristica;
IMA, Edema polmonare acuto, aritmie.
La TVP
Le emergenze neurologiche e l’assistenza infermieristica
Le emergenze pediatriche (distress respiratorio, ipoglicemie , convulsioni ecc)
Il politrauma e i traumi maggiori e assistenza infermieristica (lesione midollare, cranica, toracica e bacino)
Gestione di interventi di primo soccorso: ustioni, traumi minori, intossicazioni accidentali, elettrocuzione

Metodi Didattici

Modalità didattiche
Lezioni Frontali e in telematica
Laboratorio gestuale
FAD (test di autovalutazione e percorsi di approfondimento individuale)
Discussione di casi clinico assistenziali complessi

Verifica dell'apprendimento

Modalità valutative
Prova in itinere per alcuni moduli
La valutazione dello studente prevede una prova scritta a risposta multipla e a risposta aperta e 1 orale

verranno valutati: (qualitativo)
acquisizione delle nozioni
conoscenza del linguaggio disciplinare
capacità di mettere in relazione concetti e conoscenze
capacità di progettare l’assistenza infermieristica per piani, sulla base del modello concettuale di riferimento.
Il punteggio della prova d'esame è attribuito mediante un voto espresso in trentesimi.
Verrà valutata positivamente anche l'attiva partecipazione degli studenti alle lezioni.
Per conseguire un punteggio pari a 30/30 e lode, lo studente deve invece dimostrare di aver acquisito una conoscenza eccellente di tutti gli argomenti trattati durante il corso.

Testi

Testi e bibliografia suggerita
Sasso l,Silvestro a, Rocco L. Tibaldi L, Moggia F- Infermieristica in area critica – McGrawHill (infermieristica)
Procedure di emergenza 3/ed Jean A. Proehl Curatore edizione italiana: Simone Peruzzi (infermieristica)
Walter Craus. Argomenti di Chirurgia Generale. Vittorio Pironti Editore (Chirurgia)
Chiaranda – emergenza e urgenza e/o il Franchello - Olivero (chirurgia)
Assistenza infermieristica in anestesia -Torri -Antonio delfino editore (Anestesia Di base

Testi e documenti integrativi
Normativa e linee guida specifiche per la gestione del paziente critico quali
Linee guida CDC prevenzione infezioni in terapia intensiva
DPR 27 3 92 e (Atto di indirizzo e coordinamento alle regioni per la determinazione dei livelli di assistenza emergenza sanitaria)

Testi integrativi (disponibili in biblioteca)
Delli Poggi – Talucci “ Infermieristica ed area critica “ EDISES 2010
M.L ParraMoreno, S, A Rivera, Andeas Esteban de latore Il paziente critico - protocolli e procedure di assistenza generale e specialistica- - Masson -2005
Paul Wicher – Joy O’Neill “Asssistenza infermieristica perioperatoria “ Mac Graw Hill 2007

Altre Informazioni

Obbligo di frequenza
I docenti ricevono per appuntamento

Questionario e social

Condividi su: