Insegnamenti

Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
MARIA VALERIA MASSIDDA (Tit.)
Periodo
Annuale 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[40/42]  INFERMIERISTICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI INFERMIERE) [42/00 - Ord. 2016]  PERCORSO COMUNE 21 608

Obiettivi

riconoscere e rispettare il ruolo e le competenze proprie e quelle dell'equipe assistenziale stabilendo relazioni, partecipando alle attività ed apportando contributi costruttivi.
Identificare i bisogni fisici, psicologici e sociali della persona nelle diverse età della vita, integrando le conoscenze teoriche con quelle pratiche.
Dimostrare capacità di stabilire e mantenere relazioni efficaci con le persone assistite, con la sua famiglia e/o con le persone vicine al paziente.
Rispettare i principi di igiene per garantire la propria sicurezza e quella del paziente.
Attuare le attività di assistenza infermieristica previste nel piano di tirocinio.

Prerequisiti

Aver frequentato con esito positivo:
attività di laboratorio
tirocinio
elaborazione dei mandati e degli elaborati stabiliti nella programmazione annuale.

Contenuti

Lattività di laboratorio è propedeutica al tirocinio e comprende esercitazioni su manichino al fine di facilitarne linserimento nelle unità operative dove svolgeranno il primo ciclo di apprendimento pratico (Reparti di degenza ordinaria medica e chirurgica e servizi ambulatoriali

I contenuti dei laboratori gestuali sono

Simulazione casi clinici
La presa di coscienza del movimento e della postura
Tecniche movimentazione manuale dei pazienti
Tecniche di utilizzo degli ausili per la movimentazione
Le tecniche di immobilizzazione dellarto fratturato
Il trattamento delle ferite nelle fratture esposte
I bendaggi funzionali (DESAUL)
Artrocentesi (procedura)
Broncoaspirazione
Preparazione carrello intubazione
Blsd
Preparazione per CVC e gestione
Gestione sistemi di monitoraggio emodinamico invasivo
somministrazione entrale continua ed intermittente e gestione SNG- PEG Materiali e tecniche Nutrizione
Ricerche internet: uso di pabmed


I contenuti del Tirocinio

Attuare la raccolta dati e identificare i bisogni del paziente
Attuare i principi di igiene per garantire la propria sicurezza e quella dellutente
Attuare le attività di assistenza infermieristica di base e specifica :
Attività di assistenza infermieristica relative alla somministrazione della terapia
Concorrere ad identificare i bisogni assistenziali di base e specifici
Concorrere alle preparazione del paziente per lesecuzione degli esami di routine e specialistici
Concorre alla verifica della documentazione sanitaria
Concorre allidentificazione dei segni e sintomi più frequenti nelle principali patologie in area critica o nelle specialità previste dal piano di tirocinio
Controllare e verificare materiale e le apparecchiature secondo check list dei carrelli in uso.

Metodi Didattici

Le metodologie previste in laboratorio e durante il tirocinio comprendono
Esperienze in contesti reali
Esercitazioni in contesti reali
Studio clinico guidato
Utilizzo di tecniche attive ( Studio di casi, Role play, SKill Lab)
Sessioni di autovalutazione e di strategie di apprendimento meta cognitive ( analisi e riflessione e predisposizione di elaborati scritti sulle esperienze)

Metodi e tecniche di interazione didattica durante il laboratorio
Le simulazioni permettono di acquisire in modo sistematico e graduale competenze pratiche e tecniche in un apposito spazio fisico corredato da strumenti diagnostici, presidi terapeutici, studenti attori, in cui gli studenti hanno la possibilità di apprendere, di esercitarsi secondo il proprio ritmo e di essere anche valutati secondo check-list

Metodi e tecniche di interazione didattica durante
il tirocinio
Il tirocinio rappresenta una modalità privilegiata ed insostituibile per apprendere il ruolo professionale, attraverso la sperimentazione pratica e lintegrazione dei saperi teorico-disciplinari con la prassi operativa professionale ed organizzativa.
Per favorire l'insegnamento clinico e la verifica del raggiungimento degli obiettivi le figure tutoriali e lo studente hanno a disposizione una scheda di valutazione in cui vengono enunciati obiettivi e criteri da utilizzare. Le schede sono compilate dall'assistente di tirocinio in presenza dello studente e poi consegnato al Coordinatore dell'attività Professionalizzante (C.A.P.) alla fine di ogni ciclo.
Il monitoraggio della frequenza avviene tramite un foglio firma compilato quotidianamente dallo studente e validato dalla Caposala responsabile dell'Unità Operativa.
Al termine di ogni ciclo, Il contenuto delle schede viene analizzato e discusso al fine di evidenziare obiettivi che devono essere necessariamente raggiunti entro il termine del tirocinio

Metodi e tecniche di interazione didattica a distanza (moodle)
Comunicazione tramite e-mail, forum e bacheca.
Consegna delle relazioni e dei piani di assistenza.
Studio guidato.

Verifica dell'apprendimento

La valutazione prende in esame l'intero percorso formativo di laboratorio e tirocinio e gli elaborati.
L'esame di tirocinio comprende una prova scritta e una prova pratica ed è espressa in trentesimi.
a) Scritto: caso clinico scelto tra casi clinici e/o situazioni assistenziali pertinenti ai programmi didattici del 1 e 2 anno, lo studente dovrà analizzare e sviluppare in tutte le sue parti utilizzando uno stampato a campi predefiniti.
Il candidato dovrà (in modo sintetico):
- analizzare il caso assegnato e definire la patologia
- identificare le DI ( gruppo di diagnosi spesso collegate tra loro) le possibili complicanze e quindi i fattori di rischio da affrontare prioritariamente
- predisporre un piano di assistenza nel quale evidenzierà gli obv assistenziali, Individuerà gli interventi in autonomia e in collaborazione per gestire il caso clinico in esame, il criterio temporale e gli indicatori di risultato (misura del risultato atteso) motivazioni scientifiche degli interventi principali.
- predisporre un progetto di dimissione correlato al caso clinico.
Il tempo assegnato alla prova scritta è di 120 minuti.
I casi clinici proposti in sede di esame saranno
Oltre ai casi clinici del 2 anno
CARDIOLOGIA/UTIC : Scompenso cardiaco acuto e cronico Embolia polmonare Edema polmonare
CHIRURGIA dURGENZA/area critica: Calcolosi renale Aneurisma addominale- Sindrome occlusiva intestinale-
RIANIMAZIONE/area critica: Intossicazione da barbiturici Ustione Trauma cranico- insufficienza renale acuta e cronica- Trapianto cuore- trapianto reni- trapianto midollo- trapianto fegato, Trapianto midollo.
ORTOPEDIA : frattura del femore Ernia del disco lesioni midollari
REUMATOLOGIA: lupus eritematoso -artrite reumatoide
PSICHIATRIA: anoressia Psicosi acuta
SINDROMI/SITUAZIONI ASSISTENZIALI : sostituzione valvole cardiache mitrale e aortica- stato di coma- stato convulsivo- Rigetto dorgani Impianto di PM- gestione del paziente intubato-
b) Pratica: Esecuzione pratica di una o due procedure
Lo studente verrà valutato sulle capacità e le abilità nello scegliere e predisporre il materiale, informare e preparare il paziente, effettuare la procedura o collaborare con il medico durante lesecuzione, pianificare ed eseguire i controlli successivi.
Le prove pratiche verteranno
Gestione sistema di monitoraggio invasivo e non invasivo
Gestione intubazione endotracheale
Gestione CVC
Gestione incannulazione arteriosa e puntura arteriosa
Gestione drenaggi toracici e addominali
Gestione paziente durante CPAP non invasiva
Preparare e collaborare durante procedure terapeutiche e/o diagnostiche complesse
Gestione paziente in nutrizione sostitutiva enterale con SNG o Gastrostomia o parenterale
Applicazione bendaggi semplici
Applicazione di mezzi di contenzione
Tecniche di RCP
Gestione e preparazione di un isolamento
L'esame si intende superato se lo studente raggiunge un livello minimo previsto in tutte le prove, in caso contrario dovrà sostenere nuovamente, per intero, l'esame nella 2° sessione.

Testi

1. Almeno un manuale scelto tra i seguenti

Nettina S, il manuale dellinfermiere, II edizione italiana, a cura di j sansoni Volume I e volume

Brunner-Siddarth Infermieristica medico chirurgica v1-2 casa editrice Ambrosian

R.F.Graven Principi fondamentali dellassistenza infermieristica v 1 -2 casa editrice Ambrosian

Timby B.K Fondamenti di assistenza infermieristica concetti e abilità cliniche di base McGrawHill

Testi per casi clinici

Marion Johnson, Sue Moorhead e altri collegamenti NANDA-i con NOC e NIC casa ed Ambrosiana ed 2014 o successive

S Moorhead, M, meridean, E Swanson classificazione NOC dei risultati attesi casa ed Ambrosiana

g.Bulechek, H Butcher, e altri calssificazione NIC degli interventi infermieristici- ed Ambrosiana

"Nanda international - Diagnosi Infermieristiche definizioni e classificazione 2015-2017 casa editrice -Ambrosiana". ( o successivi)

M. Lunney - Il pensiero critico nell'assistenza infermieristica. Casi Clinici con Nanda -I, NOC e NIC.
.
Manuali di procedure

1. Lynn Manuale e tecniche di procedure infermieristiche di Taylor edizione Italiana a cura di ausilia M L Pulimeno II ed piccin (1-2-3 anno)
AA. VV. Tecniche e procedure infermieristiche - Procedure Intermedie e Avanzate McGraw-Hill 2008 (2-3 ANNO)
Jean A Prhoehl - procedure di emergenza -mcGraw Hill terza edizione (3 anno)

Altre Informazioni

L'esame di tirocinio è previsto al termine di tutte le attività formative (settembre) e un secondo appello a Gennaio/febbraio

Questionario e social

Condividi su: