Insegnamenti

Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
MARIA VALERIA MASSIDDA (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[40/42]  INFERMIERISTICA (ABILITANTE ALLA PROFESSIONE SANITARIA DI INFERMIERE) [42/00 - Ord. 2016]  PERCORSO COMUNE 23 608

Obiettivi

riconoscere e rispettare il ruolo e le competenze proprie e quelle dell'equipe assistenziale stabilendo relazioni, partecipando alle attività ed apportando contributi costruttivi.
Identificare i bisogni fisici, psicologici e sociali della persona nelle diverse età della vita, integrando le conoscenze teoriche con quelle pratiche.
Dimostrare capacità di stabilire e mantenere relazioni efficaci con le persone assistite, con la sua famiglia e/o con le persone vicine al paziente.
Rispettare i principi di igiene per garantire la propria sicurezza e quella del paziente.
Attuare le attività di assistenza infermieristica previste nel piano di tirocinio.

Prerequisiti

Aver frequentato con esito positivo:
attività di laboratorio
tirocinio
elaborazione dei mandati e degli elaborati stabiliti nella programmazione annuale.
Aver superato lesame di tirocinio del primo anno

Contenuti

Lattività di laboratorio è propedeutica al tirocinio e comprende esercitazioni su manichino al fine di facilitarne linserimento nelle unità operative dove svolgeranno il primo ciclo di apprendimento pratico (Reparti di degenza ordinaria medica e chirurgica e servizi ambulatoriali

I contenuti dei laboratori gestuali sono

Simulazione casi clinici
Schemi misure dosaggi farmaceutici
schemi e misure, dosaggi e calcoli farmaci
Presidi e tecniche somministrazione:
1. Via im e sc
2. via enterale
3. via respiratoria (ossigenoterapia e sistemi vari)
4. Via parentale
Incannulazione periferica
Prelievo venoso e capillare
Emocultura
Cateterismo vescicale
Gestione lesioni da decubito
Sondaggio gastrico
Medicazioni
Gestione drenaggi
Punture esplorative
Elettrocardiogramma
Gestione tracheotomia
Gestione enterostomie e urostomie

I contenuti del Tirocinio

Attuare la raccolta dati e identificare i bisogni del paziente
Attuare i principi di igiene per garantire la propria sicurezza e quella dellutente
Attuare le attività di assistenza infermieristica di base e specifica :
Attività di assistenza infermieristica relative alla somministrazione della terapia
Concorrere ad identificare i bisogni assistenziali di base
Concorrere alle preparazione del paziente per lesecuzione degli esami di routine e specialistici
Concorre alla verifica della documentazione sanitaria
Concorre allidentificazione dei segni e sintomi più frequenti nelle principali patologie chirurgiche e internistiche delle diverse età di vita
Controllare e verificare materiale e le apparecchiature secondo check list dei carrelli in uso.

Metodi Didattici

Le metodologie previste in laboratorio e durante il tirocinio comprendono
Esperienze in contesti reali
Esercitazioni in contesti reali
Studio clinico guidato
Utilizzo di tecniche attive ( Studio di casi, Role play, SKill Lab)
Sessioni di autovalutazione e di strategie di apprendimento meta cognitive ( analisi e riflessione e predisposizione di elaborati scritti sulle esperienze)

Metodi e tecniche di interazione didattica durante il laboratorio
Le simulazioni permettono di acquisire in modo sistematico e graduale competenze pratiche e tecniche in un apposito spazio fisico corredato da strumenti diagnostici, presidi terapeutici, studenti attori, in cui gli studenti hanno la possibilità di apprendere, di esercitarsi secondo il proprio ritmo e di essere anche valutati secondo check-list

Metodi e tecniche di interazione didattica durante
il tirocinio
Il tirocinio rappresenta una modalità privilegiata ed insostituibile per apprendere il ruolo professionale, attraverso la sperimentazione pratica e lintegrazione dei saperi teorico-disciplinari con la prassi operativa professionale ed organizzativa.
Per favorire l'insegnamento clinico e la verifica del raggiungimento degli obiettivi le figure tutoriali e lo studente hanno a disposizione una scheda di valutazione in cui vengono enunciati obiettivi e criteri da utilizzare. Le schede sono compilate dall'assistente di tirocinio in presenza dello studente e poi consegnato al Coordinatore dell'attività Professionalizzante (C.A.P.) alla fine di ogni ciclo.
Il monitoraggio della frequenza avviene tramite un foglio firma compilato quotidianamente dallo studente e validato dalla Caposala responsabile dell'Unità Operativa.
Al termine di ogni ciclo, Il contenuto delle schede viene analizzato e discusso al fine di evidenziare obiettivi che devono essere necessariamente raggiunti entro il termine del tirocinio

Metodi e tecniche di interazione didattica a distanza (moodle)
Comunicazione tramite e-mail, forum e bacheca.
Consegna delle relazioni e dei piani di assistenza.
Studio guidato.

Verifica dell'apprendimento

La valutazione prende in esame l'intero percorso formativo di laboratorio e tirocinio e gli elaborati.
L'esame di tirocinio comprende una prova scritta e una prova pratica ed è espressa in trentesimi.
a) Scritto: caso clinico scelto tra casi clinici e/o situazioni assistenziali pertinenti ai programmi didattici del 1 e 2 anno, lo studente dovrà analizzare e sviluppare in tutte le sue parti utilizzando uno stampato a campi predefiniti.
Il candidato dovrà (in modo sintetico):
- analizzare il caso assegnato e definire la patologia
- identificare le DI ( gruppo di diagnosi spesso collegate tra loro) le possibili complicanze e quindi i fattori di rischio da affrontare prioritariamente
- predisporre un piano di assistenza nel quale evidenzierà gli obv assistenziali, Individuerà gli interventi in autonomia e in collaborazione per gestire il caso clinico in esame, il criterio temporale e gli indicatori di risultato (misura del risultato atteso) motivazioni scientifiche degli interventi principali.
- predisporre un progetto di dimissione correlato al caso clinico.
Il tempo assegnato alla prova scritta è di 120 minuti.
I casi clinici proposti in sede di esame saranno
CARDIOLOGIA: Angina - Infarto miocardico- Principali disturbi del ritmo ( fibrillazione atriale, Blocchi atrio ventricolari ) - ipertensione arteriosa- dislipidemia - insufficienza cardiaca
NEUROLOGIA: Ictus, Attacco ischemico transitorio (TIA), Sindromi deimielizzanti ( come Sindrome laterale amiotrofica (SLA), Sclerosi mulltipla) -Demenza senile alzhaimer - Miastenia.-sindrome di Parkinson Epilessie e sindromi convulsive
CHIRURGIA: Calcolosi colecisti Chirurgia della mammella e del colon gozzo tiroideo- appendicite amputazioni arti inferiori-
GASTROENTEROLOGIA gastriti Esofagiti .Cirrosi epatica pancreatite acuta pancreatite cronica- morbo celiaco- morbo di crhon
MEDICINA: Diabete I e II asma BPCO gotta tromboflebite Arti inferiori
OTORINILARINGOIATRIA: K laringe- (anche con confezionamento di tracheostomia chirurgica)-
UROLOGIA : calcolosi renale- Chirurgia della vescica (carcinoma vescica) chirurgia della prostata (Carcinoma , ipertrofia)-
MATERNO : INFANTILE: il parto Patologie dell utero (K utero. fibroma uterino) principali malattie del bambino ( asma, gastroenteriti, bronchiti) emofilia
MALATTIE INFETTIVE: epatite A epatite B- AIDS Meningite TBC-
ONCOLOGIA: Principali tumori solidi (mammella, polmone, colon , prostata ecc)
SINDROMI/SITUAZIONI ASSISTENZIALI : Sindrome da immobilizzazione LDD 1-2-3 - S.malassorbimento - cachessia tumorale e stato di terminalitàgestione delle stomie urinarie e intestinali e tracheali -
b) Pratica: Esecuzione pratica di una o due procedure
Lo studente verrà valutato sulle capacità e le abilità nello scegliere e predisporre il materiale, informare e preparare il paziente, effettuare la procedura o collaborare con il medico durante lesecuzione, pianificare ed eseguire i controlli successivi.
Le prove pratiche verteranno
Oltre alle procedure del 1 anno
gestione medicazioni
Gestione cateterismo vescicale
Somministrazione della terapia
Prelievo di campioni biologici ed esecuzione di prelievi per culture
Gestione SNG
Esecuzione di procedure diagnostiche- terapeutiche e di monitoraggio semplici
Gestione paziente chirurgico (Accoglienza paziente in sala operatoria -collaborazione allinduzione anestesia -posizionamento sul lettino operatorio -lavaggio chirurgico- preparazione piccolo campo) sterile- Posizionamento di calze antitrombo)
Gestione e trattamento LDD
punture esplorative
Gestione della urostomia

L'esame si intende superato se lo studente raggiunge un livello minimo previsto in tutte le prove, in caso contrario dovrà sostenere nuovamente, per intero, l'esame nella 2° sessione.

Testi

1. Almeno un manuale scelto tra i seguenti

Nettina S, il manuale dellinfermiere, II edizione italiana, a cura di j sansoni Volume I e volume

Brunner-Siddarth Infermieristica medico chirurgica v1-2 casa editrice Ambrosian

R.F.Graven Principi fondamentali dellassistenza infermieristica v 1 -2 casa editrice Ambrosian

Timby B.K Fondamenti di assistenza infermieristica concetti e abilità cliniche di base McGrawHill

Testi per casi clinici

Marion Johnson, Sue Moorhead e altri collegamenti NANDA-i con NOC e NIC casa ed Ambrosiana ed 2014 o successive

S Moorhead, M, meridean, E Swanson classificazione NOC dei risultati attesi casa ed Ambrosiana

g.Bulechek, H Butcher, e altri calssificazione NIC degli interventi infermieristici- ed Ambrosiana

"Nanda international - Diagnosi Infermieristiche definizioni e classificazione 2018-2020 casa editrice -Ambrosiana". ( o successivi)

M. Lunney - Il pensiero critico nell'assistenza infermieristica. Casi Clinici con Nanda -I, NOC e NIC.
.
Manuali di procedure

1. Lynn Manuale e tecniche di procedure infermieristiche di Taylor edizione Italiana a cura di ausilia M L Pulimeno II ed piccin (1-2-3 anno)
AA. VV. Tecniche e procedure infermieristiche - Procedure Intermedie e Avanzate McGraw-Hill 2008 (2-3 ANNO)

Altre Informazioni

L'esame di tirocinio è previsto al termine di tutte le attività formative (settembre) e un secondo appello a Gennaio/febbraio

Questionario e social

Condividi su: