Insegnamenti

Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
FEDERICA PINNA (Tit.)
MIRKO MANCHIA
Periodo
Secondo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[40/39]  MEDICINA E CHIRURGIA [39/00 - Ord. 2015]  PERCORSO COMUNE 5 65

Obiettivi

CONOSCENZA E CAPACITA’ DI COMPRENSIONE: lo studente dovrà conoscere l’epidemiologia, i fattori di rischio e l’espressione clinica dei disturbi mentali. Lo studente dovrà inoltre dimostrare di conoscere i principali strumenti per la diagnosi e le basi terapeutiche di tale patologie, i modelli interpretativi della disabilità psicosociale in psicologia clinica e i relativi approcci psicoterapeutici.
CAPACITA’ APPLICATIVE: lo studente dovrà acquisire la capacità di stabilire una valida relazione con il paziente, effettuare un colloquio clinico e un esame psichico, affrontare il percorso diagnostico e terapeutico dei disturbi mentali sapendosi districare tra ipotesi alternative e diagnosi differenziali, collaborare con lo specialista nel caso di un paziente da monitorare clinicamente e farmacologicamente. In tale ambito lo studente acquisirà la capacità di scegliere in maniera razionale ed efficiente quali strumenti diagnostici utilizzare tra quelli disponibili per giungere ad una diagnosi ed impostare una terapia appropriata.
AUTONOMIA DI GIUDIZIO: Lo studente imparerà ad acquisire ed integrare i dati a sua disposizione al fine di formulare un giudizio diagnostico nell’ambito dei disturbi mentali.
ABILITÀ NELLA COMUNICAZIONE: Lo studente imparerà ad esporre i dati rilevanti di un determinato caso clinico e a comunicare in modo appropriato lo sviluppo e l’esito di procedure diagnostiche ed interventi terapeutici.
CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO: Lo studente imparerà ad acquisire nuove informazioni e ad implementare il proprio bagaglio culturale in modo critico attraverso la consultazione ed interpretazione critica della recente letteratura scientifica.

Prerequisiti

Psichiatria: frequenza delle lezioni; aver sostenuto l’esame di farmacologia o averne completato i corsi.

Contenuti

Psichiatria:
- Introduzione: concetti di salute mentale, di disturbo e malattia mentale
- Elementi di metodologia clinica in psichiatria
- Nosografia dei disturbi mentali
- Disturbi d’ansia
- Disturbi dell’umore
- Disturbo ossessivo compulsivo e disturbi correlati
- Disturbi correlati a eventi traumatici e stressanti
- Disturbi dello spettro della schizofrenia e altri disturbi psicotici
- Disturbo da sintomi somatici e disturbi correlati
- Disturbi della nutrizione e dell’alimentazione
- Disturbi neurocognitivi
- Disturbi correlati a sostanze e disturbi da addiction
- Disturbi di personalità
- Suicidio
- Disforia di genere
- Urgenze Psichiatriche
- Organizzazione generale dei servizi di salute mentale in Italia
- Elementi di legislazione concernenti i disturbi mentali
Psicologia Clinica:
- Introduzione alla psicologia clinica
- I modelli interpretativi della disabilità psicosociale in psicologia clinica e i relativi approcci psicoterapeutici
- La psicoanalisi
- Il comportamentismo
- Il modello cognitivo comportamentale
- Il cognitivismo “post razionalista”
- Il modello sistemico relazionale
- La psicoterapia interpersonale
- La psicoterapia e la medicina centrata sulle evidenze
- Il rapporto medico-paziente nell’approccio “client centered”, implicazioni in psicologia, medicina e in salute mentale.
- Aspetti psicologici ed etici della convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità.

Metodi Didattici

Il corso si svolgerà con lezioni frontali che prevedono l’uso di presentazioni in PowerPoint. La lezione frontale potrà essere alternata a metodi di insegnamento innovativi, che hanno come scopo il coinvolgimento attivo degli studenti nel processo di apprendimento (activelearning) mediante l’analisi ed interpretazione di casi clinici. In accordo con quanto indicato nel Manifesto degli Studi per l’AA 2020-2021, la didattica potrebbe essere erogata contemporaneamente sia in presenza sia online, delineando dunque una didattica mista che possa essere fruita nelle aule universitarie ma al contempo anche a distanza.

Verifica dell'apprendimento

L'esame finale del corso è basato sulla valutazione di una prova scritta o orale. .Lo studente deve superare ciascuna delle prove d’esame prevista per le singole discipline costitutive del Corso (Psichiatria e Psicologia clinica); se superate, si procede alla media ponderata dei voti conseguiti; in caso di frazioni decimali di punteggio, la media sarà approssimata per eccesso o difetto a seconda che tale frazione sia rispettivamente superiore o inferiore a 0.5. Prova scritta: lo studente dovrà rispondere a domande a risposta aperta e/o multipla su diversi blocchi del programma. Prova orale: lo studente dovrà rispondere a 3 domande a risposta aperta su tre dei diversi argomenti del programma presentati anche sotto forma di caso clinico. Ogni domanda viene valutata con un punteggio da 0 a 10. In entrambi i casi il voto finale è espresso in trentesimi. La prova è superata se si consegue almeno la votazione di 18/30. Sono valutate la conoscenza degli argomenti del corso e la capacità di formulare ipotesi diagnostiche. Sarà inoltre valutata le conoscenze non specialistiche delle terapie relative alle diverse patologie prese in esame. Viene in fine valutata la capacità di espressione, l’uso di terminologia appropriata, la capacità di sintesi.
Il voto finale tiene conto di:
Qualità delle conoscenze, abilità, competenze possedute e/o manifestate:
a) appropriatezza, correttezza e congruenza delle conoscenze
b) appropriatezza, correttezza e congruenza delle abilità
c) appropriatezza, correttezza e congruenza delle competenze
Modalità espositiva:
a) Capacità espressiva;
b) Utilizzo appropriato del linguaggio specifico della disciplina;
c) Capacità logiche e consequenzialità nel raccordo dei contenuti;
e) Capacità di collegare differenti argomenti trovando i punti comuni e istituire un disegno generale coerente, ossia curando struttura, organizzazione e connessioni logiche del discorso espositivo;
f) Capacità di sintesi.
Il giudizio può essere:
a) Sufficiente (da 18 a 20/30)
Il candidato dimostra poche nozioni acquisite, livello superficiale, molte lacune, capacità espressive modeste, ma sufficienti a sostenere un dialogo coerente; capacità logiche e consequenzialità nel raccordo degli argomenti di livello elementare; scarsa capacità di sintesi e di espressione grafica; scarsa interazione con il docente durate il colloquio.
b) Discreto (da 21 a 23): discreta acquisizione di nozioni, ma scarso approfondimento, poche lacune; capacità espressive piú che sufficienti a sostenere un dialogo coerente; accettabile padronanza del linguaggio scientifico; capacità logiche e consequenzialità nel raccordo degli argomenti di moderata complessità; più che sufficiente capacità di sintesi e di espressione grafica.
c) Buono (da 24 a 26): bagaglio di nozioni piuttosto ampio, moderato approfondimento, con piccole lacune; soddisfacenti capacità espressive e significativa padronanza del linguaggio scientifico; capacità dialogica e spirito critico ben rilevabili; buona capacità di sintesi e capacità di espressione grafica piú che accettabile.
d) Ottimo (da 27 a 29): bagaglio di nozioni molto esteso, ben approfondito, con lacune marginali; notevoli capacità espressive ed elevata padronanza del linguaggio scientifico; notevole capacità dialogica, buona competenza e rilevante attitudine alla sintesi logica; elevate capacità di sintesi e di espressione grafica.
e) Eccellente (30): bagaglio di nozioni molto esteso e approfondito, eventuali lacune irrilevanti; elevate capacità espressive ed elevata padronanza del linguaggio scientifico; ottima capacità dialogica, spiccata attitudine a effettuare collegamenti tra argomenti diversi; ottima capacità di sintesi e grande dimestichezza con l’espressione grafica. La lode si attribuisce a candidati nettamente sopra la media.

Testi

Psichiatria
- Manuale di Psichiatria, a cura di Alessandro Rossi et al., Edra, Milano, 2019
- Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali, quinta edizione, Raffaello Cortina Editore, 2014
- Verrano fornite dal docente le slides relative al corso

Psicologia Clinica
- Il materiale (slides, dispense) sarà fornito dal docente
- OPZIONALE International Handbook of Psychiatry: A Concise Guide for Medical Students, Residents, and Medical Practitioners 1st Edition by Laura Weiss Roberts, Joseph B Layde, Dr Richard Balon M.D. (Editors), New York Singapore; World Scientific, 2013.

Altre Informazioni

Indirizzi di riferimento

Prof. Bernardo Carpiniello: e-mail bcarpini@iol.it ; recapito: UOC di Psichiatria, Azienda Ospedaliero-Universitaria di Cagliari, Cittadella della Salute, Padiglione A, Via Romagna, 09127 Cagliari, tel. 070 6096500.

Prof.ssa Federica Pinna: e-mail fedepinna@inwind.it ; recapito: UOC di Psichiatria, Azienda Ospedaliero-Universitaria di Cagliari, Cittadella della Salute, Padiglione A, Via Romagna, 09127 Cagliari, tel. 070 6096500.

Prof. Mauro G.Carta: e-mail mgcart@tiscali.it

Modalità di ricevimento studenti

Prof. Bernardo Carpiniello e Prof.ssa Federica Pinna: gli studenti si ricevono, previo appuntamento richiesto via e-mail o per telefono, presso UOC Clinica Psichiatrica Azienda Ospedaliero-Universitaria di Cagliari.

Prof. Mauro G.Carta: gli studenti si ricevono previo appuntamento richiesto via e-mail.

Questionario e social

Condividi su: