Insegnamenti

Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
ELEONORA COCCO (Tit.)
MONICA MARIA FRANCESCA PULIGHEDDU
ALBERTO MALECI
Periodo
Primo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[40/39]  MEDICINA E CHIRURGIA [39/00 - Ord. 2015]  PERCORSO COMUNE 5 65

Obiettivi

CONOSCENZA E CAPACITA’ DI COMPRENSIONE
lo studente dovrà conoscere l’epidemiologia, i fattori di rischio e l’espressione clinica delle patologie del SISTEMA NERVOSO. Conoscere e comprendere quindi le nozioni fondamentali e gli interventi della neurologia e della neurochirurgia necessari per la identificazione, la diagnosi e la prognosi e della terapia farmacologica e riabilitativo delle principali malattie neurologiche e del muscolo. In particolare conoscere e capire il ruolo del medico nel team di gestione della persona con malattie neurologiche e di competenza neurochirurgica. Conoscere la neuroanatomia, la neurofisiologia e la semeiologia neurologica clinica e strumentale specifici del medico (in riferimento a strutture e funzioni, attività e partecipazione), validati e affidabili, e l'osservazione clinica. Formulare la diagnosi, identificare la prognosi anche in relazione al gradiente di modificabilità dei problemi.

CAPACITA’ APPLICATIVE
Lo studente dovrà acquisire la capacità di partecipare con le proprie competenze alla progettazione di un programma di presa in carico della persona con malattia neurologica in collaborazione con gli altri professionisti della salute. Formulare, attraverso il ragionamento, clinico obiettivi da raggiungere.
Definire il programma d’intervento in relazione agli obiettivi. Identificare esami strumentali e interventi farmacologici e non utili al raggiungimento del benessere e dell’autonomia della persona con malattia neurologica. Identificare le specificità del medico nel team di gestione delle patologie neurologiche e neurochirurgiche.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO:
Lo studente imparerà ad acquisire ed integrare dati anamnestici e strumentali al fine di formulare un giudizio diagnostico nell’ambito delle malattie del SISTEMA NERVOSO

ABILITÀ NELLA COMUNICAZIONE
Lo studente imparerà ad esporre i dati rilevanti di un determinato caso clinico e a comunicare in modo appropriato lo sviluppo e l’esito di procedure diagnostiche ed interventi terapeutici. Sarà in grado di esaminare principali canali e tecniche di comunicazione per definire la metodologia più appropriata nel contesto analizzato. Riuscirà quindi a programmare, attuare e valutare i risultati della strategia di comunicazione utilizzata. In particolare acquisirà la capacità di comunicare informazioni, problemi e soluzioni con gli esponenti del team, i pazienti e le famiglie.
CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO
Lo studente imparerà ad acquisire nuove informazioni e ad implementare il proprio bagaglio culturale in modo critico attraverso la consultazione ed interpretazione critica della recente letteratura scientifica e ad analizzare, quindi, criticamente i problemi clinici specifici e trovare soluzioni possibili ad essi.

Prerequisiti

La frequenza proficua del corso sarà facilitata dalla pregressa acquisizione di nozioni generali relative alla neuroanatomia e alla neurofisiologia del sistema nervoso centrale e periferico e del muscolo.

Contenuti

MODULO 1 NEUROLOGIA
1. INTRODUZIONE AL CORSO E PRINCIPI DI ANATOMIA CLINICA DEL SISTEMA NERVOSO.
2. SEMEIOLOGIA E FISIOPATOLOGIA DELLE AFFEZIONI DEL SISTEMA NERVOSO: Organizzazione anatomo -funzionale e fisiopatologia del Sistema Piramidale. Sindromi anatomocliniche da lesione piramidale. Organizzazione funzionale e fisiopatologia del Sistema extra - piramidale. Sindromi anatomocliniche da lesioni extrapiramidali. Organizzazione anatomo - funzionale, fisiopatologia e semeiologia del Sistema Nervoso Cerebellare. Organizzazione funzionale e fisiopatologia del Sistema Nervoso periferico e del Sistema vegetativo. Organizzazione funzionale e fisiopatologia del Sistema sensoriale, sindromi anatomocliniche relative.
3. DIAGNOSI NEUROLOGICA: La diagnostica neurofisiologica: Diagnostica elettroencefalografica. Diagnostica clinica e strumentale dell' apparato neuromuscolare. Diagnostica radiologica in Neurologia. Diagnostica liquorale e gli esami di laboratorio complementari. Semeiologia neurologica
4. DISORDINI DELLE FUNZIONI DI COSCIENZA E DELLE FUNZIONI CORTICALI SUPERIORI: Principi dell'organizzazione funzionale della corteccia cerebrale. I comi. Dominanza emisferica e sindromi afasiche. Le sindromi anatomo-cliniche da lesione della corteccia frontale, parietale, temporale, occipitale e del corpo calloso.
5. PROCESSI INFIAMMATORI DEL SISTEMA NERVOSO: Encefalopatie da virus. Meningoencefaliti e ascessi cerebrali. Affezioni infiammatorie del Midollo Spinale.
6. MALATTIE DEGENERATIVE DEL SISTEMA NERVOSO: Degenerazioni sistemiche: morbo di Parkinson. paralisi
sopranucleare progressiva, corea di Huntington. Eredoatassie. Malattie degenerative del Sistema Cerebellare; morbo di Alzheimer e altre demenze corticali.
7. EPILESSIA: Fisiopatologia delle sindromi epilettiche. Semeiotica clinica e strumentale delle Sindromi epilettiche. Clinica delle sindromi comiziali. Terapia delle sindromi comiziali.
8. DISTURBI DEL SONNO
9. AFFEZIONI VASCOLARI DEL SISTEMA NERVOSO: Organizzazione anatomo - funzionale del Sistema circolatorio cerebrale e midollare. Fisiopatologia del circolo cerebrale e midollare. Clinica delle Sindromi cerebro - vascolari acute e croniche. Diagnostica e terapia delle affezioni vascolari cerebrali e midollari.
10. AFFEZIONI MIDOLLARI:. Amiotrofie spinali, malattie del motoneurone, affezioni infiammatorie delle radici e delle guaine midollari.
11. MALATTIE DE L SISTEMA NEUROMUSCOLARE: Miositi, polimiositi, sindromi periferiche paraneoplastiche. Distrofie muscolari, miopatie metaboliche e disendocrine. Miastenia e sindromi miasteniche. Polineuropatie,
multineuropatie, mononeuropatie.
12. MALATTIE DEMIELINIZZANTI: Etiopatogenesi, patologia e clinica delle sindromi demielinizzanti.
MODULO 2 NEUROCHIRURGIA

Anatomia chirurgica del Sistema Nervoso Centrale e Periferico.
Neuroradiologia: indicazioni cliniche per TC cranio ed RMN encefalo.
Fisiopatologia del circolo liquorale: idrocefalo. Edema cerebrale. Fisiopatologia dell' ipertensione endocranica: legge di Monro-Kellie, ernie cerebrali. Monitoraggio della pressione endocranica. . Malformazioni del sistema nervoso centrale .
Traumi cranio - encefalici aperti: fratture esposte, fistole liquorali.
Traumi cranio - encefalici chiusi: commozione, contusione, ematoma extradurale, ematomi sottodurali (acuto, cronico) ed Intraparenchimale.
Vascolarizzazione Cerebrale arteriosa e venosa.
Emorragia subaracnoidea: aneurismi e malformazioni artero-venose (MAV e angiomi).
Neoplasie endocraniche. Lesioni intra-assiali ed extra-assiali
Classificazione ed istogenesi dei tumori del sistema nervoso.
Traumi vertebrali.
Fratture vertebrali: classificazione topografica.
Neoplasie Spinali: tumori extradurali, tumori sottodurali extramidollari, tumori
intramidollari. Compressioni mielo-radicolari di natura discale: ernia del disco, spondilosi

Metodi Didattici

Il corso si svolgerà con lezioni frontali che prevedono l’uso di presentazioni in PowerPoint e attività pratica all’interno del reparto di degenza, ambulatorio, day hospital. La lezione frontale potrà essere alternata a metodi di insegnamento innovativi, che hanno come scopo il coinvolgimento attivo degli studenti nel processo di apprendimento (activelearning) mediante l’analisi ed interpretazione di casi clinici. In accordo con quanto indicato nel Manifesto degli Studi per l’AA 2020-2021 (pag.12): “La didattica verrà erogata contemporaneamente sia in presenza sia online, delineando dunque una didattica mista che possa essere fruita nelle aule universitarie ma al contempo anche a distanza. Sarà lo studente all’inizio del semestre ad optare per la didattica in presenza o a distanza, la scelta sarà vincolante per l’intero semestre. Qualora il numero degli studenti superi la capienza delle aule, determinata sulla base disposizioni governative in materia sanitaria ai fini del contrasto alla pandemia da Covid-19, l’accesso alle strutture didattiche sarà regolato attraverso un sistema di turnazione che sarà comunicato a tempo debito agli studenti interessati
Lezioni frontali e discussione casi clinici (30 ore neurologia, 8 ore neurochirurgia)
Tirocinio (20 ore): frequenza in reparto (esame neurologico, puntura lombare, biopsia muscolare, interpretazione di esami neurofisiologici e neuroradiologici)
Video (durante le lezioni frontali)

Verifica dell'apprendimento

Esame orale con un’unica commissione per l’intero esame (commissione composta da Docenti presenti per ogni disciplina del Corso Integrato).La prova di accertamento dell’apprendimento è orale ed è finalizzata ad accertare la conoscenza teorica da parte dello studente sulle tematiche presentate a lezione. Inoltre verranno discussi aspetti di un caso clinico reale nel quale verificare la capacità dello studente di tradurre in pratica le nozioni teoriche apprese durante le lezioni. Il voto finale è calcolato sulla base dell’appropriatezza delle risposte dimostranti la capacità dello studente di descrivere in maniera adeguata almeno 2 argomenti su tre del programma
il voto finale è espresso in trentesimi. La prova è superata se si consegue almeno la votazione di 18/30. Il voto finale tiene conto di:
Qualità delle conoscenze, abilità, competenze possedute e/o manifestate:
a) appropriatezza, correttezza e congruenza delle conoscenze
b) appropriatezza, correttezza e congruenza delle abilità
c) appropriatezza, correttezza e congruenza delle competenze
Modalità espositiva:
a) Capacità espressiva;
b) Utilizzo appropriato del linguaggio specifico della disciplina;
c) Capacità logiche e consequenzialità nel raccordo dei contenuti;
e) Capacità di collegare differenti argomenti trovando i punti comuni e istituire un disegno generale coerente, ossia curando struttura, organizzazione e connessioni logiche del discorso espositivo;
f) Capacità di sintesi.

Il giudizio può essere:
a) Sufficiente (da 18 a 20/30)
Il candidato dimostra poche nozioni acquisite, livello superficiale, molte lacune, capacità espressive modeste, ma sufficienti a sostenere un dialogo coerente; capacità logiche e consequenzialità nel raccordo degli argomenti di livello elementare; scarsa capacità di sintesi e di espressione grafica; scarsa interazione con il docente durate il colloquio.
b) Discreto (da 21 a 23)
Il candidato dimostra discreta acquisizione di nozioni, ma scarso approfondimento, poche lacune; capacità espressive piú che sufficienti a sostenere un dialogo coerente; accettabile padronanza del linguaggio scientifico; capacità logiche e consequenzialità nel raccordo degli argomenti di moderata complessità; più che sufficiente capacità di sintesi e di espressione grafica.
c) Buono (da 24 a 26)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni piuttosto ampio, moderato approfondimento, con piccole lacune; soddisfacenti capacità espressive e significativa padronanza del linguaggio scientifico; capacità dialogica e spirito critico ben rilevabili; buona capacità di sintesi e capacità di espressione grafica piú che accettabile.
d) Ottimo (da 27 a 29)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni molto esteso, ben approfondito, con lacune marginali; notevoli capacità espressive ed elevata padronanza del linguaggio scientifico; notevole capacità dialogica, buona competenza e rilevante attitudine alla sintesi logica; elevate capacità di sintesi e di espressione grafica.
e) Eccellente (30)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni molto esteso e approfondito, eventuali lacune irrilevanti; elevate capacità espressive ed elevata padronanza del linguaggio scientifico; ottima capacità dialogica, spiccata attitudine a effettuare collegamenti tra argomenti diversi; ottima capacità di sintesi e grande dimestichezza con l’espressione grafica.
La lode si attribuisce a candidati nettamente sopra la media, e i cui eventuali limiti nozionistici, espressivi, concettuali, logici risultino nel complesso del tutto irrilevanti.

Testi

ADAMS-VICTOR-ROPPER – Edizione Italiana- Frattola-Nappi Tonali “Principi di Neurologia” VI Edizione
McGraw-Hill
MARTIN A.-SAMUELS-STEVEN FESKE Churchill Livingtosne “Neurologia Clinica-Office Practice of
Neurology”
BERGAMASCO-MUTANI " La Neurologia di Bergamini" casa Editrice Cortina di Torino
PAGNI CARLO A. "Lezioni di Neurochirurgia",casa Editrice Cortina di Torino
H. RICHARD WINN "Youmans Neurological Surgery" casa Editrice Elsevier

Altre Informazioni

Le iscrizioni agli appelli di esame verranno effettuate mediante accesso su ESSE3
Potranno sostenere l’esame gli studenti che avranno frequentato non meno del 70% delle lezioni frontali complessive e non meno del 50% di ciascun modulo e frequenza di tutte le ore previste per l’attività professionalizzante.

Indirizzi di riferimento
Prof.ssa Eleonora Cocco Centro Sclerosi Multipla, Ospedale Binaghi via Is Guadazzonis 2 Cagliari tel 070-6093027.
Email: ecocco@unica.it
Prof.ssa Monica Puligheddu
Cittadella Monserrato Asse didattico I piano 1 stanza 8 tel 0706754952
Email: puligheddu@unica.it

Modalità di ricevimento studenti
Eleonora Cocco: su appuntamento preso via email presso il Centro Sclerosi Multipla
Monica Puligheddu: su appuntamento presso asse didattico e online su piattaforma teams

Questionario e social

Condividi su: