Insegnamenti

Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
GIOVANNI CAOCCI (Tit.)
FABRIZIO MELONI
ALESSANDRO LODOVICO RIVA
Periodo
Primo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[40/39]  MEDICINA E CHIRURGIA [39/00 - Ord. 2020]  PERCORSO COMUNE 4 40

Obiettivi

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE: attraverso l’educazione alla “whole person medicine”, l’obiettivo generale del corso è quello di predisporre gli strumenti (teorici, pratici e metodologici) legati alla comunicazione, che consentano di analizzare le diverse situazioni interpersonali e leggerne i meccanismi fondamentali, mettendo le basi per la formazione di un medico con una cultura biomedico-psico-sociale che possieda una visione multidisciplinare ed integrata dei problemi più comuni della salute e della malattia, centrata non soltanto sulla malattia, ma soprattutto sull’uomo ammalato, considerato nella sua globalità di soma e psiche ed inserito nel contesto sociale. Al fine di acquisire il "saper essere" nell'attività professionale ed, in particolare, nell'approccio col paziente, lo studente deve arrivare a conoscere e comprendere:
L'evoluzione storica dei concetti di salute, malattia, assistenza e organizzazione sanitaria
L'evoluzione storica dei rapporti tra religione e assistenza e di quelli tra scienza e medicina
L'evoluzione storica della ricerca biomedica: ricerca di base e ricerca applicata
CAPACITA’ APPLICATIVE: Lo studente dovrà essere in grado di applicare strategie di comunicazione interpersonale efficace in dipendenza dalle diverse situazioni relazionali e di contesto, scegliendo le parole più corrette e gestendo la propria comunicazione verbale, non verbale e paraverbale.
AUTONOMIA DI GIUDIZIO: Alla fine del corso lo studente dovrà essere capace di interpretare autonomamente le situazioni comunicative in ambito professionale e leggerne i meccanismi sottostanti.
ABILITÀ NELLA COMUNICAZIONE: Lo studente dovrà essere in grado di comunicare in maniera efficace in dipendenza dai fattori chiave della comunicazione interpersonale: destinatario, contesto, messaggio.
CAPACITÀ DI APPRENDERE: Lo studente svilupperà una metodologia di analisi e decisione che, a partire dai casi esaminati nel corso, possa essere estesa anche ad altre situazioni e circostanze.
COMPETENZE ATTESE: sviluppo della capacità comunicative, in particolare legate alla comunicazione relazionale e interpersonale. Buona capacità al contatto umano (communication skills), all’ascolto, all’interazione con i pazienti, con i caregivers e con i colleghi.

Prerequisiti

NESSUNO

Contenuti

Comunicazione clinica
Lezione frontale, role playing con dialoghi scritti; video e letture.

Comunicazione sanitaria
Le lezioni saranno frontali e, sulla base delle disposizioni di Ateneo, anche in modalità mista. Gli studenti saranno coinvolti nell’analisi di casi studio. Se la situazione epidemiologica lo consentirà potranno anche essere fatte simulazioni

Metodi Didattici

Comunicazione clinica
Lezione frontale, role playing con dialoghi scritti; video e letture.

Comunicazione sanitaria
Le lezioni saranno frontali e, sulla base delle disposizioni di Ateneo, anche in modalità mista. Gli studenti saranno coinvolti nell’analisi di casi studio. Se la situazione epidemiologica lo consentirà potranno anche essere fatte simulazioni

Comunicazione clinica
Lezione frontale, role playing con dialoghi scritti; video e letture.

Verifica dell'apprendimento

Per l’anno accademico 2021/2022 l’esame consisterà in una prova scritta con domande a risposta multipla e domande a risposta aperta.
Ogni domanda avrà valore di un punto per un totale di trenta punti a disposizione.
L’idoneità sarà basata sul raggiungimento minimo di 18 punti.
La valutazione degli esami si svolgerà durante i periodi previsti dal calendario didattico del C.L.

Istruzioni per gli esami
Le iscrizioni all’esame avvengono mediante procedura telematica (ESSE3).

Testi

Comunicazione clinica
Moja, Vegni. La visita medica centrata sul paziente. Raffaello Cortina Editore;
Milanese e Milanese. Il tocco, il rimedio, la parola. Ponte alle Grazie Editore;
Silverman, Kurtz, Draper. Competenze per comunicare con i pazienti. Piccin;
Buckman. La comunicazione della diagnosi in caso di malattie gravi. Raffaello Cortina Editore
Gilligan T, Bohlke K, Baile WF. Patient-Clinician Communication: American Society of Clinical Oncology Consensus Guideline Summary. J Oncol Pract. 2018 Jan;14(1):42-46.

Comunicazione sanitaria
Testi in programma:
-Elisabetta Gola, Fabrizio Meloni, Riccardo Porcu, Comunicare la salute. Metodi e buone pratiche per le amministrazioni, Carocci, 2018.
- Elisabetta Gola e Patrizia Mottola, Public Speaking. Il ritorno della comunicazione vocale nell'era della comunicazione digitale, Meltemi, 2019 [anche in formato ebook].

STORIA DELLA MEDICINA
Anche se vengono segnalati dei testi per l'approfondimento, lo studio viene fondamentalmente compiuto sulle registrazioni delle lezioni corrette dal docente
http://pacs.unica.it/biblio/storia.htm

Altre Informazioni

Comunicazione sanitaria
Dott. Fabrizio Meloni
Si riceve previo appuntamento concordato via mail (fabrizio.meloni@unica.it)

Comunicazione clinica
Prof. Giovanni Caocci
Mail: giovanni.caocci@unica.it

Storia della Medicina
Prof. Alessandro Riva
Dipartimento di Scienze Biomediche,
Sezione di Citomorfologia
Cittadella Universitaria, s.p. 8 Monserrato - Sestu
09042 Monserrato (Cagliari)
Tel 070 6754001
Email: riva@unica.it

Questionario e social

Condividi su: