Insegnamenti

Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
PAOLO MURA (Tit.)
Periodo
Primo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[40/39]  MEDICINA E CHIRURGIA [39/00 - Ord. 2015]  PERCORSO COMUNE 3 45

Obiettivi

Conoscenza delle linee guida nazionali e internazionali di pronto intervento disponibili, rispettando i parametri di evidenza scientifica, efficienza ed efficacia. Il fine è di rendere lo studente soccorritore in grado di prendere le decisioni necessarie e più appropriate per il trattamento in emergenza. Tale risultato richiede buone conoscenze teoriche e pratica di manovre invasive su manichino che deve raggiungere l’automatismo. Deve conoscere quanto attiene alla prognosi di un paziente in situazioni di emergenza e deve conoscere le procedure per un trattamento rapido ed efficace nella fase di pre-ospedalizzazione.Conoscere le basi di priorità di intervento in caso di trauma.Tirocinio:
Re-training rispetto al corso analogo del primo anno, nel riconoscimento e trattamento coordinato dell'arresto cardiaco; addestramento all'impiego del DAE (defibrillatore automatico) e alla tecnica di massaggio cardiaco esterno e alla ventilazione con diversi sistemi.
Lo studente avrà la capacità di riconoscere, nell'immediatezza dell'evento, le situazioni cliniche di emergenza ed urgenza, ponendo in atto i necessari atti di primo intervento, onde garantire la sopravvivenza e la migliore assistenza consentita e la conoscenza delle modalità di intervento nelle situazioni di catastrofe. Acquisisce la capacità di sapersi collocare all’interno del Sistema 118 quale elemento della catena del soccorsoPronto riconoscimento dell'evento, capacità di giudicare la possibilità e i rischi di un soccorso d'emergenzaPronto riconoscimento dell'evento, capacità di giudicare la possibilità e i rischi di un soccorso d'emergenza. Capacità di comunicare con il sistema di emergenza territoriale (118) indicando con chiarezza i motivi della chiamata, il luogo e il numero delle persone coinvolte. Capacità di lavoro in team secondo le linee guida proposte dal protocollo BLS-D.Lo studente:avrà appreso il trattamento del paziente solo dopo aver formulato una diagnosi corretta sul campo e come formulare le priorità d'intervento.

Contenuti

• Primo Soccorso
• Esame delle funzioni vitali
• Rianimazione cardio-polmonare e defibrillazione precoce
• Manovra di Heimlich
• Emorragie
• Ferite
• Ustioni
• Congelamenti
• Colpo di calore
• Fratture
• Triage START ( Simple Triage And Rapid Treatment )
• Elementi di PBLS ( Pediatric Basic Life Support )
• Elementi di PHTLS ( Prehospital Trauma Life Support)

Metodi Didattici

Lezioni frontali , role playing

Verifica dell'apprendimento

Esame scritto. Verifica con giudizio sulla corretta comprensione e sulla corrispondente esecuzione delle tecniche salvavita e delle manovre di rianimazione cardio-polmonare, conoscenza minima della fisiopatologia ed epidemiologia dell’arresto cardiaco di natura cardiogenica, acquisizione delle nozioni di base di epidemiologia, fisiopatologia e primo soccorso nel paziente vittima di trauma.

Testi

Soccorso Preospedaliero, Fabrizio Ruffinatto, Centro Scientifico Editore

Questionario e social

Condividi su: