Insegnamenti

Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
MARINA QUARTU (Tit.)
CRISTINA COCCO
Periodo
Primo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[40/39]  MEDICINA E CHIRURGIA [39/00 - Ord. 2020]  PERCORSO COMUNE 7 70

Obiettivi

Ci si attende che al termine di corso e relativo esame lo studente abbia acquisito:
- conoscenze di base sull’organizzazione sistematica e topografica, in una prospettiva di propedeutica medico-clinica e chirurgica, della conformazione e della struttura degli organi e degli apparati del corpo umano nei loro aspetti macroscopici e microscopici; capacità di descrivere l'organogenesi e le varie fasi dello sviluppo degli organi e apparati, utili alla comprensione della struttura normale e patologica.
- conoscenza e comprensione dell'evoluzione storica dei concetti di salute, malattia, assistenza e organizzazione sanitaria;
-capacità di comunicare con efficacia e adeguata terminologia sui temi del corso, e di affrontare quesiti ed esigenze di approfondimento in modo autonomo;
- capacità di elaborare con sufficiente autonomia le conoscenze acquisite, quale base per il successivo studio delle materie mediche, cliniche e chirurgiche e dei relativi approcci e metodi diagnostici e terapeutici.

DESCRITTORI DI DUBLINO
CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:
Lo studente deve conoscere la conformazione macroscopica e la struttura microscopica degli organi dei diversi apparati del corpo umano (cardiovascolare, linfatico, respiratorio, digerente, uropoietico, genitale, endocrino), le interrelazioni anatomo-funzionali tra organi e apparati, la loro organogenesi con un approccio pre-clinico. Deve altresì dimostrare di padroneggiare le basi anatomiche che costituiranno il fondamento della futura pratica medica, clinica e chirurgica. Lo studente deve altresì conoscere e comprendere l'evoluzione storica dei concetti di salute, malattia, assistenza e organizzazione sanitaria; l’evoluzione storica dei rapporti tra religione e assistenza e di quelli tra scienza e medicina; l'evoluzione storica della ricerca biomedica di base e applicata.

ABILITA’ APPLICATIVE
Lo studente deve essere in grado di descrivere l'anatomia macroscopica e la struttura microscopica degli organi che costituiscono i diversi apparati del corpo umano (cardiovascolare, linfatico, respiratorio, digerente, uropoietico, genitale, endocrino, tegumentario), e di utilizzare le conoscenze acquisite per riconoscere e/o descrivere la posizione e i rapporti degli organi, effettuare ragionamenti di anatomia funzionale, utilizzare nomenclatura e terminologia anatomiche appropriate dando prova di aver acquisito competenze morfo-funzionali dei distretti corporei di maggior interesse per la futura pratica medica, clinica e chirurgica.


AUTONOMIA DI GIUDIZIO: Le lezioni saranno impostate in modo da consentire agli studenti di acquisire la capacità di valutare criticamente le conoscenze degli argomenti trattati.


ABILITÀ NELLA COMUNICAZIONE:
Lo studente deve aver acquisito la capacità di descrivere in modo essenziale, organizzato e completo, e con lessico adeguato, l’organizzazione degli organi e degli apparati del corpo umano e i rapporti immediati tra la morfologia e l'attività funzionale, anche in relazione alla vascolarizzazione, drenaggio linfatico e innervazione. Uso del linguaggio specifico (nomenclatura e terminologia) in modo appropriato, autonomo e significativo. Dimostrazione della comprensione delle conoscenze apprese mediante comunicazione orale e rappresentazioni grafiche.

CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO: Conoscenze teoriche essenziali della struttura degli organi che costituiscono gli apparati cardiovascolare, linfatico, respiratorio, digerente, uropoietico, genitale, endocrino, tegumentario acquisite da testi avanzati di livello universitario ed eventualmente da pubblicazioni su riviste internazionali utili per lo sviluppo, l’approfondimento e l’aggiornamento continuo delle conoscenze.

Prerequisiti

Conoscenze di citologia, istologia, biologia generale, anatomia del sistema osteo-artro-muscolare.
Propedeuticità: come da regolamento didattico.

Contenuti

Anatomia 2 -
Unità didattica: SISTEMA CARDIOVASCOLARE (prof.ssa Marina Quartu)
Cenni embriologici e organogenesi. Caratteristiche morfo-funzionali e microscopiche di arterie, vene e capillari. Anatomia macro- e microscopica del cuore (aspetto, rapporti, struttura, sistema di conduzione, vascolarizzazione ed innervazione) e del pericardio. Anatomia sistematica delle arterie e vene della circolazione generale e polmonare: principali rami delle arterie aorta, coronarie, anonima, carotidi, succlavia, ascellare, brachiale, radiale, ulnare, celiaca, mesenteriche, renale, spermatica, iliache, femorale, poplitea, tibiali e delle vene cardiache, cava sup. e inf., anonima, succlavia, giugulare int., ascellare, azigos, iliache, femorale, circolo venoso superficiale e profondo degli arti superiore e inferiore, di torace e addome, vena porta e anastomosi portosistemiche; origine e decorso di arterie e vene polmonari. Circoli funzionali (circoli portali, reti mirabili). Sistema circolatorio linfatico: aspetti generali e topografia del drenaggio linfatico; anatomia macro- e microscopica funzionale degli organi linfoidi ed emopoietici (midollo osseo, timo, milza, linfonodi).

Unità didattiche: SPLANCNOLOGIA E SISTEMA NERVOSO PERIFERICO (prof.ssa Cristina Cocco)
APPARATO RESPIRATORIO. organogenesi; anatomia macro e microscopica delle vie aeree superiori e inferiori (cavità nasali, seni paranasali, laringe, trachea, bronchi), dei polmoni e delle pleure. mediastino.
APPARATO DIGERENTE. Organogenesi; anatomia macro e microscopica della cavità orale, ghiandole salivari, faringe, esofago, stomaco, intestino, fegato, vie biliari extraepatiche e cistifellea, pancreas. Peritoneo: organogenesi e organizzazione.
APPARATO URINARIO. Organogenesi; anatomia macroscopica e struttura microscopica di reni, calici e pelvi renali, ureteri, vescica urinaria, uretra maschile e femminile.
APPARATO GENITALE. Organogenesi; anatomia macro e microscopica delle gonadi, delle vie genitali e degli organi genitali esterni nel sesso maschile (testicolo, epididimo, condotto deferente, vescichette seminali, prostata, ghiandole bulbouretrali, involucri del testicolo, funicolo spermatico, pene) e femminile (ovaio, tuba, utero, vagina, vulva). Perineo.
APPARATO ENDOCRINO. Organogenesi; anatomia macro e microscopica di: tiroide, paratiroidi, surrene, ipofisi.
APPARATO TEGUMENTARIO: Generalità e struttura microscopica del tegumento, degli annessi cutanei (unghie, peli e ghiandole sudoripare e sebacee) e della mammella
SISTEMA NERVOSO PERIFERICO: Origine reale ed apparente, componenti e decorso di tutti i nervi cranici. Gangli dell’orto e del parasimpatico, localizzazione, afferenze ed efferenze.


Metodi Didattici

Metodi e tecniche d’interazione didattica in presenza del docente:
Dialogo in aula sollecitato dal docente volto alla comprensione dei temi trattati.
Al termine del corso, ma anche della singola lezione, è previsto un adeguato periodo di tempo per la sedimentazione delle informazioni acquisite, la gestione dei dubbi e delle perplessità.
In accordo con quanto indicato nel Manifesto degli Studi per l’AA 2020-2021 (pag.12): “La didattica verrà erogata contemporaneamente sia in presenza sia online, delineando dunque una didattica mista che possa essere fruita nelle aule universitarie ma al contempo anche a distanza. Sarà lo studente all’inizio del semestre ad optare per la didattica in presenza o a distanza, la scelta sarà vincolante per l’intero semestre. Qualora il numero degli studenti superi la capienza delle aule, determinata sulla base delle disposizioni governative in materia sanitaria ai fini del contrasto alla pandemia da Covid-19, l’accesso alle strutture didattiche sarà regolato attraverso un sistema di turnazione che sarà comunicato a tempo debito agli studenti interessati.

Verifica dell'apprendimento

La valutazione finale/esame sarà effettuata mediante colloquio, durante il quale lo studente dovrà discutere oralmente alcuni argomenti proposti dal docente inerenti l’organizzazione di un organo e/o di un sistema/apparato, le sue parti e loro interazioni topografiche e funzionali. Lo studente potrà eventualmente usare rappresentazioni grafiche o schematiche redatte al momento.

Saranno valutate la qualità delle conoscenze, le competenze manifestate, l’utilizzo di terminologia appropriata, la capacità di espressione, le capacità logiche e di sintesi, le capacità di collegamento di concetti e conoscenze.

Il voto finale è espresso in trentesimi. La prova è superata se si consegue almeno la votazione di 18/30.
Il voto finale tiene conto di:
Qualità delle conoscenze, abilità, competenze possedute e/o manifestate:
a) appropriatezza, correttezza e congruenza delle conoscenze
b) appropriatezza, correttezza e congruenza delle abilità
c) appropriatezza, correttezza e congruenza delle competenze

Modalità espositiva:
a) Capacità espressiva;
b) Utilizzo appropriato del linguaggio specifico della disciplina;
c) Capacità logiche e consequenzialità nel raccordo dei contenuti;
e) Capacità di collegare differenti argomenti trovando i punti comuni e istituire un disegno generale coerente, ossia curando struttura, organizzazione e connessioni logiche del discorso espositivo;
f) Capacità di sintesi.

Il giudizio può essere:
a) Sufficiente (da 18 a 20/30)
Poche nozioni acquisite, livello superficiale, molte lacune, capacità espressive modeste, ma sufficienti a sostenere un dialogo coerente; capacità logiche e consequenzialità nel raccordo degli argomenti di livello elementare; scarsa capacità di sintesi e di espressione grafica; scarsa interazione con il docente durate il colloquio.
b) Discreto (da 21 a 23)
Discreta acquisizione di nozioni, ma scarso approfondimento, poche lacune; capacità espressive più che sufficienti a sostenere un dialogo coerente; accettabile padronanza del linguaggio scientifico; capacità logiche e consequenzialità nel raccordo degli argomenti di moderata complessità; più che sufficiente capacità di sintesi e di espressione grafica.
c) Buono (da 24 a 26)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni piuttosto ampio, moderato approfondimento, con piccole lacune; soddisfacenti capacità espressive e significativa padronanza del linguaggio scientifico; capacità dialogica e spirito critico ben rilevabili; buona capacità di sintesi e capacità di espressione grafica più che accettabile.
d) Ottimo (da 27 a 29)
Bagaglio di nozioni molto esteso, ben approfondito, con lacune marginali; notevoli capacità espressive ed elevata padronanza del linguaggio scientifico; notevole capacità dialogica, buona competenza e rilevante attitudine alla sintesi logica; elevate capacità di sintesi e di espressione grafica.
e) Eccellente (30)
Bagaglio di nozioni molto esteso e approfondito, eventuali lacune irrilevanti; elevate capacità espressive ed elevata padronanza del linguaggio scientifico; ottima capacità dialogica, spiccata attitudine a effettuare collegamenti tra argomenti diversi; ottima capacità di sintesi e grande dimestichezza con l’espressione grafica.
La lode si attribuisce a candidati nettamente sopra la media, e i cui eventuali limiti nozionistici, espressivi, concettuali, logici risultino nel complesso del tutto irrilevanti.
Metodi e tecniche d’interazione didattica a distanza:
La comunicazione docente-studente sarà sostenuta con mezzi telematici, inclusa l’interazione via email e la resa a disposizione degli studenti del materiale didattico usato a lezione.
Nel rispetto delle norme vigenti in tema di COVID potrebbero essere organizzate esercitazioni interattive di Anatomia Macroscopica e Microscopica presso le aule di Macroscopia e Microscopia. Tali esercitazioni verranno svolte dal docente e/o da tutors.

Testi

Anastasi G: Trattato di Anatomia Umana. EDI ERMES
Standring S; ANATOMIA DEL GRAY – Edra
Testut L – Jacob H; Trattato di Anatomia Topografica - Edra


Testi accessoriamente consigliati
F.H. Netter; ATLANTE DI ANATOMIA UMANA - Masson
J. Sobotta; ATLANTE DI ANATOMIA UMANA - UTET
Gilroy A.M. et al. ATLANTE DI ANATOMIA PROMETHEUS UNIVERSITA UTET
Moore KL- Dalley AF; ANATOMIA UMANA con riferimenti clinici – Casa Editrice Ambrosiana
B. Joung, J.W. Heat; WHEATER ISTOLOGIA E ANATOMIA MICROSCOPICA - Casa Editrice Ambrosiana

Atlanti virtuali:
anatomia: https://anatomylearning.com/
anatomia microscopica: http://histologyguide.org/slidebox/01-introduction.html

Altre Informazioni

Modalità di ricevimento studenti:
previo appuntamento via email (consultare il sito web dell’università di Cagliari per i relativi indirizzi)

Questionario e social

Condividi su: