Informazioni sul corso

Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Ordinamento
SCIENZE DELLE ATTIVITA' MOTORIE E SPORTIVE  
Durata
3   Anni  
Crediti
180  
Tipo di Corso
Corso di Laurea  
Normativa
D.M. 270/2004  
Classe di Laurea
L-22 - Classe delle lauree in Scienze delle attivita' motorie e sportive
Sedi Didattiche
Cagliari - Università degli Studi 
Sito del Corso
Accedi alla pagina web del Corso 
Elenco Insegnamenti per Percorso/Curriculum
PERCORSO COMUNE - Ordinamento 2019


Requisiti di accesso


Titoli
 
Un'opzione a scelta tra le seguenti
1. - Titolo di Scuola Superiore
2. - Titolo straniero


Coordinatore
MARCO MONTICONE
marco.monticone@unica.it


Date e Scadenze


Leggi il Manifesto generale degli studi

Contribuzione studentesca


Leggi il Regolamento contribuzione studentesca

Tassa per la partecipazione ai test di ammissione ai Corsi di studio Euro 23,05
Studenti in corso - Contributo onnicomprensivo annuale da Euro 319,30 a Euro 3.001,45 in funzione dell'ISEE e dei CFU acquisiti
Studenti fuori corso - Contributo onnicomprensivo annuale da Euro 335,27 a Euro 4.602,75 in funzione dell'ISEE, dell'anno di fuori corso e dei CFU acquisiti
Imposta di bollo Euro 16
Tassa regionale ERSU per reddito complessivo familiare superiore a Euro 25.000 Euro 140
Sono previsti esoneri totali dal pagamento delle tasse o parziali (contributo calmierato e riduzioni), indicati nel Regolamento contribuzione studentesca che è opportuno consultare.

Informazioni generali


Status professionale conferito dal titolo

Professionista delle attività motorie e sportive
I laureati in scienze delle Attività Motorie e Sportive, saranno figure professionali in grado di applicare le proprie competenze nel campo dell'Educazione Motoria Sportiva e potranno svolgere attività professionali in settori pubblici e privati presso:
• società sportive
• Enti e strutture che si occupano di Promozione dello Sport ed organizzazioni sportive (EPS), (come CONI, Federazioni sportive, UISP – Unione Italiana Sport per Tutti);
• associazioni ricreative, Centri fitness, centri benessere e palestre;
• strutture alberghiere con annessi centri Fitness e benessere;
• istituti scolastici di ogni ordine e grado, pubblici e privati e enti territoriali
• accesso a percorsi formativi

Caratteristiche prova finale

La prova finale consiste nella presentazione, davanti ad una Commissione, di un breve elaborato in formato digitale (tesi), tramite cui lo studente possa dimostrare le competenze acquisite nel corso di studi. Alla prova finale sono attribuiti fino a un massimo di 5 CFU . Per essere ammessi alla prova finale occorre avere conseguito tutti i crediti nelle attività formative previste dal piano di studi. L'elaborato finale (tesi) verrà redatto sotto la supervisione di un docente (relatore) e potrà essere di carattere sperimentale o compilativo.

Conoscenze richieste per l'accesso

Il corso è programmato a livello locale; il numero e i posti disponibili vengono programmati ogni anno con Decreto Rettorale.
La prova di ammissione consiste nella soluzione di quesiti a risposta multipla, tra cui il candidato ne deve individuare una soltanto, scartando le conclusioni errate, arbitrarie o meno probabili; gli argomenti su cui verte la prova di ammissione sono: Cultura Generale, Biologia e Chimica, Sport, Logica e Matematica; il livello di conoscenza accertato è pari a quello previsto nei programmi ministeriali della scuola secondaria superiore.
La graduatoria viene determinata dalla somma dei punteggi ottenuti unicamente sulla base delle risposte corrette.
La prova di ammissione ha funzione selettiva ed è altresì diretta a verificare il possesso di un'adeguata preparazione iniziale.
Gli ammessi al corso che hanno conseguito nella prova di ammissione un punteggio inferiore a quello stabilito ogni anno dal Consiglio di Facoltà e riportato nel bando di concorso, acquisiscono un debito formativo.
Il Consiglio di Classe definisce le attività di recupero del debito formativo da svolgersi obbligatoriamente nell'arco del primo anno di corso; le tipologie di attività, rapportate all'entità del debito formativo, possono consistere in corsi di riallineamento, attività online e studio individuale.
Ulteriori informazioni sono riportate nel Regolamento didattico del corso e nel bando di concorso.

Titolo di studio rilasciato

Laurea in Scienze delle Attività Motorie e Sportive

Lingua/e ufficiali di insegnamento e di accertamento della preparazione

ITALIANO

Abilità comunicative

Il laureato dovrà acquisire un adeguato linguaggio tecnico scientifico per la comunicazione e la gestione dell'informazione anche in lingua inglese per lo scambio di informazioni generali con realtà scientifiche nazionali, europee ed extra europee.
I laureati devono possedere capacità di attuare un approccio psicologico più adeguato per interagire correttamente in diverse situazioni comportamentali motivando l'individuo all'acquisizione di un corretto stile di vita. Inoltre, devono essere in grado di rapportarsi eticamente sia con il personale medico che con soggetti a diversa abilità fisica, di operare all'interno dei vari sistemi organizzativi e sportivi, di gestire diverse forme di attività motoria.
Il laureato dovrà essere in grado di operare ed integrarsi in un gruppo di ricerca o di lavoro.
L'acquisizione delle abilità comunicative sopraelencate avviene in forma diversa all'interno delle attività formative e viene particolarmente verificata nelle esposizioni orali, ma anche negli elaborati scritti o multimediali, nelle attività di coordinamento o partecipazione nei gruppi di lavoro.

Autonomia di giudizio

Il laureato deve possedere la capacità di acquisire autonomia nella valutazione dei dati sperimentali e nell'interpretazione dei risultati ottenuti. Il laureato dovrà quindi:
-utilizzare le conoscenze di base per indirizzare la pianificazione di attività motorie con fini educativi, di prevenzione, di mantenimento della salute e del recupero funzionale;
-individuare le situazioni sociali e ambientali più idonee all'efficacia applicazione dell'attività fisica;
-identificare i programmi più idonei al controllo di una specifica attività fisica, quindi di programmare e somministrare le attività motorie in relazione alle caratteristiche dei soggetti;
-programmare specifiche attività motorie in base alle valutazioni delle modifiche metaboliche e delle indicazioni mediche;
-utilizzare gli strumenti statistici necessari per analizzare e valutare i parametri che caratterizzano le prestazioni motorie.
Acquisire autonomia in materia di sicurezza e di deontologia professionale.
L'acquisizione dell'autonomia di giudizio avviene all'interno delle attività formative del piano e viene verificata nelle prove orali e/o scritte previste per ciascuna attività. Allo sviluppo dell'autonomia contribuirà anche il lavoro di preparazione e stesura della tesi di laurea finale, che dovrà configurarsi come il frutto di una rielaborazione personale dei contenuti curricolari appresi. L'accertamento avverrà sia durante la elaborazione della tesi, attraverso i colloqui con il relatore, che in fase di discussione della stessa.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Area delle Scienze di Base
Lo studente:
- acquisirà la capacità di analizzare, discutere ed eseguire le correlazioni su semplici dati o ipotesi;
- saprà gestire le interrelazioni e adattamenti metabolici nei principali stati fisiologici (alimentazione, digiuno, esercizio fisico) e patologici del corpo umano;
- sarà in grado di utilizzare le conoscenze acquisite per la loro applicazione pratica nel miglioramento delle prestazioni atletiche.

• Metodi didattici e modalità di accertamento
Le capacità di applicare conoscenza e comprensione verranno sviluppate tramite lo studio personale guidato e autonomo, ed eventualmente durante esercitazioni e seminari tematici. La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso prove orali e/o scritte




Area delle discipline motorie e sportive
Lo studente:
- avrà la capacità di programmare le attività motorie sia individuali che di gruppo;
- saprà applicare le proprie conoscenze a programmi motori specificamente disegnati per singoli utenti o gruppi di soggetti, sani e con diverso stato di forma fisica, allo scopo di promuoverne il benessere, migliorarne lo stile di vita e prevenire i difetti posturali e le patologie conseguenti alla sedentarietà.

• Metodi didattici e modalità di accertamento
Queste competenze e capacità vengono acquisite grazie alla presenza negli insegnamenti caratterizzanti di un congruo numero di ore di esercitazioni e attività pratica.
Conoscenze e capacità verranno sviluppate tramite esercitazioni, seminari, studio personale guidato e autonomo e soprattutto durante i tirocini. Durante queste attività, lo studente è in grado di capire e applicare in maniera individuale e autonoma quanto acquisito, sotto la supervisione del docente e dei tutor/esercitatori specializzati assegnati al singolo insegnamento. Le verifiche del raggiungimento dei risultati di apprendimento (esami scritti, orali, relazioni, ecc.) prevedono lo svolgimento di specifici compiti in cui lo studente dimostra la padronanza di specifici strumenti e metodologie e l'acquisizione di autonomia critica


Area delle scienze umane, economiche e dell'organizzazione
Il laureato:
- sarà in grado di adattare la programmazione e la somministrazione dell'attività motoria e sportiva alla specifica fase di sviluppo e competenze/abilità del soggetto;
- sarà in grado di integrare le conoscenze psicopedagogiche e tecniche e saprà approcciarsi in maniera professionale alla gestione complessa di organismi sportivi.

• Metodi didattici e modalità di accertamento
La capacità sopracitate verranno sviluppate tramite la frequenza delle lezioni frontali, eventuali esercitazioni e lo studio personale guidato e autonomo. La verifica del raggiungimento delle capacità sopracitate avviene principalmente attraverso prove orali e/o scritte che prevedono lo svolgimento di specifici comiti in cui lo studente dimostra la padronanza di specifiche metodologie.


Area biomedica
Il laureato:
- acquisirà la capacità di organizzare progetti motori indirizzati in relazione alle varie tipologie di soggetti (anziani, in età dello sviluppo, con disabilità);
- acquisirà la capacità di progettare in sicurezza l’attività motoria e sportiva in relazione ai potenziali rischi;
- acquisirà la capacità di promuovere l’adozione di stili di vita corretti attraverso l’esercizio fisico
- in seguito a un infortunio, saprà individuare le situazioni per cui vi è la necessità di un intervento sanitario e sarà in grado di fornire il primo soccorso in attesa del personale specializzato.

Tali capacità verranno sviluppate tramite la frequenza delle lezioni frontali, esercitazioni, studio personale guidato e autonomo ed eventualmente durante i tirocini. La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso prove orali e/o scritte o verifiche di idoneità.


AREA PROFESSIONALIZZANTE
Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Il tirocinio professionalizzante permetterà allo studente di sperimentare, elaborare e definire abilità e conoscenze specifiche relative ai differenti ruoli occupazionali che il laureato in scienze motorie può ricoprire (insegnamento, allenamento sportivo, valutazione funzionale attitudinale, incarichi organizzativo-manageriali).
La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso le valutazioni da parte dei tutor di struttura e attraverso le verifiche di frequenza e idoneità.

Capacità di apprendimento

Il laureato dovrà possedere la capacità di inserirsi in diversi ambiti lavorativi con assunzione delle responsabilità conseguenti e capacità di lavorare individualmente e in gruppo. Esso dovrà acquisire abilità di tipo comportamentale, cognitivo e linguistico propri della specifica formazione professionale. Dovrà inoltre essere in grado di acquisire gli strumenti per aggiornare le proprie conoscenze in ambito motorio. Dovrà acquisire la capacità di lavorare con piena autonomia in ambiti professionali correlati con le scienze delle attività motorie e sportive.
Il laureato dovrà acquisire le capacità che favoriscano lo studio e l'approfondimento delle competenze per intraprendere studi successivi (master, lauree magistrali, dottorati di ricerca) con un alto grado di autonomia.
Dovrà acquisire capacità che permettano la comprensione e l'utilizzo di banche dati, di materiale bibliografico e di altre informazioni per via telematica.
Dovrà, infine acquisire le capacità che permettano il pronto inserimento nel mondo del lavoro.
L'accertamento della raggiunta capacità di apprendere in modo critico sarà affidato agli esami di profitto. Inoltre, la prova finale permetterà di vagliare la raggiunta capacità di analisi e sintesi delle diverse problematiche connesse con l'argomento affrontato.

Il laureato triennale avrà acquisito gli strumenti culturali e la motivazione necessaria a procedere con una costante formazione ed attività di aggiornamento ed avrà la capacità e necessità di integrare con continuità la propria competenza e professionalità. Sarà capace di approcciare con senso critico le informazioni scientifiche reperite e le attività pratiche osservate, sviluppando per le stesse curiosità ed interesse, anche in direzione dell'attività di ricerca.

Strumenti didattici, metodologie e attività formative per sviluppare i risultati attesi:
• Apprendimento basato sui problemi (PBL);
• impiego di mappe cognitive;
• utilizzo di contratti e piani di autoapprendimento al fine di responsabilizzare lo studente nella pianificazione del suo percorso di tirocinio e nell'autovalutazione;
• Laboratori di metodologia della ricerca bibliografica cartacea e on line;
• lettura guidata alla valutazione critica della letteratura scientifica e professionale sia in italiano sia in inglese.
Strumenti di valutazione per accertare il conseguimento dei risultati attesi:
• Project - work, report su mandati di ricerca specifica;
• Supervisione tutoriale sul percorso di tirocinio;
• Partecipazione attiva alle sessioni di lavoro e di debriefing;
- Rispetto dei tempi e qualità nella presentazione degli elaborati

Conoscenza e comprensione

Area delle Scienze di Base
Lo studente acquisirà le conoscenze di base che gli permetteranno di capire le correlazioni tra struttura e funzione. In dettaglio:
- la conoscenza e comprensione delle basi molecolari dei sistemi biologici e dei meccanismi biochimici che regolano le attività metaboliche cellulari;
- la conoscenza e comprensione sui tessuti del corpo umano con una particolare attenzione all’apparato locomotore e nervoso;
- la conoscenza e comprensione generali sui processi macro e microevolutivi dell’uomo;
- la conoscenza e comprensione su leggi e processi che regolano il movimento umano;
- la conoscenza e comprensione dei principi di base che regolano il funzionamento dei sistemi fisici con particolare riferimento alla fisica del corpo umano.

• Metodi didattici e modalità di accertamento

Le Conoscenze e la comprensione di tali argomenti verranno raggiunte attraverso la partecipazione alle lezioni frontali che guideranno lo studente nella sua formazione e nel suo studio individuale. La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso gli esami orali o gli esami scritti a risposta multipla e/o a risposta aperta.



Area delle discipline motorie e sportive
I laureati acquisiranno conoscenza e comprensione dei metodi di valutazione e insegnamento nelle varie discipline e attività motorie. In particolare, lo studente:
- conoscerà il modello di prestazione delle diverse discipline sportive individuali e di squadra del corso al fine di poter pianificare opportune strategie di training;
- conoscerà i principali metodi di valutazione funzionale da utilizzarsi negli sport, nel fitness ed a scuola;
- conoscerà le principali teorie e metodi di allenamento della preparazione tecnica e fisica;
- conoscerà i principi e metodi delle scienze motorie adattate alle diverse disabilità in modo da progettare, condurre e gestire le attività motorie e sportive adattate negli sport, nel fitness ed a scuola.

• Metodi didattici e modalità di accertamento

La conoscenza e la comprensione degli argomenti sopraesposti saranno conseguiti attraverso la partecipazione alle lezioni frontali e alle esercitazioni, oltre che allo studio individuale. L'accertamento delle conoscenze e della comprensione avverrà principalmente attraverso esami di profitto scritti e/o orali. Le esercitazioni pratiche, molto importanti per questo ambito, permettono un confronto individuale con il docente/esercitatore che fornisce allo studente la possibilità di accrescere le proprie conoscenze e di sviluppare la propria capacità di comprensione.


Area delle scienze umane, economiche e dell'organizzazione
Il laureato acquisirà la conoscenza dei principali aspetti pedagogici e psicologici associati all’attività motoria e sportiva. Avrà anche acquisito le basi di statistica ed economia aziendale essenziali per l'organizzazione degli organismi sportivi. In dettaglio lo studente:
- acquisirà i principi della pedagogia generale che estendono le conoscenze all’inclusione sociale e nello specifico nell’area delle attività motorie;
- acquisirà le conoscenze e comprensione dei metodi statistici più utili in ambito sportivo e motorio;
- acquisirà le conoscenze e comprensione dei fenomeni e processi psicologici che hanno luogo nel corso dello sviluppo e in ambito sportivo e motorio;
- acquisirà le conoscenze e comprensione delle leggi e delle procedure di gestione aziendale in ambito sportivo.

• Metodi didattici e modalità di accertamento

Le conoscenze e la comprensione di tali argomenti verranno raggiunta attraverso la partecipazione alle lezioni frontali che guideranno lo studente nella sua formazione e il suo studio personale. La Conoscenza e la comprensione saranno valutate attraverso gli esami di profitto scritti e/o orali.



Area biomedica
Il laureato avrà conoscenze generali negli ambiti di igiene, salute e sicurezza sul lavoro, della fisiopatologia generale e farmacologia e sulle principali urgenze e traumi in campo sportivo. In dettaglio lo studente:
- acquisirà le conoscenze e comprensione relative ai principi generali di igiene e sicurezza sul lavoro con particolare riferimento alle condizioni comuni negli ambienti sportivi, riabilitativi e rieducativi;
- acquisirà le conoscenze e comprensione relative ai principi generali della farmacologia e sulle classi di farmaci che trovano applicazione nella pratica sportiva;
- acquisirà le conoscenze e comprensione teoriche sulle più comuni tecniche fisioterapiche in ambito sportivo;
- acquisirà le conoscenze e comprensione teoriche sulle più comuni urgenze mediche e su quelle potenzialmente inducibili da pratiche sportive;
- acquisirà le conoscenze e comprensione teoriche sulle più comuni condizioni patologiche dell'apparato locomotore e su quelle potenzialmente inducibili in tale apparato da pratiche sportive;
- acquisirà le conoscenze e comprensione teoriche sulle più comuni condizioni patologiche e sulla loro gestione durante la pratica motoria e sportiva.
• Metodi didattici e modalità di accertamento

Le Conoscenze e la comprensione di tali argomenti verranno raggiunta attraverso la partecipazione alle lezioni frontali che guideranno lo studente nella sua formazione e il suo studio personale. La Conoscenza e la comprensione saranno valutate attraverso gli esami di profitto scritti e/o orali.


AREA PROFESSIONALIZZANTE
Il laureato acquisirà un’ampia conoscenza e comprensione specifica delle varie realtà lavorative e occupazionali inerenti l’ambito delle Scienze Motorie e Sportive. In dettaglio lo studente:
- acquisirà le conoscenze e la comprensione relative alla gestione ed al funzionamento delle Associazioni Sportive Dilettantistiche riconosciute dal CONI.
- acquisirà le conoscenze e la comprensione necessarie per la gestione didattica in ambito scolastico.
- acquisirà le conoscenze e la comprensione teorico-pratiche relative agli ambiti sportivi federali.
La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso le valutazioni da parte dei tutor di struttura e attraverso le verifiche di frequenza e idoneità.

Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati

Professionista delle attività motorie e sportive
I laureati in scienze delle Attività Motorie e Sportive, saranno figure professionali in grado di applicare le proprie competenze nel campo dell'Educazione Motoria Sportiva e potranno svolgere attività professionali in settori pubblici e privati presso:
• società sportive
• Enti e strutture che si occupano di Promozione dello Sport ed organizzazioni sportive (EPS), (come CONI, Federazioni sportive, UISP – Unione Italiana Sport per Tutti);
• associazioni ricreative, Centri fitness, centri benessere e palestre;
• strutture alberghiere con annessi centri Fitness e benessere;
• istituti scolastici di ogni ordine e grado, pubblici e privati e enti territoriali
• accesso a percorsi formativi

Competenze associate alla funzione

Professionista delle attività motorie e sportive
Il laureato in Scienze Motorie, per esercitare le funzioni nel proprio contesto di lavoro, deve possedere: - capacità di rapportare le basi fisiche, biologiche, biomeccaniche del movimento umano e dell'adattamento all'esercizio fisico in funzione alla tipologia, all'intensità, alla durata e alla frequenza del programma motorio, dell'età e del genere del praticante e in rapporto al contesto ambientale in cui l'attività motorio-sportiva viene svolta; - capacità di trasmettere in modo adeguato al praticante la corretta applicazione delle tecniche motorie e sportive con attenzione alle specificità di genere, età e condizione psico-fisica; - capacità di prevedere gli effetti delle tecniche applicative per il potenziamento muscolare sul profilo funzionale e sul benessere psicofisico del praticante, valutandone l'efficacia; - capacità di utilizzare le metodologie di monitoraggio e valutazione dell'esercizio fisico per essere in grado di valutarne gli effetti e di programmare semplici interventi di recupero e rieducazione motoria in caso di deficit posturali statici e dinamici; - capacità di realizzare efficacemente programmi di attività motoria-sportiva in rapporto individuale (1:1) e di gruppo; - capacità di interazione efficace con i praticanti, sia in rapporto individuale che in gruppo, in funzione all'età, al genere, allo stato psico-fisico e al tessuto sociale; - capacità di trasmettere, oltre che conoscenze tecnico-pratiche, valori etici e motivazionali adeguati, promuovendo nei praticanti uno stile di vita sano e attivo, una pratica dello sport ispirata ai valori della lealtà, del rispetto di sé stessi e dei pari, prevenendo e condannando l'uso di sostanze e pratiche che possano risultare nocive alla salute dei praticanti; - competenze amministrative-economiche relative alla gestione e al management delle diverse forme di attività motorie e sportive, nell'ambito delle proprie competenze professionali; - un buon livello di padronanza, nell'ambito specifico di competenza, di almeno una lingua dell'Unione Europea, oltre l'italiano, e adeguate competenze e strumenti per la comunicazione e la gestione delle informazioni.

Funzione in contesto di lavoro

Professionista delle attività motorie e sportive
Il laureato in Scienze Motorie, nel contesto di lavoro, elabora e conduce programmi di attività motoria sulla base delle diverse esigenze legate al livello di performance (per la salute, amatoriale, agonistico) e alle varie fasce d'età (bambini, adulti, anziani) in qualità di: tecnico-istruttore e preparatore fisico, riatletizzatore post-infortunio, personal trainer, consulente di società ed organizzazioni sportive.

Descrizione obiettivi formativi specifici

Obiettivo specifico del corso di Laurea in Scienze delle Attività Motorie e Sportive è quello di fornire competenze inerenti la comprensione, la progettazione, l'organizzazione, la conduzione e la gestione di attività motorie e sportive nelle strutture pubbliche e private, a livello individuale e di gruppo, finalizzate allo sviluppo, al mantenimento e al recupero delle capacità motorie e del benessere psicofisico ad esse correlato.
Il corso è stato strutturato per rendere il laureato autonomo per quanto concerne l'applicazione delle principali tecniche motorio-sportive di allenamento che tengano conto delle diverse caratteristiche psico-fisiche dei soggetti: da quelle biologiche-anatomiche a quelle psico-pedagogiche e di comunicazione.
Per raggiungere questi obiettivi, a fronte di salde competenze biologiche, fisiologiche e in relazione agli ulteriori ambiti formativi (come ad esempio, socio-psico-pedagogiche), si è ritenuto di fondamentale importanza garantire una solida base di insegnamenti a carattere motorio e sportivo in modo da caratterizzare fortemente la figura professionale del laureato in scienze motorie e sportive, che al termine del suo percorso di studi dovrà essere in grado di valutare, programmare, prescrivere e somministrare l'esercizio fisico.
Le aree di apprendimento necessarie per il raggiungimento degli obiettivi formativi, pertanto, sono:
- Area delle Scienze di Base per la conoscenza della struttura e delle funzioni del corpo umano a livello biologico, biochimico, anatomico, istologico, fisiologico, antropologico e biomeccanico dei rapporti reciproci fra le sue diverse componenti, con particolare riferimento al sistema locomotore e nervoso in relazione alle funzioni implicate nello svolgimento dell'esercizio;
- Area delle discipline motorie e sportive per la conoscenza delle diverse componenti stanti alla base della capacità di svolgere esercizio fisico sia in ambito sportivo che educativo-motorio e preventivo. In quest'area si inserisce anche la conoscenza degli strumenti necessari per rapportarsi adeguatamente ai diversi soggetti appartenenti alle differenti fasce d'età;
- Area delle scienze umane, economiche e dell'organizzazione per la conoscenza dei principali aspetti pedagogici e psicologici associati all'attività motoria e sportiva, nonché delle basi di statistica ed economia aziendale essenziali per l'organizzazione degli organismi sportivi;
- Area biomedica per la conoscenza di base della fisiopatologia generale e farmacologica e relativamente alle principali aree fisioterapiche e dell'emergenza in campo sportivo;
- Area professionalizzante che garantirà allo studente di sperimentare, elaborare, definire e attuare le abilità e le conoscenze acquisite in tutte le precedenti aree formative.

Descrizione del percorso formativo:
La struttura del percorso di studio prevede che, durante il primo anno, vengano acquisite dallo studente conoscenze specifiche di anatomia, istologia, biochimica, biologia, biomeccanica, fisica e quelle relative alla teoria del movimento umano e dell’allenamento motorio-sportivo per comprendere e quantificare i diversi processi biologici e biomeccanici connessi all’esercizio fisico.
Durante il secondo anno, oltre a completare la preparazione di base attraverso le conoscenze della pedagogia applicata alle attività motorie, della patologia generale e della fisiologia, verranno affrontati gli aspetti teorici, tecnici e didattici delle attività motorie e sportive inerenti sia all’ambito della valutazione motoria-funzionale che ai principali sport individuali. Verranno anche fornite le necessarie conoscenze di base in ambito statistico.
Il terzo anno di corso è focalizzato sull'allenamento e sulle discipline sportive di squadra, nonché sulle relazioni tra attività motoria e salute con particolare riguardo alle patologie sport-sensibili (attività motoria preventiva e adattata). Parallelamente verranno apprese conoscenze specifiche di farmacologia, fisioterapia, traumatologia sportiva e primo soccorso. Le conoscenze verranno completate dagli ambiti psicologici legati all’attività motoria e dall’area economica e gestionale relativa agli organismi sportivi.
Durante tutti gli anni di corso verrà svolta l’attività di tirocinio professionalizzante che si strutturerà all’interno di sedi esterne di natura differente e appositamente convenzionate col corso di laurea.
Infine, in relazione agli obiettivi formativi specifici dei singoli studenti, si prevedono dei soggiorni di studio presso altre Università italiane o estere, anche nel quadro degli accordi internazionali nel contesto del programma Erasmus. Al termine del percorso, i laureati in scienze delle attività motorie e sportive potranno accedere a corsi di laurea magistrale della classe o ai master di primo livello attinenti

Questionario e social

Condividi su: