Informazioni sul corso

Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Ordinamento
SCIENZE DELLE ATTIVITÀ MOTORIE E SPORTIVE  
Durata
3   Anni  
Crediti
180  
Tipo di Corso
Corso di Laurea  
Normativa
D.M. 270/2004  
Classe di Laurea
L-22 - Classe delle lauree in Scienze delle attivita' motorie e sportive
Sedi Didattiche
Cagliari - Università degli Studi 
Sito del Corso
Accedi alla pagina web del Corso 
Elenco Insegnamenti per Percorso/Curriculum
PERCORSO COMUNE - Ordinamento 2013


Requisiti di accesso


Titoli
 
Un'opzione a scelta tra le seguenti
1. - Titolo straniero
2. - Titolo di Scuola Superiore


Coordinatore
MARCO MONTICONE
marco.monticone@unica.it


Date e Scadenze


Leggi il Manifesto generale degli studi

Contribuzione studentesca


Leggi il Regolamento contribuzione studentesca

Tassa per la partecipazione ai test di ammissione ai Corsi di studio Euro 23,05
Studenti in corso - Contributo onnicomprensivo annuale da Euro 319,30 a Euro 3.001,45 in funzione dell'ISEE e dei CFU acquisiti
Studenti fuori corso - Contributo onnicomprensivo annuale da Euro 335,27 a Euro 4.602,75 in funzione dell'ISEE, dell'anno di fuori corso e dei CFU acquisiti
Imposta di bollo Euro 16
Tassa regionale ERSU per reddito complessivo familiare superiore a Euro 25.000 Euro 140
Sono previsti esoneri totali dal pagamento delle tasse o parziali (contributo calmierato e riduzioni), indicati nel Regolamento contribuzione studentesca che è opportuno consultare.

Informazioni generali


Accesso ad ulteriori studi

Secondo ciclo di studi

Status professionale conferito dal titolo

Gli sbocchi di lavoro in cui i laureati in "Scienze Motorie" potranno esercitare l'attività professionale possono essere individuati nel campo dell'educazione motoria e sportiva nella Scuola, nelle strutture pubbliche e private, nel campo dell'associazionismo sportivo, ricreativo e sociale e in quello della salute dei cittadini.
Educazione fisico-motoria: Operatore educativo.
•educazione all'attività motoria del bambino e dell'adolescente.
•Prevenzione ed educazione motoria.
•Educazione ludico-sportiva
Settore dello Sport per tutti: Animatore e Tecnico Sportivo.
•Nei Centri di avviamento all'attività sportiva dilettantistica.
•Nei Centri Fitness, nelle Palestre, nella Piscine, nei Centri di Vacanza.
•Nell'area del mantenimento dello stato di benessere e della salute
•Nei Centri per l'attività motoria dell'adulto (Ginnastica di mantenimento)
•Nei Centri per Anziani in cui si pratica "la Ginnastica dolce"
•Nei Centri destinati alla sporterapia per il trattamento di soggetti sedentari, diabetici, obesi, cardiopatici non gravi, che necessitano di attività motoria particolare
•Nelle Associazioni Sportive per Disabili.
Tecnico Sport Agonistici, Allenatore, Istruttore.
•Tecnico di Sport nelle varie Federazioni del C.O.N.I.
•Allenatore presso Società Sportive operanti nel campo agonistico

Caratteristiche prova finale

La prova finale consiste nella presentazione, davanti ad una Commissione nominata appositamente dal Consiglio di Corso di Studi, di un breve elaborato scritto (o in formato digitale), tramite cui lo studente possa dimostrare le competenze acquisite nel corso di studi, con particolare riferimento all'esperienza del tirocinio.

Conoscenze richieste per l'accesso

Il candidato, per essere ammesso al corso di laurea deve essere in possesso di un diploma scuola secondaria superiore o di altro titolo conseguito all'estero, riconosciuto idoneo.
Vengono richieste le seguenti conoscenze per l'accesso al corso di laurea:
1. Biomedico: Concetti base di chimica, matematica, fisica, biologia, cultura generale.
2. Psicopedagogico: concetti generali di Psicopedagogia: definizione di educazione e pedagogia; strutture del rapporto educativo; agenzie e istituzioni educative; sviluppo della personalità.
3. Sportivo: Conoscenze generali ed elementi di cultura sportiva con particolare riferimento agli aspetti coordinativi e condizionali dell'attività motoria.
Le abilità che devono essere possedute per l'accesso al Corso di laurea sono:
a) abilità analitiche quali le abilità del ragionamento logico.
b) abilità verbali come quelle relative alla comprensione dei testi e alla comprensione lessicale.

Titolo di studio rilasciato

Laurea in Scienze delle Attività Motorie e Sportive

Lingua/e ufficiali di insegnamento e di accertamento della preparazione

ITALIANO

Abilità comunicative

Il laureato dovrà acquisire un adeguato linguaggio scientifico per la comunicazione e la gestione dell'informazione anche in lingua inglese per lo scambio di informazioni generali con realtà scientifiche nazionali, europee ed extra europee.
I laureati devono possedere capacità di attuare un approccio psicologico più adeguato per interagire correttamente in diverse situazioni comportamentali motivando l'individuo all'acquisizione di un corretto stile di vita. Inoltre devono essere in grado di rapportarsi eticamente sia con il personale medico che con soggetti a diversa abilità fisica, di operare all'interno dei vari sistemi organizzativi e sportivi, di gestire diverse forme di attività motoria.
Il laureato dovrà essere in grado di operare ed integrarsi in un gruppo di ricerca o di lavoro.

Abilità comunicative

Il laureato dovrà acquisire un adeguato linguaggio scientifico per la comunicazione e la gestione dell'informazione anche in lingua inglese per lo scambio di informazioni generali con realtà scientifiche nazionali, europee ed extra europee.
I laureati devono possedere capacità di attuare un approccio psicologico più adeguato per interagire correttamente in diverse situazioni comportamentali motivando l'individuo all'acquisizione di un corretto stile di vita. Inoltre devono essere in grado di rapportarsi eticamente sia con il personale medico che con soggetti a diversa abilità fisica, di operare all'interno dei vari sistemi organizzativi e sportivi, di gestire diverse forme di attività motoria.
Il laureato dovrà essere in grado di operare ed integrarsi in un gruppo di ricerca o di lavoro.

Autonomia di giudizio

Il laureato deve possedere la capacità di acquisire autonomia nella valutazione dei dati sperimentali e nell’interpretazione dei risultati ottenuti. Il laureato dovrà quindi:
-utilizzare le conoscenze di base per indirizzare la pianificazione di attività motorie con fini educativi, di prevenzione, di mantenimento della salute e del recupero funzionale;
-individuare le situazioni sociali e ambientali più idonee all'efficacia applicazione dell'attività fisica;
-identificare i programmi più idonei al controllo di una specifica attività fisica, quindi di programmare e somministrare le attività motorie in relazione alle caratteristiche
dei soggetti;
-programmare specifiche attività motorie in base alle valutazioni delle modifiche metaboliche e delle indicazioni mediche;
-utilizzare gli strumenti statistici necessari per analizzare e valutare i parametri che caratterizzano le prestazioni motorie.
Acquisire autonomia in materia di sicurezza e di deontologia professionale.

Autonomia di giudizio

Il laureato deve possedere la capacità di acquisire autonomia nella valutazione dei dati sperimentali e nell’interpretazione dei risultati ottenuti. Il laureato dovrà quindi:
-utilizzare le conoscenze di base per indirizzare la pianificazione di attività motorie con fini educativi, di prevenzione, di mantenimento della salute e del recupero funzionale;
-individuare le situazioni sociali e ambientali più idonee all'efficacia applicazione dell'attività fisica;
-identificare i programmi più idonei al controllo di una specifica attività fisica, quindi di programmare e somministrare le attività motorie in relazione alle caratteristiche
dei soggetti;
-programmare specifiche attività motorie in base alle valutazioni delle modifiche metaboliche e delle indicazioni mediche;
-utilizzare gli strumenti statistici necessari per analizzare e valutare i parametri che caratterizzano le prestazioni motorie.
Acquisire autonomia in materia di sicurezza e di deontologia professionale.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Area di Base e trasversale
Capacità di applicare la propria conoscenza e comprensione per l’identificazione di problemi inerenti l’aspetto multidisciplinare per analisi di tipo metodologico e strumentale nei vari settori delle Scienze motorie tenendo conto anche degli aspetti giuridici e dei problemi bioetici. Il laureato dovrà possedere le conoscenze necessarie alla programmazione e al controllo dell'attività fisica per il mantenimento, miglioramento e recupero delle capacità motorie e sportive. Deve possedere la capacità di programmare e somministrare le diverse attività motorie in relazione alle differenti classi di età e identificare i protocolli per le specifiche sport-terapie nel caso di soggetti con diminuzioni di abilità fisica e deve essere in grado di quantificare in termini di tempo ed intensità la funzione delle diverse componenti coinvolte nelle attività motorie specifiche.
Dovrà acquisire la capacità di svolgere ricerche bibliografiche con l’intento di migliorare la propria preparazione teorico-pratica.

RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI
I risultati di apprendimento attesi declinati secondo i Descrittori di Dublino sono indicati, per ciascun corso integrato, all'interno della tabella pubblicata al seguente link
http://corsi.unica.it/scienzedelleattivitamotorieesportive/didattica/regolamento-didattico/

Si precisa che i Risultati di Apprendimento sono declinati sulla base del Piano degli Studi di ciascuna Coorte.

AREA SPECIFICA DEL PROFILO
Il laureato dovrà possedere le conoscenze necessarie alla programmazione e al controllo dell'attività fisica per il mantenimento, miglioramento e recupero delle capacità motorie e sportive. Deve possedere la capacità di programmare e somministrare le diverse attività motorie in relazione alle differenti classi di età e identificare i protocolli per le specifiche sport-terapie nel caso di soggetti con diminuzioni di abilità fisica e deve essere in grado di quantificare in termini di tempo ed intensità la funzione delle diverse componenti coinvolte nelle attività motorie specifiche.
Il laureato dovrà acquisire la capacità di operare in un laboratorio o in palestra con attrezzature, strumenti e metodi appropriati.

RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI
I risultati di apprendimento attesi declinati secondo i Descrittori di Dublino sono indicati, per ciascun corso integrato, all'interno della tabella pubblicata al seguente link
http://corsi.unica.it/scienzedelleattivitamotorieesportive/didattica/regolamento-didattico/

Si precisa che i Risultati di Apprendimento sono declinati sulla base del Piano degli Studi di ciascuna Coorte.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Area di Base e trasversale
Capacità di applicare la propria conoscenza e comprensione per l’identificazione di problemi inerenti l’aspetto multidisciplinare per analisi di tipo metodologico e strumentale nei vari settori delle Scienze motorie tenendo conto anche degli aspetti giuridici e dei problemi bioetici. Il laureato dovrà possedere le conoscenze necessarie alla programmazione e al controllo dell'attività fisica per il mantenimento, miglioramento e recupero delle capacità motorie e sportive. Deve possedere la capacità di programmare e somministrare le diverse attività motorie in relazione alle differenti classi di età e identificare i protocolli per le specifiche sport-terapie nel caso di soggetti con diminuzioni di abilità fisica e deve essere in grado di quantificare in termini di tempo ed intensità la funzione delle diverse componenti coinvolte nelle attività motorie specifiche.
Dovrà acquisire la capacità di svolgere ricerche bibliografiche con l’intento di migliorare la propria preparazione teorico-pratica.

RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI
I risultati di apprendimento attesi declinati secondo i Descrittori di Dublino sono indicati, per ciascun corso integrato, all'interno della tabella pubblicata al seguente link
http://corsi.unica.it/scienzedelleattivitamotorieesportive/didattica/regolamento-didattico/

Si precisa che i Risultati di Apprendimento sono declinati sulla base del Piano degli Studi di ciascuna Coorte.

AREA SPECIFICA DEL PROFILO
Il laureato dovrà possedere le conoscenze necessarie alla programmazione e al controllo dell'attività fisica per il mantenimento, miglioramento e recupero delle capacità motorie e sportive. Deve possedere la capacità di programmare e somministrare le diverse attività motorie in relazione alle differenti classi di età e identificare i protocolli per le specifiche sport-terapie nel caso di soggetti con diminuzioni di abilità fisica e deve essere in grado di quantificare in termini di tempo ed intensità la funzione delle diverse componenti coinvolte nelle attività motorie specifiche.
Il laureato dovrà acquisire la capacità di operare in un laboratorio o in palestra con attrezzature, strumenti e metodi appropriati.

RISULTATI DI APPRENDIMENTO ATTESI
I risultati di apprendimento attesi declinati secondo i Descrittori di Dublino sono indicati, per ciascun corso integrato, all'interno della tabella pubblicata al seguente link
http://corsi.unica.it/scienzedelleattivitamotorieesportive/didattica/regolamento-didattico/

Si precisa che i Risultati di Apprendimento sono declinati sulla base del Piano degli Studi di ciascuna Coorte.

Conoscenza e comprensione

Area di Base e trasversale
Acquisizione dei fondamenti di biologia, fisica, anatomia, biochimica, fisiologia, ed acquisizione di competenze applicative nel contesto multidisciplinare delle scienze motorie con comprensione degli aspetti sperimentali ed applicativi con particolare riferimento alla conduzione di programmi di attività motorie a livello individuale e di gruppo, con specificità di genere, età e condizione fisica.
Inoltre, il laureato deve conoscere le diverse componenti di base delle capacità per svolgere attività fisica in ambito sportivo ed educativo-preventivo attraverso l'applicazione di speciali principi metodologici.


AREA SPECIFICA DEL PROFILO
Inoltre, il laureato deve conoscere le diverse componenti di base delle capacità per svolgere attività fisica in ambito sportivo ed educativo-preventivo attraverso l'applicazione di speciali principi metodologici.

Conoscenza e comprensione

Area di Base e trasversale
Acquisizione dei fondamenti di biologia, fisica, anatomia, biochimica, fisiologia, ed acquisizione di competenze applicative nel contesto multidisciplinare delle scienze motorie con comprensione degli aspetti sperimentali ed applicativi con particolare riferimento alla conduzione di programmi di attività motorie a livello individuale e di gruppo, con specificità di genere, età e condizione fisica.
Inoltre, il laureato deve conoscere le diverse componenti di base delle capacità per svolgere attività fisica in ambito sportivo ed educativo-preventivo attraverso l'applicazione di speciali principi metodologici.


AREA SPECIFICA DEL PROFILO
Inoltre, il laureato deve conoscere le diverse componenti di base delle capacità per svolgere attività fisica in ambito sportivo ed educativo-preventivo attraverso l'applicazione di speciali principi metodologici.

Capacità di apprendimento

Il laureato dovrà possedere la capacità di inserirsi in diversi ambiti lavorativi con assunzione delle responsabilità conseguenti e capacità di lavorare individualmente e in gruppo. Esso dovrà acquisire abilità di tipo comportamentale, cognitivo e linguistico propri della specifica formazione professionale. Dovrà inoltre essere in grado di acquisire gli strumenti per aggiornare le proprie conoscenze in ambito motorio. Dovrà acquisire la capacità di lavorare con piena autonomia in ambiti professionali correlati con le scienze delle attività motorie e sportive.
Il laureato dovrà acquisire le capacità che favoriscano lo studio e l’approfondimento delle competenze per intraprendere studi successivi (master, lauree magistrali, dottorati di ricerca) con un alto grado di autonomia.
Dovrà acquisire capacità che permettano la comprensione e l’utilizzo di banche dati, di materiale bibliografico e di altre informazioni per via telematica.
Dovrà, infine acquisire le capacità che permettano il pronto inserimento nel mondo del lavoro.

Capacità di apprendimento

Il laureato dovrà possedere la capacità di inserirsi in diversi ambiti lavorativi con assunzione delle responsabilità conseguenti e capacità di lavorare individualmente e in gruppo. Esso dovrà acquisire abilità di tipo comportamentale, cognitivo e linguistico propri della specifica formazione professionale. Dovrà inoltre essere in grado di acquisire gli strumenti per aggiornare le proprie conoscenze in ambito motorio. Dovrà acquisire la capacità di lavorare con piena autonomia in ambiti professionali correlati con le scienze delle attività motorie e sportive.
Il laureato dovrà acquisire le capacità che favoriscano lo studio e l’approfondimento delle competenze per intraprendere studi successivi (master, lauree magistrali, dottorati di ricerca) con un alto grado di autonomia.
Dovrà acquisire capacità che permettano la comprensione e l’utilizzo di banche dati, di materiale bibliografico e di altre informazioni per via telematica.
Dovrà, infine acquisire le capacità che permettano il pronto inserimento nel mondo del lavoro.

Descrizione obiettivi formativi specifici

La laurea triennale in Scienze delle Attività Motorie e Sportive (L-22) ha come obbiettivo la formazione di laureati con approfondite competenze culturali ed operative assicurando allo studente un'adeguata padronanza di metodi e contenuti scientifici generali, finalizzata all'inserimento del laureato nel mondo del lavoro ed all'esercizio delle correlate attività professionali.
Il Corso di laurea si propone di fornire ai laureati adeguate conoscenze di base dei diversi settori delle Scienze motorie. Gli obiettivi formativi saranno inizialmente perseguiti affrontando ed approfondendo le seguenti tematiche scientifico-sperimentali: Anatomia dell’apparato locomotore; meccanismi biochimici alla base della regolazione delle attività metaboliche; struttura delle proteine muscolari; meccanismi fisio-patologici e funzionali di controllo.
Successivamente il corso di laurea intende fornire competenze operative ed applicative relative alla comprensione, alla progettazione, alla conduzione e alla gestione di attività motorie a carattere educativo, adattativo, ludico o sportivo, finalizzandole allo sviluppo, al mantenimento e al recupero delle capacità motorie e del benessere psicofisico ad esse correlato. In particolare il Corso di Laurea intende fornire allo studente le competenze che gli permettano di:
-rapportare le basi fisiche, biologiche e biomeccaniche del movimento e dell'adattamento all'esercizio fisico in funzione del tipo, intensità e durata dell'esercizio, dell'età e del genere del praticante in rapporto al contesto ambientale in cui l'attività fisico-sportiva viene svolta;
-conoscere le tecniche motorie e sportive per essere in grado di trasmetterle in modo corretto al praticante con attenzione alle specificità di genere, età e condizione fisica
-conoscere le più efficaci tecniche e gli strumenti utilizzabili per il potenziamento muscolare, prevederne l'impatto sulla costituzione fisica e sul benessere psico-fisico del praticante e valutarne l'efficacia;
-conoscere le tecniche e le metodologie di misurazione e valutazione dell'esercizio fisico per essere in grado di valutarne gli effetti e di programmare semplici interventi di recupero in caso di difetti posturali o di andatura;
-acquisire conoscenze di tipo culturale e metodologico per poter efficacemente realizzare programmi di attività motorie e sportive a livello individuale e di gruppo;
-acquisire conoscenze psicologiche di base per poter interagire con efficacia con i praticanti a livello individuale e di gruppo in funzione di età, genere, stato di salute, condizione sociale;
-possedere le basi pedagogiche e psicologiche per trasmettere, oltre che conoscenze tecniche, valori etici e motivazioni adeguate a promuovere uno stile di vita sano e attivo, una pratica dello sport ispirata ai valori di lealtà, di rispetto di se stessi e degli altri rifiutando l'uso di sostanze e pratiche che possano risultare nocive alla salute;
-possedere conoscenze di base giuridico-economiche relative alla gestione delle diverse forme di attività motorie e sportive, nell'ambito delle specifiche competenze professionali;
-possedere la capacità di utilizzare efficacemente nell'ambito specifico di competenza almeno una lingua dell'Unione europea, oltre l'italiano, consentire l'acquisizione di adeguate competenze e strumenti per la comunicazione e la gestione dell'informazione.
Al fine di assicurare l'acquisizione di un adeguato bagaglio di capacità tecniche ed organizzative che affianchino le conoscenze teoriche lo studente svolgerà, oltre alle esercitazioni previste dai singoli corsi, un periodo di attività di tirocinio presso strutture anche esterne all'Università che siano adeguate per qualità degli operatori e coerenti agli obiettivi formativi.
Gli obiettivi formativi indicati sono diretti a consentire ai laureati della classe di svolgere l'attività professionale di professionista delle attività motorie e sportive, nelle strutture pubbliche e private, nelle organizzazioni sportive e dell'associazionismo ricreativo e sociale, con particolare riferimento a:
a) Conduzione, gestione e valutazione di attività motorie individuali e di gruppo a carattere educativo, ludico-ricreativo, sportivo finalizzate al mantenimento del benessere psico-fisico mediante la promozione di stili di vita attivi.
b) Conduzione, gestione e valutazione di attività del fitness individuali e di gruppo.

Descrizione obiettivi formativi specifici

La laurea triennale in Scienze delle Attività Motorie e Sportive (L-22) ha come obbiettivo la formazione di laureati con approfondite competenze culturali ed operative assicurando allo studente un'adeguata padronanza di metodi e contenuti scientifici generali, finalizzata all'inserimento del laureato nel mondo del lavoro ed all'esercizio delle correlate attività professionali.
Il Corso di laurea si propone di fornire ai laureati adeguate conoscenze di base dei diversi settori delle Scienze motorie. Gli obiettivi formativi saranno inizialmente perseguiti affrontando ed approfondendo le seguenti tematiche scientifico-sperimentali: Anatomia dell’apparato locomotore; meccanismi biochimici alla base della regolazione delle attività metaboliche; struttura delle proteine muscolari; meccanismi fisio-patologici e funzionali di controllo.
Successivamente il corso di laurea intende fornire competenze operative ed applicative relative alla comprensione, alla progettazione, alla conduzione e alla gestione di attività motorie a carattere educativo, adattativo, ludico o sportivo, finalizzandole allo sviluppo, al mantenimento e al recupero delle capacità motorie e del benessere psicofisico ad esse correlato. In particolare il Corso di Laurea intende fornire allo studente le competenze che gli permettano di:
-rapportare le basi fisiche, biologiche e biomeccaniche del movimento e dell'adattamento all'esercizio fisico in funzione del tipo, intensità e durata dell'esercizio, dell'età e del genere del praticante in rapporto al contesto ambientale in cui l'attività fisico-sportiva viene svolta;
-conoscere le tecniche motorie e sportive per essere in grado di trasmetterle in modo corretto al praticante con attenzione alle specificità di genere, età e condizione fisica
-conoscere le più efficaci tecniche e gli strumenti utilizzabili per il potenziamento muscolare, prevederne l'impatto sulla costituzione fisica e sul benessere psico-fisico del praticante e valutarne l'efficacia;
-conoscere le tecniche e le metodologie di misurazione e valutazione dell'esercizio fisico per essere in grado di valutarne gli effetti e di programmare semplici interventi di recupero in caso di difetti posturali o di andatura;
-acquisire conoscenze di tipo culturale e metodologico per poter efficacemente realizzare programmi di attività motorie e sportive a livello individuale e di gruppo;
-acquisire conoscenze psicologiche di base per poter interagire con efficacia con i praticanti a livello individuale e di gruppo in funzione di età, genere, stato di salute, condizione sociale;
-possedere le basi pedagogiche e psicologiche per trasmettere, oltre che conoscenze tecniche, valori etici e motivazioni adeguate a promuovere uno stile di vita sano e attivo, una pratica dello sport ispirata ai valori di lealtà, di rispetto di se stessi e degli altri rifiutando l'uso di sostanze e pratiche che possano risultare nocive alla salute;
-possedere conoscenze di base giuridico-economiche relative alla gestione delle diverse forme di attività motorie e sportive, nell'ambito delle specifiche competenze professionali;
-possedere la capacità di utilizzare efficacemente nell'ambito specifico di competenza almeno una lingua dell'Unione europea, oltre l'italiano, consentire l'acquisizione di adeguate competenze e strumenti per la comunicazione e la gestione dell'informazione.
Al fine di assicurare l'acquisizione di un adeguato bagaglio di capacità tecniche ed organizzative che affianchino le conoscenze teoriche lo studente svolgerà, oltre alle esercitazioni previste dai singoli corsi, un periodo di attività di tirocinio presso strutture anche esterne all'Università che siano adeguate per qualità degli operatori e coerenti agli obiettivi formativi.
Gli obiettivi formativi indicati sono diretti a consentire ai laureati della classe di svolgere l'attività professionale di professionista delle attività motorie e sportive, nelle strutture pubbliche e private, nelle organizzazioni sportive e dell'associazionismo ricreativo e sociale, con particolare riferimento a:
a) Conduzione, gestione e valutazione di attività motorie individuali e di gruppo a carattere educativo, ludico-ricreativo, sportivo finalizzate al mantenimento del benessere psico-fisico mediante la promozione di stili di vita attivi.
b) Conduzione, gestione e valutazione di attività del fitness individuali e di gruppo.

Questionario e social

Condividi su: