Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Docente
GIANFRANCA CARTA (Tit.)
Periodo
Primo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[40/35]  SCIENZE DELLE ATTIVITA' MOTORIE E SPORTIVE [35/00 - Ord. 2019]  PERCORSO COMUNE 8 48

Obiettivi

Il corso intende presentare una visione generale ed integrata della Fisiologia, dal livello biochimico/cellulare a quello dell’organismo, per fornire allo studente gli strumenti per:
- conoscere e comprendere i meccanismi di regolazione omeostatica alla base del funzionamento dei processi fisiologici di organi e apparati e in particolare le basi fisiologiche e metaboliche dei meccanismi di regolazione e adattamento all'esercizio fisico.
Nello specifico, lo studente avrà come principali obiettivi:
- abilità applicative: mettere in relazione le conoscenze e le abilità acquisite relative all'organizzazione generale e alla funzionalità dei principali apparati e ai meccanismi coi quali l'organismo agisce nei differenti contesti, saperle applicare ed essere in grado di interpretare i più comuni parametri della valutazione funzionale per l’acquisizione delle competenze conformi a standard professionali di qualità;
- abilità comunicative: apprendere il linguaggio scientifico specifico che permette di esprimere e argomentare con lessico disciplinare le conoscenze mediante l’utilizzo della terminologia idonea;
- autonomia di giudizio: sviluppare capacità critiche al fine di saper fare collegamenti tra argomenti diversi sulle funzioni fisiologiche attraverso l’integrazione delle conoscenze acquisite;
- capacità di apprendimento: acquisire capacità di autovalutazione delle proprie conoscenze e competenze nel campo della fisiologia ed essere in grado di aggiornarle per l’identificazione delle proprie esigenze formative.

Prerequisiti

Conoscenze del programma di Biochimica e di Anatomia

Contenuti

Neurofisiologia generale e del movimento - Struttura e trasporti delle membrane cellulari. Membrane eccitabili e canali ionici. Potenziale di riposo e potenziale d’azione. Sinapsi. Recettori. Struttura, organizzazione generale e funzioni del sistema nervoso centrale e periferico, somatico e autonomo. Integrazione dei segnali eccitatori ed inibitori nervosi. I riflessi. Controllo motorio.
Fisiologia del sistema muscolare - Organizzazione del tessuto muscolare. Meccanismo della contrazione muscolare, accoppiamento eccitazione-contrazione, regolazione dello sviluppo di forza, tipologia di fibre muscolari. Energetica della contrazione muscolare. Adattamenti del muscolo all'allenamento
Fisiologia cardiocircolatoria - Fisiologia delle cellule miocardiche comuni e specifiche. Attività elettrica e ritmica del cuore, eccitabilità e automatismo. Ciclo cardiaco. Variazioni pressorie e volumetriche nelle camere cardiache e nelle grosse arterie. Regolazione della gittata cardiaca. Basi fisiologiche dell'elettrocardiogramma. Il sistema circolatorio: organizzazione e funzioni dei vasi. Meccanismi di controllo della funzione cardiaca e circolatoria. Funzioni cardiovascolari nell’esercizio fisico.
Fisiologia respiratoria - Anatomia funzionale del polmone e delle vie aeree. Volumi e capacità polmonari. Meccanica respiratoria. Controllo della respirazione. Scambi gassosi a livello polmonare e tissutale. Trasporto dei gas respiratori nel sangue. Variazioni dell’attività respiratoria a varie intensità di esercizio.
Fisiologia renale - Il nefrone e le sue funzioni, filtrazione, riassorbimento, secrezione ed escrezione. Meccanismi di concentrazione dell’urina. Regolazione dell’equilibrio idrico-salino e del pH. Controllo neuro-umorale delle funzioni renali. Funzioni endocrine renali e regolazione della pressione arteriosa.
Fisiologia dell’apparato endocrino - La Comunicazione tra le cellule. Caratteristiche generali e principi di funzionamento delle ghiandole endocrine. Classi ormonali, regolazione della sintesi, rilascio e trasporto. Principali meccanismi d’azione degli ormoni. Effetti sulle cellule bersaglio. Asse ipotalamo-ipofisario. Principali ormoni e loro azioni fisiologiche. Ormoni della crescita e controllo dell'accrescimento corporeo. Ormoni tiroidei e controllo del metabolismo. Ormoni pancreatici e controllo della glicemia. Funzioni degli ormoni surrenali.
Fisiologia dell’apparato digerente: organizzazione del canale alimentare e delle sue ghiandole (fegato e pancreas). Motilità, secrezione, digestione e assorbimento. Cenni sulla digestione dei carboidrati, lipidi e proteine.
La risposta Fisiologica integrata all’esercizio fisico: visione d’insieme degli adattamenti ed aggiustamenti nei diversi apparati.
Cenni di bioenergetica dell’esercizio fisico. Basi biochimiche e metaboliche.

Metodi Didattici

Combinazione di didattica frontale e interattiva con proiezione di diapositive in formato Power Point che verranno messe a disposizione degli studenti. Seminari. Discussione guidata sugli argomenti esposti, richiami e riferimenti alle condizioni fisiologiche.
Per soddisfare esigenze didattiche specifiche connesse alla situazione epidemiologica, le modalità di erogazione della didattica saranno quelle stabilite a pag. 12 del Manifesto Generale degli Studi (https://www.unica.it/unica/protected/317010/0/def/ref/GNC15658).

Verifica dell'apprendimento

É prevista una prova in itinere facoltativa sugli argomenti esaminati nella prima metà del corso con correzione – discussione. L'apprendimento delle competenze acquisite dallo studente sulla fisiologia di base degli apparati e sui meccanismi funzionali di controllo verrà verificato tramite un colloquio orale o se possibile, nel primo appello al termine del corso, una prova scritta semi-strutturata, consistente in un questionario con domande multi-scelta e brevi domande aperte, seguito da un esame orale sulla discussione critica dell’esame scritto durante il quale lo studente avrà la possibilità di confermare o migliorare il proprio voto. Negli appelli successivi l’esame sarà orale. Verranno valutati: acquisizione delle nozioni, conoscenza del linguaggio disciplinare, capacità di mettere in relazione concetti e conoscenze, capacità espositiva.
Criteri di Valutazione
Il voto finale tiene conto di vari fattori:
qualità delle conoscenze, abilità, competenze possedute e/o manifestate;
appropriatezza, correttezza e congruenza delle conoscenze, abilità, competenze.
Modalità espositiva:
a) Capacità espressiva;
b) Utilizzo appropriato del linguaggio specifico della disciplina;
c) Capacità logiche e consequenzialità nel raccordo dei contenuti;
d) Capacità di collegare differenti argomenti trovando i punti comuni e istituire un disegno generale coerente;
e) Capacità di sintesi anche mediante l’uso del simbolismo proprio della materia.
Qualità relazionali e personali, spirito critico e capacità di autovalutazione.
Il giudizio può essere:
a) Insufficiente
Il candidato mostra una preparazione insufficiente nella maggior parte degli argomenti affrontati in sede di colloquio.
b) Sufficiente (da 18 a 20/30)
Il candidato dimostra poche nozioni acquisite, livello superficiale, molte lacune. Capacità espressive modeste, ma comunque sufficienti a sostenere un dialogo coerente; capacità logiche e consequenzialità nel raccordo degli argomenti di livello elementare.
c) Discreto (da 21 a 23/30)
Il candidato dimostra discreta acquisizione di nozioni, ma scarso approfondimento, poche lacune; capacità espressive più che sufficienti a sostenere un dialogo coerente; accettabile padronanza del linguaggio scientifico; capacità logiche e consequenzialità nel raccordo degli argomenti di moderata complessità; più che sufficiente capacità di sintesi.
d) Buono (da 24 a 26)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni piuttosto ampio, moderato approfondimento, con piccole lacune; soddisfacenti capacità espressive e significativa padronanza del linguaggio scientifico; capacità dialogica e spirito critico ben rilevabili; buona capacità di sintesi.
e) Ottimo (da 27 a 29)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni molto esteso, ben approfondito, con lacune marginali; notevoli capacità espressive ed elevata padronanza del linguaggio scientifico; notevole capacità dialogica, buona competenza e rilevante attitudine alla sintesi logica; elevate capacità di sintesi.
f) Eccellente (30)
Il candidato dimostra un bagaglio di nozioni molto esteso e approfondito, eventuali lacune irrilevanti; elevate capacità espressive ed elevata padronanza del linguaggio scientifico; ottima capacità dialogica, spiccata attitudine a effettuare collegamenti tra argomenti diversi; ottima capacità di sintesi.

Testi

FISIOLOGIA C. L, Stanfield – V edizione, Edises.
FISIOLOGIA VANDER- E. P. Widmaier, H. Raff, K. T. Strang Casa Editrice Ambrosiana
FISIOLOGIA APPLICATA ALLO SPORT Aspetti energetici, nutrizionali e performance di William D. McArdle, Frank I. Katch, Victor L. Katch (III edizione) Casa Editrice Ambrosiana

Altre Informazioni

Agli studenti, a supporto della didattica e ad integrazione dei testi adottati, verranno fornite le presentazioni in Power Point

Questionario e social

Condividi su: