Informazioni sul corso

Seleziona l'Anno Accademico:     2016/2017 2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022
Ordinamento
SCIENZE E TECNICHE PSICOLOGICHE  
Durata
3   Anni  
Crediti
180  
Tipo di Corso
Corso di Laurea  
Normativa
D.M. 270/2004  
Classe di Laurea
L-24 - Classe delle lauree in Scienze e tecniche psicologiche
Tipo di Accesso
Accesso Programmato 
Sedi Didattiche
Cagliari - Università degli Studi 
Sito del Corso
Accedi alla pagina web del Corso 
Elenco Insegnamenti per Percorso/Curriculum
PERCORSO COMUNE - Ordinamento 2020


Requisiti di accesso


Titoli
- Titolo di Scuola Superiore 


Coordinatore
CRISTINA CABRAS
ccabras@unica.it


Date e Scadenze


Leggi il Manifesto generale degli studi

Contribuzione studentesca


Leggi il Regolamento contribuzione studentesca

Tassa per la partecipazione ai test di ammissione ai Corsi di studio Euro 23,05
Studenti in corso - Contributo onnicomprensivo annuale da Euro 283,25 a Euro 2.941,10 in funzione dell'ISEE e dei CFU acquisiti
Studenti fuori corso - Contributo onnicomprensivo annuale da Euro 297,41 a Euro 4.511,65 in funzione dell'ISEE, dell'anno di fuori corso e dei CFU acquisiti
Imposta di bollo Euro 16
Tassa regionale ERSU per reddito complessivo familiare superiore a Euro 25.000 Euro 140
Sono previsti esoneri totali dal pagamento delle tasse o parziali (contributo calmierato e riduzioni), indicati nel Regolamento contribuzione studentesca che è opportuno consultare.

Informazioni generali


Status professionale conferito dal titolo

Profilo Generico
I laureati e le laureate in Scienze e Tecniche Psicologiche potranno svolgere attività professionali in strutture pubbliche e private.
Sotto la supervisione di una/un laureata/o magistrale in Psicologia, potranno svolgere attività in ambiti quali i servizi diretti alla persona, alla famiglia, ai gruppi, alle organizzazioni e alle comunità, finalizzati alla promozione del benessere, al potenziamento delle risorse individuali e sociali e alla realizzazione degli interventi educativi.
Oltre a sviluppare le competenze scientifiche e metodologiche della Psicologia utili per seguire il percorso per l'iscrizione all'albo B degli psicologi, la laurea triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche fornisce competenze scientifiche e tecniche spendibili anche in ulteriori professioni come intervistatori e rilevatori professionali, tecnici del reinserimento e dell'integrazione sociale, tecnici dei servizi per l'impiego che possono essere svolti in enti pubblici e privati.

Caratteristiche prova finale

La prova finale del corso di laurea consiste nella preparazione di un elaborato scritto originale, concernente uno specifico ambito tematico, conforme a criteri e caratteristiche di qualità scientifica, svolto in sostanziale autonomia e redatto sotto la supervisione di una/un docente che funge da relatrice/ore secondo quanto indicato dal Regolamento del Corso di Studio.

Conoscenze richieste per l'accesso

L'ammissione al corso di laurea presuppone il possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o altro titolo di studio conseguito all'estero riconosciuto come idoneo. Per essere ammessi al corso di laurea occorre dimostrare conoscenze al livello del diploma della scuola secondaria di secondo grado nelle seguenti aree:
lingua italiana, comprensione del testo, lingua inglese, biologico-chimico-fisica, logico-matematica, cultura generale con riferimento all'attualità, storico-filosofica.
Tali conoscenze saranno verificate mediante una prova di accesso scritta. In base al risultato della prova di accesso verranno assegnati eventuali obblighi formativi aggiuntivi per chi non abbia raggiunto una prestazione minima prefissata in alcune aree. La precisazione delle conoscenze richieste per l'accesso al corso è contenuta nel regolamento del Corso di Studio e nel bando della procedura di ammissione.

Titolo di studio rilasciato

Laurea in Scienze e tecniche psicologiche

Lingua/e ufficiali di insegnamento e di accertamento della preparazione

ITALIANO

Abilità comunicative

La/il laureata/o è in grado di esprimere le conoscenze acquisite, oralmente e per iscritto, con proprietà di linguaggio; in particolare, è in grado di trattare gli argomenti utilizzando le convenzioni della comunicazione scientifica e padroneggiare la terminologia tecnica delle discipline psicologiche. Al termine del percorso formativo la/il laureata/o dovrà essere in grado di esprimersi e comprendere la lingua inglese al livello B1.
La laureata e il laureato dovranno possedere capacità comunicative e di ascolto attivo con particolare riferimento alle situazioni di disagio.
La formazione delle capacità di comunicazione viene stimolata fornendo agli studenti e alle studentesse occasioni di esposizione di argomenti attinenti alle conoscenze fondamentali delle discipline psicologiche, sia nel corso delle attività didattiche istituzionali che di incontri scientifici e professionali. Lo sviluppo delle capacità interattive di comunicazione viene stimolato particolarmente durante le attività di laboratorio e le occasioni di scambio che si verificano durante le attività seminariali e gli incontri scientifico-culturali. La verifica avviene prevalentemente in sede d'esame, tenendo conto delle capacità espositive acquisite e lo sviluppo di un linguaggio disciplinare articolato e nella preparazione dell'elaborato di tesi per la prova finale di laurea.

Autonomia di giudizio

Ogni insegnamento presenta diverse prospettive teoriche relative ai fenomeni analizzati e presenta problemi aperti riguardanti i vari domini di conoscenza. Il/la laureato/a possiede quindi gli strumenti concettuali per l'integrazione delle conoscenze fornite dalle diverse prospettive e discipline che si occupano del comportamento. É in grado di valutare le implicazioni teoriche e pratiche, associate alle varie concezioni o ad argomenti specifici, sulla base dell'acquisizione di un criterio metodologico proprio delle scienze della natura. È in grado di ipotizzare soluzioni tenendo presente l’esistenza di diversi approcci teorici e modalità di intervento nei diversi settori della psicologia.
Lo sviluppo dell'autonomia di giudizio viene stimolato privilegiando la partecipazione attiva degli studenti e delle studentesse, utilizzando come fondamento didattico e conoscitivo il metodo d'indagine scientifico e proponendo occasioni di confronto concernenti le procedure di analisi e quelle operative. La verifica avviene sulla base dei risultati ottenuti nello svolgimento di compiti specifici come la preparazione di relazioni, la presentazione di argomenti in occasione di discussioni di gruppo e, particolarmente, la preparazione dell'elaborato di tesi per la prova finale di laurea.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Area di Psicologia Dinamica e Clinica
I/le laureati/e hanno la capacità di applicare le conoscenze relative ai metodi e alle tecniche della ricerca scientifica alle discipline di area clinica e dinamica. Il/la laureato/a possiede le capacità di collegare tra loro i modelli teorici e le metodologie fondamentali per l’utilizzo dei principali strumenti di osservazione e di valutazione propri della psicologia clinica e dinamica.
Nello specifico possiede conoscenze fondamentali teoriche e psicometriche sulle fasi della valutazione psicodiagnostica e sulla conduzione del colloquio clinico rivolto all’adulto, al bambino e all’adolescente per lo svolgimento di attività di prevenzione, riabilitazione e sostegno psicologico in contesti clinici e comunitari.

Area di Psicologia dello Sviluppo e dell'Educazione
La/il laureata/o dovrà essere in grado di applicare le conoscenze nei vari ambiti di vita del bambino e dell’adolescente, compreso il contesto scolastico. Di fronte a situazioni pratiche di bambini e/o adolescenti in vari contesti di sviluppo il laureato dovrà essere in grado di formulare ipotesi di indagine e abbozzare disegni di ricerca per verificarle e acquisirà le competenze per svolgere attività di collaborazione con funzioni di valutazione dei soggetti in età evolutiva e di individuazione delle forme emergenti di disagio e di orientamento.


Area di Psicologia Sociale e del lavoro
La/Il laureata/o sarà in grado di applicare le conoscenze nei vari contesti sociali e lavorativi. È capace di analizzare e valutare le interconnessioni tra mondo psichico e sociale, di analizzare e valutare le interazioni intra e intergruppo anche in relazione ai processi di leadership, riconoscere le situazioni di disagio specifico dei contesti lavorativi (stress, burnout, mobbing), di identificare e valutare i processi di influenzamento interpersonale e gruppale, di riconoscere e valutare i comportamenti pro-sociali e aggressivi, di individuare atteggiamenti e comportamenti orientati da motivazioni di preservazione del Sé oppure dall’appartenenza categoriale-gruppale, di riconoscere se i comportamenti sono orientati da processi cognitivi automatici oppure controllati. Sarà orientata/o alla pratica della promozione della salute psicosociale, applicherà i metodi e gli strumenti della psicologia sociale per la progettazione di azioni di contrasto alla stereotipia e alla discriminazione anche attraverso il gruppo.



Area di Psicologia Generale e Psicobiologia
La/il laureata/o sarà in grado di applicare conoscenze specifiche riguardanti l’uso dei principali metodi d'intervento comportamentale sul piano individuale e di gruppo. Gli insegnamenti di quest’area disciplinare consentono di applicare i metodi e le tecniche necessarie per la raccolta, l'elaborazione e l'analisi delle informazioni sul piano quantitativo e qualitativo. In particolare, permettono l’applicazione delle procedure statistiche, informatiche, sperimentali, diagnostiche e cliniche. La competenza metodologica di analisi delle problematiche e la padronanza delle conoscenze e degli strumenti forniti dall’area disciplinare consentono di elaborare programmi di studio o di intervento e di utilizzare valide procedure di verifica in ambito psicometrico, clinico, psicosociale, dello sviluppo e del lavoro.

Capacità di apprendimento

La/il laureata/o conosce gli strumenti ed il metodo necessari per l'aggiornamento scientifico nelle discipline psicologiche; soprattutto, è in grado di consultare la letteratura sull'argomento pubblicata nella propria lingua e in quella inglese. La conoscenza degli strumenti fondamentali per lo sviluppo e l'aggiornamento delle conoscenze psicologiche viene favorita orientando gli studenti e le studentesse alla ricerca delle fonti conoscitive essenziali, fornite dalla letteratura scientifica internazionale. Questo permette di continuare un eventuale percorso formativo anche con l'iscrizione a Master universitari di I livello, oltre che completare gli studi con una laurea magistrale. La progettazione stessa del corso di laurea, con la presenza della possibilità di scegliere tra varie alternative di esame, incoraggia inoltre la responsabilizzazione dello studente e della studentessa nei confronti del suo percorso di apprendimento, permettendo lo sviluppo di un percorso formativo autonomo in vista di un prosieguo degli studi. La verifica avviene sulla base dei risultati ottenuti nello svolgimento di relazioni e, in modo particolare, nella preparazione dell'elaborato di tesi per la prova finale di laurea.

Conoscenza e comprensione

Area di Psicologia Dinamica e Clinica
Il/la laureato/a possiede le conoscenze sui fondamenti dei modelli teorici e delle metodologie di osservazione e valutazione proprie dell’area disciplinare della Psicologia Clinica e Dinamica per la comprensione dei processi mentali, cognitivi, neuropsicologici, affettivi e relazionali nel ciclo di vita. Sulla base di tali conoscenze, la/il laureata/o può stabilire e discutere i collegamenti e l’evoluzione di modelli teorici e metodologici fondamentali della psicologia clinica e dinamica dalle origini agli sviluppi più recenti. È in grado, inoltre, di considerare le principali variabili individuali, di coppia, familiari e contestuali e i principali fattori di protezione, vulnerabilità, rischio e resilienza nell’indagine e nella valutazione del funzionamento della personalità e di rilevanti quadri clinici.




Area di Psicologia dello Sviluppo e dell'Educazione
La/il laureata/o possiede conoscenze e comprensione delle principali teorie di riferimento della psicologia dello sviluppo e della psicologia dell’educazione, in specifico conoscenze teoriche e metodologiche delle fasi dello sviluppo psicologico (sviluppo motorio e percettivo, della cognizione e del linguaggio, emotivo, affettivo e sociale), dei processi e dei fattori che sottostanno ad esso. Possiede conoscenze dei temi chiave della disciplina della psicologia dell’educazione e degli interventi educativi a scuola anche in relazione all’infanzia e a condizioni di sviluppo atipico.



Area di Psicologia Sociale e del lavoro
La/il laureata/o possiede conoscenze e comprensione delle principali teorie di riferimento della psicologia sociale e della psicologia del lavoro e delle organizzazioni, con particolare riferimento a strumenti e metodi per l’analisi e la valutazione delle varie forme di interazione sociale (coppia, micro-gruppo, macro-gruppo e dall’interpersonale all’intergruppi), degli atteggiamenti, dei meccanismi di persuasione e influenzamento, dei processi di cognizione sociale, dei processi di socializzazione al lavoro e delle situazioni di disagio lavorativo. I risultati attesi dagli obiettivi formativi sono conseguiti mediante la frequenza a lezione frontali, la partecipazione alle attività dei Laboratori, esercitazioni e occasioni di discussioni scientifiche e culturali.



Area di Psicologia Generale e Psicobiologia
Il/la laureato/a possiede conoscenze e comprensione delle principali teorie di riferimento della psicologia generale, della psicobiologia e della psicometria. In particola modo ha sviluppato le conoscenze teoriche, metodologiche e statistiche fondamentali della psicologia, che costituiscono la base imprescindibile per lo studio della psicologia applicata. In particolare, padroneggia le conoscenze di base e quelle caratterizzanti necessarie per comprendere il comportamento umano in riferimento ai processi cognitivi individuali, al rapporto con l'ambiente, alle sue basi neuro psicofisiologiche e alla sua organizzazione in termini di personalità.

Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati

Dottoressa/Dottore in Scienze e Tecniche Psicologiche
I laureati e le laureate in Scienze e Tecniche Psicologiche potranno svolgere attività professionali in strutture pubbliche e private.
Sotto la supervisione di una/un laureata/o magistrale in Psicologia, potranno svolgere attività in ambiti quali i servizi diretti alla persona, alla famiglia, ai gruppi, alle organizzazioni e alle comunità, finalizzati alla promozione del benessere, al potenziamento delle risorse individuali e sociali e alla realizzazione degli interventi educativi.
Oltre a sviluppare le competenze scientifiche e metodologiche della Psicologia utili per seguire il percorso per l'iscrizione all'albo B degli psicologi, la laurea triennale in Scienze e Tecniche Psicologiche fornisce competenze scientifiche e tecniche spendibili anche in ulteriori professioni come intervistatori e rilevatori professionali, tecnici del reinserimento e dell'integrazione sociale, tecnici dei servizi per l'impiego che possono essere svolti in enti pubblici e privati.

Competenze associate alla funzione

Dottoressa/Dottore in Scienze e Tecniche Psicologiche
Per svolgere le suddette funzioni sono necessarie le seguenti competenze:
Conoscere e saper applicare i contenuti di base dei diversi settori delle discipline psicologiche per l'analisi e l'osservazione del comportamento;
- Conoscere e saper applicare metodi e procedure di indagine scientifica e di consultazione della letteratura scientifica;
- Saper somministrare sia test standardizzati che altri strumenti psicologici (colloquio, osservazione, interviste e questionari) ed essere in grado di elaborare i dati risultanti
- Essere in grado di svolgere analisi statistiche su dati di ambito psicologico;
- Saper comunicare in modo efficace e saper gestire l'informazione, sia nei confronti degli utenti che nel corso del lavoro di gruppo e nelle équipe multidisciplinari;
- Saper utilizzare la lingua inglese, in forma scritta e orale, sia nell'ambito specifico che per lo scambio di informazioni generali.

Funzione in contesto di lavoro

Dottoressa/Dottore in Scienze e Tecniche Psicologiche
I laureati e le laureate triennali, dopo un tirocinio professionalizzante e dopo aver superato l'esame di stato e conseguito l'abilitazione all'esercizio della professione, potranno iscriversi all'Albo B dell'Ordine degli Psicologi acquisendo i titoli professionali di:
- dottore e dottoressa in tecniche psicologiche per i contesti sociali, organizzativi e del lavoro o
- dottore e dottoressa in tecniche psicologiche per i servizi alla persona e alla comunità.
I dottori e le dottoresse in tecniche psicologiche iscritti all'albo B potranno, in collaborazione con la psicologa e lo psicologo, partecipare alla programmazione e verifica degli interventi psicologici e psico-sociali, realizzare interventi psico-educativi, utilizzare strumenti psicologici (colloquio, test, osservazione, questionari e interviste) per la valutazione della personalità, delle interazioni sociali, delle opinioni e degli atteggiamenti; realizzare attività di gestione delle risorse umane; raccogliere ed elaborare statisticamente i dati psicologici ai fini di ricerca; realizzare interventi per migliorare la qualità e la sicurezza in ambito lavorativo; utilizzare con persone disabili strumenti psicologici per recuperare competenze di tipo cognitivo, emotivo, relazionale e pratico; partecipare all'équipe multidisciplinare nella stesura del bilancio delle disabilità, delle risorse, dei bisogni e delle aspettative del soggetto, nonché delle richieste e delle risorse dell'ambiente; partecipare agli interventi per la riabilitazione, rieducazione funzionale e integrazione sociale di soggetti con disabilità pratiche, con deficit neuropsicologici, con disturbi psichiatrici o con dipendenza da sostanze. Tali attività riguardano gli ambiti della valutazione psicometrica, psicosociali e dello sviluppo, nonché gli ambiti della gestione delle risorse umane.

Descrizione obiettivi formativi specifici

Nel corso di laurea si mira a far acquisire una conoscenza approfondita, sistematica e aggiornata dei diversi settori di base e caratterizzanti concernenti i processi psicologici, biopsicologici, cognitivi, emozionali e sociali. Il corso tende altresì a fornire la conoscenza dei metodi e delle procedure dell'indagine scientifica psicologica e alla preparazione delle competenze teorico-operative e applicative nell'ambito dello studio del comportamento. Grazie a questa formazione il laureato e la laureata potranno unificare e integrare le conoscenze e le competenze concernenti la psicologia generale e sperimentale, la psicologia dinamica, le scienze cognitive e le basi neurobiologiche del comportamento, la psicologia dello sviluppo e dell'educazione, la psicologia clinica, la psicologia sociale e quella del lavoro. Saranno in grado di valutare le funzioni dinamiche, le abilità cognitive, relazionali e comportamentali in diversi contesti; potranno effettuare la raccolta e l'elaborazione dei dati relativi ai processi dinamici, cognitivi, affettivi, relazionali e sociali nelle diverse situazioni umane, ambientali e lavorative.
Il corso di laurea in Scienze e Tecniche Psicologiche ha anche lo scopo di fornire conoscenze e capacità di base indispensabili per continuare gli studi a livello di laurea magistrale.
Il corso di laurea segue le direttive della Conferenza della Psicologia Accademica (CPA). Tali direttive mirano a rendere il percorso degli studi psicologici uniformi in tutto il territorio nazionale; ciò anche allo scopo di facilitare il passaggio delle studentesse e degli studenti da una Università all'altra.
Gli esami relativi alle attività di base riguardano i fondamenti della psicologia generale, dello sviluppo, sociale, della psicometria e della psicobiologia. Gli esami caratterizzanti riguardano tutti i settori della psicologia che fanno parte dei percorsi formativi tipici delle lauree magistrali in Psicologia.

Il corso è completato da insegnamenti di materie affini ed integrative. Data l'importanza della lingua inglese per un continuo e adeguato aggiornamento sulle discipline Psicologiche, un obiettivo formativo è rappresentato dal raggiungimento della padronanza della lingua inglese almeno al livello B1.

Sono stati previsti insegnamenti in alternativa che permettano alle studentesse e agli studenti di poter fruire in modo flessibile di approfondimenti nelle discipline psicologiche sin dalla laurea triennale.

Il corso di laurea, inoltre, comprende una serie di laboratori finalizzati all'acquisizione delle teorie e metodologie di base necessarie per l'avvio all'accesso della professione, CFU a scelta dello studente e una prova finale.

L'erogazione degli insegnamenti si basa su metodi convenzionali con lezioni frontali, seminari ed esercitazioni pratiche. Le verifiche di apprendimento (esami) saranno anch'esse di tipo convenzionale come interrogazioni orali, prove scritte e test a risposta multipla, il tutto nel rispetto della libera deliberazione delle e dei docenti titolari degli insegnamenti. Nelle pagine web dei singoli insegnamenti sono riportati i dettagli relativi alle modalità della verifica dell'apprendimento per ogni singolo insegnamento.
La specificazione dell'organizzazione del corso in termini di esami e di crediti erogati per le varie attività è riportata nel Regolamento didattico del Corso di Studio

Questionario e social

Condividi su: