Informazioni sul corso

Seleziona l'Anno Accademico:     2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022 2022/2023
Ordinamento
ECONOMIA, FINANZA E POLITICHE PUBBLICHE  
Durata
2   Anni  
Crediti
120  
Tipo di Corso
Corso di Laurea Magistrale  
Normativa
D.M. 270/2004  
Classe di Laurea
LM-56 - Classe delle lauree magistrali in Scienze dell'economia
Tipo di Accesso
Accesso Libero 
Sedi Didattiche
Cagliari - Università degli Studi 
Sito del Corso
Accedi alla pagina web del Corso 
Elenco Insegnamenti per Percorso/Curriculum
Economia e Mercati Finanziari - Ordinamento 2017
Economia e Politiche Pubbliche - Ordinamento 2017
PERCORSO COMUNE - Ordinamento 2017


Requisiti di accesso


Titoli
 
Un'opzione a scelta tra le seguenti
1. - Laurea di Primo Livello (triennale) - in ipotesi
2. - Laurea ante riforma (vecchio ordinamento)
3. - Laurea Specialistica
4. - Laurea Magistrale
5. - Titolo straniero


Coordinatore
ALESSIO MORO
amoro@unica.it


Date e Scadenze


Leggi il Manifesto generale degli studi

Contribuzione studentesca


Leggi il Regolamento contribuzione studentesca

Tassa per la partecipazione ai test di ammissione ai Corsi di studio Euro 23,05
Studenti in corso - Contributo onnicomprensivo annuale da Euro 273,50 a Euro 2.932,65 in funzione dell'ISEE e dei CFU acquisiti
Studenti fuori corso - Contributo onnicomprensivo annuale da Euro 287,18 a Euro 4.498,98 in funzione dell'ISEE, dell'anno di fuori corso e dei CFU acquisiti
Imposta di bollo Euro 16
Tassa regionale ERSU per reddito complessivo familiare superiore a Euro 25.000 Euro 140
Sono previsti esoneri totali dal pagamento delle tasse o parziali (contributo calmierato e riduzioni), indicati nel Regolamento contribuzione studentesca che è opportuno consultare.

Informazioni generali


Status professionale conferito dal titolo

Economista in grado di svolgere attività professionali di alto livello. Può ricoprire posizioni di responsabilità in organismi ed enti pubblici nazionali e internazionali, in imprese e intermediari finanziari e in centri di ricerca pubblici o privati. Può inoltre accedere ai percorsi di dottorato di ricerca in economia e scienze sociali.
Il corso di studi è teso a formare economisti in grado di concorrere a ruoli di alta responsabilità presso enti privati e pubbliche amministrazioni sia locali che nazionali e internazionali. Il primo percorso forma figure professionali che trovano possibilità di inserimento nell’ambito dell’intermediazione finanziaria, nell’area finanza delle imprese, nell’analisi dei mercati finanziari, e come esperti di strumenti finanziari nell’ambito sempre più importante, dell’approvvigionamento finanziario degli organismi pubblici. Il secondo percorso forma una figura professionale di economista applicato, che può lavorare come consulente esterno, sia come esperto indipendente, sia come dipendente di strutture private, in grado di rispondere alle istituzioni che vogliono disegnare e monitorare le loro politiche di intervento in ambito economico e sapere se queste raggiungono gli obiettivi a cui sono destinate.

In dettaglio, le figure professionali formate dal corso di laurea possono trovare sbocchi occupazionali nei seguenti ambiti lavorativi:
- economista specializzato in mercati finanziari impiegato presso banche e società finanziarie;
- Funzionario in autorità di vigilanza e controllo dei mercati finanziari;
- economista libero professionista che fornisce prestazioni di consulenza al settore pubblico e privato;
- funzionario della carriera direttiva dei ministeri economici e finanziari e delle politiche sociali e in generale della P.A.;
- funzionario impegnato nelle attività di analisi, valutazione, monitoraggio di investimenti e politiche pubbliche presso enti locali, amministrazione centrale e istituzioni internazionali;
- impiego nella P.A. centrale e periferica come figura di supporto e consulenza decisionale alla direzione;
- esperto di programmazione del territorio;
- economista in organizzazioni pubbliche e think tank nazionali ed internazionali;
- ricercatore presso Università e altri enti di ricerca economica.

Caratteristiche prova finale

La prova finale consiste nella stesura e nella discussione di un elaborato che possieda elementi di originalità di carattere teorico e/o empirico avente per oggetto un argomento riconducibile, almeno in modo prevalente, alle discipline economiche. Lo studente deve condurre il lavoro in modo autonomo sotto la guida di uno o più docenti e può redigere e discutere la tesi anche in lingua inglese.
La metodologia di analisi adottata deve essere adeguata agli standard accettati nelle discipline di riferimento del corso di laurea magistrale. Metodologie proprie di diversi ambiti disciplinari possono essere utilizzate in modo strumentale rispetto al tema comunque economico della tesi.
Nel lavoro di tesi lo studente deve dimostrare di saper raccogliere una documentazione esauriente, di saper affrontare temi complessi con rigore scientifico e chiarezza espositiva. L'elaborato dovrà contenere una bibliografia completa e, dove appropriato, una descrizione dei metodi e delle tecniche usate nella ricerca. Lo studente deve inoltre dimostrare una conoscenza soddisfacente della letteratura di riferimento.

Conoscenze richieste per l'accesso

Il Corso di LM in Economia, Finanza e Politiche Pubbliche (EFPP) non è a numero programmato. Requisito d'accesso alla laurea magistrale è il possesso della laurea o del diploma universitario di durata triennale, ovvero di altro titolo di studio conseguito all'estero riconosciuto idoneo, oppure di una laurea relativa al previgente ordinamento quadriennale.
Più specificamente, è necessario possedere un Diploma di laurea appartenente alla classe 17 o alla classe 28 (secondo la classificazione del DM 509/99) o alle classi L-18 o L-33 (secondo la classificazione del DM 270/04), ovvero altro titolo di studio equipollente.
Per i laureati di altre classi viene valutato il curriculum relativamente ai contenuti di base delle discipline economico-politiche, matematico-statistiche, economico-aziendali e dei principi e degli istituti giuridici.
La verifica dell'adeguatezza della personale preparazione tiene conto del voto di laurea e può avvenire sia in forma scritta che orale, secondo le modalità indicate nel Regolamento didattico del Corso di Studio.
La verifica del possesso dei requisiti curriculari e/o delle conoscenze e competenze richieste, nonché dell'adeguatezza della personale preparazione, è demandata ad una apposita commissione.
I requisiti curriculari e le modalità di verifica della personale preparazione sono indicati nel Regolamento didattico del Corso di Studio, pubblicato sul sito.

Lingua/e ufficiali di insegnamento e di accertamento della preparazione

ITALIANO, INGLESE

Sbocchi occupazionali e professionali previsti per i laureati

Economista in grado di svolgere attività professionali di alto livello. Può ricoprire posizioni di responsabilità in organismi ed enti pubblici nazionali e internazionali, in imprese e intermediari finanziari e in centri di ricerca pubblici o privati. Può inoltre accedere ai percorsi di dottorato di ricerca in economia e scienze sociali.
Il corso di studi è teso a formare economisti in grado di concorrere a ruoli di alta responsabilità presso enti privati e pubbliche amministrazioni sia locali che nazionali e internazionali. Il primo percorso forma figure professionali che trovano possibilità di inserimento nell’ambito dell’intermediazione finanziaria, nell’area finanza delle imprese, nell’analisi dei mercati finanziari, e come esperti di strumenti finanziari nell’ambito sempre più importante, dell’approvvigionamento finanziario degli organismi pubblici. Il secondo percorso forma una figura professionale di economista applicato, che può lavorare come consulente esterno, sia come esperto indipendente, sia come dipendente di strutture private, in grado di rispondere alle istituzioni che vogliono disegnare e monitorare le loro politiche di intervento in ambito economico e sapere se queste raggiungono gli obiettivi a cui sono destinate.

In dettaglio, le figure professionali formate dal corso di laurea possono trovare sbocchi occupazionali nei seguenti ambiti lavorativi:
- economista specializzato in mercati finanziari impiegato presso banche e società finanziarie;
- Funzionario in autorità di vigilanza e controllo dei mercati finanziari;
- economista libero professionista che fornisce prestazioni di consulenza al settore pubblico e privato;
- funzionario della carriera direttiva dei ministeri economici e finanziari e delle politiche sociali e in generale della P.A.;
- funzionario impegnato nelle attività di analisi, valutazione, monitoraggio di investimenti e politiche pubbliche presso enti locali, amministrazione centrale e istituzioni internazionali;
- impiego nella P.A. centrale e periferica come figura di supporto e consulenza decisionale alla direzione;
- esperto di programmazione del territorio;
- economista in organizzazioni pubbliche e think tank nazionali ed internazionali;
- ricercatore presso Università e altri enti di ricerca economica.

Conoscenza e comprensione

Area Economica
Al termine del percorso formativo, il laureato magistrale in Economia, Finanza e Politiche Pubbliche avrà acquisito conoscenze approfondite e capacità di comprensione:

- dei modelli avanzati di analisi del funzionamento del sistema economico;
- delle metodologie quantitative quale strumento per l'interpretazione dei fenomeni economici;
- del funzionamento dei mercati finanziari;
- dei modelli che analizzano le decisioni finanziarie individuali e delle organizzazioni;
- delle strategie di intervento in ambito pubblico in economia;
- delle metodologie di valutazione dell'efficacia delle politiche pubbliche.


Area Aziendale
Al termine del percorso formativo, il laureato magistrale in Economia, Finanza e Politiche Pubbliche avrà acquisito conoscenze e capacità di comprensione:

- degli strumenti di finanziamento delle imprese e delle amministrazioni pubbliche;
- dei principali metodi, strumenti e tecniche nell'ambito della pianificazione, organizzazione, monitoraggio e controllo e chiusura dei progetti sia in ambito privato che pubblico;
- del funzionamento del sistema informativo contabile degli enti locali e della contabilità pubblica.


Area Quantitativa
Al termine del percorso formativo, il laureato magistrale in Economia, Finanza e Politiche Pubbliche avrà acquisito conoscenze avanzate e capacità di comprensione:

- dei modelli di analisi quantitativa dei fenomeni economici e finanziari (metodi statistici ed econometrici);
- delle modalità di gestione dei dataset per la produzione di analisi in ambito socio-economico.

Area Giuridica
Al termine del percorso formativo, il laureato magistrale in Economia, Finanza e Politiche Pubbliche avrà acquisito conoscenze e capacità di comprensione:

- del funzionamento del mercato, degli intermediari finanziari e degli enti emittenti;
- delle regole delle istituzioni internazionali in ambito di regolazione e gestione degli aspetti commerciali e finanziari.
- dei vincoli e delle opportunità legate alla normativa vigente in materia di mercati finanziari;

Area linguistica
Al termine del percorso formativo, il laureato magistrale in Economia, Finanza e Politiche Pubbliche avrà acquisito conoscenze avanzate della lingua inglese, del suo uso e della suo lessico in ambito economico-finanziario.

Capacità di apprendimento

L'approfondimento teorico/formale cui il laureato magistrale in EFPP è stato esposto nel proprio percorso formativo, lo rende in grado di aggiornarsi autonomamente e con grande efficacia sui più recenti sviluppi disciplinari e sulle metodiche prevalenti nel proprio campo di specializzazione. Le numerose attività didattiche che sviluppano le capacità di problem solving e di lavoro in autonomia consentono di acquisire gli strumenti per curare, con facilità e immediatezza, il proprio inserimento in contesti nuovi e innovativi e di affrontare in modo autonomo ed efficace, nella vita professionale o negli studi successivi, l'ulteriore approfondimento dei temi di interesse o l'apprendimento di altre competenze. Tali capacità di apprendimento vengono verificate lungo il corso degli studi, la partecipazione attiva alle attività formative e la stesura della prova finale.

Abilità comunicative

Il laureato magistrale in EFPP possiede abilità comunicative nel trasmettere le proprie idee e conclusioni nei diversi ambiti di specializzazione. Tali abilità sono coltivate e verificate nel corso degli insegnamenti e relative prove d'esame, che sollecitano un coinvolgimento diretto dello studente attraverso la preparazione di presentazioni individuali o di gruppo e/o di relazioni da discutere con il docente e i propri colleghi. Tali abilità sono inoltre acquisite e verificate durante il lavoro di preparazione e presentazione della tesi di laurea magistrale, importante momento di formazione e crescita, nel quale il laureando mette in gioco le proprie conoscenze e capacità al fine di elaborare e comunicare un contributo di ricerca solido e originale. Gli insegnamenti erogati in inglese concorrono infine ad affinare le capacità comunicative in lingua straniera.

Autonomia di giudizio

Gli insegnamenti impartiti nel corso di studi in EFPP si propongono di stimolare nello studente autonomia di giudizio. Lo studente deve essere in grado di raccogliere, elaborare ed analizzare dati di rilevanza economica, di saperli interpretare attraverso l'uso dei più adeguati strumenti statistici ed econometrici, e di saperli impiegare per offrire risposte tecniche adeguate a problemi economici complessi, redigere analisi dettagliate, costruire scenari e previsioni a livello micro e macroeconomico. La pluralità dei temi affrontati e delle discipline trattate consente allo studente l'inserimento delle specifiche tematiche economiche nell'ambito di un più ampio contesto sociale e politico.
Le attività di esercitazione, la partecipazione a lavori di gruppo, la stesura di elaborati personali nonché la preparazione della prova finale, offriranno occasioni significative per sviluppare competenze argomentative autonome, per rafforzare le capacità di giudizio e decisionali e per verificarne l’effettiva acquisizione da parte dello studente.

Capacità di applicare conoscenza e comprensione

Area Economica
Al termine del percorso formativo, il laureato magistrale in Economia, Finanza e Politiche Pubbliche sarà in grado di applicare le proprie conoscenze per:

- prezzare le diverse tipologie di attività finanziarie;
- stimare quantitativamente il rischio finanziario associato a singoli titoli e/o portafogli;
- valutare le posizioni finanziarie di istituzioni creditizie e società di intermediazione mobiliare;
- valutare politiche e piani di intervento pubblico;
- applicare i principali metodi di ricerca impiegati nello studio delle istituzioni economiche e nella formulazione delle politiche pubbliche;
- analizzare e interpretare i contesti territoriali.


Area Aziendale
Al termine del percorso formativo, il laureato magistrale in Economia, Finanza e Politiche Pubbliche sarà in grado di:

- applicare i principi dell'ottimizzazione finanziaria delle imprese;
- applicare i principali strumenti di gestione di un progetto complesso;
- gestire gli strumenti di finanza innovativa e le loro modalità di contabilizzazione nei bilanci delle aziende pubbliche;
- analizzare la struttura degli incentivi delle controparti coinvolte in un contratto finanziario.

Area Quantitativa
Al termine del percorso formativo, il laureato magistrale in Economia, Finanza e Politiche Pubbliche sarà in grado di:

- applicare le metodologie econometriche appropriate per testare proposizioni diverse e discriminare tra ipotesi e modelli alternativi;
- determinare i prezzi delle attività finanziarie;
- stimare quantitativamente il rischio finanziario associato a singoli titoli e/o portafogli;
- valutare le posizioni finanziarie di istituzioni creditizie, società di intermediazione mobiliare;
- descrivere e catalogare i fenomeni economici e le relative regolarità empiriche;
- gestire banche dati di ambito socio-economico con caratteristiche differenti (serie storiche, cross-section, dati panel);
- valutare quantitativamente l'efficacia delle politiche pubbliche.

Area Giuridica
Al termine del percorso formativo, il laureato magistrale in Economia, Finanza e Politiche Pubbliche sarà in grado di applicare le proprie conoscenze per:

- interpretare le regole generali che disciplinano i mercati finanziari e la regolazione e gestione degli aspetti commerciali a livello internazionale;
- aggiornarsi autonomamente sugli sviluppi normativi recenti.


Area linguistica
Al termine del percorso formativo, il laureato magistrale in Economia, Finanza e Politiche Pubbliche sarà in grado di:

- leggere e comprendere testi, articoli e documenti di natura economico-finanziaria in lingua inglese;
- comprendere lezioni, conferenze o seminari in lingua inglese su argomenti e temi economici;
- redigere testi e presentazioni in lingua inglese;
- produrre un discorso orale chiaro e sostenere il proprio punto di vista in lingua inglese su argomenti di ambito economico-finanziario.

Competenze associate alla funzione

Economista in grado di svolgere attività professionali di alto livello. Può ricoprire posizioni di responsabilità in organismi ed enti pubblici nazionali e internazionali, in imprese e intermediari finanziari e in centri di ricerca pubblici o privati. Può inoltre accedere ai percorsi di dottorato di ricerca in economia e scienze sociali.
Il laureato è un economista che ha acquisito le seguenti competenze:
- sa analizzare un problema di natura economica e finanziaria e sa proporre soluzioni appropriate;
- è in grado di individuare gli strumenti appropriati relativamente agli obiettivi fissati;
- è in grado di individuare e accedere alle principali fonti di dati e informazioni economiche e di gestire banche dati complesse;
- conosce e sa utilizzare programmi informatici per l’archiviazione e l’elaborazione statistica per effettuare analisi quantitative di livello;
- ha capacità comunicative volte ad affrontare una presentazione anche in lingua inglese di fronte a un pubblico sia di specialisti che di non specialisti della materia;
- è in grado di redigere documenti anche in lingua inglese in ambito economico-finanziario;
- è in grado di lavorare in gruppo e di coordinare un gruppo di lavoro motivando adeguatamente i partecipanti;
- ha capacità in ambito organizzativo e di pianificazione;
- Possiede autonomia di giudizio.

Funzione in contesto di lavoro

Economista in grado di svolgere attività professionali di alto livello. Può ricoprire posizioni di responsabilità in organismi ed enti pubblici nazionali e internazionali, in imprese e intermediari finanziari e in centri di ricerca pubblici o privati. Può inoltre accedere ai percorsi di dottorato di ricerca in economia e scienze sociali.
- È responsabile di incarichi decisionali a livello dirigenziale in ambito economico e finanziario;
- Coordina e dirige gruppi di lavoro su tematiche economiche e finanziarie;
- Fornisce consulenza su tematiche economiche e finanziarie;
- Effettua analisi in ambito economico presso istituti di ricerca e think tank;
- Gestisce i rapporti con amministrazioni pubbliche, policy maker e investor;
- Predispone analisi di valutazione di impatto delle politiche pubbliche;
- Predispone analisi di programmazione territoriale;
- Gestisce e valuta progetti di investimento in ambito pubblico e privato.

Descrizione obiettivi formativi specifici

Il Corso di laurea magistrale in Economia, Finanza e Politiche Pubbliche (EFPP) si propone di formare un laureato di alto profilo scientifico, culturale e professionale in grado di utilizzare le metodologie della scienza economica e dell'analisi quantitativa per inserirsi, con elevate competenze, nel mercato del lavoro locale, nazionale e internazionale. In questa ottica, il laureato avrà acquisito una elevata padronanza degli strumenti propri dell'analisi economica, a cui affiancherà una robusta preparazione in termini di strumenti di investigazione matematico-statistici e avrà raggiunto un adeguato livello di competenze linguistiche. Il laureato sarà inoltre in grado di acquisire ed elaborare autonomamente le informazioni necessarie per interpretare i principali fenomeni micro e macro-economici e per affrontare problematiche di carattere economico-finanziario. Egli avrà sviluppato un'attitudine sia al lavoro di gruppo che individuale e sarà in grado di comunicare le informazioni e i risultati delle proprie analisi sia agli specialisti che ai non specialisti della materia. Possiederà infine gli strumenti cognitivi per lo sviluppo e l'aggiornamento continuo delle conoscenze acquisite.

Il corso EFPP prevede un nucleo di insegnamenti comuni con una serie di obiettivi formativi identificabili. In particolare, tutti i laureati avranno la possibilità di completare, sviluppare e approfondire le proprie capacità:
1) di analisi teorica micro e macroeconomica sui temi dell'economia della crescita e della globalizzazione, sul funzionamento dei mercati, sui risultati di efficienza e sull'economia dell'informazione;
2) di analisi di dati economici;
3) di gestione dei progetti di investimento;
4) di gestione finanziaria nelle amministrazioni pubbliche;
5) linguistiche, attraverso l'acquisizione di cfu dedicati all'apprendimento della lingua inglese.

Su questo nucleo lo studente innesta gli insegnamenti previsti dal suo piano degli studi che, secondo la sua scelta tra due percorsi specifici, gli consentiranno di sviluppare:

a) conoscenze specialistiche per determinare adeguatamente il prezzo delle diverse tipologie di attività finanziarie, stimare quantitativamente il rischio finanziario associato a singoli titoli e/o portafogli, valutare le posizioni finanziarie di istituzioni creditizie e società di intermediazione mobiliare;
analizzare e interpretare la struttura degli incentivi delle diverse controparti di un contratto finanziario (investitori/creditori e imprenditori/debitori).

b) conoscenze specialistiche per analizzare e interpretare i contesti socio-economici per la programmazione e la valutazione degli effetti delle politiche, per la programmazione e valutazione dei progetti di investimento , per la creazione e gestione di banche dati complesse, per la gestione delle interazioni che possono stabilirsi tra attività economiche e risorse ambientali e per interpretare e gestire i problemi di governo delle amministrazioni e istituzioni pubbliche anche internazionali.

Il percorso formativo comune prevede inoltre lo svolgimento di un tirocinio presso enti privati e pubbliche amministrazioni. Oltre ai crediti specifici dedicati, l'approfondimento delle conoscenze linguistiche avviene attraverso l'uso di materiale didattico in lingua inglese e la frequenza di corsi impartiti interamente in lingua inglese.

Nell'ambito delle scelte libere previste nel piano di studi, lo studente potrà poi privilegiare i temi e le aree che più lo hanno interessato e stimolato. Il percorso formativo si conclude con la preparazione e la discussione di una tesi di laurea elaborata dal candidato scritta sotto la supervisione di uno o più docenti. Anche la tesi di laurea può essere scritta in lingua inglese.

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie