Seleziona l'Anno Accademico:     2017/2018 2018/2019 2019/2020 2020/2021 2021/2022 2022/2023
Docente
IVAN ETZO (Tit.)
Periodo
Secondo Semestre 
Modalità d'Erogazione
Convenzionale 
Lingua Insegnamento
ITALIANO 



Informazioni aggiuntive

Corso Percorso CFU Durata(h)
[11/75]  ECONOMIA E GESTIONE AZIENDALE [75/55 - Ord. 2017]  ECONOMIA E GESTIONE DEI SERVIZI TURISTICI 9 54

Obiettivi

Il corso si propone di fornire allo studente gli strumenti fondamentali dell’analisi economica validi per la comprensione dei meccanismi complessi che regolano il funzionamento dei mercati turistici. Al termine del corso lo studente deve possedere la conoscenza dei principi economici alla base del funzionamento del mercato turistico, la capacità di utilizzare gli strumenti teorici per l’analisi delle problematiche reali, la sensibilità verso le tematiche ambientali e di sviluppo sostenibile, in genere.
Coerentemente con gli obiettivi formativi del Corso di Laurea in Economia e Gestione Aziendale, indirizzo in Economia e Gestione dei Servizi Turistici, i risultati dell’apprendimento attesi sono altresì declinabili in base a tutti i Descrittori di Dublino, secondo lo schema seguente:
1) Conoscenza e capacità di comprensione. Al termine del corso lo studente conosce l’applicazione, all'analisi del fenomeno turistico, dei modelli microeconomici e macroeconomici più noti in letteratura ed è in grado di comprendere attraverso quali meccanismi il turismo possa influenzare il sistema economico. Tali conoscenze e capacità di comprensione metteranno lo studente nelle condizioni di approfondire temi d’avanguardia nel proprio campo di studio, grazie al supporto di materiale di studio aggiuntivo rispetto al libro di testo;
2) Capacità di applicare conoscenza e comprensione. Al termine del corso lo studente è capace di applicare i modelli studiati all’analisi della domanda e dell'offerta di beni e servizi turistici. Alla luce di tali modelli, egli è in grado, altresì, di comprendere le dinamiche reali in atto, può sostenere argomentazioni per risolvere problemi nel proprio campo di studi e sa valutare in quale misura il turismo possa influenzare il sistema economico;
3) Autonomia di giudizio. Al termine del corso lo studente è in grado di raccogliere e interpretare i dati utili a determinare giudizi autonomi, sa ricercare nessi di causalità tra fenomeni e sa porre a confronto realtà differenti. Egli è in grado di confrontare il peso delle determinanti della domanda turistica e può identificare e analizzare le strategie delle imprese turistiche. E’ inoltre in grado di formulare giudizi di valutazione delle principali politiche turistiche di una destinazione.
4) Abilità comunicative. Al termine del corso lo studente è capace di comunicare dati e informazioni, discutere le proprie idee, sollevare problemi e proporre soluzioni riguardanti gli aspetti micro e macroeconomici del fenomeno turistico. Lo studente è altresì in grado di articolare e strutturare con rigore e precisione il discorso sulle tematiche analizzate.
5) Capacità di apprendimento. Al termine del corso lo studente ha perfezionato la propria capacità di apprendimento utile per il prosieguo della carriera accademica e professionale.

Prerequisiti

Per frequentare proficuamente l’insegnamento lo studente deve conoscere le nozioni di base di micro e macroeconomia appresi nell'insegnamento di Economia politica, padroneggiare l’uso dei grafici e possedere conoscenze base di matematica generale, compreso il calcolo delle derivate elementari.

Contenuti

1. Introduzione all’economia del turismo
2. Il turismo nell’economia nazionale
3. La domanda turistica
4. Analisi microeconomica del turismo
4.1. I modelli economici sulle scelte del turista-consumatore
4.2. Il turista autoproduttore
4.3. L’acquisto di beni durevoli

5. L'analisi della produzione
5.1. Il prodotto turistico
5.2. L’analisi economica della stagionalità
5.3. Le imprese di produzione di beni e servizi turistici
6. I mercati turistici
6.1. Forme di mercato
6.2. Differenziazione di prodotto
6.3. Turismo ed economia dell’informazione
7. Analisi macroeconomica del turismo
7.1. Turismo ed economia regionale
7.1.1. Il moltiplicatore della spesa turistica
7.1.2. Turismo e sviluppo: potenzialità e criticità
7.2. Il turismo internazionale: flussi reali e flussi monetari
8. L’intervento dello Stato e l’organizzazione pubblica del turismo
9. Il turismo sostenibile
10. Attività di didattica laboratoriale

Metodi Didattici

L’insegnamento si sviluppa per un totale di 54 ore di didattica frontale.
Le 54 ore relative sono suddivise in 42 ore di didattica tradizionale e 12 ore di didattica laboratoriale. La didattica laboratoriale consiste in attività guidate volte al reperimento di dati turistici, alla loro elaborazione mirata alla costruzione di appropriati indicatori statistici, alla rappresentazione tramite grafici e tabelle, ed infine all’interpretazione con discussione dei risultati.

Verifica dell'apprendimento

a1) Modalità con prova intera (durata: 90 minuti)

L’esame consiste in una prova scritta composta da 3 quesiti con risposta aperta così strutturati:

- il Quesito 1 è volto alla verifica della conoscenza e capacità di comprensione così come declinate negli obiettivi formativi
secondo la logica dei Descrittori di Dublino;
- il Quesito 2 è volto alla verifica della capacità di applicare conoscenza e comprensione così come declinate negli obiettivi
formativi secondo la logica dei Descrittori di Dublino;
- il Quesito 3 è volto alla verifica dell’autonomia di giudizio, dell’abilità comunicative e della capacità di apprendimento.


a2) Modalità con attività integrativa (durata: 60 minuti) [solo appelli di giugno e luglio]

Per coloro che frequentano è prevista, la possibilità di svolgere un’attività integrativa da valutarsi ai fini del punteggio finale.
L’attività consiste nella raccolta ed elaborazione dei dati relativi ad uno o più fenomeni turistici, alla costruzioni di indicatori del turismo e alla loro rappresentazione mediante grafici e tabelle finalizzati alla redazione di un rapporto sintetico. Costituisce, altresì, oggetto di valutazione anche la presentazione in aula dei principali risultati.

Questa attività sostituisce il Quesito 3.

Poichè tale attività è volta alla verifica dell’autonomia di giudizio, dell’abilità comunicative e della capacità di apprendimento, coloro che la svolgono non dovranno rispondere al quesito 3 in quanto già valutati.

Regole per la valutazione

- Quesito 1: punteggio massimo 10/30;
- Quesito 2: punteggio massimo 10/30;
- Quesito 3, sostituito da relazione dove presente: punteggio massimo 10/30.


Modalità di formulazione del giudizio

Sulla base dei punteggi massimi previsti per i diversi quesiti, l’intervallo di attribuzione del voto finale va:

- dai 18/30: per un livello di conoscenza elementare della materia, ovvero quando lo studente riesce solo a inquadrare la tematica nell’ottica economica richiesta, sa impostare almeno gli elementi base dei modelli economici e/o dei grafici utili all’analisi del fenomeno turistico e sviluppa l’elaborato scritto con una padronanza di linguaggio appena sufficiente;

- ai 30/30, con eventuale lode, se lo studente saprà sistematizzare in maniera logica e coerente le conoscenze che si presuppone abbia acquisito durante il corso e saprà supportare l’analisi con una eccellente elaborazione grafica e dell’algebra dei concetti espressi e un’adeguata padronanza di linguaggio tecnico ed economico.

*** VARIAZIONI PROVA D’ESAME DURANTE IL PERIODO DI EMERGENZA SANITARIA ***

Salvo diverse disposizioni delle competenti Autorità riguardanti le modalità di svolgimento degli esami di profitto, durante il periodo di emergenza sanitaria dovuta al COVID-19 le prove finali saranno così strutturate:

1. Una o più batterie di test con domande a risposta obbligata e domande a risposta aperta

2. Colloquio telematico

Tramite Esse3 saranno comunicati, prima data e ora per l’effettuazione delle prove sub 1 e il calendario delle prove sub 2.

Per lo svolgimento del test sarà utilizzato il software Moodle mediante la piattaforma Elearning.unica.it (https://elearning.unica.it/) alla quale si accede con le proprie credenziali dell’area Esse3. Per il primo accesso si consiglia di seguire le indicazioni contenute nella “Guida Moodle studenti” scaricabile al seguente link: https://www.unica.it/unica/protected/225607/0/def/ref/GNC225606/
Una volta effettuato l’accesso alla piattaforma Elearning.unica.it è necessario iscriversi al corso di “Economia del Turismo” presente all’interno della piattaforma stessa.
Gli studenti sono pregati di iscriversi quanto prima al corso presente sulla piattaforma Elearning.unica.it.
***

Testi

G. Candela e P. Figini, Economia del turismo e delle destinazioni, seconda edizione, McGraw-Hill, Milano, 2010.

Altre Informazioni

Il corso è attivo sulla piattaforma Moodle (https://elearning.unica.it/). Tutto il materiale didattico sarà reso disponibile agli studenti su Moodle, nella pagina dedicata del corso di “Economia del Turismo”.
Gli studenti sono pregati di iscriversi quanto prima al corso presente sulla piattaforma Elearning.unica.it.

Per il primo accesso a Moodle si consiglia di seguire le indicazioni contenute nella “Guida Moodle studenti” scaricabile al seguente link: https://www.unica.it/unica/protected/225607/0/def/ref/GNC225606/

Questionario e social

Condividi su:
Impostazioni cookie